Tipologia di contenuto
Progetto

MINPLUS - Modello di governance territoriale per l’accoglienza e l’integrazione dei richiedenti protezione internazionale

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Programma INTERREG Italia-Svizzera 2014-2020

Il progetto si propone di costruire un modello di governance territoriale multilivello che ricomprenda e gestisca aspetti normativi, finanziari e organizzativi riguardanti la presa in carico e l’accompagnamento su entrambi i lati della frontiera, dei migranti richiedenti asilo con un focus particolare sui Minori Stranieri Non Accompagnati (MSNA).

Tale presenza, numericamente significativa, genera spinte ad una modifica degli equilibri sociali all’interno di comunità, già di per sé caratterizzate da precise peculiarità: territori montani e di frontiera, costituiti da agglomerati urbani di piccole e piccolissime dimensioni con forte controllo sociale e conseguente timore nei confronti di chi viene visto come “l’altro” o “straniero”.

Il progetto intende fornire una risposta ai problemi rilevati, stimolando un mutamento di paradigna culturale: da un approccio  al fenomeno di tipo ”emergenziale” ad uno “strutturale”, attraverso la progressiva sperimentazione e il consolidamento di un modello che preveda meccanismi di coordinamento tra i diversi attori locali, partecipazione, responsabilizzazione  e formazione.

Gli obiettivi specifici del progetto sono:

  • elaborazione di un modello transfrontaliero di governance del sistema di welfare che, valorizzando e sostenendo l’azione professionale di tutti gli operatori coinvolti, permetta di accrescere la capacità del sistema stesso di intercettare i  migranti richiedenti protezione internazionale e di fornire agli stessi servizi adeguati ed in forma integrata, nel rispetto e nella valorizzazione delle  risorse peculiari di cui sono portatori;
  • elaborazione di un modello transfrontaliero di governance della comunicazione pubblica che promuova relazioni positive tra comunità locali e stranieri migranti sia attraverso il coinvolgimento di tutti i soggetti in processi di progettazione partecipata di un modello di comunicazione interculturale, sia attraverso la definizione di iniziative di informazione e sensibilizzazione che favoriscano la nascita di un “sentire comune” sul tema dell’integrazione nelle comunità ospitanti, con particolare riguardo ai minori stranieri non accompagnati.

Durata progetto

36 mesi in totale. Data prevista avvio del progetto 06/11/2018 - Data prevista di fine progetto 05/11/2021

Budget

Budget complessivo del progetto è pari a € 650.281,56 per parte italiana e CHF 230.038,00 per parte svizzera . Il budget di Regione Piemonte è pari a € 88.500,00, di cui 75.225,00 di FESR

Partner

Capofila italiano del progetto: Consorzio Intercomunale dei Servizi sociali Ciss Ossola.

Capofila svizzero: Cantone Ticino- Divisione dell'azione sociale e delle famiglie.

I partner sono:  Regione Piemonte- Direzione Coesione Sociale, Integra Cooperativa sociale FILOS - Formazione inserimento lavorativo orientamento servizi Società Cooperativa,  Centro Einaudi - Laboratorio Percorsi di secondo welfare,  Cantone Ticino- Divisione formazione professionale

Contatti

Riferimento
Antonella Caprioglio
Telefono
011.432.4886
Email
antonella.caprioglio@regione.piemonte.it
Riferimento
Manuela Ranghino
Telefono
011.432.0906 011.432.5661
Email
manuela.ranghino@regione.piemonte.it