ASL TO5: Endocrinologia d’avanguardia

Creato il
25 Luglio 2019

Quattro ambulatori a disposizione dei cittadini.
Le risposte degli esperti

Problemi di tiroide, ormoni instabili o nodi sospetti?

Si può risolvere tutto in una delle quattro sedi dell’ambulatorio di endocrinologia dell’ASLTO5, Chieri Carmagnola Moncalieri e Nichelino.

Ma anche problemi alle surrenali o ipofisi, calcio elevato, osteoporosi e altro. Dal 2016 la Struttura di Diabetologia, ben nota per la sua attività nel settore del diabete, ha dato vita all’ambulatorio di endocrinologia.

Il team medico è costituito dai 5 medici della struttura che sono anche specialisti in endocrinologia, e da 3 colleghi della Medicina Interna anch’essi specialisti del settore. Grazie a questa attività l’ASLTO5 è azienda di riferimento e capofila nella Regione Piemonte per l’attività di endocrinologia.

In particolare l’Endocrinologia dell’ASLTO5 ha ottenuto anche l’autorizzazione a prescrivere i nuovissimi farmaci anticorpali per il trattamento del colesterolo eccessivamente elevato o in soggetti intolleranti alle statine.

Quali sono le patologie le richieste più frequenti?

Soprattutto la patologia tiroidea, molto diffusa, sia iper che ipotiroidismi – risponde Carlo Giorda, direttore della Struttura. Il riscontro casuale di un nodo, poi, è frequente e necessità di approfondimenti. In questo collaboriamo strettamente con la Chirurgia e la Radiologia per la diagnostica ecografica e gli agoaspirati. Anche l’obesità, con tutti i suoi problemi correlati, è oggetto di richiesta. Ultimamente sono aumentate le richieste per problemi ormonali come l’eccesso di prolattina o la riduzione del testosterone nei maschi.

Ma qual è il problema che si riscontra maggiormente?

Senza dubbio la scarsa conoscenza delle possibilità dell’ambulatorio – prosegue Giorda -. Ancora oggi i pazienti, ma anche alcuni medici di famiglia, ritengono di dover rivolgersi a ospedali di Torino, è un errore che crea liste di attesa inutili. Per direttiva organizzativa della Regione, i centri di primo livello come nell’ASL TO5 sono in grado di affrontare la maggior parte dei problemi. Sono gli endocrinologi stessi che, per problemi che richiedono procedure molto particolari, prendono contatto con gli specialisti di riferimento.

Più nel dettaglio, come si accede all’ambulatorio e quali sono i tempi di attesa?

Ogni servizio ha giorni ed orari dedicati alla prenotazione, consultabili sul sito internet dell’Asl TO5 – Diabetologia ed Endocrinologia – illustra dott.ssa Marella Doglio coordinatrice infermieristica della struttura di Endocrinologa. Al momento della prenotazione i professionisti prendono visione degli esami ematici ed eventuali esami specialistici (ecografia), al fine di garantire la prestazione nel minor tempo possibile, a seconda del carattere d’urgenza. Anche immediato. Oppure, l’utente che ha difficoltà a recarsi al servizio negli orari per le prenotazioni ha la possibilità di prenotare al Call Center dell‘ASLTO5, al CUP o al Sovracup, ed i tempi d’attesa massimo è 30 giorni.