La nuova linea della 500 elettrica a Mirafiori

Tema
Sviluppo
Autore
Gianni Gennaro
Creato il
11 Luglio 2019

La partecipazione alla presentazione di uno dei primi robot della linea della nuova Fiat 500 elettrica, tenutasi l’11 luglio nello stabilimento torinese di Mirafiori, ha consentito al presidente della Regione, Alberto Cirio, di dichiarare che “FCA ha mantenuto i suoi impegni perché crede in Torino e nel Piemonte. Noi ora dobbiamo fare la nostra parte indirizzando parte dei fondi europei sull’innovazione e sulla tecnologia”.

“L’auto rappresenta una delle nostre eccellenze a livello internazionale, e la nuova 500 elettrica è la dimostrazione della volontà di un’impresa di innovare la sua produzione - ha proseguito Cirio - Dovremo far capire a Bruxelles che le risorse che ci vengono assegnate vanno indirizzate verso i settori maggiormente in grado di contribuire allo sviluppo dell’economia. Pertanto, nella prossima programmazione vogliamo introdurre l'elettrico e l'innovazione tecnologica nel settore dell'auto come uno degli asset portanti. I soldi di Bruxelles servono per le imprese”.

Secondo il presidente, “la nuova linea è fondamentale, perché vuol dire nuova produzione e dunque nuova occupazione. E’ la dimostrazione di come sull'elettrico questa realtà voglia investire, e continuare a farlo in Piemonte. Tocchiamo con mano che dalle parole si passa ai fatti. Di questo abbiamo ancora bisogno: in Piemonte il 30% dei salari lo paga ancora l'industria e come istituzioni dobbiamo essere all'altezza di queste grandi industrie, metterle nelle condizioni non solo di rimanere in Italia ma di continuare a investire nel nostro Paese, e questo è quello che farà la Regione"..

La 500 elettrica rappresenta un investimento di circa 700 milioni di euro, che porterà una capacità produttiva annua di 80.000 auto con l’impiego di 1200 persone. Le prime pre serie saranno assemblate entro fine anno, mentre l'avvio della produzione avverrà nel secondo trimestre 2020. Nel corso della cerimonia l’amministratore delegato di FCA per l’area Europa-Africa-Medio Oriente, Pietro Gorlier, ha ricordato che è stato confermato il piano industriale per i prossimi quattro anni con 5 miliardi di investimenti in Italia, che comporta il rinnovo di quasi tutti i modelli e l’inserimento in gamma di 12 modelli elettrici tra nuovi ed esistenti, e che con la 500 elettrica e il rinnovamento della Maserati si pensa di riuscire a saturare l'impianto di Mirafiori.

Tag
#presidente-alberto-cirio
#mirafiori
#500-elettrica
The website encountered an unexpected error. Please try again later.