Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Sottomisura 4.3 "Investimenti infrastrutturali per lo sviluppo dell'agricoltura e della silvicoltura"

Rivolto a
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

PSR 2014-2020

Operazione 4.3.2 "Interventi di miglioramento infrastrutturale e fondiario"
L'operazione sostiene investimenti realizzati in forma associata da agricoltori con altri soggetti pubblici e privati per il conseguimento dei seguenti fini:
  • migliorare la viabilità minore e degli acquedotti rurali, necessari per consentire i collegamenti tra le aziende agricole e la viabilità principale;
  • migliorare l’approvvigionamento di acqua potabile sotto il profilo igienico-sanitario;
  • ovviare alla frammentazione fondiaria, che incide pesantemente sui costi di produzione delle colture con conseguenti, pesanti, riflessi sull’abbandono dei terreni, tramite la gestione associata dei terreni agricoli e forestali.
Nell’ambito dell’operazione 4.3.2 saranno pertanto attivate due azioni:
- Azione 1: relativa al ripristino di strade e acquedotti rurali al servizio di una pluralità di aziende agricole, realizzata nei territori ricadenti nelle tipologie areali C e D e riguarda interventi rivolti al settore agricolo, l’azione 2 negli areali C2 e D.
- Azione 2: finalizzata a interventi infrastrutturali e di miglioramento a servizio di progetti di ricomposizione fondiaria, potrà interessare anche superfici forestali, con finalità di riconversione a superfici agricole o di mero accorpamento di tali superfici finalizzato a migliorare le funzioni ambientali e paesaggistiche, che possono esplicarsi efficacemente solo in presenza di una gestione selvicolturale unitaria e omogenea.
 
 
Operazione 4.3.3 "Infrastrutture per gli alpeggi"
L'operazione sostiene investimenti infrastrutturali realizzati da proprietari di alpeggi a beneficio di una moltitudine di utenti. Tali investimenti devono essere localizzati nelle zone montane di cui all'articolo 32 del regolamento (UE) n. 1305/2013 per la realizzazione di collegamenti degli alpeggi a linee elettriche o telefoniche e di opere di captazione e distribuzione di acqua.
Tali investimenti sono necessari per contrastare l’abbandono delle zone montane favorendo il mantenimento delle attività pastorali stagionali.
 
    Operazione 4.3.4 "Infrastrutture per l'accesso e la gestione delle risorse forestali e pastorali"

    L'operazione sostiene investimenti in infrastrutture di viabilità e logistica realizzati nelle zone montane per migliorare le condizioni di accesso alle foreste e agli alpeggi e le condizioni di lavoro degli addetti, con l’obiettivo di migliorare la competitività sostenibile delle imprese forestali ampliando le aree oggetto di gestione e contrastando i diffusi fenomeni di abbandono; creare opportunità di sviluppo nelle aree rurali attraverso una migliore accessibilità, aumentando così la produttività forestale e la diversificazione delle attività produttive delle imprese presenti sul territorio.

    L’operazione sostiene interventi a servizio dei boschi caratterizzati da una potenziale gestione attiva, estesi in Piemonte su 542.000 ettari, ed in particolare alle aree non ancora servite, estese su 293.000 ettari (pari al 54%).

    Beneficiari

    Forme associate a carattere permanente costituite fra soggetti pubblici, privati o miste quali consorzi, associazioni, cooperative, unioni di comuni, ASBUC; forme associate a carattere temporaneo costituite fra soggetti pubblici, privati o miste quali le ATS o le ATI.

    Tipo di sostegno

    Contributo in conto capitale destinato a compensare parte (80%) dei costi ammissibili effettivamente sostenuti per l’investimento realizzato.
    L'importo del sostegno sarà conteggiato sulla base di unità di costi standard. Laddove le operazioni non siano a questi riconducibili si potrà ricorrere al prezziario della Regione Piemonte; in tal caso, le spese sostenute dovranno essere corredate da idonea documentazione giustificativa.

    Costi ammissibili

    Investimenti materiali per realizzazione di nuove infrastrutture viarie silvopastorali di tipo permanente comprese quelle logistiche (piazzole di sosta e di movimentazione) a servizio delle superfici forestali e d’alpeggio; adeguamenti, ampliamenti e messa in sicurezza della viabilità silvopastorale esistente.

    Investimenti immateriali per spese di progettazione, direzione dei lavori, oneri per la sicurezza dei cantieri, consulenze specialistiche e le attività funzionali e propedeutiche per la progettazione quali rilievi, indagini, sondaggi nel limite massimo del 12% e a fattura.
    Qualsiasi tipologia di intervento di manutenzione ordinaria o straordinaria sarà esclusa dal sostegno.

    Condizioni di ammissibilità

    Le operazioni potranno essere realizzate esclusivamente nelle zone montane e dovranno essere prevalentemente a servizio di superfici forestali o di alpeggi per fini agricolo-pastorali.
    Gli interventi dovranno essere compatibili con la normativa vigente in campo energetico, ambientale, paesaggistico e forestale, e la loro realizzazione sarà comunque subordinata all’acquisizione, da parte del beneficiario, di tutte le autorizzazioni di legge previste.

    Le aree oggetto di impegno dovranno essere nella piena disponibilità dei richiedenti nelle forme previste dalla legge. Non saranno ammessi investimenti realizzati prima della presentazione della domanda di aiuto o quelli connessi alla manutenzione di opere esistenti.

    Allegati

    Testo M04 da PSR vigente
    File pdf - 1.83 MB

    Contatti

    Riferimento
    Alberto Giraudo | Patrizia Rasino | Valeria Pellizzeri (Op. 4.3.2-4.3.3)
    Email
    alberto.giraudo@regione.piemonte.it
    Riferimento
    Settore Foreste (Op. 4.3.4)
    Email
    foreste@regione.piemonte.it