Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Le imprese dell'Eccellenza Artigiana

Rivolto a
Cittadini
Imprese e liberi professionisti

Revisione dell'Eccellenza Artigiana: sospensione dell'attribuzione di nuovi riconoscimenti

L’Eccellenza artigiana è il riconoscimento (previsto e avviato con il Testo unico dell’artigianato L.R. 21/1997) attribuito alle imprese dell'artigianato artistico, tradizionale e tipico che operano garantendo il rispetto della tradizione e la qualità del prodotto per i settori del Manifatturiero e dell’Alimentare . 

In relazione alla ormai ventennale attività di riconoscimento, in accordo con le Associazioni artigiane e con la Commissione regionale per l’artigianato, si è ritenuta necessaria e opportuna una complessiva revisione del marchio per potenziarne in particolare la conoscenza da parte dei consumatori affinchè venga sempre di più percepito come sinonimo di prodotti certificati e di qualità, al fine di:

- valorizzare le singole imprese che dimostrano di possedere i requisiti di eccellenza ;

- fornire un servizio ai cittadini per facilitare la scelta dei migliori fornitori;

- costituire un insieme di imprese che, per l’elevata qualità dei processi e dei prodotti, dia lustro al territorio piemontese attraverso il suo comparto artigiano.

Principali novità:

  • il marchio non è più “eterno” ma ha una durata di cinque anni: il termine temporale e la logica di controllo del permanere della qualità che vi è sottesa, sono stati fortemente voluti dagli artigiani stessi;

  • il marchio di qualità, finora riservato al prodotto, diventa ora un riconoscimento a tutto tondo, attento anche alla qualità dell’impresa che deve dimostrare di “saper fare”, saper “essere” e sapersi “presentare” in modo “Eccellente”;

  • al nuovo riconoscimento saranno connesse importanti interventi di valorizzazione.

Ai fini di valutare la qualità dell’impresa, nell’ambito di ogni settore, saranno presi in considerazione elementi trasversali, quali ad esempio:

  • il miglioramento della gestione d’impresa in termini di processi, prodotti, servizi, relazioni;

  • la tradizionalità e il legame con i territori;

  • la formazione continua del titolare e dei suoi collaboratori;

  • le performance della sostenibilità socio-ambientale;

  • l’apertura verso mercati internazionali.

Questo senza dimenticare l’eccellenza dell’impresa artigiana che svolge il proprio lavoro a regola d’arte, con una produzione aziendale di quantità ridotte ma di elevata qualità e un mercato consolidato costituito principalmente dal consumatore del proprio territorio.

Gli elementi sopra menzionati - articolati in indicatori misurabili - concorreranno alla valutazione della qualità d’impresa, anche secondo un criterio di graduazione, nonché alla predisposizione degli strumenti regolamentari e disciplinari per l’uso e il rilascio del marchio “Eccellenza Artigiana”.

Il dettaglio e la pesatura degli indicatori e la scrittura dei nuovi disciplinari sono demandati ad appositi gruppi di lavoro, tecnici e metodologici.

Le macro aree della produzione manifatturiera e alimentare sono confermate; gli ambiti saranno, per il settore manifatturiero, l’artigianato artistico, tradizionale/tipico e innovativo e per l’alimentare quelli tradizionale/tipico e innovativo; gli specifici settori potranno essere rivisti, tenendo in particolar conto i settori emergenti e le nuove professioni che hanno avuto un notevole sviluppo negli ultimi anni.

Per tutto il 2020 e comunque per il periodo necessario per la revisione del percorso dell'Eccellenza artigiana sono sospesi i termini per la presentazione di nuove domande .

 

Perchè la qualità riconosciuta sia riconoscibile

 

Con il Testo Unico per l'Artigianato (L.R. 1/2009) la Regione Piemonte assegna un ruolo importante all'Artigianato Artistico e Tipico di Qualità. In tale ottica la Regione, con l'attribuzione del riconoscimento di "Eccellenza Artigiana" alle imprese che ne abbiano i requisiti, intende salvaguardare e rilanciare lavorazioni artigianali di antico prestigio e offrire opportunità professionali che, pur nel rispetto della tradizione, possano cogliere ed esprimere la capacità di reinterpretare il passato attraverso le tendenze culturali ed estetiche del presente.

Non si tratta solo di recuperare "gli antichi mestieri" attraverso la riqualificazione di produzioni che vanno scomparendo, ma avvicinare le nuove generazioni a professioni con elevato contenuto di professionalità.

I vantaggi del riconoscimento "Piemonte Eccellenza Artigiana"

Il marchio "Piemonte eccellenza artigiana" consente di:

  • valorizzare l'artigianato artistico, tipico e tradizionale
  • offrire ai consumatori un simbolo di fiducia
  • comunicare la qualità delle lavorazioni
  • rendere riconoscibili prodotti e lavorazioni sui mercati nazionali ed esteri

Inoltre, nell'ambito del "Programma degli interventi", da definirsi da parte della Regione Piemonte, le Imprese potranno usufruire delle agevolazioni previste dal Testo Unico L.R. 1/2009 in materia di artigianato artistico, tipico e di qualità:

  • la tutela dei requisiti professionali e di origine
  • la partecipazione a rassegne in Italia e all'Estero
  • la realizzazione di pubblicazioni e cataloghi
  • la realizzazione di supporti pubblicitari
  • l'esposizione e la vendita dei propri manufatti presso strutture pubbliche di conservazione dei beni culturali (musei, gallerie, palazzi storici)
  • la partecipazione all'attuazione della formazione di giovani, con contributo pubblico, in qualità di "Bottega Scuola".

Complessivamente sono 2.528 i riconoscimenti di Eccellenza artigiana aggiornati al 20 febbraio 2020 di cui:

  • 970 per il settore dell’alimentare;
  • 1.558 per il settore manifatturiero.

Contatti

Riferimento
Settore Artigianato - Direzione Competitività del Sistema Regionale-
Indirizzo
Via Pisano 6 - 10152 TORINO
Telefono
011 4323980 - 011 4323541 - 0114325975
Alessandra Magnino - Gina Gioiello - Giusi Lizzi
Orario: dal lunedì al venerdì, ore 9.00 - 12,30
Email
artigianato.artistico@regione.piemonte.it
PEC
artigianato@cert.regione.piemonte.it