Servizi per la prima infanzia: fino al 31 ottobre 2019 i Comuni possono presentare domanda di contributo

Creato il
11 Ottobre 2019

Al via le domande da parte dei Comuni singoli o associati, per ottenere i contributi a sostegno dei servizi educativi per la prima infanzia. Le istanze possono essere presentate entro il termine ultimo delle ore 23.59 del 31 ottobre 2019 unicamente tramite l’invio in posta certificata all’indirizzo PEC istruzione@cert.regione.piemonte.it

Possono presentare domanda i comuni sede di almeno un’unità di offerta autorizzata al funzionamento ai sensi degli articoli 26, 27 e 54 della L.R.1/2004, di servizi educativi quali:

  • asili nido

  • micro-nido

  • sezioni primavera

  • centri di custodia oraria

  • nidi in famiglia

Le risorse regionali e ministeriali (attribuite con successivo decreto di riparto) devono essere impiegate per

  • sostenere i costi di gestione dei servizi educativi per l’infanzia a titolarità propria (costi del personale, utenze, approvvigionamenti di beni materiali, manutenzione ordinaria, ecc.);

  • sostenere i costi di gestione dei servizi in convenzione (costi del personale, utenze, approvvigionamenti di beni materiali, manutenzione ordinaria, ecc.);

  • ridurre le tariffe praticate per i servizi in propria titolarità e contribuire alla riduzione delle tariffe praticate dai servizi in convenzione;

  • sostenere i costi per gli interventi per favorire l’accesso nei servizi educativi in titolarità propria o in convenzione, dei bambini diversamente abili (costi di parte corrente ma anche strutturali);

  • sostenere i costi per la gestione e per il potenziamento delle sezioni primavera

Vedi il bando completo