Tipologia di contenuto
Progetto

ADO - Alpine Drought Observatory - Osservatorio della siccità alpina

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Il Progetto prevede la realizzazione di una piattaforma per il monitoraggio e la previsione di siccità con specifici indicatori per la regione dello Spazio Alpino

L’obiettivo generale del progetto è quello di fornire una piattaforma per il monitoraggio e la previsione di siccità con indicatori specifici per la regione dello Spazio Alpino, che contribuirà a migliorare la preparazione alla siccità. Inoltre, i risultati dell'ADO potranno essere utilizzati per una migliore l’attuazione delle politiche per la gestione della siccità e per creare strumenti di governance coordinati per un uso più efficiente delle risorse idriche (ad esempio, risolvere conflitti di interesse e proteggere ecosistemi sensibili).

Nello specifico il progetto ADO si propone di raggiungere i seguenti obiettivi:

  • Migliorare l'attuale monitoraggio e previsione della siccità per la regione alpina;
  • Migliorare la comprensione degli impatti dovuti alla siccità nelle Alpi;
  • Migliorare le pratiche di gestione della siccità (Maggior coordinamento della governance in caso di siccità e minimizzazione conflitto tra gli utenti dell’acqua) nonché migliorare la prevenzione alla siccità.

 

Primo Workshop nazionale

Il 3 dicembre 2020 si è svolto in modalità online il primo Workshop nazionale in Italia del progetto ADO, aperto principalmente ai concessionari della risorsa idrica e alle pubbliche amministrazioni.
L’obiettivo del Workshop era presentare il progetto ADO agli stakeholders interessati dalla siccità nelle regioni alpine e nelle aree che a cascata sono colpite dalla scarsità idrica in area montana. Nell'ultima parte del Workshop è stato dato spazio ai portatori di interesse consentendo loro di esprimere opinioni ed esigenze e di contribuire con la loro esperienza al miglioramento della capacità di reazione ed adattamento alla siccità. In particolare è stata creata una Tavola rotonda dal titolo “Come migliorare l'attuale monitoraggio e previsione della siccità” a cui hanno partecipato stakeholders direttamente interessati dal caso studio italiano sul Bacino del Torrente Orco.

 

Secondo Workshop nazionale

Il 1° dicembre 2021 si è svolto sia in presenza, presso la sede di Regione Piemonte, Piazza Castello n. 165 Torino, che in modalità online, il secondo Workshop nazionale in Italia del progetto ADO. Durante il Workshop sono stati illustrati i progressi del progetto ADO ed in particolare è stata presentata la Piattaforma di monitoraggio della siccità ADO per lo Spazio Alpino e le sue funzionalità ed è stato fatto un focus di aggiornamento sul caso studio italiano situato nel Bacino dell’Orco. Nell'ultima parte del Workshop si è tenuta una tavola rotonda durante la quale sono state poste agli invitati domande inerenti la percezione della siccità, la capacità gestionale della risorsa e le scelte strategiche che possono essere messe in atto per prevenire l’insorgere di conflitti, al fine di trarre preziosi spunti per il progetto ed in particolare per i documenti di policies che costituiranno il coronamento del medesimo.

Durata progetto

36 mesi, la chiusura è fissata al 30/09/22

Budget

€ 162.999,00 di cui € 138.549,15 fondi FESR e € 24.449,85 fondi statali

Partner

Il comitato del programma Interreg Alpine Space ad ottobre 2019 ha approvato il progetto Alpine Drought Observatory (ADO). Il progetto prevede la partecipazione dell’Accademia Europea di Bolzano (EURAC) in qualità di capofila, Regione Piemonte, rappresentata dalla Direzione Ambiente, Energia e Territorio - Settore Tutela delle Acque, e l’Associazione Nazionale Consorzi Gestione Tutela Territorio ed Acque Irrigue (ANBI) in qualità di partner italiani, fanno inoltre parte del Consorzio altri 8 partner appartenenti a 5 diversi paesi (Slovenia, Germania, Francia, Austria e Svizzera).