Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Start up innovative: le nuove misure di sostegno della Regione Piemonte

Rivolto a
Cittadini
Imprese e liberi professionisti

 5 ottobre 2023 - Avviso di procedura presso Finpiemonte -

E' pubblicato sul B.U.R. n. 40 del 05.10.2023 l'Avviso per la presentazione di proposte progettuali per la realizzazione degli “Interventi di sostegno alla nascita delle start up” Periodo 2023-2024 .

Testo integrale dell'Avviso reperibile anche sul sito della Regione Piemonte Avviso

Avviso e modulistica per la presentazione delle istanze e delle proposte progettuali sono pubblicati sul sito di Finpiemonte

Lo sportello di presentazione delle domande a partire dal 6 ottobre 2023 è aperto fino a esaurimento delle risorse.

L'Avviso prevede la realizzazione di interventi di sostegno alla nascita delle start up volti a valorizzare le competenze formate dagli incubatori certificati. Si tratta quindi di interventi che associano alla finalità di politica attiva del lavoro quella di sostegno alla competitività, concorrendo anche al raggiungimento di un’Europa più innovativa.

Con la procedura ad evidenza pubblica saranno selezionate, fino ad esaurimento fondi, le proposte progettuali per il sostegno alla creazione di start up innovative per il periodo 2023-2024; le proposte saranno presentate dagli incubatori certificati, iscritti nell’“Elenco aggiornato di soggetti specializzati nella realizzazione di Servizi di sostegno alla creazione delle start up innovative sul territorio piemontese” approvato dalla determinazione dirigenziale n. 68 del 17.02.2023; in esito alla procedura i soggetti proponenti - in forma singola o in Associazione temporanea d’Impresa o di scopo (ATI/ATS) - riceveranno la concessione di una sovvenzione per la realizzazione del progetto approvato.

La Regione Piemonte ha da molti anni un preciso impegno nella filiera che porta dalla ricerca alla nascita delle nuove start up innovative

Dapprima le attività e gli interventi si sono concretizzati in un percorso completo di sostegno: dallo stimolo dell’attitudine della capacità imprenditoriale dei ricercatori di provenienza accademica, all’accompagnamento volto a trasformare un’idea innovativa in un progetto imprenditoriale concreto, fino al sostegno alla nascita della start up innovativa e alle sue prime fasi di attività.

Con la programmazione del Fondo sociale europeo 2014-2020, la Regione Piemonte aveva previsto la realizzazione del progetto “Servizi di sostegno alle start up innovative” impegnando, nel periodo 2015/2020, risorse complessive pari a 8.548.000,00 euro.

Nell’ambito del nuovo Programma Regionale FSE Plus 2021-2027, la Giunta Regionale, con atto n. 6-7232 del 17 luglio 2023, ha approvato l'Atto di IndirizzoInterventi di sostegno alla nascita delle start up”, per gli anni 2023-2024, destinando risorse per 5 milioni di euro.

Tali interventi si pongono in continuità con il progetto “Servizi di sostegno alle start up innovative”, che la Regione Piemonte ha sviluppato nelle precedenti programmazioni dei fondi strutturali, con la gestione di progetti specifici in sinergia con Finpiemonte S.p.A., individuato come Organismo Intermedio per la sua mission in materia di ricerca e innovazione, e con gli incubatori certificati previsti dall’“Elenco aggiornato di soggetti specializzati nella realizzazione di Servizi di sostegno alla creazione delle start up innovative sul territorio piemontese”, (approvato con determinazione dirigenziale n. 68 del 17.02.2023, in attuazione della D.G.R. n. 19-5831 del 21.10.2022).

Gli "Interventi di sostegno alle start up", che riguardano i servizi forniti dagli incubatori certificati, si riferiscono a idee di start up innovative, con particolare attenzione alle proposte imprenditoriali ad alto contenuto di conoscenza elaborate in contesti accademici, incluse iniziative accreditate come Spin-off e/o Start-up universitarie anche con base brevettuale e, in generale, all'imprenditoria under-40 (inclusa la c.d. "student entrepreneurship") e all'imprenditoria femminile.

Soggetti target

I soggetti target a cui sono forniti i servizi sono:

  • i “ricercatori” ossia dottorandi / assegnisti / ricercatori / docenti / contrattisti / studenti con significativa attività di ricerca su un tema specifico oggetto della start up innovativa da costituire;

  • soggetti di età inferiore o eguale a 40 anni che, alla data di accoglimento del servizio, sono in possesso di un diploma di scuola superiore e con curriculum coerente con il progetto presentato;

  • soggetti di età compresa tra i 18 ed i 65 anni che propongono un progetto innovativo, disoccupati, inattivi, occupati.

    I soggetti predetti devono essere residenti o domiciliati in Piemonte.

Misure di sostegno

I Servizi di sostegno alle start up sono declinati nelle seguenti Misure:

  • Misura 5: Attività preliminari di sportello start up
  • Misura 6: Servizi di assistenza ex ante start up
  • Misura 7:Consulenza start up – Tutoraggio ed accompagnamento ex ante
  • Misura 8: Consulenza start up – Tutoraggio ed accompagnamento ex post
  • Misura 9: Sostegno finanziario a start up

Le nuove start up innovative possono operare:

  • nel settore digitale nei settori ad alta intensità di ricerca e conoscenza connotati da un elevato contenuto tecnologico
  • nel settore digitale
  • nel settore delle industrie culturali e creative

Gli output degli Interventi, che saranno finalizzati alla ripresa economica e all’irrobustimento del sistema, riguarderanno in particolare applicazioni destinate a: mobilità sostenibile, greentech, transizione digitale, tutela e prevenzione della salute umana, impatto sociale, anche attraverso nuove soluzioni nel campo dell’agrifood, dell’aerospazio e delle soluzioni avanzate per l'industria. Si intende inoltre favorire le proposte imprenditoriali che operano in ambito “green”, proponendo soluzioni per ridurre l’impatto ambientale, economico e sociale e attuando progetti per fare un uso consapevole e sostenibile delle risorse ambientali, riducendo sprechi, valorizzando gli ecosistemi e le pratiche economiche positive.

Strumenti finanziari

Le start up innovative, nate dai servizi forniti dagli incubatori, potranno essere sostenute anche finanziariamente, con il riconoscimento di una somma forfettaria a copertura delle spese relative alla costituzione e alle prime fasi di attività delle start up. Tale somma potrà essere diversificata in relazione alla caratteristiche dei partecipanti (donne, giovani tra i 18 e i 40 anni, etc).

Nel dispositivo attuativo saranno definiti, nel dettaglio, i criteri di partecipazione.

Modalità di attuazione

In attuazione dell’Atto di indirizzo regionale e del contratto di affidamento della gestione degli Interventi, Finpiemonte S.p.A., selezionerà con procedure ad evidenza pubblica fino ad esaurimento fondi:

  • le proposte progettuali dei soggetti specializzati nella realizzazione di “Interventi di sostegno alla nascita di start up innovative” sul territorio piemontese “Incubatori certificati” di cui all’Elenco regionale, aggiornato in attuazione della D.G.R n. 19-5831 del 21 ottobre 2022, della determinazione dirigenziale n. 640 del 15.11.2022 e della determinazione dirigenziale n. 68 del 17.02.2023, per la concessione di sovvenzioni a progetti, in forma singola o in Associazione temporanea d’Impresa o di scopo (ATI/ATS), di sostegno alla nascita di start up innovative per il periodo 2023-2024;
  • le domande per accedere ad attività Consulenza start up – Tutoraggio ed accompagnamento ex post (Misura 8) e per accedere al sostegno finanziario (Misura 9) a favore di start up innovative neo costituite che abbiano beneficiato dell’assistenza ex ante degli “incubatori”.
Incubatori certificati

Gli incubatori certificati che potranno candidare propri progetti sono:

- Incubatore di Impresa del Piemonte Orientale s.c.a.r.l. – Enne 3

- Incubatore del Politecnico s.c.p.a. - I3P

- Società per la gestione dell'incubatore di imprese e il trasferimento tecnologico dell'Università degli Studi di Torino Soc. Consortile – 2I3T

I soggetti target interessati a sviluppare il proprio progetto innovativo si rivolgeranno agli incubatori certificati, che saranno ammessi a realizzare gli interventi di sostegno alle start up innovative.

Contatti

Riferimento
Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro - Settore Politiche del Lavoro