Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Agenzie sociali per la locazione

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

La Regione intende sostenere una misura a favore delle famiglie vulnerabili con particolari problemi relativi all'alloggio come lo sfratto. La misura agevola l’applicazione di canoni agevolati per le famiglie che versano in tali condizioni.

Il contributo è rivolto alle famiglie in possesso dei seguenti requisiti da valutarsi da parte del Comune di residenza  che abbia attivato lo sportello ASLO

1. cittadinanza italiana o di un paese dell’unione europea o per coloro non appartenenti all’unione europea, possesso di un regolare permesso di soggiorno;

2. indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a 26.000 euro;

3. residenza anagrafica o attività lavorativa da almeno un anno nel Comune sede di agenzia o nei comuni appartenenti al medesimo ambito territoriale, previo accordo tra i comuni;

4. non titolarità da parte del richiedente o degli altri componenti il nucleo anagrafico, dei diritti esclusivi di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su uno o più immobili di categoria catastale A1, A2, A7, A8, A9, ubicati in qualunque località del territorio nazionale o su uno o più immobili di categoria catastale A3, ubicati sul territorio della provincia di residenza;

5. per i giovani di età inferiore ai 35 anni che intendono costituire un nuovo nucleo familiare, si fa riferimento al valore ISEE di ciascuno dei nuclei familiari di provenienza che deve rispettare il limite previsto;

6. genitori legalmente separati o divorziati che, per effetto della sentenza o accordo omologato ai sensi della normativa vigente, non abbia la disponibilità della casa coniugale di cui sono proprietari.

 

Dove rivolgersi:

Alle Agenzie Sociali per la Locazione (ASLo) che sono sportelli comunali volti a favorire la mobilità abitativa attraverso la stipula di contratti di locazione a canone concordato in base ai patti territoriali fra le organizzazioni della proprietà edilizia e le organizzazioni dei conduttori ai sensi dall’art. 2, comma 3,.L. n. 431/1998. L’adesione dei Comuni è su base volontaria.

 

La modalità di gestione della misura è a sportello.


 

Tipologia del contributo

Il sistema degli incentivi comprende:

 

a) contributo a fondo perduto per i locatari così definito:

 

  • otto mensilità del canone per locatari con ISEE inferiore a 6.400,00 euro;

  • sei mensilità del canone per locatari con ISEE da 6.400,01 fino a 10.600,00 euro;

  • quattro mensilità del canone per locatari con ISEE da 10.600,01 fino a 26.000,00 euro;

 

b) contributo a fondo perduto per i proprietari dell’immobile concesso in locazione così definito:

  • 1.500 euro per contratto di durata 3 anni +2

  • 2.000 euro per contratto di durata 4 anni +2

  • 2.500 euro per contratto di durata 5 anni +2

  • 3.000 euro per contratto di durata 6 anni +2


 

Normativa di riferimento

Deliberazione della Giunta regionale n. 10-2565 del 18 dicembre 2020.

http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2021/03/siste/00000098.htm


 

Comuni aderenti annualità 2020


 

ACQUI TERME

ALBA

ALESSANDRIA

ALPIGNANO

ASTI

BEINASCO

BIELLA

BORGO SAN DALMAZZO

BORGOMANERO

BORGOSESIA

BRA

CARMAGNOLA

CASALE MONFERRATO

CHIERI

CIRIE'

COLLEGNO

COSSATO

CUNEO

DRUENTO

FOSSANO

GALLIATE

GRUGLIASCO

IVREA

LEINI'

MONCALIERI

MONDOVI'

NICHELINO

NIZZA MONFERRATO

NOVARA

NOVI LIGURE

ORBASSANO

OVADA

PINEROLO

PIOSSASCO

RACCONIGI

RIVALTA DI TORINO

RIVOLI

SALUZZO

SAN MAURO TORINESE

SAVIGLIANO

SETTIMO TORINESE

TORINO

TORTONA

TRECATE

VENARIA REALE

VERBANIA

VERCELLI