Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Verso la nuova programmazione 2021-2027 dei Fondi europei Fesr e Fse in Piemonte

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

programmazione europea 2021-2027

La Regione Piemonte, a seguito di un percorso di ascolto e coinvolgimento degli stakeholder del partenariato istituzionale, economico e sociale del territorio, ha definito le linee di indirizzo strategico propedeutiche alla scrittura dei nuovi Programmi Operativi Regionali (POR) per la programmazione europea 2021-2027.

Il 9 luglio 2021, con DGR 1-3488, la Giunta Regionale ha proposto per l'approvazione al Consiglio regionale del Piemonte il "Documento Strategico Unitario (DSU) della Regione Piemonte per la programmazione dei fondi 2021-2027", discendente dal roadshow "Piemonte cuore d'Europa".

Il DSU definisce le direttrici prioritarie di intervento per lo sviluppo del Piemonte nel prossimo decennio e costituisce il perimetro strategico entro cui utilizzare al meglio le risorse della programmazione europea 2021-2027.
II DSU è un documento di programmazione pluriennale e uno strumento propedeutico ad accogliere, in un alveo di coerenza e di sinergia, tutti i principali obiettivi della programmazione regionale per lo sviluppo territoriale, economico e sociale della nostra comunità regionale e dei suoi strumenti, dal Documento di Programmazione Economico Finanziario alla Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile, dalla Strategia per la Specializzazione Intelligente ai Piani per la Mobilità Sostenibile, dai programmi operativi per lo sviluppo industriale a quelli per la formazione e l’inclusione sociale e per le politiche del lavoro.

Il documento, in progress fino alla definitiva approvazione da parte del Consiglio regionale, discende dalle macro direttrici di programmi mondiali ed europei, come l’Agenda 2030, il Green Deal europeo, EUSALP e segue le declinazioni nazionali e i vincoli di queste strategie, in piena coerenza con il loro spirito e con i loro obiettivi di sviluppo globale, focalizzandosi però su quello che possiamo davvero fare per un nuovo “Piemonte +”: più intelligente e competitivo, più verde e sostenibile, più connesso, più inclusivo e sociale, più vicino ai cittadini.

Grazie all'utilizzo dei fondi europei, soprattutto attraverso i POR Fesr e Fse, il Piemonte ha costruito i presupposti per un eco-sistema più intelligente, più sostenibile e più inclusivo e ora si pone l'obiettivo ambizioso di migliorare la qualità della vita dei propri cittadini consolidando ulteriormente le reti di infrastrutture di innovazione e ricerca, di formazione di nuove competenze e di condizioni abilitanti allo sviluppo sostenibile che agiscano sul tessuto economico e produttivo.