Tipologia di contenuto
Normativa

Normativa sulle aree di salvaguardia delle acque destinate al consumo umano

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Provvedimenti sulle aree di salvaguardia delle acque destinate al consumo umano

Di seguito sono pubblicati i provvedimenti con cui sono definite le aree di salvaguardia ai sensi del regolamento regionale 11 dicembre 2006, n. 15/R e ss.mm.ii., relativi all'anno in corso e al 2018. Per scaricare i provvedimenti relativi agli anni precedenti si rimanda alla pagina dell'amministrazione trasparente

2020
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di otto sorgenti potabili - denominate Barcellona inferiore, Barcellona superiore, Boulard, Maurel inferiore, Maurel superiore, Pra Mian destra, Pra Mian sinistra e Pra l'Abbà - ubicate nel Comune di Pinasca (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di tre sorgenti potabili - denominate S1, S2 e S3 - ubicate in località Burcina nel Comune di Pollone (BI) e gestite dal Consorzio Acque Potabili Burcina per l’approvvigionamento idrico dell’acquedotto consortile.
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di quattro sorgenti potabili - denominate Combavilla alta (o superiore), Combavilla bassa (o inferiore), Ruina inferiore e Ruina superiore - ubicate nel Comune di Inverso Pinasca (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di dodici sorgenti potabili - denominate S1, S2, S3, S4, S5, S6, S7, S8, S9, S10, S11 e S12 - ubicate nei Comuni di Mezzana Mortigliengo (BI) e di Valdilana (BI), gestite dal Consorzio Acqua Potabile Frazione Montaldo e a servizio dell'acquedotto frazionale di Montaldo, nel medesimo Comune di Mezzana Mortigliengo.
 
 

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di trentuno captazioni potabili da sorgente ubicate nei Comuni di Borgiallo (TO), Castellamonte (TO),
Castelnuovo Nigra (TO), Chiesanuova (TO), Cintano (TO), Colleretto Castelnuovo (TO), Cuorgnè (TO) e Torre Canavese (TO), gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino
S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

 

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili - denominate Madonna della Losa, Noverino e Pian Gelassa - ubicate nel Comune di Gravere (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).
 
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di un nuovo pozzo potabile denominato Champlas du Col 1 - codice univoco TO-P-13197, ubicato nel Comune di Sestrière (TO) e gestito dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.AT. S.p.A.).
 
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di venticinque captazioni potabili - diciotto sorgenti e sette prese da acqua superficiale - ubicate nel Comune di Giaveno (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).
 

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una captazione da sorgente denominata Chiappa superiore, ubicata nel Comune di Muzzano (BI), gestita dal CO.R.D.A.R. S.p.A. Biella Servizi e a servizio dell’acquedotto di Bagneri, frazione del medesimo comune di Muzzano.

 

D.D. n. A16_175 del 04.05.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di dieci sorgenti potabili - denominate S1, S2, S3, S4, S5, S6, S7, S8, S9 e S10 - ubicate nei Comuni di Mezzana Mortigliengo (BI) e di Valdilana (BI), gestite dal Consorzio Acqua Potabile Cereie di Mezzana Mortigliengo e Soprana e a servizio dell'acquedotto frazionale di Cereie, nel Comune di Mezzana Mortigliengo.

 

D.D. n. A16_174 del 30.04.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di due captazioni da sorgente - denominate Le Piane e Il Roc - ubicate nel Comune di Zubiena (BI), gestite dal CO.R.D.A.R. S.p.A. Biella Servizi e a servizio dell’acquedotto di Biella.

 

D.D. n. A16_164 del 28.04.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di dieci captazioni da sorgente - denominate Piolo 1-2-3, Gerbidi 1-2, Riane 1-2 e Riane Alte 1-2-3 - ubicate nel Comune di Canischio (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

 
D.D. n. A16_163 del 28.04.2020Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tredici sorgenti e di un’opera di presa da acqua superficiale (composta da due distinti punti di prelievo) sul rio Ardeccia, ubicate nel Comune di Coggiola (BI), a servizio dell’acquedotto del medesimo comune e gestite dal CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A..

 

D.D. n. A16_156 del 23.04.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tredici sorgenti potabili – denominate Assietta, Balboutet 1-2, Casoulet, Cerogne, Costas 1-2, La Lause 1-2-3, Piano dell’Alpe 1 (Triur), Piano dell’Alpe 2 e Vecchia fonte (Costas 3) – ubicate nel Comune di Usseaux (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..

 

D.D. n. A16_150 del 17.04.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di quattro captazioni da sorgente - denominate N1, N2, N3a e N3b - ubicate nel Comune di Cellio con Breia (VC), a servizio dell’acquedotto del medesimo comune e gestite dal CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A..

 

D.D. n. A16_145 del 16.04.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di quattro sorgenti potabili - denominate S1, S2, S3 e S4 - ubicate nel Comune di Mezzana Mortigliengo (BI) e gestite dal Consorzio Acqua Potabile di Fangazio per l’approvvigionamento idrico delle utenze di frazione Fangazio, nel medesimo comune.

 

D.D. n. A16_137 del 09.04.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell’area di salvaguardia di un nuovo pozzo potabile ubicato nel Comune di Vaprio d’Agogna (NO) e gestito dalla Società Acqua Novara VCO S.p.A.

 

D.D. n. A16_135 del 08.04.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di cinque sorgenti e di un’opera di presa da acqua superficiale sul rio Carnasco, ubicate nel Comune di Valdilana (BI), già utilizzate ad uso acquedottistico dal Consorzio Acqua Potabile e Lavatoio Pubblico di Castagnea per l’approvvigionamento idrico delle utenzeubicate nell a frazione di Castagnea del Comune di Portula (BI).

 

D.D. n. A16_132 del 06.04.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizion e d ell’aarea di salva guardia del pozzo potabile denominato “P5”, ubicato nel Comune di Carmagnola (TO) e gestito dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

 

D.D. n. A16_129 del 02.04.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di dodici captazioni da sorgente - denominate Alcione 1-3-4-5, Alpe Griva, Bellono alta e bassa, Canautta, Fontanavecchia, Malvin e Revers 1-2 - ubicate nel Comune di Pratiglione (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.)

 

D.D. n. A16_128 del 02.04.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di un nuovo pozzo potabile denominato Thures - codice univoco TO-P- 13032, ubicato nel Comune di Cesana Torinese (TO) e gestito dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A

D.D. n. A16_125 del 31.03.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due sorgenti potabili - denominate S1 e S2 - ubicate nel Comune di Valdilana (BI) e gestite dal Consorzio Acque Potabili Frazione Cereie per l’approvvigionamento delle utenze ubicate nella frazione Cereie.

 

D.D. n. A16_120 del 30.03.2020Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di nove sorgenti potabili – denominate Banchetta 1-2-3-4, Boiler, Cordeminas e Elp 1-2-3 – ubicate nel Comune di Sestrière (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

 

D.D. n. A16_119 del 30.03.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di sei sorgenti potabili - denominate Alpeggio, Bar Cenisio, Pian Suffi, Fondo Bar, Galleria e Pravareno - ubicate nel Comune di Venaus (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

 

D.D. n. A16_118 del 30.03.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una sorgente denominata Pio X, ubicata in località Punta Gias Vej nel Comune di Cantoira (TO) e gestita dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

 

D.D. n. A6_113 del 26.03.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di undici sorgenti potabili – denominate Fontana Santa Maria 2 (inferiore), Fontana Santa Maria 1 (superiore), Tour, Praletto 1-2-3 e Fogasso 1-2-3-4-5 – ubicate nel Comune di Mompantero (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..

 

D.D. n. A16_112 del 26.03.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due nuovi pozzi potabili denominati Sportinia 1 - codice univoco TO-P- 13191 e Sportinia 2 - codice univoco TO-P-13192, ubicati nel Comune di Sauze d’Oulx (TO) e gestiti dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

 

D.D. n. A16_105 del 20.03.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due pozzi potabili ubicati nel Comune di Buttigliera d’Asti (AT) e gestiti dall’Acquedotto della Piana S.p.A..

 

D.D. n. A16_104 del 20.03.2020

Rettifica Determinazione n. 266/A1604A dell’8 maggio 2013 recante “Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell’area di salvaguardia dei pozzi acquedottistici denominati “G42” – codice univoco TO-P-03992 e “G43” – codice univoco TO-P-03993, ubicati nel Comune di Druento (TO)”.

 

D.D. n. A16_103 del 18.03.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due sorgenti potabili ubicate in località Zar Oltu nel Comune di Alagna Valsesia (VC), gestite dal CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A. e a servizio dell’acquedotto del medesimo comune.

 

D.D. n. A16_83 del 28.02.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due nuovi pozzi potabili denominati “P1” e “P2”, ubicati nel Comune di Caselle Torinese (TO) e gestiti dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).
 

D.D. n. A16_84 del 28.02.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di ventinove sorgenti potabili – denominate Ca Prà Poitier (Mollieres 1), Chaberton, Champ Quartier Alta, Champ Quartier Bassa, Corvo (Fraiteve 4), Fonte Tana 1, Fonte Tana 2, Fonte Tana ripartitore, Fraiteve 3, Gimont 1 (Sotto Lago 1), Gimont 2 (Sotto Lago 2), Gorlier, Lago Freddo, Mollieres ripartitore, Piney (Sotto Cava), Rif 1, Rif 2, Roccia Tonda 1 (Fraiteve 1), Roccia Tonda 2 (Fraiteve 2), Ruggie 1 (Vecchia Champlas), Ruggie 2 (Piccola Champlas), Seguin (Mollieres 2), Solomiac e Thures 1-2-3-4-5-6 – ubicate nel Comune di Cesana Torinese (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

D.D. n. A16_59 del 18.02.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di quattro pozzi potabili - denominati SP1, SP3, SP4 e SP5 -ubicati nel Comune di San Paolo Solbrito (AT) e gestiti dall’Acquedotto della Piana S.p.A..

 

D.D. n. A16_60 del 18.02.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di un pozzo potabile ubicato nel Comune di Cellarengo (AT) e gestito dall’Acquedotto della Piana S.p.A..

 

D.D. n. A16_61  del 18.02.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre pozzi potabili – identificati dai codici SII107, SII108 e SII109 – ubicati nel Comune di Gattinara (VC), gestiti dal Servizio Idrico Integrato del Biellese e Vercellese (S.I.I. S.p.A.) e a servizio dell’acquedotto del medesimo comune.

 

D.D. n. A16_62 del 18.02.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di diciassette sorgenti potabili – denominate Clos (Gleyse), Colet de l’Anes - Bassa Valle Rochemolles, Giolitti - Conca di Bardonecchia, Hyppolites - Pian del Sole, Issard, Orgera, Periglieu, Pra Long alta (Gleyse), Pra Long bassa (Gleyse), Pys 1 - Alta Valle di Rho, Pys 2 - Alta Valle di Rho, Pys 3 - Alta Valle di Rho, Pys 4 - Alta Valle di Rho, Rochemolles - Bassa Valfredda, Sellette (Gleyse), Sur le Pys Sup. 1 - Alta Valle di Rho e Sur le Pys Inf. 2 - Alta Valle di Rho – ubicate nel Comune di Bardonecchia (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..

 

D.D. n. A16_63 del 18.02.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di dodici sorgenti potabili – denominate Baccon, Ban Gonnet, Jallin, Losetto, Orsiera, Rigaud, Sagnas, Sibille, Vallone, Verger 1, Verger 2 e Verger 3 – ubicate nel Comune di Chiomonte (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..

 

D.D. n. A16_34 del 31.01.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di undici sorgenti potabili – denominate A Drech del Laus 1, A Drech del Laus 2, Arduin, Carbonella, Indiritto o Sarsenà 1, Indiritto o Sarsenà 2, Indiritto o Sarsenà 3, Laus inferiore, Laus centrale, Laus superiore e Ragliana – ubicate nel Comune di Bobbio Pellice (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A.

 

D.D. n. A16_33 del 30.01.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre captazioni da sorgente - denominate Madonnina, Rivotti alta e Rivotti bassa - ubicate nel Comune di Groscavallo (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

 

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una presa potabile da acqua superficiale sul torrente Janca, ubicata nel Comune di Muzzano (BI), a servizio degli acquedotti dei Comuni di Biella, Occhieppo inferiore (BI) e Camburzano (BI) e gestita da CO.R.D.A.R. S.p.A. Biella Servizi.

 

D.D. n. A16_14 del 21.01.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di cinque sorgenti potabili – denominate Fontanile 1 -Boscocedrino, Fontanile 2 - Boscocedrino, Fontanile 3 - Greisone, Fontanile 5 - Poisattoni e Fontanile 7 - Santa Chiara – ubicate nel Comune di Giaglione (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

 

D.D. n. A16_7 del 15.01.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di tre sorgenti potabili – denominate S1, S2 e S3 – ubicate nel Comune di Valdilana (BI) e già utilizzate ad uso acquedottistico dal Consorzio Acqua Potabile di Boccioleto per l’approvvigionamento di utenze nel concentrico di Mosso (BI).

 

D.D. n. A16_3 del 14.01.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata Comba Barlet (TO-S-01403), ubicata nel Comune di San Germano Chisone (TO) e gestita dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

 

D.D. n. A16_1 del 14.01.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di quattro sorgenti potabili – denominate Cabote centrale, Cabote destra, Cabote sinistra e Enfous sinistra – ubicate nel Comune di Pomaretto (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

2019
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia di una presa potabile da acqua superficiale sul torrente Luchiama, ubicata nel Comune di San Paolo Cervo (BI) - confluito nel Comune di Campiglia Cervo (BI) a partire dall'1 gennaio 2016 in virtù della legge regionale 24 dicembre 2015, n. 27 - opera di presa a servizio dell'acquedotto di Tollegno (BI) e gestita da CO.R.D.A.R. S.p.A. Biella Servizi.
 
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia della nuova captazione da sorgente ad uso potabile denominata Rio Cugni SRG001, ubicata nel Comune di Cantalupo Ligure (AL) e gestita dal Consorzio Montano di Miglioramento Fondiario Acquedotto di Borgo Adorno.
 
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di cinque sorgenti potabili - denominate Arbrou 1, Arbrou 2, Fontan 1 e Fontan 2 - ubicate nel Comune
di Chianocco (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..
 

D.D. n. 624 del 16.12.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di quattro sorgenti potabili - denominate SII070, SII072 e SII073 - ubicate nei Comuni di Curino (BI) e di Valdilana (BI), gestite dal Servizio Idrico Integrato del Biellese e Vercellese (S.I.I. S.p.A.) e a servizio dell'acquedotto del Comune di Curino.
 
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di quattro sorgenti potabili - denominate "Mouissa", "Pavarina", "Rivarola" e "Rocche Finestre" - ubicate nel Comune di Lusernetta (TO), a servizio dell'acquedotto del medesimo comune e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T.).
 
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di quattro sorgenti potabili - denominate Cuine, Durand 1 superiore, Durand 2 inferiore e Fontane Fredde - ubicate nel Comune di Rorà (TO), a servizio dell'acquedotto del medesimo comune e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T.).
 
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di otto sorgenti potabili- denominate Feugiorno 1 - destra, Feugiorno 2 - sinistra, Gayet 1 - inferiore, Gayet 2 - superiore centrale, Gayet - Superiore destra, Gayet - superiore sinistra, Vaccera e Selletta - ubicate nel Comune di Pramollo (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino. S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).
 

D.D. n. 591 del 02.12.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due pozzi potabili – denominati “Pz 4” - codice univoco CN-P-10217 e “Pz 5” - codice univoco CN-P-10218 – ubicati nel Comune di Santa Vittoria d’Alba (CN).

D.D. n. 581 del 26.11.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di sei sorgenti potabili – denominate Cava centraleInverso Rostagnolo 1Inverso Rostagnolo 3Inverso Rostagnolo 4Vasca sorgente Inverso Rostagnolo superiore e Vasca sorgente Inverso Rostagnolo inferiore – ubicate nel Comune di Luserna San Giovanni (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

D.D. n. 580 del 26.11.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre captazioni da sorgente - denominate Comba 1Comba 2 e Sauzè - e di una captazione da trincea drenante in località Pian della Mussa,ubicate nel Comune di Balme (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 557 del 15.11.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata Rocas, ubicata nel Comune di Quagliuzzo (TO) e gestita dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (di seguito S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 555 del 15.11.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una presa potabile da acqua superficiale sul torrente Cervo, ubicata nel Comune di Sagliano Micca (BI), gestita dal CO.R.D.A.R. S.p.A. Biella Servizi ed a servizio dell’acquedotto di Biella.

D.D. n. 554 del 15.11.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di diciannove captazioni potabili - diciotto sorgenti ed un pozzo - ubicate nel Comune di Alagna Valsesia (VC), a servizio dell’acquedotto del medesimo comune e gestite dal CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A..

D.D. n. 527 del 31.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili – denominate 12 e 3 – ubicate in località Localà del Comune di Soprana (BI) - confluito nel Comune di Valdilana a partire dall’1 gennaio 2019 in virtù della legge regionale 21 dicembre 2018, n. 29 - e gestite dal Consorzio Acqua Potabile Frazione Sola di Mezzana Mortigliengo (BI).

D.D. n. 526 del 31.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due sorgenti potabili – denominate S1 e S2 – ubicate nel Comune di Valdilana (BI) e gestite dal Consorzio Acqua Potabile Frazione Botto per l’approvvigionamento delle utenze ubicate nella frazione Botto.

D.D. n. 525 del 31.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili, denominate S1S2 e S3, ubicate nel Comune di Trivero (BI) - confluito nel Comune di Valdilana a partire dall’1 gennaio 2019 in virtù della legge regionale 21 dicembre 2018, n. 29 - e gestite dal Consorzio Acqua Potabile Regione Crosa della frazione Lora per l’approvvigionamento delle utenze ubicate nella frazione Lora.

D.D. n. 506 del 23.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di dieci sorgenti potabili - denominate Bura', Fiulin, Girondina, Marco, Novarola, Campo sorgenti Obergio (costituito da tre emergenze sorgentizie), Pamina e Perocchia - ubicate nel Comune di Bollegno (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

D.D. n. 502 del 21.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti – denominate S1S2 e S3 – ubicate nel Comune di Portula (BI) e già utilizzate ad uso acquedottistico dal Consorzio Acquedotto Frazionale di Portula Masseranga per l’approvvigionamento delle utenze di frazione Masseranga.

D.D. n. 501 del 21.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di otto sorgenti potabili – denominate “Bellacosta Alta”“Bellacosta Bassa”“Funda”“Let Alta”,“Let ex consorzio”“Roc Fre Alta”“Roc Fre Bassa” e “Gità” – ubicate nel Comune di Coassolo Torinese (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..

D.D. n. 487 del 07/10/2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata “Pianca a La Verna”, ubicata nel Comune di Frossasco (TO), a servizio dell’acquedotto del Comune di Cantalupa (TO) e gestita dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 486 del 07/10/2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di sei sorgenti potabili – denominate Pian del LupoPian del Lupo vasca sorgenteRoc PiatVernole 1Vernole 2 e Vernole 3 – ubicate nel Comune di Cantalupa (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 479 del 02.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di diciannove captazioni potabili ubicate nel Comune di Rocca Canavese (TO) e gestite dalla Societa’ Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 480 del 02.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia delle due sorgenti potabili – denominate “Fontane” e “Didiero” – ubicate nel Comune di Salza di Pinerolo (TO) e gestite dallo stesso comune.

D.D. n. 481 del 02.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato “Cartiere” – codice univoco TO-P-03822 – ubicato nel Comune di Caselle Torinese (TO) e gestito dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..

D.D. n. 450 del 16.09.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due pozzi potabili denominati “Mappano 1” e “Mappano 2”, ubicati nel Comune di Mappano (TO) e gestiti dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 451 del 16.09.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di quattro pozzi potabili denominati “Tabona 2-3-4-5” – di proprietà della S.M.A.T S.p.A. – che costituiscono il campo-pozzi “Tabona” e che sono ubicati nel Comune di Pinerolo (TO).

D.D. n. 452 del 16.09.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di diciassette sorgenti potabili – denominate AllevèCoiman, CarabassaCroce Rossa, CascataChezal AltaChezal BassaChialme Duc,FournèTroncea AltaTroncea Bassa, Grand Puy 1Grand Puy 2Laval 1Laval 2Seyte dx e Seyte sx – ubicate nel Comune di Pragelato (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..

D.D. n. 440 del 09/09/2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una presa potabile da acqua superficiale sul rio Sobbia, ubicata nel Comune di Andorno Micca (BI) e gestita da CO.R.D.A.R. S.p.A. Biella Servizi.

D.D. n. 438 del 09/09/2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata “Crò”, ubicata nel Comune di San Pietro Val Lemina (TO) e gestita dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.). 

D.D. n. 437 del 09/09/2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una presa potabile da acqua superficiale sul torrente Stono, ubicata nel Comune di Tollegno (BI) e gestita da CO.R.D.A.R. S.p.A. Biella Servizi. 

D.D. n. 436 del 09/09/2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una presa potabile da acqua superficiale sul torrente Oropa (denominata roggia del Piazzo), ubicata nel Comune di Biella e gestita da CO.R.D.A.R. S.p.A. Biella Servizi. 

  D.D. n. 435 del 09.09.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di due sorgenti potabili – denominate Paire Alta e Paire Bassa – ubicate nel Comune di Bagnolo Piemonte (CN), alimentanti l’acquedotto di Bibiana (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A.. 

D.D. n. 434 del 09.09.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili – denominate Marin inferiore, Marin centrale e Marin superiore – ubicate nel Comune di Bricherasio (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A.. 

D.D. n. 433 del 09.09.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di sette sorgenti potabili – denominate “Fondo prati 1”, “Fondo prati 2”, “Fontana Grossa”, “Pra Castot”, “Prant”, “Rambocchiardo 1” e “Rambocchiardo 2” – ubicate nel Comune di Mezzenile (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A.. 

D.D. n. 406 del 19.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di trentatre sorgenti potabili che ricadono nel territorio della Valchiusella e che sono ubicate nei Comuni di Val di Chy (TO) - una - di Brosso (TO) - quattro - di Issiglio (TO) - due - di Rueglio (TO) - dieci - e di Valchiusa (TO) - sedici - gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

D.D. n. 405 del 19.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili - denominate Combalas, Pian Stabil e Porta - ubicate nel Comune di Cumiana (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A.

D.D. n. 404 del 11.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia delle sorgenti potabili - denominate Torino inferiore, Torino superiore e Croce 1-4 - ubicate nel Comune di Pinerolo (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A.. 

D.D. n. 385 del 23.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di due sorgenti potabili – denominate Gourgias e Moncellier – ubicate nel Comune di Salbertrand (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

D.D. n. 386 del 23.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili – denominate Bosconero-VillarettoSanta Maria superiore e Santa Maria inferiore – ubicate nel Comune di Novalesa (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

D.D. n. 387 del 23.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di due sorgenti potabili – denominate Galambra e Sottorifugio – ubicate nel Comune di Exilles (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

D.D. n. 381 del 19.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di trentanove captazioni ubicate nei Comuni di Borgosesia (VC) – trentotto – e di Quarona (VC) – una – gestite dal Servizio Idrico Integrato del Biellese e Vercellese S.p.A. (S.I.I. S.p.A.) e a servizio dell’acquedotto del Comune di Borgosesia.

D.D. n. 382 del 19.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di dieci sorgenti potabili – denominate “Breno 1”“Breno 2”“Breno 3”“Breno 4”“Brusco 1”“Brusco 2”“Brusco 3”“Cuccetta”“Fontana Fredda” e “Roc neir” – ubicate nel Comune di Chialamberto (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..

D.D. n. 383 del 19.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile ubicato in frazione Roccapietra, nel Comune di Varallo Sesia (VC), a servizio dell’acquedotto del medesimo comune e gestito dal CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A..

D.D. n. 361 del 11.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di ventidue captazioni potabili ubicate nei Comuni di Forno Canavese (TO) - undici da sorgente e due da prese da acque superficiale - di Pratiglione (TO) - due sorgenti - e di San Colombano Belmonte (TO) - sette sorgenti - gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 333 del 12.06.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia di una nuova sorgente potabile denominata "Fuma", ubicata nel Comune di Usseglio (TO).

D.D. n. 334 del 12.06.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di due pozzi potabili denominati 1 e 2 - identificati dai codici univoci AT-P-00775 e AT-P-00901 - ubicati in località La Valle, nel Comune di Quaranti (AT).

D.D. n. 319 del 29.05.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di sette sorgenti potabili – denominate “Faggiani 1”“Faggiani 2”“Faggiani 3”“Faggià Lucerna (Faggiani 4)”“Gimont””Incernà” e “Salpea” – ubicate nel Comune di Clavière (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 275 del 08.05.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del campo-pozzi denominato “Campo-pozzi Centrale”, ubicato nel Comune di Rivarolo Canavese (TO), gestito dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. e costituito dalle captazioni “Centrale 1” (TO-P-03034) e “Centrale 2” (TO-P-03035).

D.D. n. 276 del 08.05.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di un pozzo potabile ubicato in località Gironetta, nel Comune di Valchiusa - ex Comune di Trausella - (TO).

D.D. n. 267 del 29.04.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di due captazioni potabili da trincea drenante - denominate "Peschera" e "Stinnero" - ubicate nel Comune di Scarmagno (TO).

D.D. n. 268 del 29.04.2019

Regolamento regionale 15/R/2006+ - Definizione delle aree di salvaguardia di quarantasei sorgenti potabili ubicate nei Comuni di Andorno Micca (BI), Tavigliano (BI) e Pettinengo (BI), gestite da Cordar S.p.A. Biella Servizi e a servizio dell'acquedotto del Comune di Andorno Micca (BI).

D.D. n. 114 del 12.04.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia dei nove pozzi potabili – di proprietà della S.M.A.T S.p.A. – che costituiscono il campo-pozzi denominato “Zona BC” e che sono ubicati nel Comune di La Loggia (TO).
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia degli undici pozzi potabili – di proprietà della S.M.A.T S.p.A. – che costituiscono i campo-pozzi denominati “Zona D” e “Zona E” e che sono ubicati nel Comune di Carignano (TO).
 

D.D. n. 100 del 29.03.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia dei due pozzi potabili denominati "P3" e "P4", ubicati nel Comune di Caselette (TO).

D.D. n. 87 del 20.03.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di diciassette sorgenti potabili ubicate nel Comune di Fenestrelle (TO).

D.D. n. 80 del 11.03.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia do nove sorgenti potabili ubicate nel Comune di Viù (TO).

D.D. n. 57 del 21.02.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di venticinque captazioni potabili ubicate nel Comune di Corio Canavese (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 56 del 21.02.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una presa potabile da acqua superficiale sul torrente Viona, ubicata nei Comuni di Donato (BI) e di Andrate (TO) e gestita da Cordar S.p.A. Biella Servizi.

D.D. n. 39 del 11/02/2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili – denominate “Cee (B.ta Giay)”“Pralungo (B.ta Giay)” e “Rastello” – ubicate nel Comune di Porte (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 25 del 28.01.2019

Determinazione n. 216/A1604A del'11 giugno 2018 - rettifica errore materiale contenuto nel dispositivo.

D.D. n. 24 del 28.01.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata “Franchere”, ubicata nel Comune di Prarostino (TO) e gestita dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.). 

 D.D. n. 10 del 17/01/2019 

Comune di Beinasco (TO) – Cessazione dei vincoli derivanti dall’area di salvaguardia dei due pozzi ad uso potabile denominati “P4” – TO-P-05838 e “P5” – TO-P-05839, ubicati nella particella catastale n. 156 del foglio di mappa n. 9, censito al N.C.T. del medesimo Comune di Beinasco, di proprietà e gestiti dalla S.M.A.T. S.p.A. e la cui area di salvaguardia era stata definita con la D.G.R. n. 44-41741 del 19 dicembre 1994.

 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato “Pantalina P2”, ubicato nel comune di Volpiano.
2018

D.D. n. 514 del 20.12.2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata “Vecchio Mulino di Roncole”, captazione gestita da Cordar Valsesia S.p.A., ubicata nel Comune di Postua (VC) e a servizio dell’acquedotto del medesimo comune.

D.D. n. 511 del 20.12.2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di quattro sorgenti potabili – denominate “Balmetta”, “Balziglia”, “Campo La Salza” e “Roberso (Pic)” – ubicate nel Comune di Massello (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 466 del 11.12.2018 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del nuovo pozzo denominato “Drago”, ubicato nel Comune di Lessona (BI), a servizio dell’acquedotto del medesimo comune e gestito dalla Società Cordar Biella Servizi S.p.A. (identificativo pozzo CBI299).

D.D. n. 467 del 16.11.2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata “Cadonasso”, ubicata nel Comune di Borgomasino (TO).

D.D. n. 468 del 16.11.2018 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di undici captazioni acquedottistiche (quattro da acqua superficiale – PS1- PS2- PS3- PS4 – e sette da sorgenti – S1- S2- S3- S4- S5- S6- S7), gestite dal Cordar Valsesia S.p.A., ubicate nei Comuni di Trivero (BI) e di Mosso (BI) e a servizio dell’acquedotto di Trivero (BI).

D.D. n. 469 del 19.11.2018 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili – denominate “Fonte Faggio”, “Formica” e “Massaione” – ubicate nel Comune di Bibiana (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 428 del 19.11.2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato “Codrei”, ubicato nel Comune di Sant’Antonino di Susa (TO).

D.D. n. 424 del 16.11.2018 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia del campo-pozzi di località Valle Tanaro, in Comune di Castagnole delle Lanze (AT),costituito da sei captazioni gestite da Acquedotto Valtiglione S.p.A. e identificate dai codici univoci AT-P-00278, AT-P-00279, AT-P-00280, AT-P-00281, AT-P-00282 e AT-P-00756.

D.D. n. 423 del 16.11.2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di quarantotto sorgenti potabili ubicate nei Comuni di Condove (TO) – ventotto captazioni – Sant’Antonino di Susa (TO) – dodici captazioni – e Vaie (TO) – otto captazioni – gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 422 del 16.11.2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di sette sorgenti potabili – denominate “7 Fontane I”, “7 Fontane II”, “7 Fontane III”, “7 Fontane IV”, “Duc 1”, ”Duc 2” e “Duc 3” – ubicate nel Comune di Sauze di Cesana (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 401 del 06/11/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile ubicato in località Rocca Mezzana, nel Comune di Rocchetta Tanaro (AT), gestito da Acquedotto Valtiglione S.p.A. e identificato dal codice univoco AT-P-00655.

D.D. n. 400 del 06/11/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del campo-pozzi di Via Pio La Torre, in Comune di Cerro Tanaro (AT), campo-pozzi costituito da tre captazioni gestite da Acquedotto Valtiglione S.p.A. e identificate dai codici univoci AT-P-00340, AT-P-00341 e AT-P-00342.

D.D. n. 386 del 22/10/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di cinque sorgenti potabili – denominate X1 (Nessiglie Alta), X2 (Nessiglie Bassa), X4 (Cro du Baciassun), X6 (Fregiusa Nord-Est) e X7 (Fregiusa Sud-Ovest) – gestite dal Consorzio di Sviluppo Agricolo di Millaures e ubicate nel Comune di Bardonecchia (TO).

D.D. n. 385 del 22/10/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia dei due pozzi potabili denominati “P13” e “P6”, ubicati nei Comuni di Canelli (AT) e di Santo Stefano Belbo (CN) e gestiti operativamente dalla Società IRETI S.p.A.

D.D. n. 362 del 04/10/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia dei due pozzi potabili denominati “Nuovo” e “Vecchio”, ubicati nel Comune di Quinto Vercellese (VC) e a servizio dell’acquedotto del medesimo comune.

D.D. n. 339 del 18/09/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato “Balma 2 nuovo”, ubicato nel Comune di Roure (TO).

D.D. n. 337 del 17/09/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del nuovo pozzo potabile denominato “G41”, ubicato nel Comune di Rosta (TO).

D.D. n. 336 del 17/09/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del nuovo pozzo potabile denominato “G31”, ubicato nel Comune di Reano (TO).

D.D. n. 334 del 11/09/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia del campo-pozzi ubicato nel Comune di Agliè (TO) e costituito dai tre pozzi denominati “Meleto 1” (TO-P-06321), “Meleto 2” (TO-P-06323) e “Meleto 3”.

D.D. n. 314 del 09/08/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di sei sorgenti potabili ubicate nei Comuni di Settimo Vittone (TO) - cinque captazioni denominate Alpe Biolasse, Buri, Galleria Aunei, Ruine e Valcauda - e di Borgofranco d'Ivrea (TO) - una captazione denominata Paratore - gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 313 del 09/08/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia del pozzo potabile denominato "Montemaggiore", ubicato in località Raviale nel Comune di Cavglià (VC) e a servizio dell'acquedotto del medesimo comune.

D.D. n. 312 del 09/08/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia del nuovo pozzo potabile denominato "Champlas Janvier", ubicato nel Comune di Sestriere (TO).

D.D. n. 284 del 26/07/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tredici sorgenti potabili – S1, S2, S3, S4, S5, S6, S7, S8, S9, S10, S11, S12 e S13 – ubicate nel Comune di Portula (BI) e gestite dal Consorzio Acqua Potabile di Portula.

D.D. n. 283 del 26/07/2018
?Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia delle captazioni a servizio dell’acquedotto della frazione Gila del Comune di Portula (BI), situate nel territorio del medesimo comune e gestite dal CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A..

D.D. n. 282 del 26/07/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre pozzi potabili denominati “Via Bobba 1”, “Via Bobba 2” e “Frazione Ronchi”, ubicati nel Comune di Cigliano (VC) e a servizio dell’acquedotto del medesimo comune.

D.D. n. 281 del 26/07/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata “Funt”, ubicata nel Comune di Traversella (TO).

D.D. n. 250 del 04/07/2018

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato Casalino Capoluogo NO-P-00303, ubicato nel Comune di Casalino (NO).

D.D. n. 248 del 04/07/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia dei tre pozzi potabili denominati “RSG11”, “RSG12” e “RSG13”, ubicati nel Comune di Rosta (TO).

D.D. n. 217 del 11/06/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia del nuovo campo-pozzi della Città di Vercelli, costituito da due pozzi situati nell'area ex OPN, gestito della Società ASM Vercelli S.p.A. e ubicato nel Comune di Vercelli.

D.D. n. 216 del 11/06/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due nuove captazioni potabili da sorgente, denominate “Casa Alpina” e “Muande Isabello”, ubicate nel Comune di Rubiana TO).

D.D. n. 197 del 28/05/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato “P1”, ubicato nel Comune di San Giorgio Canavese (TO).

D.D. n. 196 del 28/05/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del nuovo pozzo potabile denominato “S6”, ubicato nel Comune di Serravalle Sesia (VC) e a servizio dell’acquedotto del medesimo comune.

D.D. n. 180 del 15/05/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di ventisette sorgenti ubicate nel Comune di Pettinengo (BI) – già utilizzate ad uso acquedottistico ed a servizio dei Comuni di Pettinengo (BI) e di Ronco Biellese (BI) – e gestite dal Servizio Idrico Integrato del Biellese e Vercellese S.p.A..

D.D. n. 124 del 06/04/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato “Noce-Bellino”, ubicato nel Comune di Busano (TO).

D.D. n. 123 del 06/04/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di due prese potabili da acqua superficiale sul Rio Coda e sul Rio Rocche, ubicate nel Comune di Ponzone (AL) e gestite dalla Società A.M.A.G. S.p.A..

D.D. n. 101 del 19/03/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia dei due pozzi potabili denominati "Parco Durandi" e "Via Durandi" e "Via Dante", ubicati nel Comune di Santhià (VC) e a servizio dell'acquedotto del medesimo comune.

D.D. n. 76 del 09/03/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia del pozzo potabile ubicato in località Bricco Roasio, nel Comune di Asti e gestito dalla Società Asti Servizi Pubblici S.p.A. (A.S.P. S.P.A.).

D.D. n. 63 del 22/02/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia delle captazioni potabili dei complessi sorgentizi denominati Meis, Faello e San Defendente, ubicati nel Comune di Ailoche (BI), a servizio dell’acquedotto di quest’ultimo comune e di quello di Crevacuore (BI) e gestite dalla Società CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A..

D.D. n. 62 del 22/02/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata “Montellina”, ubicata nel Comune di Quincinetto (TO).

D.D. n. 42 del 08/02/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia del nuovo pozzo potabile denominato "Convento", ubicato nel Comune di Novalesa (TO).

D.D. n. 41 del 08/02/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia del pozzo potabile denominato "Baraggia", ubicato nel cortile delle scuole elementari di Via Carducci nel Comune di Lenta (VC) e gestito dalla Società Comuni Riuniti S.r.l..

D.D. n. 27 del 01/02/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di sette sorgenti potabili ubicate nel Comune di Germagnano (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 26 del 01/02/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una nuova sorgente potabile denominata “Almiane”, ubicata nel Comune di Bardonecchia (TO).

D.D. n. 21 del 25/01/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una nuova sorgente potabile denominata “Almiane”, ubicata nel Comune di Bardonecchia (TO).

D.D. n. 22 del 25/01/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato “Calugna” – TO-P-06322, ubicato nel Comune di Agliè (TO).

 

Atti collegati

Tipo di atto
Provvedimento interno