Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Efficienza energetica e fonti rinnovabili nelle imprese

Rivolto a
Imprese e liberi professionisti

POR FESR 2014-2020 - Azione IV.4b.2.1

In cosa consiste?

La Misura prevede agevolazioni alle imprese per investimenti di miglioramento dell'efficienza energetica, anche attraverso l'utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili.

Sono ammissibili:

  • 1. interventi di efficienza energetica (impianti di cogenerazione ad alto rendimento, interventi per l'aumento dell'efficienza energetica dei processi produttivi e degli edifici, sostituzione puntuale di sistemi e componenti a bassa efficienza con altri a maggiore efficienza, installazione di nuove linee di produzione ad alta efficienza).
  • 2. interventi di installazione di impianti a fonti rinnovabili la cui energia prodotta sia interamente destinata all'autoconsumo nell'unità locale.

Il sostegno riguarda un finanziamento combinato con una sovvenzione a fondo perduto.

Il bando è a sportello e la disponibilità della banca selezionata a co-finanziare l'investimento è condizione necessaria per presentare domanda.

Gli investimenti ammissibili sono cosí strutturati:

  • PMI non energivore: investimenti compresi tra 50.000,00 € e 3.000.000,00 €,
  • PMI energivore e le GI: investimenti compresi tra 100.000,00 € e 5.000.000,00 €.

Le soglie di contributo sono individuate dalla normativa sugli aiuti di stato applicata.

Riapertura sportello 

Lo sportello, riaperto il 23 marzo, era stato chiuso a luglio 2019 per consentire un “restyling” dell’edizione del Bando del 2016. Il testo del Bando è stato aggiornato, anche dal punto di vista normativo, con l’obiettivo di aumentare l’interesse di tutte le imprese che potenzialmente possono contribuire a raggiungere gli obiettivi del POR. Rispetto alla precedente edizione, la partecipazione è estesa ad alcuni settori del commercio e dei servizi.

Chi parteciperà al bando dovrà focalizzare l’attenzione anche su alcuni indicatori utili per evidenziare il contributo degli interventi al miglioramento della qualità dell’aria.

Gli interventi dovranno essere conclusi entro 18 mesi dalla loro approvazione per consentire un rapido avanzamento della spesa del POR.

Le domande vengono esaminate in ordine cronologico di invio telematico nel rispetto di quanto previsto dal Bando e dal documento “Metodologia e criteri di selezione delle operazioni del POR FESR 2014-2020”, approvato dal Comitato di Sorveglianza del POR in data 19.04.2019, in relazione all’ azione IV.4b.2.1.

A chi è rivolto?

Bando 2016: piccole medie imprese (PMI) non energivore e Grandi imprese (GI) e PMI energivore.

Bando 2020: possono presentare domanda tutte le micro, piccole e medie imprese e le grandi imprese con sede in Piemonte, secondo le condizioni e per le attività economiche previste dal Bando.

Dotazione finanziaria

Bando 2016: euro 95.806.000,00.

Bando 2020: rispetto alla dotazione iniziale di 95,8 milioni di euro alla data di riapertura dello sportello sono ancora disponibili oltre 16 milioni di euro.L’agevolazione è concessa fino al 100% del valore del progetto mediante un finanziamento fino all’80% e un contributo a fondo perduto fino al 20%.

Tempi e modi

Le domande devono essere inviate tramite procedura telematica, a partire dal 23/03/2020.

Link al bando

Bando 2016 Vai al bando Efficienza energetica e fonti rinnovabili nelle imprese

Bando 2020  Vai al Bando Efficienza energetica. Bando per le imprese