Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Invecchiamento attivo

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Terzo settore

L’invecchiamento attivo è stato definito dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) nel 2002 come "il processo di ottimizzazione delle opportunità di salute, partecipazione e sicurezza per migliorare la qualità della vita delle persone che invecchiano". 

Nel 2002 la Seconda Assemblea Mondiale sull’Invecchiamento aveva adottato il Piano di Azione Internazionale sull’Invecchiamento di Madrid (MIPAA), che ci ha consegnato una serie di raccomandazioni di policy, riprese dalla Legge Regionale piemontese n. 17 del 9 aprile 2019 Promozione e valorizzazione dell’invecchiamento attivo.

La legge promuove la partecipazione alla vita sociale, civile, economica e culturale delle persone anziane attraverso la definizione di obiettivi alti quali i percorsi per il mantenimento o il potenziamento della autonomia, delle relazioni personali e della salute psico-fisica; la valorizzazione delle esperienze conseguite; la promozione e realizzazione di interventi che facilitino la piena inclusione sociale e garantiscano un invecchiamento sano e dignitoso.

Tali obiettivi sono stati ulteriormente declinati con il Piano per l’Invecchiamento attivo 2022/2025 (P.I.A.), approvato dal Consiglio regionale del Piemonte con D.C.R. n. 261-1401 del 24/01/2023, che si è posto quale ambito di riferimento unitario per ogni intervento riguardante la salute, l'educazione, lo sviluppo culturale, la qualità della vita e la sicurezza sociale dei cittadini ultrasessantacinquenni.

Il Piano ha indicato obiettivi di carattere generale che possono già essere previsti in altre programmazioni settoriali e ha rimandato alla Giunta regionale l’individuazione di specifiche priorità, quali:

  1. assicurare opportunità di apprendimento e aggiornamento lungo tutto l’arco della vita;
  2. sostenere e promuovere la salute attraverso l’adozione di corretti stili di vita, stimolare l’attività fisica e contrastare la sedentarietà;
  3. stimolare la partecipazione e l’impegno civico della popolazione anziana;
  4. favorire la vita indipendente e la sicurezza;
  5. garantire la mobilità autonoma con servizi accessibili ed adeguati;
  6. favorire l’accesso e la fruizione culturale;
  7. sostenere e promuovere il permanere a domicilio della persona anziana e il lavoro di cura dei familiari.
I Bandi regionali

 

Allegati

Legge Regionale 17/2019
File pdf - 88.88 KB
Slide sull'invecchiamento attivo
File pdf - 510.11 KB
Il piano regionale per l’invecchiamento attivo 2022/2025
File pdf - 236.09 KB
DiPoFam e IRCCS INRCA “Politiche per l’invecchiamento attivo nella Regione Piemonte: quali possibili obiettivi?” - Dicembre 2021
File pdf - 951.01 KB
Politiche per l’invecchiamento attivo in Italia: Quali possibili obiettivi nelle Regioni, nelle Province Autonome, nei Ministeri e nei Dipartimenti presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri? Raccolta di rapporti – Marzo 2022
File pdf - 6.36 MB
Inapp e IRCCS INRCA ”Politiche per l’invecchiamento attivo in Italia: quali possibili obiettivi?” - luglio 2022
File pdf - 2.68 MB
DiPoFam e IRCCS INRCA “Raccomandazioni per l’adozione di politiche in materia di invecchiamento attivo” – Aprile 2021
File pdf - 1.31 MB
Istat “Invecchiamento attivo e condizioni di vita degli anziani in Italia” - 2020
File pdf - 3.93 MB
DiPoFam, IRCCS, INRCA “Le politiche per l’invecchiamento attivo in Italia. Rapporto sullo stato dell’arte” – Novembre 2020
File pdf - 1.54 MB
IRES Piemonte “Comprendere, rispondere. Dalle crisi la spinta verso un futuro sostenibile – Piemonte economico sociale 2023”
File pdf - 23.15 MB
Regione Piemonte “Il Piano regionale della Prevenzione 2020/2025”
File pdf - 2.74 MB
Regione Piemonte “Il profilo di salute ed equità della popolazione piemontese” Allegato al Piano regionale della Prevenzione 2020/2025
File pdf - 9.13 MB
SPI CGIL – FNP CISL – UILP UIL “L'invecchiamento è prezioso rendiamolo attivo” – 2020
File pdf - 3.9 MB
Consiglio dei Ministri “Schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di politiche in favore delle persone anziane”
File pdf - 441.87 KB