Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Assistenza perinatale

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

L'assistenza perinatale in Piemonte si compone di:

  • rete delle Terapie Intensive Neonatali (TIN)
  • servizio di trasporto materno assistito
Rete Regionale di assistenza intensiva neonatale

La Rete Regionale di assistenza intensiva neonatale è costituita dalle Terapie Intensive Neonatali (TIN), identificabili, all’interno dei flussi ministeriali, con il codice di disciplina 73, attribuibile esclusivamente a reparti che garantiscono anche la funzione di Servizio Trasporto Emergenza Neonatale (STEN).

La necessità di definire formalmente la rete assistenziale e di supportare i Punti Nascita di III livello che la costituiscono, risponde a una domanda di salute specifica che risulta in aumento per:

le mutate possibilità diagnostiche e terapeutiche, che consentono la sopravvivenza di neonati di età gestazionale sempre più basse, con esigenze assistenziali via via più specializzate e con tecnologie costose  da non disperdere l’aumento della componente extracomunitaria all’interno della natalità regionale, attualmente gravata da esiti neonatali con maggiori tassi di patologia. 
 

La prognosi dei neonati patologici, e soprattutto del grave pretermine, è influenzata in modo significativo da fattori esogeni e ambientali
Tra questi hanno particolare importanza lo stress (es. le manovre invasive o dolorose) e alcuni aspetti relazionali (soprattutto la separazione precoce e prolungata tra genitori e neonato). L’attività delle TIN, oltre al trattamento della patologia acuta, presuppone anche la presa in carico globale del neonato e della famiglia durante tutto il periodo di degenza che comprende:
  • prestazioni di comprovato effetto favorevole sull’outcome del neonato: care, attività abilitative, sostegno all’allattamento materno, sostegno alla coppia parentale 
  • follow-up neuropediatrico post-dimissione, importante strumento di promozione della salute della famiglia e strumento di autocontrollo della qualità delle cure.

L’obiettivo della Rete è l'assistenza al neonato bisognoso di cure intensive e alla sua famiglia, secondo principi di efficacia, efficienza, economicità, eticità.  

Servizio di Trasporto Assistito Materno (STAM)

Rientra nell'ambito delle linee di indirizzo per la promozione e il miglioramento della qualità, della sicurezza e dell'appropriatezza degli interventi assistenziali nel percorso nascita e per la riduzione del taglio cesareo.

Prevede il trasferimento di una paziente in gravidanza da un centro di primo livello ad un centro di secondo/terzo livello con l’obiettivo di garantire un’assistenza adeguata alla donna e/o al neonato in caso di nascita prematura o in presenza di patologie materne che necessitino di interventi specifici. Gli interventi, con dimostrata efficacia nel ridurre la mortalità perinatale in caso di nascita prematura, sono la somministrazione prenatale di steroidi e il trasporto in utero in strutture sanitarie dotate di Terapia Intensiva Neonatale.

The website encountered an unexpected error. Please try again later.