Anche la Protezione civile piemontese alla commemorazione per il decennale del sisma dell’Aquila

Creato il
04 Aprile 2019

Una folta delegazione di Volontari del Sistema piemontese di Protezione civile sarà presente il 5 aprile alla fiaccolata in ricordo delle 309 vittime di quel tragico evento.

Sarà presente anche una folta delegazione di Volontari del Sistema piemontese di Protezione civile il 5 aprile alla fiaccolata che, nel decennale del sisma che alle 3.32 del 6 aprile 2009 distrusse l’Aquila e molti Comuni limitrofi, è stata organizzata in ricordo delle 309 vittime di quel tragico evento.

Il Piemonte, come altre Regioni, venne immediatamente chiamato dal Dipartimento a concorrere al soccorso alle popolazioni colpite. Immediata la partenza della colonna mobile regionale, cui fu affidato il compito di allestire due tendopoli per accogliere gli sfollati, di cui una nel Comune di Barisciano e l’altra a Tempéra, frazione di L’Aquila. Successivamente la Protezione civile piemontese assunse anche la gestione del campo di San Giacomo, frazione del capoluogo.

L’impegno regionale in Abruzzo terminò il 30 novembre. Il Piemonte coccluse il suo compito, dopo aver assistito con 2636 volontari, più personale regionale, provinciale e comunale, circa 2100 persone, di cui 1400 a Barisciano e frazioni, dove ha contribuito alla ripresa dei servizi essenziali e di condizioni di vita normali.

Sarà quindi a Barisciano, dove il loro impegno è stato maggiore, che sabato 6 aprile i volontari piemontesi si sposteranno, per partecipare anche qui alla commemorazione dei defunti di quella drammatica notte.