In avvio il progetto europeo Mindchangers

Data notizia

Il prossimo 1 ottobre prenderà avvio il progetto Mindchangers: regions and youth for planet and people”, iniziativa finanziata dalla Commissione Europea attraverso il Programma DEAR, che vede la Regione Piemonte capofila di un importante e ampio partenariato internazionale tra i quali il land del Baden Wurttemberg e la federazione Wallonie- Bruxelles capitale.

Le Istituzioni e le Associazioni delle 6 regioni europee coinvolte si confronteranno sui temi dell’Agenda 2030 per rafforzare la partecipazione attiva dei giovani cittadini europei e per promuovere azioni di comunicazione e capacity building a livello territoriale ed europeo.

Con Mindchangers, in linea con quanto indicato dal Programma europeo DEAR (Development Education and Awareness Raising Programme), si lancerà una campagna pan-europea per coinvolgere criticamente i cittadini, anche attraverso le organizzazioni della società civile e le Autorità Locali, nei dibattiti globali legati all’Agenda 2030, tra cui cambiamento climatico e migrazioni.

Verranno proposte attività per promuovere conoscenze, competenze, comportamenti e portare i cittadini e i giovani ad interagire nell’interesse pubblico e a comprendere in che modo le loro scelte si ripercuotono sull’ ambiente, sulle comunità nei paesi in via di sviluppo e sulla realizzazione, anche a livello locale, delle politiche sullo sviluppo e degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals, SDG) prefissati per il 2030. Obiettivi di Sviluppo Sostenibile diventati ora quadro di riferimento universalmente concordato, che coinvolge tutti i paesi e le popolazioni, per contrastare la povertà, le disuguaglianze e il cambiamento climatico.

Mindchangers è uno dei 3 progetti europei finanziati alle Amministrazioni Locali dal programma DEAR. Con lo stesso programma sono stati approvati altri 7 progetti presentati da Organizzazioni della Società Civile.

Da segnalare gli innovativi Webinar organizzati dagli uffici della Commissione europea per armonizzare e favorire sinergie tra le iniziative sostenute con il programma. I 5 incontri tematici sono un’occasione preziosa di scambio e conoscenza tra tutti i capofila e i partner coinvolti, nonché un’opportunità di approfondimento di tematiche che spaziano dalla comunicazione, alla pianificazione, coordinamento e monitoraggio dei progetti. Nel corso dei seminari importanti contributi sono stati portati dai project manager di iniziative realizzate nei passati anni e dal personale della Direzione generale della Cooperazione internazionale e dello sviluppo della Commissione.

Il forte interesse e l’attiva partecipazione registrata all’iniziativa da parte dei partner della Regione Piemonte del progetto sta creando le condizioni di scambio, collaborazione e conoscenza che sono alla base della buona riuscita delle diverse attività previste. Con il progetto Mindchangers, la Regione Piemonte assume un significativo ruolo nell’ambito dei programmi DEAR. Un risultato ottenuto grazie ai numerosi progetti europei di cui è stata protagonista attiva, negli ultimi 15 anni, insieme alle organizzazioni della società civile, alle scuole e alle università del proprio territorio.