Tipologia di contenuto
Normativa

Normativa sulle aree di salvaguardia delle acque destinate al consumo umano

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Provvedimenti sulle aree di salvaguardia delle acque destinate al consumo umano

Di seguito sono pubblicati i provvedimenti con cui sono definite le aree di salvaguardia ai sensi del regolamento regionale 11 dicembre 2006, n. 15/R e ss.mm.ii., relativi all'anno in corso e al 2018. Per scaricare i provvedimenti relativi agli anni precedenti si rimanda alla pagina dell'amministrazione trasparente

2020
Rettifica Determinazione n. 266/A1604A dell’8 maggio 2013 recante “Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell’area di salvaguardia dei pozzi acquedottistici denominati “G42” – codice univoco TO-P-03992 e “G43” – codice univoco TO-P-03993, ubicati nel Comune di Druento (TO)”.
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due pozzi potabili ubicati nel Comune di Buttigliera d’Asti (AT) e gestiti dall’Acquedotto della Piana S.p.A..
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due nuovi pozzi potabili denominati Sportinia 1 - codice univoco TO-P- 13191 e Sportinia 2 - codice univoco TO-P-13192, ubicati nel Comune di Sauze d’Oulx (TO) e gestiti dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di undici sorgenti potabili – denominate Fontana Santa Maria 2 (inferiore), Fontana Santa Maria 1 (superiore), Tour, Praletto 1-2-3 e Fogasso 1-2-3-4-5 – ubicate nel Comune di Mompantero (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..
 
D.D. n. A16_103 del 18.03.2020Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due sorgenti potabili ubicate in località Zar Oltu nel Comune di Alagna Valsesia (VC), gestite dal CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A. e a servizio dell’acquedotto del medesimo comune.
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due nuovi pozzi potabili denominati “P1” e “P2”, ubicati nel Comune di Caselle Torinese (TO) e gestiti dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di ventinove sorgenti potabili – denominate Ca Prà Poitier (Mollieres 1), Chaberton, Champ Quartier Alta, Champ Quartier Bassa, Corvo (Fraiteve 4), Fonte Tana 1, Fonte Tana 2, Fonte Tana ripartitore, Fraiteve 3, Gimont 1 (Sotto Lago 1), Gimont 2 (Sotto Lago 2), Gorlier, Lago Freddo, Mollieres ripartitore, Piney (Sotto Cava), Rif 1, Rif 2, Roccia Tonda 1 (Fraiteve 1), Roccia Tonda 2 (Fraiteve 2), Ruggie 1 (Vecchia Champlas), Ruggie 2 (Piccola Champlas), Seguin (Mollieres 2), Solomiac e Thures 1-2-3-4-5-6 – ubicate nel Comune di Cesana Torinese (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

D.D. n. A16_59 del 18.02.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di quattro pozzi potabili - denominati SP1, SP3, SP4 e SP5 -ubicati nel Comune di San Paolo Solbrito (AT) e gestiti dall’Acquedotto della Piana S.p.A..

D.D. n. A16_60 del 18.02.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di un pozzo potabile ubicato nel Comune di Cellarengo (AT) e gestito dall’Acquedotto della Piana S.p.A..

D.D. n. A16_61  del 18.02.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre pozzi potabili – identificati dai codici SII107, SII108 e SII109 – ubicati nel Comune di Gattinara (VC), gestiti dal Servizio Idrico Integrato del Biellese e Vercellese (S.I.I. S.p.A.) e a servizio dell’acquedotto del medesimo comune.

D.D. n. A16_62 del 18.02.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di diciassette sorgenti potabili – denominate Clos (Gleyse), Colet de l’Anes - Bassa Valle Rochemolles, Giolitti - Conca di Bardonecchia, Hyppolites - Pian del Sole, Issard, Orgera, Periglieu, Pra Long alta (Gleyse), Pra Long bassa (Gleyse), Pys 1 - Alta Valle di Rho, Pys 2 - Alta Valle di Rho, Pys 3 - Alta Valle di Rho, Pys 4 - Alta Valle di Rho, Rochemolles - Bassa Valfredda, Sellette (Gleyse), Sur le Pys Sup. 1 - Alta Valle di Rho e Sur le Pys Inf. 2 - Alta Valle di Rho – ubicate nel Comune di Bardonecchia (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..

D.D. n. A16_63 del 18.02.2020

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di dodici sorgenti potabili – denominate Baccon, Ban Gonnet, Jallin, Losetto, Orsiera, Rigaud, Sagnas, Sibille, Vallone, Verger 1, Verger 2 e Verger 3 – ubicate nel Comune di Chiomonte (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di undici sorgenti potabili – denominate A Drech del Laus 1, A Drech del Laus 2, Arduin, Carbonella, Indiritto o Sarsenà 1, Indiritto o Sarsenà 2, Indiritto o Sarsenà 3, Laus inferiore, Laus centrale, Laus superiore e Ragliana – ubicate nel Comune di Bobbio Pellice (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A.
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre captazioni da sorgente - denominate Madonnina, Rivotti alta e Rivotti bassa - ubicate nel Comune di Groscavallo (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una presa potabile da acqua superficiale sul torrente Janca, ubicata nel Comune di Muzzano (BI), a servizio degli acquedotti dei Comuni di Biella, Occhieppo inferiore (BI) e Camburzano (BI) e gestita da CO.R.D.A.R. S.p.A. Biella Servizi.
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di cinque sorgenti potabili – denominate Fontanile 1 -Boscocedrino, Fontanile 2 - Boscocedrino, Fontanile 3 - Greisone, Fontanile 5 - Poisattoni e Fontanile 7 - Santa Chiara – ubicate nel Comune di Giaglione (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di tre sorgenti potabili – denominate S1, S2 e S3 – ubicate nel Comune di Valdilana (BI) e già utilizzate ad uso acquedottistico dal Consorzio Acqua Potabile di Boccioleto per l’approvvigionamento di utenze nel concentrico di Mosso (BI).
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata Comba Barlet (TO-S-01403), ubicata nel Comune di San Germano Chisone (TO) e gestita dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di quattro sorgenti potabili – denominate Cabote centrale, Cabote destra, Cabote sinistra e Enfous sinistra – ubicate nel Comune di Pomaretto (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..
2019
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia di una presa potabile da acqua superficiale sul torrente Luchiama, ubicata nel Comune di San Paolo Cervo (BI) - confluito nel Comune di Campiglia Cervo (BI) a partire dall'1 gennaio 2016 in virtù della legge regionale 24 dicembre 2015, n. 27 - opera di presa a servizio dell'acquedotto di Tollegno (BI) e gestita da CO.R.D.A.R. S.p.A. Biella Servizi.
 
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia della nuova captazione da sorgente ad uso potabile denominata Rio Cugni SRG001, ubicata nel Comune di Cantalupo Ligure (AL) e gestita dal Consorzio Montano di Miglioramento Fondiario Acquedotto di Borgo Adorno.
 
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di cinque sorgenti potabili - denominate Arbrou 1, Arbrou 2, Fontan 1 e Fontan 2 - ubicate nel Comune
di Chianocco (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..
 

D.D. n. 624 del 16.12.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di quattro sorgenti potabili - denominate SII070, SII072 e SII073 - ubicate nei Comuni di Curino (BI) e di Valdilana (BI), gestite dal Servizio Idrico Integrato del Biellese e Vercellese (S.I.I. S.p.A.) e a servizio dell'acquedotto del Comune di Curino.
 
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di quattro sorgenti potabili - denominate "Mouissa", "Pavarina", "Rivarola" e "Rocche Finestre" - ubicate nel Comune di Lusernetta (TO), a servizio dell'acquedotto del medesimo comune e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T.).
 
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di quattro sorgenti potabili - denominate Cuine, Durand 1 superiore, Durand 2 inferiore e Fontane Fredde - ubicate nel Comune di Rorà (TO), a servizio dell'acquedotto del medesimo comune e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T.).
 
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di otto sorgenti potabili- denominate Feugiorno 1 - destra, Feugiorno 2 - sinistra, Gayet 1 - inferiore, Gayet 2 - superiore centrale, Gayet - Superiore destra, Gayet - superiore sinistra, Vaccera e Selletta - ubicate nel Comune di Pramollo (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino. S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).
 

D.D. n. 591 del 02.12.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due pozzi potabili – denominati “Pz 4” - codice univoco CN-P-10217 e “Pz 5” - codice univoco CN-P-10218 – ubicati nel Comune di Santa Vittoria d’Alba (CN).

D.D. n. 581 del 26.11.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di sei sorgenti potabili – denominate Cava centraleInverso Rostagnolo 1Inverso Rostagnolo 3Inverso Rostagnolo 4Vasca sorgente Inverso Rostagnolo superiore e Vasca sorgente Inverso Rostagnolo inferiore – ubicate nel Comune di Luserna San Giovanni (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

D.D. n. 580 del 26.11.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre captazioni da sorgente - denominate Comba 1Comba 2 e Sauzè - e di una captazione da trincea drenante in località Pian della Mussa,ubicate nel Comune di Balme (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 557 del 15.11.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata Rocas, ubicata nel Comune di Quagliuzzo (TO) e gestita dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (di seguito S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 555 del 15.11.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una presa potabile da acqua superficiale sul torrente Cervo, ubicata nel Comune di Sagliano Micca (BI), gestita dal CO.R.D.A.R. S.p.A. Biella Servizi ed a servizio dell’acquedotto di Biella.

D.D. n. 554 del 15.11.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di diciannove captazioni potabili - diciotto sorgenti ed un pozzo - ubicate nel Comune di Alagna Valsesia (VC), a servizio dell’acquedotto del medesimo comune e gestite dal CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A..

D.D. n. 527 del 31.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili – denominate 12 e 3 – ubicate in località Localà del Comune di Soprana (BI) - confluito nel Comune di Valdilana a partire dall’1 gennaio 2019 in virtù della legge regionale 21 dicembre 2018, n. 29 - e gestite dal Consorzio Acqua Potabile Frazione Sola di Mezzana Mortigliengo (BI).

D.D. n. 526 del 31.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due sorgenti potabili – denominate S1 e S2 – ubicate nel Comune di Valdilana (BI) e gestite dal Consorzio Acqua Potabile Frazione Botto per l’approvvigionamento delle utenze ubicate nella frazione Botto.

D.D. n. 525 del 31.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili, denominate S1S2 e S3, ubicate nel Comune di Trivero (BI) - confluito nel Comune di Valdilana a partire dall’1 gennaio 2019 in virtù della legge regionale 21 dicembre 2018, n. 29 - e gestite dal Consorzio Acqua Potabile Regione Crosa della frazione Lora per l’approvvigionamento delle utenze ubicate nella frazione Lora.

D.D. n. 506 del 23.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di dieci sorgenti potabili - denominate Bura', Fiulin, Girondina, Marco, Novarola, Campo sorgenti Obergio (costituito da tre emergenze sorgentizie), Pamina e Perocchia - ubicate nel Comune di Bollegno (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

D.D. n. 502 del 21.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti – denominate S1S2 e S3 – ubicate nel Comune di Portula (BI) e già utilizzate ad uso acquedottistico dal Consorzio Acquedotto Frazionale di Portula Masseranga per l’approvvigionamento delle utenze di frazione Masseranga.

D.D. n. 501 del 21.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di otto sorgenti potabili – denominate “Bellacosta Alta”“Bellacosta Bassa”“Funda”“Let Alta”,“Let ex consorzio”“Roc Fre Alta”“Roc Fre Bassa” e “Gità” – ubicate nel Comune di Coassolo Torinese (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..

D.D. n. 487 del 07/10/2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata “Pianca a La Verna”, ubicata nel Comune di Frossasco (TO), a servizio dell’acquedotto del Comune di Cantalupa (TO) e gestita dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 486 del 07/10/2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di sei sorgenti potabili – denominate Pian del LupoPian del Lupo vasca sorgenteRoc PiatVernole 1Vernole 2 e Vernole 3 – ubicate nel Comune di Cantalupa (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 479 del 02.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di diciannove captazioni potabili ubicate nel Comune di Rocca Canavese (TO) e gestite dalla Societa’ Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 480 del 02.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia delle due sorgenti potabili – denominate “Fontane” e “Didiero” – ubicate nel Comune di Salza di Pinerolo (TO) e gestite dallo stesso comune.

D.D. n. 481 del 02.10.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato “Cartiere” – codice univoco TO-P-03822 – ubicato nel Comune di Caselle Torinese (TO) e gestito dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..

D.D. n. 450 del 16.09.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due pozzi potabili denominati “Mappano 1” e “Mappano 2”, ubicati nel Comune di Mappano (TO) e gestiti dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 451 del 16.09.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di quattro pozzi potabili denominati “Tabona 2-3-4-5” – di proprietà della S.M.A.T S.p.A. – che costituiscono il campo-pozzi “Tabona” e che sono ubicati nel Comune di Pinerolo (TO).

D.D. n. 452 del 16.09.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di diciassette sorgenti potabili – denominate AllevèCoiman, CarabassaCroce Rossa, CascataChezal AltaChezal BassaChialme Duc,FournèTroncea AltaTroncea Bassa, Grand Puy 1Grand Puy 2Laval 1Laval 2Seyte dx e Seyte sx – ubicate nel Comune di Pragelato (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..

D.D. n. 440 del 09/09/2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una presa potabile da acqua superficiale sul rio Sobbia, ubicata nel Comune di Andorno Micca (BI) e gestita da CO.R.D.A.R. S.p.A. Biella Servizi.

D.D. n. 438 del 09/09/2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata “Crò”, ubicata nel Comune di San Pietro Val Lemina (TO) e gestita dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.). 

D.D. n. 437 del 09/09/2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una presa potabile da acqua superficiale sul torrente Stono, ubicata nel Comune di Tollegno (BI) e gestita da CO.R.D.A.R. S.p.A. Biella Servizi. 

D.D. n. 436 del 09/09/2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una presa potabile da acqua superficiale sul torrente Oropa (denominata roggia del Piazzo), ubicata nel Comune di Biella e gestita da CO.R.D.A.R. S.p.A. Biella Servizi. 

  D.D. n. 435 del 09.09.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di due sorgenti potabili – denominate Paire Alta e Paire Bassa – ubicate nel Comune di Bagnolo Piemonte (CN), alimentanti l’acquedotto di Bibiana (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A.. 

D.D. n. 434 del 09.09.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili – denominate Marin inferiore, Marin centrale e Marin superiore – ubicate nel Comune di Bricherasio (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A.. 

D.D. n. 433 del 09.09.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di sette sorgenti potabili – denominate “Fondo prati 1”, “Fondo prati 2”, “Fontana Grossa”, “Pra Castot”, “Prant”, “Rambocchiardo 1” e “Rambocchiardo 2” – ubicate nel Comune di Mezzenile (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A.. 

D.D. n. 406 del 19.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di trentatre sorgenti potabili che ricadono nel territorio della Valchiusella e che sono ubicate nei Comuni di Val di Chy (TO) - una - di Brosso (TO) - quattro - di Issiglio (TO) - due - di Rueglio (TO) - dieci - e di Valchiusa (TO) - sedici - gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

D.D. n. 405 del 19.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili - denominate Combalas, Pian Stabil e Porta - ubicate nel Comune di Cumiana (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A.

D.D. n. 404 del 11.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia delle sorgenti potabili - denominate Torino inferiore, Torino superiore e Croce 1-4 - ubicate nel Comune di Pinerolo (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A.. 

D.D. n. 385 del 23.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di due sorgenti potabili – denominate Gourgias e Moncellier – ubicate nel Comune di Salbertrand (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

D.D. n. 386 del 23.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili – denominate Bosconero-VillarettoSanta Maria superiore e Santa Maria inferiore – ubicate nel Comune di Novalesa (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

D.D. n. 387 del 23.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di due sorgenti potabili – denominate Galambra e Sottorifugio – ubicate nel Comune di Exilles (TO) e gestite dalla S.M.A.T. S.p.A..

D.D. n. 381 del 19.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di trentanove captazioni ubicate nei Comuni di Borgosesia (VC) – trentotto – e di Quarona (VC) – una – gestite dal Servizio Idrico Integrato del Biellese e Vercellese S.p.A. (S.I.I. S.p.A.) e a servizio dell’acquedotto del Comune di Borgosesia.

D.D. n. 382 del 19.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di dieci sorgenti potabili – denominate “Breno 1”“Breno 2”“Breno 3”“Breno 4”“Brusco 1”“Brusco 2”“Brusco 3”“Cuccetta”“Fontana Fredda” e “Roc neir” – ubicate nel Comune di Chialamberto (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A..

D.D. n. 383 del 19.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile ubicato in frazione Roccapietra, nel Comune di Varallo Sesia (VC), a servizio dell’acquedotto del medesimo comune e gestito dal CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A..

D.D. n. 361 del 11.07.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di ventidue captazioni potabili ubicate nei Comuni di Forno Canavese (TO) - undici da sorgente e due da prese da acque superficiale - di Pratiglione (TO) - due sorgenti - e di San Colombano Belmonte (TO) - sette sorgenti - gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 333 del 12.06.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia di una nuova sorgente potabile denominata "Fuma", ubicata nel Comune di Usseglio (TO).

D.D. n. 334 del 12.06.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di due pozzi potabili denominati 1 e 2 - identificati dai codici univoci AT-P-00775 e AT-P-00901 - ubicati in località La Valle, nel Comune di Quaranti (AT).

D.D. n. 319 del 29.05.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di sette sorgenti potabili – denominate “Faggiani 1”“Faggiani 2”“Faggiani 3”“Faggià Lucerna (Faggiani 4)”“Gimont””Incernà” e “Salpea” – ubicate nel Comune di Clavière (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 275 del 08.05.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del campo-pozzi denominato “Campo-pozzi Centrale”, ubicato nel Comune di Rivarolo Canavese (TO), gestito dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. e costituito dalle captazioni “Centrale 1” (TO-P-03034) e “Centrale 2” (TO-P-03035).

D.D. n. 276 del 08.05.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di un pozzo potabile ubicato in località Gironetta, nel Comune di Valchiusa - ex Comune di Trausella - (TO).

D.D. n. 267 del 29.04.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di due captazioni potabili da trincea drenante - denominate "Peschera" e "Stinnero" - ubicate nel Comune di Scarmagno (TO).

D.D. n. 268 del 29.04.2019

Regolamento regionale 15/R/2006+ - Definizione delle aree di salvaguardia di quarantasei sorgenti potabili ubicate nei Comuni di Andorno Micca (BI), Tavigliano (BI) e Pettinengo (BI), gestite da Cordar S.p.A. Biella Servizi e a servizio dell'acquedotto del Comune di Andorno Micca (BI).

D.D. n. 114 del 12.04.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia dei nove pozzi potabili – di proprietà della S.M.A.T S.p.A. – che costituiscono il campo-pozzi denominato “Zona BC” e che sono ubicati nel Comune di La Loggia (TO).
 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia degli undici pozzi potabili – di proprietà della S.M.A.T S.p.A. – che costituiscono i campo-pozzi denominati “Zona D” e “Zona E” e che sono ubicati nel Comune di Carignano (TO).
 

D.D. n. 100 del 29.03.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia dei due pozzi potabili denominati "P3" e "P4", ubicati nel Comune di Caselette (TO).

D.D. n. 87 del 20.03.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di diciassette sorgenti potabili ubicate nel Comune di Fenestrelle (TO).

D.D. n. 80 del 11.03.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia do nove sorgenti potabili ubicate nel Comune di Viù (TO).

D.D. n. 57 del 21.02.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di venticinque captazioni potabili ubicate nel Comune di Corio Canavese (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 56 del 21.02.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una presa potabile da acqua superficiale sul torrente Viona, ubicata nei Comuni di Donato (BI) e di Andrate (TO) e gestita da Cordar S.p.A. Biella Servizi.

D.D. n. 39 del 11/02/2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili – denominate “Cee (B.ta Giay)”“Pralungo (B.ta Giay)” e “Rastello” – ubicate nel Comune di Porte (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 25 del 28.01.2019

Determinazione n. 216/A1604A del'11 giugno 2018 - rettifica errore materiale contenuto nel dispositivo.

D.D. n. 24 del 28.01.2019

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata “Franchere”, ubicata nel Comune di Prarostino (TO) e gestita dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.). 

 D.D. n. 10 del 17/01/2019 

Comune di Beinasco (TO) – Cessazione dei vincoli derivanti dall’area di salvaguardia dei due pozzi ad uso potabile denominati “P4” – TO-P-05838 e “P5” – TO-P-05839, ubicati nella particella catastale n. 156 del foglio di mappa n. 9, censito al N.C.T. del medesimo Comune di Beinasco, di proprietà e gestiti dalla S.M.A.T. S.p.A. e la cui area di salvaguardia era stata definita con la D.G.R. n. 44-41741 del 19 dicembre 1994.

 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato “Pantalina P2”, ubicato nel comune di Volpiano.
2018

D.D. n. 514 del 20.12.2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata “Vecchio Mulino di Roncole”, captazione gestita da Cordar Valsesia S.p.A., ubicata nel Comune di Postua (VC) e a servizio dell’acquedotto del medesimo comune.

D.D. n. 511 del 20.12.2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di quattro sorgenti potabili – denominate “Balmetta”, “Balziglia”, “Campo La Salza” e “Roberso (Pic)” – ubicate nel Comune di Massello (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 466 del 11.12.2018 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del nuovo pozzo denominato “Drago”, ubicato nel Comune di Lessona (BI), a servizio dell’acquedotto del medesimo comune e gestito dalla Società Cordar Biella Servizi S.p.A. (identificativo pozzo CBI299).

D.D. n. 467 del 16.11.2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata “Cadonasso”, ubicata nel Comune di Borgomasino (TO).

D.D. n. 468 del 16.11.2018 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di undici captazioni acquedottistiche (quattro da acqua superficiale – PS1- PS2- PS3- PS4 – e sette da sorgenti – S1- S2- S3- S4- S5- S6- S7), gestite dal Cordar Valsesia S.p.A., ubicate nei Comuni di Trivero (BI) e di Mosso (BI) e a servizio dell’acquedotto di Trivero (BI).

D.D. n. 469 del 19.11.2018 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre sorgenti potabili – denominate “Fonte Faggio”, “Formica” e “Massaione” – ubicate nel Comune di Bibiana (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 428 del 19.11.2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato “Codrei”, ubicato nel Comune di Sant’Antonino di Susa (TO).

D.D. n. 424 del 16.11.2018 
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia del campo-pozzi di località Valle Tanaro, in Comune di Castagnole delle Lanze (AT),costituito da sei captazioni gestite da Acquedotto Valtiglione S.p.A. e identificate dai codici univoci AT-P-00278, AT-P-00279, AT-P-00280, AT-P-00281, AT-P-00282 e AT-P-00756.

D.D. n. 423 del 16.11.2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di quarantotto sorgenti potabili ubicate nei Comuni di Condove (TO) – ventotto captazioni – Sant’Antonino di Susa (TO) – dodici captazioni – e Vaie (TO) – otto captazioni – gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 422 del 16.11.2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di sette sorgenti potabili – denominate “7 Fontane I”, “7 Fontane II”, “7 Fontane III”, “7 Fontane IV”, “Duc 1”, ”Duc 2” e “Duc 3” – ubicate nel Comune di Sauze di Cesana (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 401 del 06/11/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile ubicato in località Rocca Mezzana, nel Comune di Rocchetta Tanaro (AT), gestito da Acquedotto Valtiglione S.p.A. e identificato dal codice univoco AT-P-00655.

D.D. n. 400 del 06/11/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del campo-pozzi di Via Pio La Torre, in Comune di Cerro Tanaro (AT), campo-pozzi costituito da tre captazioni gestite da Acquedotto Valtiglione S.p.A. e identificate dai codici univoci AT-P-00340, AT-P-00341 e AT-P-00342.

D.D. n. 386 del 22/10/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di cinque sorgenti potabili – denominate X1 (Nessiglie Alta), X2 (Nessiglie Bassa), X4 (Cro du Baciassun), X6 (Fregiusa Nord-Est) e X7 (Fregiusa Sud-Ovest) – gestite dal Consorzio di Sviluppo Agricolo di Millaures e ubicate nel Comune di Bardonecchia (TO).

D.D. n. 385 del 22/10/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia dei due pozzi potabili denominati “P13” e “P6”, ubicati nei Comuni di Canelli (AT) e di Santo Stefano Belbo (CN) e gestiti operativamente dalla Società IRETI S.p.A.

D.D. n. 362 del 04/10/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia dei due pozzi potabili denominati “Nuovo” e “Vecchio”, ubicati nel Comune di Quinto Vercellese (VC) e a servizio dell’acquedotto del medesimo comune.

D.D. n. 339 del 18/09/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato “Balma 2 nuovo”, ubicato nel Comune di Roure (TO).

D.D. n. 337 del 17/09/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del nuovo pozzo potabile denominato “G41”, ubicato nel Comune di Rosta (TO).

D.D. n. 336 del 17/09/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del nuovo pozzo potabile denominato “G31”, ubicato nel Comune di Reano (TO).

D.D. n. 334 del 11/09/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia del campo-pozzi ubicato nel Comune di Agliè (TO) e costituito dai tre pozzi denominati “Meleto 1” (TO-P-06321), “Meleto 2” (TO-P-06323) e “Meleto 3”.

D.D. n. 314 del 09/08/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di sei sorgenti potabili ubicate nei Comuni di Settimo Vittone (TO) - cinque captazioni denominate Alpe Biolasse, Buri, Galleria Aunei, Ruine e Valcauda - e di Borgofranco d'Ivrea (TO) - una captazione denominata Paratore - gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 313 del 09/08/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia del pozzo potabile denominato "Montemaggiore", ubicato in località Raviale nel Comune di Cavglià (VC) e a servizio dell'acquedotto del medesimo comune.

D.D. n. 312 del 09/08/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia del nuovo pozzo potabile denominato "Champlas Janvier", ubicato nel Comune di Sestriere (TO).

D.D. n. 284 del 26/07/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tredici sorgenti potabili – S1, S2, S3, S4, S5, S6, S7, S8, S9, S10, S11, S12 e S13 – ubicate nel Comune di Portula (BI) e gestite dal Consorzio Acqua Potabile di Portula.

D.D. n. 283 del 26/07/2018
?Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia delle captazioni a servizio dell’acquedotto della frazione Gila del Comune di Portula (BI), situate nel territorio del medesimo comune e gestite dal CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A..

D.D. n. 282 del 26/07/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di tre pozzi potabili denominati “Via Bobba 1”, “Via Bobba 2” e “Frazione Ronchi”, ubicati nel Comune di Cigliano (VC) e a servizio dell’acquedotto del medesimo comune.

D.D. n. 281 del 26/07/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata “Funt”, ubicata nel Comune di Traversella (TO).

D.D. n. 250 del 04/07/2018

Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato Casalino Capoluogo NO-P-00303, ubicato nel Comune di Casalino (NO).

D.D. n. 248 del 04/07/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia dei tre pozzi potabili denominati “RSG11”, “RSG12” e “RSG13”, ubicati nel Comune di Rosta (TO).

D.D. n. 217 del 11/06/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia del nuovo campo-pozzi della Città di Vercelli, costituito da due pozzi situati nell'area ex OPN, gestito della Società ASM Vercelli S.p.A. e ubicato nel Comune di Vercelli.

D.D. n. 216 del 11/06/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di due nuove captazioni potabili da sorgente, denominate “Casa Alpina” e “Muande Isabello”, ubicate nel Comune di Rubiana TO).

D.D. n. 197 del 28/05/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato “P1”, ubicato nel Comune di San Giorgio Canavese (TO).

D.D. n. 196 del 28/05/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del nuovo pozzo potabile denominato “S6”, ubicato nel Comune di Serravalle Sesia (VC) e a servizio dell’acquedotto del medesimo comune.

D.D. n. 180 del 15/05/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di ventisette sorgenti ubicate nel Comune di Pettinengo (BI) – già utilizzate ad uso acquedottistico ed a servizio dei Comuni di Pettinengo (BI) e di Ronco Biellese (BI) – e gestite dal Servizio Idrico Integrato del Biellese e Vercellese S.p.A..

D.D. n. 124 del 06/04/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato “Noce-Bellino”, ubicato nel Comune di Busano (TO).

D.D. n. 123 del 06/04/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia di due prese potabili da acqua superficiale sul Rio Coda e sul Rio Rocche, ubicate nel Comune di Ponzone (AL) e gestite dalla Società A.M.A.G. S.p.A..

D.D. n. 101 del 19/03/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia dei due pozzi potabili denominati "Parco Durandi" e "Via Durandi" e "Via Dante", ubicati nel Comune di Santhià (VC) e a servizio dell'acquedotto del medesimo comune.

D.D. n. 76 del 09/03/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia del pozzo potabile ubicato in località Bricco Roasio, nel Comune di Asti e gestito dalla Società Asti Servizi Pubblici S.p.A. (A.S.P. S.P.A.).

D.D. n. 63 del 22/02/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione delle aree di salvaguardia delle captazioni potabili dei complessi sorgentizi denominati Meis, Faello e San Defendente, ubicati nel Comune di Ailoche (BI), a servizio dell’acquedotto di quest’ultimo comune e di quello di Crevacuore (BI) e gestite dalla Società CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A..

D.D. n. 62 del 22/02/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia della sorgente potabile denominata “Montellina”, ubicata nel Comune di Quincinetto (TO).

D.D. n. 42 del 08/02/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia del nuovo pozzo potabile denominato "Convento", ubicato nel Comune di Novalesa (TO).

D.D. n. 41 del 08/02/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione dell'area di salvaguardia del pozzo potabile denominato "Baraggia", ubicato nel cortile delle scuole elementari di Via Carducci nel Comune di Lenta (VC) e gestito dalla Società Comuni Riuniti S.r.l..

D.D. n. 27 del 01/02/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 - Definizione delle aree di salvaguardia di sette sorgenti potabili ubicate nel Comune di Germagnano (TO) e gestite dalla Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. (S.M.A.T. S.p.A.).

D.D. n. 26 del 01/02/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una nuova sorgente potabile denominata “Almiane”, ubicata nel Comune di Bardonecchia (TO).

D.D. n. 21 del 25/01/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia di una nuova sorgente potabile denominata “Almiane”, ubicata nel Comune di Bardonecchia (TO).

D.D. n. 22 del 25/01/2018
Regolamento regionale 15/R/2006 – Definizione dell’area di salvaguardia del pozzo potabile denominato “Calugna” – TO-P-06322, ubicato nel Comune di Agliè (TO).

 

Atti collegati

Tipo di atto
Provvedimento interno