Le novità degli Aerospace & Defense Meetings 2019

Tema
Sviluppo
Autore
Gianni Gennaro
Creato il
31 Ottobre 2019

Il 26 e 27 novembre prossimi l’Oval Lingotto di Torino ospiterà la settima edizione di Aerospace & Defense Meetings, l’unica business convention internazionale per l’industria aerospaziale e della difesa in Italia che rappresenta l’occasione per sviluppare nuovi progetti con imprese provenienti da tutto il mondo.

L’iniziativa, che vede la collaborazione della Camera di commercio di Torino, fa parte delle attività della Regione Piemonte a sostegno dell’internazionalizzazione del settore, tra cui rientrano il Progetto Integrato di Filiera e le azioni di attrazione di investimenti gestiti da Ceipiemonte. Articolato in due giorni di incontri B2B, appuntamenti pre-organizzati e personalizzati con gli uffici acquisti delle principali aziende aerospaziali straniere e italiane in cerca di fornitori e soluzioni, il programma prevede anche un ricco calendario di eventi, workshop, sessioni sulle politiche degli acquisti e gestione della catena di forniture, seminari sull’innovazione e conferenze internazionali di alto livello tecnico. Ad oggi sono iscritti già 800 operatori e saranno presenti le maggiori aziende del comparto.

Alla presentazione, tenutasi il 31 ottobre nel palazzo della Regione, hanno partecipato Alberto Cirio, presidente della Regione, Vincenzo Ilotte, presidente della Camera di commercio di Torino, Fabrizio Ricca, assessore regionale all’Internazionalizzazione, Tommaso Dealessandri, presidente del Distretto aerospaziale, Pierpaolo Antonioli, presidente di Ceipiemonte. Intervenuti anche i manager delle aziende partner: Leonardo, Thales Alenia Space, Avio Aero, Collins Aerospace, Altec. Guarda le immagini

“La presenza di un sistema completo di eccellenze produttive e scientifiche, con la combinazione di grandi, piccole e medie imprese, Università e diversi centri di ricerca, fa del Piemonte uno dei più importanti distretti aerospaziali a livello mondiale, oltre ad esprimerne la vocazione per l'innovazione tecnologica - ha dichiarato Cirio - Questo rende il nostro territorio una scelta di successo anche per le aziende straniere che mirano a investire nel settore. E proprio per sostenere comparti strategici, la Regione ha lanciato recentemente un pacchetto di 50 milioni di euro, attraverso i fondi europei, per sostenere progetti di ricerca e sviluppo anche in campo aerospaziale”.

"L'industria aerospaziale - ha proseguito il presidente - rientra nell'area di sviluppo complessa, come l'abbiamo ribattezzata, e questi momenti sono fondamentali. Abbiamo investito tanto in questi mesi perché Ceip, il nostro centro che si occupa di attrarre eventi e investimenti delle aziende straniere, fosse supportato in ogni modo perché questa edizione fosse ulteriormente potenziata. E così è stato. Non dimentichiamo che l’evento avviene nel momento in cui a Bruxelles si decidono i destini dell'industria aerospaziale europea, e questo ci aiuta a far sì che il faro sia puntato sul Piemonte, che è centrale a livello mondiale per l'industria dell'aerospazio, non dimenticando che dietro i colossi ci sono tantissime piccole e medie imprese torinesi che costruiscono un pezzo del successo di questo settore potendo contare su risorse umane eccellenti".

“L’aerospazio è un comparto economico strategico per la nostra Regione - ha aggiunto Ricca - Lo è perché in questo ambito in Piemonte operano delle realtà d’eccellenza che brillano non solo nel panorama italiano ed europeo, dove occupano posizioni da leader di mercato, ma anche a livello internazionale. E’ nostro primario impegno fare in modo che queste occasioni di incontro tra aziende e operatori diventino la base per rendere ancora più competitivi tale settore”.

Tra le novità principali figurano un avanzato sistema di Leonardo che permette ad aerei, elicotteri e velivoli senza equipaggio di svolgere operazioni di intelligence, sorveglianza, ricerca e soccorso, i moduli realizzati da Thales Alenia Space per la Stazione Spaziale Internazionale e i progetti di esplorazione ExoMars, BepiColombo ed Euclid, la stampa 3D di Avio Aero per diminuire drasticamente la quantità di scarti e soprattutto permettere l’utilizzo di leghe metalliche non esistenti prima d’ora, i prodotti di attuazione ad alta tecnologia per controlli di volo primari e secondari di Collins Aerospace, il sistema Skymetry di Altec con la nuova tecnologia che consente prima la completa pianificazione del volo aereo, compresa la calibrazione dei sensori.

Programma e contenuti degli Aerospace & Defense Meetings 2019

La manifestazione prevede una conferenza internazionale sul tema della trasformazione della Supply Chain 2020+, che vedrà alternarsi le voci di grandi imprese internazionali nell’illustrare alle pmi come trasformare i propri processi produttivi per soddisfare le esigenze della committenza e quali sono le tendenze principali da considerare per soddisfare le aspettative dei maggiori acquirenti. Sono inseriti in calendario anche focus specifici sul settore Spazio, grazie alla partecipazione significativa di grandi aziende nazionali e internazionali.

Nel pomeriggio del 27 novembre è in programma l’assemblea generale dell’EACP - European Aerospace Cluster Partnership, rete composta da 46 partner che prevede la continuazione dei lavori al Centro Congressi Torino Incontra anche nei due giorni successivi, il 28 e il 29.

Inoltre, sarà allestita una mostra tematica finalizzata a mettere in evidenza le competenze tecnologiche più innovative esistenti in Piemonte. Quest’area sarà la vetrina di tecnologie e prodotti utilizzabili in ambito aerospaziale sviluppati da aziende che operano in settori non solo o non prevalentemente connessi all’aerospazio, come ad esempio tecnologie pulite, automotive, meccatronica, salute e benessere, tessile, abbigliamento e design. Le tecnologie saranno raggruppate e inserite in due macro-ambiti: interni cabina dil velivoli e moduli abitativi spaziali, soluzioni, prodotti, tecnologie e i servizi legati all’allestimento; presentazione di prodotti e progetti innovativi in tema di eco-sostenibilità e risparmio energetico. Trasversalmente a tali ambiti, si collocano prodotti e componenti realizzati con tecnologia “additive” a uso aerospaziale e applicazioni IOT.

Infine, sarà predisposta un’area brevetti, dove il Politecnico e l’Università di Torino in primis potranno dare evidenza, della capacità e del know-how del Piemonte in termini di ricerca, sviluppo e innovazione nel campo della progettazione, offrendo nuove idee e soluzioni all’avanguardia pronte per essere sviluppate e implementate nel settore aerospaziale.

Tag
#adm-torino
#aerospazio
#presidente-alberto-cirio
#assessore-fabrizio-ricca