FAQ Fattorie didattiche (08/2021)

Rivolto a
Imprese e liberi professionisti

No, l’art. 15, comma 2 del Regolamento regionale n. 5 del 9/6/2021 consente il mantenimento dell’iscrizione e l’uso del vecchio logo sino ad eventuale scia di variazione.

No, l’art. 15, comma 2 del Regolamento regionale n. 5 del 9/6/2021 consente il mantenimento dell’iscrizione e l’uso del vecchio logo sino ad eventuale scia di variazione.

Inviano alla struttura regionale competente copia della segnalazione certificata di variazione (SCIA) presentata allo sportello unico attività produttive (SUAP)

Gli aggiornamenti relativi ai percorsi e ai prezzi praticati devono essere comunicati nella relazione annuale

Inviano alla struttura regionale competente copia della segnalazione certificata di variazione (SCIA) presentata allo sportello unico attività produttive (SUAP)

Si. L’adozione del nuovo marchio grafico è necessaria nel caso in cui le fattorie didattiche trasmettano una SCIA di variazione (art. 15, comma 2 Regolamento regionale n. 5/R del 9/6/2021)

Nella relazione annuale che il titolare della fattoria didattica deve presentare ogni anno entro il 31 gennaio (art. 8, comma 6, lettera c) del Regolamento regionale n. 5/R del 9/6/2021

Sì, il referente didattico può essere componente del nucleo familiare, socio, coadiuvante del titolare, oppure un dipendente con un contratto di lavoro, anche a tempo determinato, parziale, di collaborazione, previsto dalla vigente normativa e sottoscrive il programma di offerta didattica insieme al titolare. (art. 8, comma 5) del Regolamento regionale n. 5/R del 9/6/2021

No

Nella relazione annuale che il titolare della fattoria didattica deve presentare ogni anno entro il 31 gennaio (art. 8, comma 6, lettera c) del Regolamento regionale n. 5/R del 9/6/2021.