Cuneo, studio del S. Croce sulla terapia insulinica

Creato il
17 Aprile 2019

Prima firmataria la borsista Elena Castellano

La struttura di Endocrinologia dell’azienda ospedaliera S. Croce e Carle ha visto pubblicati sulla rivista di diabetologia ed endocrinologia JDMD, indicizzata su PubMed, i risultati di uno studio che ha coinvolto oltre 1000 pazienti di circa 30 centri diabetologici italiani. Primo nome quello di Elena Castellano, medico specialista borsista presso la struttura cuneese.

Lo studio è stato promosso dall’Associazione Medici Endocrinologi (AME), coordinato da Giorgio Borretta, direttore della Endocrinologia, e  svolto con la collaborazione dell'Ufficio Trials aziendale. 

Sono state valutate le modalità di impiego della terapia insulinica quadriniettiva - spiega la dottoressa Castellano - che prevede somministrazione di insulina rapida a ciascuno dei  tre pasti principali e una lenta prima di coricarsi. Questa terapia, in Italia, rappresenta lo schema insulinico gold standard nel diabete tipo 1 ed è molto praticata anche nel diabete tipo 2

Lo studio, preliminarmente approvato dal Comitato Etico di Cuneo, ha evidenziato in particolare un'associazione tra la posologia insulinica utilizzata e la concomitante assunzione di metformina  (un farmaco per il trattamento del diabete tipo 2) oltre che con il tipo di insulina basale.

Lo studio può essere scaricato gratuitamente