Tipologia di contenuto
Normativa

uffici di prossimità

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Gli sportelli di prossimità potrebbero essere definiti come “l’ultima frontiera” del sistema giudiziario o come la manifestazione concreta della giustizia come di un “bene del territorio” (fonte CSM)

Dal punto di vista del sistema giudiziario sono degli sportelli decentrati dell’ufficio giudiziario, che permettono ai cittadini  di avere un riferimento vicino al luogo dove vivono e di usufruire di un servizio completo di orientamento e di consulenza.

Dal punto di vista del territorio sono un punto di riferimento e di sostegno al cittadino in difficoltà che non deve rivolgersi a più interlocutori per fruire di un servizio, ma che può accedere ad un unico punto di contatto in grado di fornire risposte univoche e nel luogo più vicino.

Operano nell'ambito delle amministrazioni di sostegno, di tutele (anche di minori) e curatele, ovvero nel settore della giurisdizione più prossimo alle esigenze delle persone fragili.

Gli obiettivi degli sportelli, indicativamente, sono:

  • Orientare e  informare sugli istituti di protezione giuridica previsti dalla legge (Tutele, Tutele minori e Amministrazioni di sostegno), anche attraverso la distribuzione di materiale informativo
  • Rendere disponibile la modulistica in vigore presso gli uffici giudiziari
  • Fornire un supporto per la predisposizione del ricorso, la raccolta e la verifica degli allegati in tema di ads
  • Ricevere e depositare presso la Cancelleria del Tribunale i ricorsi anche mediante l’utilizzo di strumenti informatici (processo civile telematico)
  • Aiutare gli amministratori di sostegno nella compilazione dei rendiconti periodici di Amministrazione di Sostegno e Tutele e provvedere alla loro raccolta e deposito presso la Cancelleria del Tribunale anche mediante l’utilizzo di strumenti informatici (processo civile telematico)
  • Aiutare gli amministratori di sostegno nella compilazione degli atti di straordinaria amministrazione, secondo la modulistica del Tribunale, e provvedere alla loro raccolta e deposito presso la Cancelleria del Tribunale anche mediante l’utilizzo di strumenti informatici (processo civile telematico)
  • Fornire una consulenza per casi complessi inerenti gli istituti di protezione giuridica: tale consulenza è fornita, a seconda dei casi e delle disponibilità, da assistenti sociali, da assistenti sanitari, da personale medico specialistico, da avvocati volontari, da funzionari di cancelleria

La normativa di riferimento per gli Uffici di prossimità è la seguente:

Legge statale 9 gennaio 2004 nr. 6 istitutiva dell’Amministrazione di sostegno

Legge Regionale Friuli Venezia Giulia 16 novembre 2010, n. 19 "Interventi per la promozione e la diffusione dell'amministratore di sostegno a tutela dei soggetti deboli"

Legge Regionale Liguria 28 Gennaio 2015 N. 2”  Norme regionali per la promozione e la valorizzazione dell'amministrazione di sostegno, istituto previsto dalla legge 9 gennaio 2004, n. 6”

Legge Regionale Emilia Romagna  24 luglio 2009  nr. 11 “Norme per la promozione e la valorizzazione dell'amministrazione di sostegno, istituto previsto dalla legge 9 gennaio 2004 nr. 6

Legge Regionale - Lombardia  12 marzo 2008 , n. 3 “Governo della rete degli interventi e dei servizi alla persona in ambito sociale e sociosanitario”

 

 

 

Atti collegati

Tipo di atto
Provvedimento interno