Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Le frane in Piemonte

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

Le frane sono fenomeni molto diffusi in Piemonte; gli inventari regionali ne individuano circa 35000

Frana planare in località Case Bruciate a Murazzano. Novembre 1994

La parola “frana” indica sia il movimento, lungo un versante, di suolo e roccia sotto l’effetto della gravità sia il corpo geologico che rappresenta il prodotto di tale movimento. In altri termini il termine frana può indicare sia un “evento” (la caduta di una frana ha interrotto la strada…) sia un “oggetto” geologico permanente (il paese di … è costruito sopra una frana).

Le frane sono fenomeni diffusi in qualsiasi ambito montano o collinare e, in molti contesti, rappresentano uno dei fenomeni che maggiormente concorrono alla modellazione del territorio e del paesaggio.

Nel 2007 il progetto IFFI (Inventario dei Fenomeni Franosi in Italia), coordinato da ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) ha prodotto un censimento delle frane a scala nazionale; sono stati censiti circa 470.000 fenomeni, dei quali circa 35.000 sul territorio Piemontese. Il Rapporto sulle Frane in Italia, descrive dettagliatamente il progetto e, al capitolo 5, propone l’analisi del dissesto da frana in Piemonte, sia dal punto di vista della tipologia dei fenomeni sia dal punto di vista della distribuzione degli stessi. Nel complesso, in Piemonte circa il 15 % del territorio montano e collinare è interessato da fenomeni di frana; tale percentuale è perfettamente analoga a quella delle altre regioni alpine, italiane o estere (Svizzera, Francia, Austria).

Dopo il termine del progetto IFFI Arpa Piemonte ha provveduto a aggiornarne le risultanze per il Piemonte tramite il SIFRAP (Sistema Informativo delle Frane in Piemonte). La stessa Arpa ha redatto approfondimenti di dettaglio su numerosi fenomeni franosi, oltre 500, tramite descrizioni di II° o di III° livello.

Il DISUW è una piattaforma web che permette, per il Piemonte, di consultare la cartografie del PAI (Piano Stralcio per l'Assetto Idrogeologico del bacino del Po), che includono frane, zone inondabili, fenomeni in conoide alluvionale e valanghe.

Ulteriori informazioni circa Ia distribuzione dei fenomeni franosi, intesi come “eventi”, si trovano sulla Banca Dati Eventi, gestita da Arpa e realizzate congiuntamente da Regione, Arpa e Città Metropolitana di Torino tramite il progetto europeo Interreg Alcotra Risknet.

Oltre 250 frane, in Piemonte, sono dotate di un sistema di monitoraggio (vedi scheda informativa “monotoraggio frane”).

Sul sito della Regione Piemonte sono disponibili tutti i Rapporti di Evento relativamente ad eventi alluvionali in Piemonte dal 1978. I rapporti includono anche descrizioni delle frane sviluppatesi nel corso dei vari eventi.

Ulteriori informazioni circa le frane sono contenute nel Piano Regolatore Generale Comunale (spesso disponibile sui siti istituzionali dei vari comuni) e nel Piano di Protezione Civile Comunale.

A chi segnalare le frane ?

Il cittadino che intendesse segnalare situazioni di frana deve rivolgere la richiesta al Sindaco del Comune che, ai sensi del D.Lgsl. 2 gennaio 2018, n. 1 (Codice della protezione civile), è autorità territoriale di protezione civile. Il Sindaco valuterà se richedere o meno l’intervento dei Servizi Tecnici Regionali.

Contatti

Riferimento
Settore Gelogico
Indirizzo
C.so Bolzano, 44 - 10121 Torino
Telefono
011.4321270
Fax
011.4325188
Email
geologico@regione.piemonte.it
PEC
geologico@cert.regione.piemonte.it
The website encountered an unexpected error. Please try again later.