Tipologia di contenuto
Scheda informativa

I FRUTTI DEL PSR 2014-2020: partecipa alla raccolta delle buone pratiche

Rivolto a
Imprese e liberi professionisti

Scadenza: 31/10/2021

Il Programma di sviluppo rurale 2014-2020, a sei anni dall’avvio, è una pianta matura che ha dato i suoi frutti: la Direzione Agricoltura e cibo sta raccogliendo interventi ed esperienze di aziende agricole, forestali e altri soggetti del mondo rurale, “buone pratiche” realizzate grazie al supporto del PSR.

Per raccontare al meglio questa realtà abbiamo bisogno di te: segnalaci il tuo “frutto del PSR”!

Che cos'è una buona pratica?

Per “buona pratica” intendiamo investimenti, pratiche agronomiche, iniziative promozionali e progetti, finanziati dal Programma, che abbiano dato risultati positivi per i beneficiari e per il territorio.

Non cerchiamo esclusivamente progetti innovativi – anche se l'innovazione è un criterio importante di valutazione – ma progetti "fatti bene", in linea con gli obiettivi del PSR, con vantaggi significativi per la collettività e che abbiano rappresentato una svolta per chi li ha realizzati.

Qual è l’obiettivo di questo progetto?

L'obiettivo è valorizzare e raccontare che cosa il PSR ci ha permesso di realizzare, il ruolo che le politiche dell’Unione europea, nazionali e regionali svolgono sui territori, le ricadute positive, la qualità dei prodotti agroalimentari della nostra regione.

Lo racconteremo ai cittadini per evidenziare che cosa rappresenta oggi il mondo rurale nei suoi molteplici aspetti, ma le esperienze raccolte saranno utili anche agli operatori del settore per conoscere nuove opportunità.

Se la tua azienda o ente ha beneficiato del PSR nella programmazione 2014-2020 e ritieni che possa essere una “buona pratica”, per come l’abbiamo descritta, puoi candidarla, compilando la scheda e fornendoci tutte le informazioni utili sugli aspetti e i temi sui quali vi siete impegnati.

Come e cosa valuteremo?

Le esperienze ricevute verranno valutate e analizzate in relazione a:

  • risultati raggiunti,
  • trasversalità delle iniziative,
  • trasferibilità ad altri;
  • innovazione nei prodotti, nei processi, nelle soluzioni;
  • presenza di altri elementi caratterizzanti (cooperazione, formazione, ricerca, presenza di giovani).

Le candidature saranno valutate da un gruppo di lavoro composto da funzionari di Regione Piemonte, valutatori  del PSR e docenti universitari e le esperienze ritenute più significative saranno ulteriormente approfondite con gli interessati per farle diventare parte del racconto del PSR 2014-2020.

Le buone pratiche selezionate saranno protagoniste di eventi e progetti di comunicazione realizzati da Regione Piemonte (video, interviste, eventi sul territorio, pubblicazioni, social media), a partire dall’autunno 2021 e nel corso del 2022.

Partecipa anche tu!

La raccolta termina il 31 ottobre 2021, inviaci il tuo “frutto del PSR”

  • Compila la scheda che trovi al link sottostante: occorrono pochi minuti

  • Ti chiediamo alcuni dati essenziali; eventualmente ti ricontatteremo per approfondimenti

  • Autorizza il trattamento dei dati personali, che avverrà ai sensi del D.lgs.196/2003 e del Dlgs (UE) 679/2016

  • Invia la tua scheda

Contatti

Riferimento
Valentina Archimede
Email
valentina.archimede@regione.piemonte.it
Riferimento
Andrea Marelli
Email
andrea.marelli@regione.piemonte.it