Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Lotte obbligatorie - Cerambicide asiatico (Anoplophora chinesis)

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

Anoplophora chinensis (Thomson) forma malasiaca è un insetto polifago che si nutre del legno di numerose specie arboree ed arbustive.

Il cerambicide è un fitofago estremamente pericoloso per un gran numero di latifoglie in grado di causare gravi danni al patrimonio forestale e agricolo nazionale.

In Italia è in vigore un Decreto di lotta obbligatoria del 12 ottobre 2012

In Italia è stato rinvenuto per la prima volta nel territorio lombardo nell’anno 1997; nel corso di questi anni la presenza di questo coleottero è stata accertata in  diversi comuni lombardi e dal 2008 anche nella regione Lazio.
In Piemonte il Settore fitosanitario ha effettuato tutte le indicazioni e ispezioni previste dal decreto in vigore. Attualmente, dai controlli eseguiti, non è stato rinvenuto tale insetto nella nostra regione.
La scheda tecnica scaricabile da questa pagina fornisce indicazioni sulla biologia e sulla modalità di contenimento del cerambicide.

In caso di dubbi sulla identificazione dell’insetto trovato si prega gentilmente di:
inviare materiale fotografico per il riconoscimento;
o cercare di catturare l’insetto:

  • conservandolo in congelatore fino alla consegna ai tecnici contattati;
  • oppure inviandolo per posta al Settore Fitosanitario - Laboratorio di Entomologia Palazzina A2L Via Livorno 60 10144 Torino.

Originario dell’Asia, ove è presente in Cina, Corea, Giappone e Taiwan. In Europa è stato rinvenuto, oltre che in Lombardia, anche in Olanda ed in Francia.

Piante ospiti

E’ un insetto del legno polifago che si nutre di numerose specie arboree ed arbustive. Nei paesi d’origine Anoplophora chinensis può svilupparsi a carico di oltre cinquanta essenze arboree, fra cui ontano, casuarina, agrumi, litchi, melo, albero da rosari, gelso, pero e salice.

Nel decreto di lotta obbnligatoria sono indicate come piante sensibili le seguenti specie: Acer spp., Aesculus hippocastanum, Alnus spp., Betula spp., Carpinus spp., Corylus spp., Cotoneaster spp., Crataegus spp., Fagus spp., Ficus carica, Lagestroemia spp., Malus spp., Platanus spp., Populus spp., Prunus spp., Pyrus spp., Rhododendron spp., Rosa spp., Salix spp., Quercus spp., Ulmus spp., Citrus spp.

Lotta obbligatoria

  • Decisione della Commissione 2012/138/CE del 1 marzo 2012 che stabilisce misure di emergenza per impedire l'introduzione e la diffusione nella Comunità di Anoplophora chinensis (Forster)
  • D.M. 12 ottobre 2012 Misure d'emergenza per impedire l’introduzione e la diffusione di Anoplophora chinensis (Forster) nel territorio della Repubblica italiana.

Allegati

Manifesto Anoplophora chinensis
File pdf - 147.31 KB
Scheda Anoplophora chinensis
File pdf - 153.36 KB

Contatti

Riferimento
Giovanni Bosio
Indirizzo
Environment park, palazzina A2 L via Livorno, 60 - 10144 Torino
Telefono
0114323721
Email
entomologia@regione.piemonte.it
Riferimento
Davide Venanzio
Indirizzo
Environment park, palazzina A2 L via Livorno, 60 - 10144 Torino
Telefono
0114323593
Email
entomologia@regione.piemonte.it
Riferimento
Emanuela Giacometto
Indirizzo
Environment park, palazzina A2 L via Livorno, 60 - 10144 Torino
Telefono
0114323715
Email
entomologia@regione.piemonte.it