Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Piattaforma tecnologica Salute e Benessere

Rivolto a
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

POR FESR 2014-2020 - Azioni I.1b.2.2 e 1.8.II.2.3.1

Il settore “Salute e Benessere” rientra tra i settori della Strategia di Specializzazione Intelligente (S3) regionale a favore del quale intraprendere interventi di sostegno per l’innovazione e la ricerca nell’ambito dell’innovazione per la salute.

Con il bando ”Piattaforma tecnologica Salute e Benessere” Regione Piemonte intende finanziare, nella forma di contributo alla spesa, progetti di ricerca industriale e/o progetti di sviluppo sperimentale che promuovano lo sviluppo di soluzioni innovative con i seguenti obiettivi prioritari:

  • sostenere la ricerca industriale e l’innovazione nelle tecnologie;
  • favorire la collaborazione tra imprese e il sistema della ricerca per l'elaborazione di progetti che rispondano alle esigenze di innovazione e competitività nel settore Salute e Benessere;
  • agevolare lo scambio di conoscenze e competenze tra imprese, organismi di ricerca e strutture sanitarie di clinica e cura ed incentivando la creazione di aggregazioni;
  • favorire le ricadute sul territorio anche in termini di crescita dell'occupazione e della competitività del sistema produttivo piemontese;
  • incrementare la formazione di nuovi ricercatori industriali nei campi della Salute e Benessere, attraverso la sperimentazione di progetti di Apprendistato in alta formazione e ricerca.

La sfida più attuale è rappresentata dalla trasformazione della medicina con riferimento alla capacità offerta dalle nuove tecnologie di orientare la ricerca e lo sviluppo industriale verso la soluzione delle specifiche esigenze del singolo paziente (medicina di precisione) nonché di coniugarla con la sostenibilità delle stesse.

L’assistenza sanitaria può costituire un potente mezzo di promozione dello sviluppo industriale ed economico, se, a fronte di un contesto di risorse limitate, si stimola la ricerca scientifica a produrre evidenze non solo di efficacia clinica ma anche di costo-efficacia delle soluzioni basate sulle tecnologie più innovative nonché di costo-benefici e di qualità della vita del paziente.

I settori/ambiti tecnologici, relativamente ai quali possono essere attivate – nell’ambito del presente bando – le proposte di candidature all’agevolazione e rispetto cui il livello scientifico e di specializzazione industriale piemontese raggiunge punte di riconosciuta eccellenza a livello internazionale, sono i seguenti:

  • E-health, Bioinformatica ed ICT for health research (compresa l’analisi di Big Data)
  • Diagnostica avanzata, ed in particolare diagnostica per immagini e mini invasività
  • Biotecnologie per lo sviluppo farmaceutico
  • Bioingegneria, robotica chirurgica e riabilitativa, medical devices e soluzioni biomedicali avanzate

I progetti finanziabili devono concludersi nell'arco di 30 mesi dalla data di ammissione a contributo.

A chi è rivolto?

L’iniziativa è rivolta a raggruppamenti e aggregazioni di piccole e medie imprese, grandi imprese, organismi di ricerca, Aziende Ospedaliere o Presidi ospedalieri pubblici o privati e Aziende Sanitarie Locali (ASL) del Piemonte che sul territorio piemontese, intendano sviluppare in forma collaborativa, progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale sul tema Salute e Benessere. Considerato il carattere multidisciplinare e multisettoriale degli ambiti che caratterizzano i temi dell’innovazione per la Salute, al Bando potranno partecipare imprese e soggetti di qualsiasi settore merceologico purché, in corso di verifica dei contenuti delle proposte progettuali, i singoli apporti risultino strettamente coerenti con le finalità e gli obiettivi della Piattaforma Tecnologica.

In base all’Accordo quadro tra Regione Piemonte e Regione Valle d’Aosta in materia di ricerca, (DGR n. 47 – 2657 del 21 dicembre 2015), i partenariati di progetto potranno includere anche imprese Valdostane, qualora queste abbiano trovato una collocazione funzionale ed integrata all’interno del partenariato di progetto stesso e rispettandone i requisiti. Tali partecipazioni saranno regolate dal punto di vista amministrativo e finanziario direttamente dalla Regione Valle d’Aosta, con apposito finanziamento addizionale.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria regionale a valere sui Fondi POR-FESR 2014-2020, inizialmente stabilita programmaticamente in € 15.000.000, è stata rimodulata, alla luce della recente DGR n. 94-6286 del 22 dicembre 2017, in € 20.000.000, mediante ulteriori risorse per un ammontare massimo di € 5.000.000.

I costi derivanti dall’attività di formazione, nell’ambito dell’apprendistato in alta formazione e ricerca, saranno sostenuti con un finanziamento addizionale derivante dal POR FSE della Regione Piemonte, disposto direttamente dalla Direzione Coesione Sociale a favore delle agenzie formative, secondo i fabbisogni finanziari che scaturiranno dall’effettiva domanda formativa da attivarsi.

Tempi e modi

La procedura prevede due distinte fasi di istruttoria e valutazione, con relativi provvedimenti di approvazione della graduatoria, e rispettivamente di ammissione alla seconda fase nonché di concessione finale.

Nella prima fase i soggetti interessati presentano una prima proposta progettuale.

I soggetti ammessi alla seconda fase predispongono un progetto definitivo (o progetto di dettaglio) ed inoltrare la domanda di agevolazione.

Link al bando

Vai al bando Piattaforma tecnologica salute e benessere