Sostegno allo studio, ricerca e sperimentazione applicata nel settore del tartufo

Data notizia

Bando per il sostegno allo studio, ricerca e sperimentazione applicata nel settore del tartufo

Con la Determinazione Dirigenziale n. 890/A1614A/2022 del 30/12/2022 (pubblicata sul BU n. 1 del 05/01/2023) è stato approvato il bando per il sostegno allo studio, ricerca e sperimentazione applicata nel settore del tartufo, in attuazione della D.G.R. n. 17-7510 del 7 settembre 2018, come modificata con D.G.R. n. 34-7928 del 23 novembre 2018.

Le proposte progettuali di ricerca, sperimentazione, dimostrazione e divulgazione nel settore del tartufo e della tartuficoltura devono coordinarsi con le seguenti linee guida:

1) Salvaguardia ambientale e gestione degli ambienti produttivi naturali

2) Studio e conservazione della biodiversità tartuficola e di quella microbica ad essa associata

3) Miglioramento quali-quantitativo delle produzioni in tartufaie coltivate e sviluppo di modelli previsionali

4) Sviluppo di protocolli innovativi per la certificazione dei prodotti della filiera tartufo

I soggetti interessati potranno presentare domanda di erogazione di contributo, redatta secondo lo
schema allegato alla DD, entro il 31 marzo 2023, tramite Posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: foreste@cert.regione.piemonte.it

DOMANDA:  per le istituzioni pubbliche di ricerca, le spese di personale verranno ammesse per il 20% delle stesse o del totale del progetto?

RISPOSTA:  sono ammesse le spese di personale relative a ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui sono impiegati nel progetto. Il costo del personale dipendente da Istituzioni pubbliche di ricerca potrà essere finanziato al massimo per un 20% dei costi ammessi relativi al totale progetto. Per le istituzioni pubbliche di ricerca, non contribuiscono a tale soglia percentuale le spese di personale relative a ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario impiegati nel progetto ma non inquadrati quale personale dipendente.

DOMANDA:  le associazioni di secondo livello possono partecipare ai gruppi di ricerca?

RISPOSTA:  le associazioni di secondo livello possono partecipare ai gruppi di ricerca qualora i soci appartengano ad una o più categorie di soggetti proponenti tra quelle indicate al § 2.2 del bando per il sostegno allo studio, ricerca e sperimentazione applicata nel settore del tartufo, approvato con D.D. n. 890/A1614A/2022 del 30/12/2022. La rispondenza al requisito richiesto dovrà essere esplicitata precisando nella domanda di ammissione la composizione associativa.

 

Allegati

all1_bando_ricerca applicata tartufo.pdf
File pdf - 156.95 KB
modello_1_domanda_di_ammissione.pdf
File pdf - 254.03 KB