Covid: gli aggiornamenti su contagi e vaccini

Tema
Sanità

Autore

Data notizia

Domenica 11 aprile

Ore 18.45. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 22.647 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30). A 2.260 è stata somministrata la seconda dose.
7.243 gli over80 e 9.240 i settantenni (di cui 2.823 vaccinati dai propri medici di famiglia).

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 1.036.551 dosi (di cui 350.738 come seconde), corrispondenti all’83,6% di 1.239.440 finora disponibili per il Piemonte

Ore 16. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.372 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 46 dopo test antigenico), pari all’8,7% dei 15.834 tamponi eseguiti, di cui 5.114 antigenici. Dei 1.372 nuovi casi, gli asintomatici sono 571 (41,6%).

 

I casi sono così ripartiti: 131 screening, 892 contatti di caso, 349 con indagine in corso; per ambito: 18 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 117 scolastico, 1.237 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 330.604 così suddivisi su base provinciale: 26.746 Alessandria, 16.005 Asti, 10.150 Biella, 47.170 Cuneo, 25.541 Novara, 176.914 Torino, 12.389 Vercelli, 11.869 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.405 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.415 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 320 (-4 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.606 (-27 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 24.446.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.993.896 (+15.834 rispetto a ieri), di cui 1.410.153 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 10.660. Sono 13 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.660 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.497 Alessandria, 655 Asti, 399 Biella, 1.301 Cuneo, 874 Novara, 5.015 Torino, 482 Vercelli, 347 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 90 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 291.572 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 291.572 (+1.660 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 23.716 Alessandria, 14.0131 Asti, 9.028 Biella, 40.713 Cuneo, 22.669 Novara, 156.017 Torino, 11.002 Vercelli, 10.870 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.278 extraregione e 2.148 in fase di definizione.

Sabato 10 aprile

Ore 19. Superato il milione di vaccinazioni. Prima regione per completamento del ciclo. In questo sabato da record, che ha visto superare il milione di vaccinazioni, si è raggiunto un traguardo importante: il Piemonte si conferma la prima regione italiana per numero di persone che hanno già completato il ciclo vaccinale ricevendo anche la seconda dose: circa 350.000, quasi l’8% della popolazione (fonte:Gedi Visual).

“In una regione che la prossima settimana tornerà arancione questo è un grande traguardo perché prima vaccineremo tutti, prima potremo veramente ripartire - commentano il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi - Il nostro grazie va a tutti coloro i quali stanno facendo uno sforzo enorme per mettere in sicurezza al più presto i cittadini piemontesi, grazie a tutti i nostri operatori sanitari, alle nostre Asl e ai nostri ospedali, ai tantissimi volontari, ai sindaci, ma anche al sistema sanitario privato e alle aziende pronte a supportare i punti vaccinali pubblici e grazie ai nostri medici di famiglia che stanno dando un contributo fondamentale al risultato che abbiamo raggiunto oggi”.

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 28.400 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30). A 4.125 è stata somministrata la seconda dose.
10.265 gli over80 e 10.788 i settantenni (di cui 5.908 vaccinati dai propri medici di famiglia).

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 1.013.566 dosi (di cui 348.472 come seconde), corrispondenti all'81,8% di 1.239.440 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 16. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione  ha comunicato 1.267 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 124 dopo test antigenico), pari al 4,4% dei 28.927 tamponi eseguiti, di cui 19.183 antigenici. Dei 1.267 nuovi casi, gli asintomatici sono 534 (42,1%).

I casi sono così ripartiti: 142 screening, 821 contatti di caso, 304 con indagine in corso; per ambito: 12 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 85 scolastico, 1.170 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 329.232 così suddivisi su base provinciale: 26.613 Alessandria, 15.957 Asti, 10.122 Biella, 46.882 Cuneo, 25.471 Novara, 176.214 Torino, 12.354 Vercelli, 11.808 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.404 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.407 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 324 (- 5 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.633 (- 73 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 24.716

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.978.062 (+28.927 rispetto a ieri), di cui 1.406.015 risultati negativi.

Ore 16- I decessi diventano 10.647. Sono 22 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.647 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.497 Alessandria, 655 Asti, 399 Biella, 1.296 Cuneo, 874 Novara, 5.007 Torino, 482 Vercelli, 347 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 90 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 289.912 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 289.912 (+ 2.255 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 23.616 Alessandria, 14.069 Asti, 9.020 Biella, 40.423 Cuneo, 22.544 Novara, 155.082 Torino, 10.948 Vercelli, 10.791 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.276 extraregione e 2.143 in fase di definizione.

Venerdì 9 aprile

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 25.273 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 4.546 è stata somministrata la seconda dose.
11.064 gli over80 e 7.046 i settantenni (di cui 3.123 vaccinati dai propri medici di famiglia).

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 984.906 dosi (di cui 344.301 come seconde), corrispondenti al 79,4% di 1.239.440 finora disponibili per il Piemonte.

Salgono invece a 118.005 le preadesioni per la fascia 60-69 anni nel secondo giorno di preadesione per questa categoria d’età sul portale www.ilpiemontetivaccina.it

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.798 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 109 dopo test antigenico), pari al 6,2% dei 29.218 tamponi eseguiti, di cui 15.753 antigenici. Dei 1.798 nuovi casi, gli asintomatici sono 661 (36,8%).

I casi sono così ripartiti: 249 screening, 1039 contatti di caso, 510 con indagine in corso; per ambito: 24 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 119 scolastico, 1.655 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 327.965 così suddivisi su base provinciale: 26.480 Alessandria, 15.875 Asti, 10.096 Biella, 46.615 Cuneo, 25.346 Novara, 175.647 Torino, 12.323 Vercelli, 11.776 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.405 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.402 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 329 (-17 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.706 (- 94 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 25.648

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.949.135 (+29.218 rispetto a ieri), di cui 1.399.989 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 10.625. Sono 37 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.625 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.497 Alessandria, 654 Asti, 399 Biella, 1.290 Cuneo, 872 Novara, 4.994 Torino, 482 Vercelli, 347 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 90 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 287.657 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 287.657 (+2.471 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 23.469 Alessandria, 13.965 Asti, 8.983 Biella, 40.027 Cuneo, 22.365 Novara, 153.832 Torino, 10.877 Vercelli, 10.725 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.272 extraregione e 2.142 in fase di definizione

Giovedì 8 aprile

Ore 20. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 23.265 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 19). A 4.766 è stata somministrata la seconda dose.
11.245 gli over80 e 6.324 i settantenni (di cui 3.019 vaccinati dai propri medici di famiglia).

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 959.342 dosi (di cui 339.712 come seconde), corrispondenti al 77,4% di 1.239.440 finora disponibili per il Piemonte.

Sono state intanto più di 80.000 oggi le preadesioni per la fascia 60-69 anni sul portale www.ilpiemontetivaccina.it nel primo giorno di attivazione delle richieste per questa categoria d’età (84.418 le persone che si sono registrate fino alle ore 19).

Ore 18.30. Il 7,7% ha completato il ciclo, Piemonte primo. "Il 7,7% della popolazione piemontese ha completato l'intero ciclo vaccinale, siamo primi i Italia e ci fa molto piacere, dimostra che il nostro impegno sta dando qualche risultato positivo": lo dichiarato oggi in Consiglio regionale l'assessore Luigi Icardi nel corso di un'informativa sulla campagna vaccinale.
"In alcune province - ha sottolineato l'assessore - abbiamo completato gli over80 e la settimana prossima finiremo anche Torino, che ha quasi metà della popolazione piemontese e sta facendo vaccinare anche nella cintura. Sul fronte degli operatori sanitari, i vaccinati sono stati circa 162.000, perché abbiamo vaccinato tutti coloro che entrano in ospedale o nelle Rsa, per renderli più sicuri. La tutela dei pazienti è stata la nostra priorità"..

Ore 17.30. L’andamento epidemiologico del Piemonte. Il presidente Alberto Cirio dichiara che “i dati del pre-report settimanale, che verrà validato domani dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità, confermano un progressivo miglioramento della situazione epidemiologica. Il valore Rt è infatti sceso ulteriormente sotto l’1, attestandosi a 0.9 per l’Rt puntuale e a 0.88 per l’Rt medio. Si riduce il numero di nuovi casi segnalati e anche il numero di focolai attivi o nuovi. La pressione ospedaliera resta alta, ma in fase di stabilizzazione (59% l’occupazione dei posti di terapia intensiva e 67% l’occupazione dei posti letto ordinari).

A conferma del quadro in sensibile miglioramento, anche i dati trasmessi oggi a Roma dalla Regione Piemonte vedono l’incidenza scendere sotto il valore soglia di allerta di 250 casi ogni 100.000 abitanti. Naturalmente il report deve essere validato entro domani dalla Cabina di regia nazionale, ma in base a questi parametri siamo fiduciosi che il Piemonte possa ritornare arancione già dalla prossima settimana. È fondamentale però che non venga meno la prudenza da parte di nessuno. Questi segni di miglioramento sono preziosi e vanno difesi con i nostri comportamenti. I vaccini, la prudenza e il rispetto delle regole sono le uniche vere armi per uscire da questa emergenza e poter finalmente ripartire”.

Ore 16. I vaccini sono tutti uguali, sicuri ed efficaci. Nel corso della visita al nuovo centro vaccinale
allestito al mercato coperto di Trino (Vercelli), il presidente Alberto Cirio ha chiarito che "i vaccini sono tutti uguali, sicuri e efficaci. Lo ha detto Ema, e dobbiamo dirlo con forza e chiarezza a tutti. Quello che ieri il Governo italiano e l'Aifa hanno voluto comunicare è che ci sono evidentemente delle preferenze: come per gli over80 e gli estremamente vulnerabili è preferibile utilizzare i Pfizer e Moderna, cosa che in Piemonte facciamo regolarmente, invece AstraZeneca, alla luce di tutti i dati e delle valutazioni che l'Ema ha fatto anche sui dati sul Regno Unito, si consiglia di utilizzarlo su chi ha più di 60 anni. Chi ha ricevuto AstraZeneca ed ha meno di 55 anni verrà richiamato con AstraZeneca. Su questo l'Istituto superiore di Sanità è stato molto chiaro: non ci sono rischi che ci hanno comunicato".
"Noi dobbiamo trasmettere fiducia e sicurezza - ha concluso Cirio - e ricordare che queste sono delle preferenze di utilizzo basate su dati scientifici e medici, ma di vaccini sicuri: Pfizer, Moderna e AstraZeneca sono farmaci il cui beneficio è di gran lunga superiore al margine di rischio che
tutti i medicinali possono avere".

Ore 16. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.661 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 124 dopo test antigenico), pari al 6,7% dei 24.811 tamponi eseguiti, di cui 11.794 antigenici. Dei 1.661 nuovi casi, gli asintomatici sono 631 (38,0%).
I casi sono così ripartiti: 222 screening, 1015 contatti di caso, 424 con indagine in corso; per ambito: 33 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 88 scolastico, 1.540  popolazione generale.   
Il totale dei casi positivi diventa quindi 326.167 così suddivisi su base provinciale: 26.370 Alessandria, 15.724 Asti, 10.060 Biella, 46.355 Cuneo, 25.238 Novara, 174.607 Torino, 12.278 Vercelli, 11.741 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.397 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.397 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 346 (-11 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.800 (- 89 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 26.247. I tamponi diagnostici finora processati sono 3.919.917 (+24.811 rispetto a ieri), di cui 1.394.126 risultati negativi.

Ore 16.I decessi diventano 10.588. Sono 23 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 3 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale è ora di 10.588 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.491 Alessandria, 652 Asti, 399 Biella, 1.283 Cuneo, 871 Novara, 4.976 Torino, 479 Vercelli, 347 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 90 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 285.186 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 285.186 (+ 2.762 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 23.337 Alessandria, 13.850 Asti, 8.955 Biella, 39.630 Cuneo, 22.194 Novara, 152.378 Torino, 10.785 Vercelli, 10.662 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.268 extraregione e 2.127 in fase di definizione.

Mercoledì 7 aprile

Ore 18.45. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 21.974 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 5.474  è stata somministrata la seconda dose.
11.848 gli over80 e 5.019 i settantenni (di cui 2.017 vaccinati dai propri medici di famiglia).

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 935.899 dosi (di cui 334.889 come seconde), corrispondenti al 75,5% di 1.239.440 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 16. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.464 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 194 dopo test antigenico), pari al 6,1% dei 24.097 tamponi eseguiti, di cui 13.153 antigenici. Dei 1.464 nuovi casi, gli asintomatici sono 612 (41,8%). I casi sono così ripartiti: 271 creening, 849 contatti di caso, 344 con indagine in corso; per ambito: 47 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 93 scolastico, 1.324  popolazione generale.  

Il totale dei casi positivi diventa quindi 324.506 così suddivisi su base provinciale: 26.279 Alessandria, 15.591 Asti, 10.014 Biella, 46.073 Cuneo, 25.124 Novara, 173.717 Torino, 12.218 Vercelli, 11.709 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.394 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.387 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 357 (-13 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.889 (+7 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 27.276 I tamponi diagnostici finora processati sono 3.895.106 (+24.097 rispetto a ieri), di cui 1.388.406 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 10.560.  Sono 79 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.560 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.487 Alessandria, 650 Asti, 399 Biella, 1.277 Cuneo, 870 Novara, 4.963 Torino, 479 Vercelli, 345 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 90 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 282.424 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 282.424 (+2.651 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 23.186 Alessandria, 13.735 Asti, 8.918 Biella, 39.154 Cuneo, 22.002 Novara, 150.813 Torino, 10.655 Vercelli, 10.593 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.259 extraregione e 2.109 in fase di definizione.

Ore 15.30. Iniziate al Cottolengo le vaccinazioni dei religiosi. Sono incominciate questa mattina nel presidio ospedaliero Cottolengo le vaccinazioni dei religiosi di tutte le confessioni.

Era presente il presidente Alberto Cirio, che ha sottolineato come “da qui, sede di uno simboli più importanti dei nostri valori religiosi, si vaccinano non solo i religiosi della Curia torinese, ma quelli di tutte le confessioni che hanno una sede a Torino o in Piemonte. Questo è un grandissimo messaggio del fatto che la solidarietà è solidarietà, che non c'entra che lingua parli e che religione professi, sei figlio di Dio, sei su questa terra e il Cottolengo ti vaccina. Credo che il Santo Cottolengo di lassù sia
orgoglioso di questa scelta, e ringrazio l'Asl della Città di Torino e tutta la struttura del Cottolengo, che è una eccellenza non solo di bontà ma anche di efficienza sanitaria". Per approfondire

Ore 10.30. I numeri delle vaccinazioni. Questa la situazione delle vaccinazioni in Piemonte aggiornata a ieri sera (va tenuto presente che la vaccinazione delle varie categorie è iniziata in periodi differenti):

- Personale sanitario: su 134.000 che hanno aderito al 100% è stata somministrata la prima dose e a 123.000 la seconda;

- Ospiti Rsa: su 32.000 che hanno aderito il 100% vaccinato con la prima dose e 27.000 con la seconda

- Over 80: su 348.000 che hanno aderito 252.000 vaccinati con la prima dose (di cui 21.000 nelle Rsa) e 160.000 con la seconda (20.000 nelle Rsa)

- Over70: su 236.000 che hanno aderito 24.000 vaccinati con la prima dose *

- personale scolastico: su 93.000 che hanno aderito 74.000 vaccinati con la prima dose *

- Forze armate: su 22.000 che hanno aderito 20.000 vaccinati con la prima dose*

- Disabili gravi ed estremamente vulnerabili: su 140.000 che hanno aderito vaccinati 9200 con la prima dose (le vaccinazioni sono iniziate il 29 marzo)

- Caregiver e conviventi di disabili gravi ed estremamente vulnerabili: su 42.000 che hanno aderito vaccinati 8.000 con la prima dose *

* le seconde dosi non sono ancora state somministrate perché il richiamo di AstraZeneca avviene dopo tre mesi

Martedì 6 aprile

Ore 20. "Panchina vaccinale" per i 60enni. Per questa categoria, che potrà registrarsi da giovedì 8 aprile, verrà attivata la “panchina vaccinale”, ovvero una lista di persone disponibili a recarsi nell’arco di un’ora presso il punto vaccinale di competenza della propria Asl nel caso si verificasse una rimanenza di vaccini a fine giornata (dovuta ad eventuali rinunce o inidoneità).

I sessantenni interessati potranno apporre una spunta su una apposita casella per indicare la propria disponibilità a una reperibilità "last minute".

La "panchina vaccinale" si abbinerà ai meccanismi di overbooking e chiamate anticipate sulle prenotazioni già fissate per i giorni successivi e sarà sperimentata con i sessantenni (quando partiranno le somministrazioni per la loro categoria) in quanto hanno una maggiore facilità a rendersi disponibile a spostamenti logistici immediati.

Ore 19.45. Adesioni dei vaccinatori. Sono oltre 900 i volontari che hanno accettato di entrare a far parte dell’esercito di vaccinatori, aderendo al bando di reclutamento “Il Piemonte ha bisogno di te” (tra i quali 398 medici, 165 infermieri, 24 Oss, 49 odontoiatri, 271 altre figure).

Circa 80, invece, le strutture private che si sono rese disponibili a diventare punti vaccinali, sommandosi ai 140 già esistenti in Piemonte.

Ore 19.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 18.762 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 4.750 è stata somministrata la seconda dose.
9.428 gli over80 e 4.363 i settantenni (di cui 688 vaccinati dai propri medici di famiglia).

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 913.515 dosi (di cui 329.319 come seconde), corrispondenti al 73,7% di 1.239.440 finora disponibili per il Piemonte. La percentuale è inferiore a ieri perché la somma comprende le 126.360 dosi di Pzifer consegnate in giornata e in fase di distribuzione.

Ore 17.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 852 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 96 dopo test antigenico), pari al 6,8 dei 12.531 tamponi eseguiti, di cui 6.844 antigenici. Dei 852 nuovi casi, gli asintomatici sono 353 (41,4%). I casi sono così ripartiti: 158 creening, 505 contatti di caso, 189 con indagine in corso; per ambito: 13 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 50 scolastico, 789 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 323.042 così suddivisi su base provinciale: 26.130 Alessandria, 15.455 Asti, 9.979 Biella, 45.755 Cuneo, 25.039 Novara, 173.020 Torino, 12.188 Vercelli, 11.697 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.395 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.384 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 370 (+ 5 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.882 (+31 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 28.536. I tamponi diagnostici finora processati sono 3.871.009 (+12.531 rispetto a ieri), di cui 1.382.184 risultati negativi.

Ore 17.30. I decessi diventano 10.481. Sono 18 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.481 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.481 Alessandria, 647 Asti, 398 Biella, 1.269 Cuneo, 860 Novara, 4.919 Torino, 476 Vercelli, 342 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 89 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 17.30. 279.773 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 279.773 (+1.799 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 23.001 Alessandria, 13.644 Asti, 8.844 Biella, 38.676 Cuneo, 21.807 Novara, 149.393 Torino, 10.528 Vercelli, 10.535 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.254 extraregione e 2.091 in fase di definizione.

Ore 14. Nuova ordinanza sulla zona rossa. E' entrata in vigore oggi la nuova ordinanza del ministro della Salute con la quale si proroga di ulteriori 15 giorni la classificazione del Piemonte come zona rossa.

Lunedì 5 aprile

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 14.01le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 2.608 è stata somministrata la seconda dose. 7.535 gli over80 e 3.761 i settantenni (di cui 211 vaccinati dai propri medici di famiglia).

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 894.568 dosi (di cui 324.567 come seconde), corrispondenti all’80,4% di 1.113.080 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 16. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 804 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 52 dopo test antigenico), pari al 9,9% degli 8.158 tamponi eseguiti, di cui 3.442 antigenici. Degli 804 nuovi casi gli asintomatici sono 267 (33,2%).

I casi sono così ripartiti: 109 screening, 481 contatti di caso, 214 con indagine in corso; per ambito: 6 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 44 scolastico, 754 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 322.190 così suddivisi su base provinciale: 26.088 Alessandria, 15.452 Asti, 9.955 Biella, 45.601 Cuneo, 24.956 Novara, 172.501 Torino, 12.165 Vercelli, 11.676 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.392 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.404 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 365 (-5 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.851 (+14 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 29.537.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.858.478 (+8.158 rispetto a ieri), di cui 1.379.859 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 10.463. Sono 13 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui nessuno verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.463 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.480 Alessandria, 645 Asti, 398 Biella, 1.267 Cuneo, 857 Novara, 4.911 Torino, 475 Vercelli, 341 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 89 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 277.974 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 277.974 (+993 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 22.907 Alessandria, 13.576 Asti, 8.812 Biella, 38.361 Cuneo, 21.667 Novara, 148.364 Torino, 10.455 Vercelli, 10.503 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.249 extraregione e 2.080 in fase di definizione.

Domenica 4 aprile

Ore 18.45. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 10.126 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 2.903 è stata somministrata la seconda dose.
4.704 gli over 80 e 2.183 i settantenni (di cui 352 vaccinati dai propri medici di famiglia).

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 880.456 dosi (di cui 321.956 come seconde), corrispondenti al 79,1% di 1.113.080 finora disponibili per il Piemonte. La percentuale è inferiore a quella di ieri perché comprende il caricamento delle nuove 90.500 dosi di AstraZeneca

Ore 15.30. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.425 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 74 dopo test antigenico), pari al 10% dei 13.545 tamponi eseguiti, di cui 7.713 antigenici. Dei 1.425 nuovi casi, gli asintomatici sono 550 (38,6%). I casi sono così ripartiti: 199 screening, 813 contatti di caso, 413 con indagine in corso; per ambito: 18 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 79 scolastico, 1.328 popolazione generale.  

Il totale dei casi positivi diventa quindi 321.386 così suddivisi su base provinciale: 26.058 Alessandria, 15.445 Asti, 9.938 Biella, 45.577 Cuneo, 24.923 Novara, 171.821 Torino, 12.160 Vercelli, 11.669 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.390 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.405 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 370 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.837 (+18 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 29.748. I tamponi diagnostici finora processati sono 3.850.320 (+13.545 rispetto a ieri), di cui 1.378.446 risultati negativi.

Ore 15.30. I decessi diventano 10.450. Sono 28 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 6 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.450 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.480 Alessandria, 645 Asti, 398 Biella, 1.259 Cuneo, 856 Novara, 4.907 Torino, 475 Vercelli, 341 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 89 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 15.30. 276.981 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 276.981 (+ 1.478 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 22.884 Alessandria, 13.526 Asti, 8.805 Biella, 38.277 Cuneo, 21.580 Novara, 147.654 Torino, 10.444 Vercelli, 10.489 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.246 extraregione e 2.076 in fase di definizione.

Sabato 3 aprile

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 19.233 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 19). A 8.512 è stata somministrata la seconda dose. 13.528 gli over 80 e 2.757 i settantenni (di cui 953 vaccinati dai propri medici di famiglia).
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 870.316 dosi (di cui 319.043 come seconde), corrispondenti all’85,1% di 1.022.580 finora disponibili per il Piemonte.
Oggi, intanto, sono arrivate e sono in via di distribuzione 90.500 nuove dosi di AstraZeneca.

Ore 16. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2.127 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 220 dopo test antigenico), pari al 5,0% dei 42.325 tamponi eseguiti, di cui 30.514 antigenici. Dei 2.127 nuovi casi, gli asintomatici sono 799 (37,6%). I casi sono così ripartiti: 275 screening, 1.255 contatti di caso, 597 con indagine in corso; per ambito:26 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 153 scolastico, 1.948 popolazione generale.   

Il totale dei casi positivi diventa quindi 319.961 così suddivisi su base provinciale: 25.971 Alessandria, 15.385 Asti, 9.917 Biella, 45.321 Cuneo, 24.797 Novara, 171.076 Torino, 12.084 Vercelli, 11.626 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.388 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.396 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 369 (-9 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.819 (-45 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 29.848.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.836.775 (+42.325 rispetto a ieri), di cui 1.374.204 risultati negativi.

Ore 16,00. I decessi diventano 10.422. Sono 23 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).
Il totale è ora di 10.422 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.479 Alessandria, 643 Asti, 398 Biella, 1.257 Cuneo, 852 Novara, 4.889 Torino, 474 Vercelli, 341 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 89 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 275.503 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 275.503 (+2.437 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 22.779 Alessandria, 13.465 Asti, 8.792 Biella, 38.011 Cuneo, 21.434 Novara, 146.893 Torino, 10.367 Vercelli, 10.451 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.245 extraregione e 2.066 in fase di definizione.

Venerdì 2 aprile

Ore 19.45. Nuovi centri vaccinali a Chivasso e Cuneo. Ha iniziato la propria attività il secondo centro per le vaccinazioni di Chivasso nella struttura del PalaLancia. Affidata dal Comune all'Asl TO4, che ha previsto di effettuare, anche la domenica di Pasqua, circa 500 vaccinazioni al giorno.

Inaugurato a Cuneo l'hub vaccinale nella caserma degli Alpini, dove tutti i giorni, dalle 8 alle 14, si immunizzano oltre 120 persone.

Ore 19.30, Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 19.222 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 19). A 8.360 è stata somministrata la seconda dose. 13.230 gli over 80 e 2.298 i settantenni (di cui 1.297 vaccinati oggi dai propri medici di famiglia).

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 850.972 dosi (di cui 310.500 come seconde), corrispondenti all’ 83,2% di 1.022.580 finora disponibili per il Piemonte, percentuale leggermente inferiore a ieri perché comprende 40.300 dosi di Moderna arrivate oggi ed in via di distribuzione.

Ore 16. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.942 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 192 dopo test antigenico), pari al 13% dei 14.884 tamponi eseguiti, di cui 5.148 antigenici. Dei 1.942 nuovi casi, gli asintomatici sono 765 (39,4%).

I casi sono così ripartiti: 261 screening, 1.132 contatti di caso, 549 con indagine in corso; per ambito:37 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 110 scolastico, 1.795 popolazione generale.  

Il totale dei casi positivi diventa quindi 317.834 così suddivisi su base provinciale: 25.836 Alessandria, 15.260 Asti, 9.883 Biella, 45.023 Cuneo, 24.653 Novara, 169.774 Torino, 12.064 Vercelli, 11.583 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.377 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.381 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 378 (+2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.864 (-23 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 30.127.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.794.450 (+14.884 rispetto a ieri), di cui 1.367.151 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 10.399. Sono 63 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 4 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.399 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.477 Alessandria, 642 Asti, 398 Biella, 1.256 Cuneo, 851 Novara, 4.872 Torino, 473 Vercelli, 341 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 89 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.00. 273.066 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 273.066 (+2.257 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 22.651 Alessandria, 13.375 Asti, 8.751 Biella, 37.602 Cuneo, 21.247 Novara, 145.458 Torino, 10.323 Vercelli, 10.377 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.237 extraregione e 2.045 in fase di definizione.

Giovedì 1° aprile

Ore 20.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 19.684 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 20.30). A 8.024 è stata somministrata la seconda dose. 13.873 gli over 80 e 2527 i settantenni (di cui 1.036 vaccinati oggi dai propri medici di famiglia).

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 831.603 dosi (di cui 302.142 come seconde), corrispondenti all’ 84,7% delle 982.280 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 16.30 La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2.584 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 264 dopo test antigenico), pari al 6,0% dei 43.334 tamponi eseguiti, di cui 29.401 antigenici. Dei 2.584 nuovi casi, gli asintomatici sono 961 (37,2%). I casi sono così ripartiti: 357 screening, 1.558 contatti di caso, 669 con indagine in corso; per ambito: 59 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 143 scolastico, 2.382 popolazione generale.   
Il totale dei casi positivi diventa quindi 315.892 così suddivisi su base provinciale: 25.673 Alessandria, 15.199 Asti, 9.841 Biella, 44.625 Cuneo, 24.504 Novara, 168.820 Torino, 11.965 Vercelli, 11.523 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.379 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.363 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.
I ricoverati in terapia intensiva sono 376 (+0 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.887 (+14 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 30.484
I tamponi diagnostici finora processati sono 3.779.566 (+43.334 rispetto a ieri), di cui 1.361.131 risultati negativi.

Ore 16,30.I decessi diventano 10.336. Sono 28 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).
Il totale è ora di 10.336 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.474 Alessandria, 641 Asti, 394 Biella, 1.249 Cuneo, 846 Novara, 4.833 Torino, 469 Vercelli, 341 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 89 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16,30. 270.809 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 270.809 (+2.868 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 22.509 Alessandria, 13.291 Asti, 8.721 Biella, 37.189 Cuneo, 21.085 Novara, 144.196 Torino, 10.235 Vercelli, 10.317 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.234 extraregione e 2.032 in fase di definizione.

Mercoledì 31 marzo

Ore 18.30, Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 18.107, tra cui 13.502 ultraottantenni e 1.802 75-79enni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 8.639 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 811.667 dosi (di cui 294.095 come seconde), corrispondenti all’82,6% delle 982.280 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 18.30. Operativo l’hub vaccinale Valfré di Alessandria. Aperto 7 giorni su 7 dalle 8 alle 20 con un potenziale di cinque linee vaccinali, rappresenta un investimento lungimirante per proseguire la la lotta al Covid.
“Era un obiettivo che ci eravamo prefissati a novembre, quando siamo partiti con l’hub dei tamponi già con l’'intento di trasformarlo per i vaccini - commenta l’assessore Matteo Marnati - Grazie a questa organizzazione riusciremo a vaccinare un gran numero di persone senza creare disagi in città”. “E’ il modello vincente sul territorio - aggiunge l’assessore Luigi Genesio Icardi - Il Covid ci ha insegnato che l’unione delle forze è il miglior antidoto alla pandemia”.

Ore 18, La situazione dei contagi, Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2.298 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 312 dopo test antigenico), pari all'8,8% dei 26.085 tamponi eseguiti, di cui 12.233 antigenici. Dei 2.298 nuovi casi, gli asintomatici sono 904 (39,3%).

I casi sono così ripartiti: 363 screening, 1.395 contatti di caso, 540 con indagine in corso; per ambito: 35 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 144 scolastico, 2.119 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 313.308 così suddivisi su base provinciale: 25.483 Alessandria, 15.114 Asti, 9.744 Biella, 44.180 Cuneo, 24.330 Novara, 167.447 Torino, 11.855 Vercelli, 11.437 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.372 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.346 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 376 (+7 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.873 (+18 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 30.810.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.736.232(+26.085rispetto a ieri), di cui 1.354.361risultati negativi.

Ore 18, I decessi diventano 10.308. Sono 39 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 4 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.308 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.473 Alessandria, 641 Asti, 394 Biella, 1.242 Cuneo, 846 Novara, 4.815 Torino, 467 Vercelli, 341 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 89 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 18. 265.324 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 267.941 (+2.617 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 22.244 Alessandria, 13.200 Asti, 8.676 Biella, 36.699 Cuneo, 20.856 Novara, 142.696 Torino, 10.068 Vercelli, 10.248 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.233 extraregione e 2.021 in fase di definizione.

Martedì 30 marzo

Ore 21. Meno fogli e più fiale. L’appello che il Piemonte ha lanciato al Governo si può riassumere in “meno fogli e più fiale”. A farsene portavoce personalmente il presidente Alberto Cirio, che si è recato a Roma per una giornata di incontri sulle priorità e le esigenze del Piemonte rispetto al piano vaccinale con il vicepresidente Fabio Carosso.

Dopo la riunione con con il ministro per gli Affari regionali Mariastella Gelmini, Cirio e Carosso hanno si sono confrontati con il generale Figliuolo e la Struttura commissariale del Governo per analizzare in modo specifico la situazione piemontese. Per approfondire

Ore 20. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 16.341, tra cui 11.827 ultraottantenni e 1.122 75-79enni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 7.750 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 793.255 dosi (di cui 285.402 come seconde), corrispondenti all’80,7% delle 982.280 finora disponibili per il Piemonte. La percentuale è inferiore rispetto a ieri perché il totale comprende le 85.410 dosi di vaccino Pfizer consegnate oggi e distribuite alle aziende sanitarie.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.861 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 362 dopo test antigenico), pari al 7,9% dei 23.439 tamponi eseguiti, di cui 13.431 antigenici. Dei 1.861 nuovi casi, gli asintomatici sono 669 (35.9%).

I casi sono così ripartiti: 339 screening, 1.007 contatti di caso, 515 con indagine in corso; per ambito: 34 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 114 scolastico, 1.713 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 311.010 così suddivisi su base provinciale: 25.355 Alessandria, 14.988 Asti, 9.666 Biella, 43.790 Cuneo, 24.163 Novara, 166.184 Torino, 11.789 Vercelli, 11.376 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.365 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.334 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 369 (+5 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.855 (+18 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 31.193.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.710.147 (+23.439 rispetto a ieri), di cui 1.347.529 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 10.269. Sono 61 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 6 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.269 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.469 Alessandria, 639 Asti, 394 Biella, 1.240 Cuneo, 843 Novara, 4.790 Torino, 465 Vercelli, 340 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 89 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 265.324 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 265.324 (+2.168 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 22.146 Alessandria, 13.104 Asti, 8.601 Biella, 36.200 Cuneo, 20.627 Novara, 141.283 Torino, 9.945 Vercelli, 10.178 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.225 extraregione e 2.015 in fase di definizione.

Lunedì 29 marzo

Ore 20.30. Partita la vaccinazione degli over70. Oggi è partita la vaccinazione degli over70, a cominciare dalla fascia 75-79 anni come previsto dal piano nazionale. Sono 2.706 le persone che hanno già ricevuto la prima dose nei centri vaccinali e da domani partiranno le somministrazioni anche presso gli studi dei medici di famiglia o gli ambulatori di medicina di gruppo.

Questa nuova importante fase vede infatti il supporto operativo dei medici di famiglia per le somministrazioni e di Federfarma Piemonte per la distribuzione presso le farmacie del territorio, in linea con la modalità già consolidata negli anni per i vaccini antinfluenzali.

Tra venerdì e sabato scorso l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha trasferito a Federfarma una prima tranche di dosi per la partenza della campagna e, di queste, 6.500 sono state messe in consegna oggi pomeriggio, come da programma comunicato nei giorni scorsi ai medici di famiglia (10 dosi per ognuno dei 650 medici che avevano già indicato la farmacia presso la quale ritirarle). Altre 19 mila dosi saranno messe in consegna domani e potranno essere prenotate e ritirate a partire da mercoledì.

In tutto sono 824 i medici di famiglia che, ad oggi, hanno accettato di vaccinare i propri pazienti all’interno dei loro studi. Altri 800 hanno dato la disponibilità a farlo all’interno dei punti vaccinali delle Asl.

Ore 20.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 15.093, tra cui 10.173 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 6.552 è stata somministrata la seconda dose.
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 776.560 dosi (di cui 277.548 come seconde), corrispondenti all’86,5% delle 896.870 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.504 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 110 dopo test antigenico), pari al 10.6% dei 14.197 tamponi eseguiti, di cui 6.158 antigenici. Dei 1.504 nuovi casi, gli asintomatici sono 570 (37,9%). I casi sono così ripartiti: 229 screening, 857 contatti di caso, 418 con indagine in corso: per ambito: 14 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 100 scolastico, 1.390 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 309.149 così suddivisi su base provinciale: 25.222 Alessandria, 14.901 Asti, 9.611 Biella, 43.382 Cuneo, 23.997 Novara, 165.264 Torino, 11.730 Vercelli, 11.355 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.358 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.329 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 364 (-5 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.837 (+61 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 31.584. I tamponi diagnostici finora processati sono 3.686.708 (+14.197 rispetto a ieri), di cui 1.341.247 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 10.208. Sono 18 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).Il totale è ora di 10.208 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.468 Alessandria, 633 Asti, 394 Biella, 1.227 Cuneo, 840 Novara, 4.762 Torino, 458 Vercelli, 338 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 88 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 263.156 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 263.156 (+1.276 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 22.040 Alessandria, 13.030 Asti, 8.545 Biella, 35.821 Cuneo, 20.437 Novara, 140.072 Torino, 9.881 Vercelli, 10.106 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.218 extraregione e 2.006 in fase di definizione.

Domenica 28 marzo

Ore 18.45. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 15.936, tra cui 9.033 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 7.610 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 761.002 dosi (di cui 270.988 come seconde), corrispondenti all’84,8% delle 896.870 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.543 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 119 dopo test antigenico), pari al 9.7% dei 15.870 tamponi eseguiti, di cui 7.180 antigenici. Dei 1.543 nuovi casi, gli asintomatici sono 595 (38,6%).

I casi sono così ripartiti: 228 screening, 919 contatti di caso, 396 con indagine in corso: per ambito: 26 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 119 scolastico, 1.398 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 307.645 così suddivisi su base provinciale: 25.058 Alessandria, 14.845 Asti, 9.591 Biella, 43.280 Cuneo, 23.892 Novara, 164.329 Torino, 11.660 Vercelli, 11.298 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.358 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.334 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 369 (+9 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.776 (+9 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 31.430.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.672.511 (+15.870 rispetto a ieri), di cui 1.337.971 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 10.190. Sono 10 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 5 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.190 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.468 Alessandria, 633 Asti, 394 Biella, 1.224 Cuneo, 837 Novara, 4.751 Torino, 457 Vercelli, 338 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 88 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 261.880 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 261.880 (+1.543 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 21.963 Alessandria, 12.966 Asti, 8.523 Biella, 35.727 Cuneo, 20.313 Novara, 139.330 Torino, 9.804 Vercelli, 10.044 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.213 extraregione e 1.997 in fase di definizione.

Sabato 27 marzo

Ore 19.15. Zona rossa fino al 6 aprile. Il Piemonte sarà in zona rossa fino al 6 aprile: è quanto stabilisce l’ordinanza firmata oggi dal ministro Roberto Speranza.

Ore 19. Al Governo si chiede burocrazia più snella. “Siamo a quasi 20 mila somministrazioni al giorno e stiamo mettendo in campo tutte le energie possibili per potenziare sempre di più il nostro esercito del vaccino - ha detto oggi il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio durante la visita ai centri vaccinali per i volontari della Protezione civile a Fossano, Settimo Torinese e Alessandria - Abbiamo già attivi 138 punti vaccinali, a cui a breve se ne aggiungeranno altri 35. Da lunedì partiranno con le vaccinazioni presso i propri studi anche più di 700 medici di famiglia. Il nostro esercito cresce, ma abbiamo bisogno delle munizioni, perché senza dosi sufficienti tutto lo sforzo che stiamo facendo per incrementare il numero di somministrazioni quotidiane rischia di scontrarsi con la reale disponibilità di vaccini. Per questo la prossima settimana sarò a Roma per incontrare il generale Figliuolo. Al Governo chiediamo uno snellimento delle procedure burocratiche legate alla campagna vaccinale e un anticipo consistente di dosi sulle consegne garantite alla nostra Regione per il mese di aprile. Il Piemonte è tra le regioni con il rapporto più alto tra dosi somministrate e popolazione residente e siamo pronti a correre ancora più veloci. Ma abbiamo bisogno della benzina”.

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 18.770, tra cui 11.840 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 8.906 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 745.066 dosi (di cui 263.390 come seconde), corrispondenti all’83,1% delle 896.870 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 16. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2.636 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 304 dopo test antigenico), pari al 7,9% dei 33.484 tamponi eseguiti, di cui 20.421 antigenici. Dei 2.636 nuovi casi, gli asintomatici sono 927 (35,2 %).

I casi sono così ripartiti: 316 screening, 1.523 contatti di caso, 797 con indagine in corso; per ambito: 45 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 182 scolastico, 2.409 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 306.102 così suddivisi su base provinciale: 24.930 Alessandria, 14.714 Asti, 9.589 Biella, 43.090 Cuneo, 23.747 Novara, 163.498 Torino, 11.611 Vercelli, 11.249 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.350 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.324 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 360 (+2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.767 (+8 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 31.450.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.656.641 (+ 33.484 rispetto a ieri), di cui 1.333.600 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 10.180. Sono 49 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 3 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.180 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.466 Alessandria, 631 Asti, 394 Biella, 1.224 Cuneo, 837 Novara, 4.745 Torino, 457 Vercelli, 338 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 88 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 260.337 pazienti guariti Sono complessivamente 260.337 (+ 2137 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 21.855 Alessandria, 12.873 Asti, 8.521 Biella, 35.515 Cuneo, 20.199 Novara, 138.430 Torino, 9.749 Vercelli, 9.995 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.210 extraregione e 1.990 in fase di definizione.

Venerdì 26 marzo

Ore 22.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 17.115, tra cui 11.582 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte. A 8.852 è stata somministrata la seconda dose.
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 726.296 dosi (comprensive di un riallineamento di 3.503 vaccinazioni effettuate nei giorni scorsi), corrispondenti all’81% delle 896.870 finora disponibili per il Piemonte, incluse le 19.100 dosi di AstraZeneca consegnate ieri. 254.514 è invece il totale delle seconde dosi.

Ore 22.30. Bando specializzandi. Sono intanto già oltre 400 le adesioni al bando per medici specializzandi lanciato dalla Regione dopo l’approvazione del Decreto Sostegni e la sottoscrizione del protocollo d’intesa tra Governo, Regioni e Associazioni dei medici in formazione specialistica.

Nel Decreto vi è però un punto controverso, che consente solo alla Gestione Commissariale di contrattualizzare gli specializzandi. A tal proposito l'assessore Luigi Genesio Icardi afferma che “abbiamo lavorato per risolvere il problema, ottenendo la possibilità per le Asl di mettere subito a contratto i medici per 12 ore settimanali e chiedendo al Governo di sbloccare in tempi rapidi la situazione per le altre 28 ore settimanali. È fondamentale avere a disposizione gli specializzandi per la campagna di vaccinazione: le tante adesioni in poche ore sono una ottima notizia per la nostra sanità”.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2.117 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 327 dopo test antigenico), pari al 6,6% dei 32.115 tamponi eseguiti, di cui 18.135 antigenici. Dei 2.117 nuovi casi, gli asintomatici sono 693 (32,7%).

I casi sono così ripartiti: 233 screening, 1.212 contatti di caso, 672 con indagine in corso; per ambito: 34 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 138 scolastico, 1.945 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 303.466 così suddivisi su base provinciale: 24.704 Alessandria, 14.592 Asti, 9.524 Biella, 42.601 Cuneo, 23.563 Novara, 162.108 Torino, 11.540 Vercelli, 11.185 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.347 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.302 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 358 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.759 (+82 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 31.018.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.623.157 (+32.115 rispetto a ieri), di cui 1.326.266 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 10.131. Sono 38 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 4 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 11.131 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.462 Alessandria, 628 Asti, 394 Biella, 1.214 Cuneo, 834 Novara, 4.719 Torino, 455 Vercelli, 337 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 88 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 258.200 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 258.200 (+ 2.236 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 21.789 Alessandria, 12.780 Asti, 8.479 Biella, 35.144 Cuneo, 20.067 Novara, 137.135 Torino, 9.695 Vercelli, 9.934 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.207 extraregione e 1.970 in fas di definizione.

Giovedì 25 marzo

Ore 20.45. Over70: al via gli appuntamenti per la vaccinazione. In vista della partenza della vaccinazione prevista per lunedì 29 marzo, oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha trasferito ai 735 medici di famiglia che hanno accettato di vaccinare nei propri studi i 47.000 nominativi dei loro assistiti che hanno effettuato la preadesione su www.ilpiemontetivaccina.it, in modo che possano iniziare a fissare gli appuntamenti. Le altre persone verranno convocate presso i punti vaccinali delle Asl, dove si sono dichiarati disponibili alle vaccinazioni altri 800 medici.

Dalla prossima settimana nelle farmacie che hanno scelto saranno consegnati, grazie all’accordo siglato con Federfarma Piemonte, i primi 40,000 vaccini AstraZeneca necessari per le inoculazioni.

Ore 20.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 17.207, tra cui 11.922 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 8.753 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 705.678 dosi (delle quali 245.510 come seconda), corrispondenti all’80,4% delle 877.770 finora disponibili per il Piemonte.
Intanto oggi sono arrivate e sono in via di distribuzione sul territorio regionale 19.100 dosi di AstraZeneca.

Ore 16. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2.582 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 342 dopo test antigenico), pari al 10,5% dei 24.575 tamponi eseguiti, di cui 15.334 antigenici. Dei 2.582  nuovi casi, gli asintomatici sono 944 (36,6%). I casi sono così ripartiti: 512 screening, 1.350 contatti di caso, 720 con indagine in corso; per ambito: 40 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 143 scolastico, 2.399 popolazione generale.  

Il totale dei casi positivi diventa quindi 301.349 così suddivisi su base provinciale: 24.620 Alessandria, 14.526 Asti, 9.511 Biella, 42.182 Cuneo, 23.388 Novara, 160.911 Torino, 11.443 Vercelli, 11.124 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.342 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.302 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 357 (+3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.677 (+69 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 31.258.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.591.042 (+24.575 rispetto a ieri), di cui 1.320.375 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 10.093. Sono 40 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 5 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).
Il totale è ora di 10.093 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.459 Alessandria, 627 Asti, 394 Biella, 1.209 Cuneo, 830 Novara, 4.700 Torino, 450 Vercelli, 336 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 88 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 255.964 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 255.964 (+2.198 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 21.680 Alessandria, 12.728 Asti, 8.465 Biella, 34.801 Cuneo, 19.891 Novara, 135.807 Torino, 9.590 Vercelli, 9.842 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.203 extraregione e 1.957 in fase di definizione.

Mercoledì 24 marzo

Ore 20.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 13.208, tra cui 10.492 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 8.560 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 689.762 dosi (delle quali 236.740 come seconda), corrispondenti al 78,6% delle 877.770 finora disponibili per il Piemonte (la percentuale è inferiore a quella di ieri perché comprende i nuovi caricamenti di Pfizer).

Ore 16. La situazione dei contagi.Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2.223 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 386 dopo test antigenico), pari al 7,7% dei 28.731 tamponi eseguiti, di cui 12.700 antigenici. Dei 2.223  nuovi casi, gli asintomatici sono 774 (34,9%). I casi sono così ripartiti: 258 screening, 1.346 contatti di caso, 619 con indagine in corso; per ambito: 31 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 166 scolastico, 2.026 popolazione generale. 

Il totale dei casi positivi diventa quindi 298.767 così suddivisi su base provinciale: 24.537 Alessandria, 14.460 Asti, 9.475 Biella, 41.740 Cuneo, 23.166 Novara, 159.451 Torino, 11.321 Vercelli, 11.003 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.334 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.280 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 354 (+7 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.608 (+36 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 30.986.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.566.467 (+28.731 rispetto a ieri), di cui 1.312.346 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 10.053. Sono 30 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 6 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.053 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.458 Alessandria, 625 Asti, 394 Biella, 1.200 Cuneo, 827 Novara, 4.676 Torino, 449 Vercelli, 336 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 88 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 253.766 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 253.766 (+ 2.128 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 21.519 Alessandria, 12.682 Asti, 8.447 Biella, 34.509 Cuneo, 19.744 Novara, 134.497 Torino, 9.482 Vercelli, 9.768 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.195 extraregione e 1.923 in fase di definizione.

Martedì 23 marzo

Ore 20.45. Comunicazioni sulle vaccinazioni degli over80. Sono 340.000 circa le preadesioni su una popolazione complessiva di 370.000 over80.193.000 sono stati già vaccinati, 20.000 dei quali all’interno delle Rsa. A 64.000 è stata già somministrata anche la seconda dose. Sono invece 140.000 quelli ancora da vaccinare: 100.000 hanno già ricevuto l’sms di convocazione con giorno, ora e luogo della somministrazione; circa 1000 hanno preaderito oggi e saranno convocati a breve. Vi sono inoltre altre 7000 adesioni su cui si sono concluse in queste ore ulteriori verifiche e le relative convocazioni partiranno entro la giornatai.

Verranno contattati invece in modo diretto dalle Asl per concordare l’appuntamento i 31.400 over80 non trasportabili (i non trasportabili sono in tutto 36.000 e 4600 sono stati già vaccinati). Entro domani le aziende sanitarie locali forniranno all’Unità di Crisi il calendario delle somministrazioni a domicilio.
Come anticipato, tutte le prime somministrazioni degli over80 in Piemonte si concluderanno nella settimana del 15 aprile, con un’ultima tranche di circa 1800 persone nei giorni 19, 20, 21 aprile.
 
Ore 20.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 11.182, tra cui 8.267 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 5.981 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 675.080 dosi (delle quali 227.791 come seconda), corrispondenti all’85,1% delle 793.530 finora disponibili per il Piemonte.

In queste ore sono in consegna le 84.240 dosi di vaccino Pzifer arrivate in giornata.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2.080 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 386 dopo test antigenico), pari al 9,1% dei 22.924 tamponi eseguiti, di cui 15.950 antigenici. Dei 2.080 nuovi casi, gli asintomatici sono 774 (37,2%).

I casi sono così ripartiti: 360 screening, 1.130 contatti di caso, 590 con indagine in corso; per ambito: 41 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 165 scolastico, 1.874 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 296.544 così suddivisi su base provinciale: 24.410 Alessandria, 14.385 Asti, 9.424 Biella, 41.322 Cuneo, 22.974 Novara, 158.263 Torino, 11.221 Vercelli, 10.954 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.328 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.263 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 347 (-2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.572 (+36 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 30.964.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.537.736 (+22.924 rispetto a ieri), di cui 1.306.885 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 10.023. Sono 75 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 3 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.023 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.457 Alessandria, 622 Asti, 392 Biella, 1.197 Cuneo, 823 Novara, 4.661 Torino, 449 Vercelli, 335 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 87 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 251.638 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 251.638 (+2.005 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 21.361 Alessandria, 12.611 Asti, 8.383 Biella, 34.208 Cuneo, 19.555 Novara, 133.346 Torino, 9.375 Vercelli, 9.710 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.188 extraregione e 1.901 in fase di definizione.

Lunedì 22 marzo

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 10.118, tra cui 7.328 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 7.232 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 662.716 dosi (delle quali 221.361 come seconda), corrispondenti all’83,5% delle 793.530 finora disponibili per il Piemonte (la percentuale è leggermente inferiore rispetto a ieri perché comprende 27.200 dosi di Moderna arrivate oggi e in via di distribuzione).

Ad una settimana dall’inizio le preadesioni della fascia 70-79 anni attraverso il portale www.ilPiemontetivaccina.it sono state in tutto 164.854. Invece 92.787 le richieste di vaccinazione per persone estremamente vulnerabili e disabili gravi e 22.634 per conviventi e caregiver espresse tramite i medici di famiglia.

Ore 16. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.521 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 145 dopo test antigenico), pari al 10,0% dei 15.285 tamponi eseguiti, di cui 7.223 antigenici. Dei 1.521 nuovi casi, gli asintomatici sono 591 (38,8%). I casi sono così ripartiti: 275 screening, 857 contatti di caso, 389 con indagine in corso; per ambito: 16 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 124 scolastico, 1.381 popolazione generale. 

Il totale dei casi positivi diventa quindi 294.464 così suddivisi su base provinciale: 24.254 Alessandria, 14.258 Asti, 9.370 Biella, 40.806 Cuneo, 22.785 Novara, 157.375 Torino, 11.098 Vercelli, 10.942 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.323 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.253 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 349 (+3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.536 (+81 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 30.998.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.514.812 (+15.285 rispetto a ieri), di cui 1.299.636 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 9.948. Sono 40 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 4 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.948 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.454 Alessandria, 620 Asti, 392 Biella, 1.188 Cuneo, 820 Novara, 4.608 Torino, 446 Vercelli, 333 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 87 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 249.633 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 249.633 (+1.129 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 21.256 Alessandria, 12.555 Asti, 8.296 Biella, 33.907 Cuneo, 19.430 Novara, 132.284 Torino, 9.208 Vercelli, 9.630 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.182 extraregione e 1.885 in fase di definizione.

Domenica 21 marzo

Ore 18.15. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 9.899, tra cui 6.714 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 6.471 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 651.535 dosi (delle quali 213.733 come seconda), corrispondenti all’85% delle 766.330 finora disponibili per il Piemonte.  

Ad oggi le preadesioni della fascia 70-79 anni attraverso il portale www.ilPiemontetivaccina.it sono state in tutto 155.260. Invece 85.220 le richieste di vaccinazione per persone estremamente vulnerabili e disabili gravi e 20.119 per conviventi e caregiver espresse tramite i medici di famiglia.

Ore 16. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.751 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 143 dopo test antigenico), pari all'11,3% dei 15.553 tamponi eseguiti, di cui 7.154 antigenici. Dei 1.751 nuovi casi, gli asintomatici sono 605 (34,6%). I casi sono così ripartiti: 221 screening, 1.005 contatti di caso, 525 con indagine in corso; per ambito: 33 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 124 scolastico, 1.594 popolazione generale. 

Il totale dei casi positivi diventa quindi 292.943 così suddivisi su base provinciale: 24.185 Alessandria, 14.227 Asti, 9.354 Biella, 40.600 Cuneo, 22.707 Novara, 156.376 Torino, 11.017 Vercelli, 10.888 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.320 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.269 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 346 (+14 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.455 (+94 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 30.730.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.499.527 (+15.553 rispetto a ieri), di cui 1.296.358 risultati negativi.

Ore 16.00. I decessi sono 9.908. Sono 12 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.908 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.452 Alessandria, 620 Asti, 392 Biella, 1.185 Cuneo, 815 Novara, 4.582 Torino, 443 Vercelli, 332 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 87 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 248.504 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 248.504 (+1.205 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 21.202 Alessandria, 12.512 Asti, 8.262 Biella, 33.779 Cuneo, 19.324 Novara, 131.645 Torino, 9.169 Vercelli, 9.548 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.179 extraregione e 1.884 in fase di definizione.

Sabato 20 marzo

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 10.683, tra cui 7.245 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 5.596 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 640.794 dosi (delle quali 207.194 come seconda), corrispondenti all’83,6% delle 766.330 finora disponibili per il Piemonte.

Rispetto alle prossime consegne dei vaccini, nel pomeriggio è stato comunicato dalla struttura commissariale che le dosi di AstraZeneca e Moderna previste per oggi dovrebbero arrivare all’inizio della prossima settimana.

Ad oggi le preadesioni della fascia 70-79 anni attraverso il portale www.ilPiemontetivaccina.it sono state in tutto 150.035. Invece 81.633 le richieste di vaccinazione per persone estremamente vulnerabili e disabili gravi e 19.159 per conviventi e caregiver espresse tramite i medici di famiglia.

Ore 17.30. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato2.141 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 398dopo test antigenico), pari al 6,9% dei 31.017 tamponi eseguiti, di cui 20.419 antigenici. Dei 2.141 nuovi casi, gli asintomatici sono 755 (35,3%).

I casi sono così ripartiti: 330 screening, 1.177 contatti di caso, 634 con indagine in corso; per ambito: 26 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 137 scolastico, 1.978 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 291.192 così suddivisi su base provinciale: 24.050 Alessandria, 14.132 Asti, 9.338 Biella, 40.408 Cuneo, 22.551 Novara, 155.337 Torino, 10.965 Vercelli, 10.830 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.318 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.263 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 332 (+6 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.361 (+29 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 30.304.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.483.974 (+31.017 rispetto a ieri), di cui 1.292.055 risultati negativi.

Ore 17.30. I decessi diventano 9.896. Sono 52 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.896 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.452 Alessandria, 619 Asti, 392 Biella, 1.183 Cuneo, 815 Novara, 4.573 Torino, 443 Vercelli, 332 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 87 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 17.30. 247.299 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 247.299 (+1547 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 21.127 Alessandria, 12.462 Asti, 8.250 Biella, 33.669 Cuneo, 19.239 Novara, 130.919 Torino, 9.107 Vercelli, 9.470 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.177 extraregione e 1.879 in fase di definizione.

Venerdì 19 marzo

Ore 19.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 9.643, tra cui 7.586 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 6.188 è stata somministrata la seconda dose.
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 628.979 dosi (delle quali 201.273 come seconda), corrispondenti all’82,1% delle 766.330 finora disponibili per il Piemonte.

Al quinto giorno dall’avvio le preadesioni della fascia 70-79 anni attraverso il portale www.ilPiemontetivaccina.it sono state in tutto 141.556. Invece 76.613 le richieste di vaccinazione per persone estremamente vulnerabili e disabili gravi e 17.848 per conviventi e caregiver espresse tramite i medici di famiglia.

Ore 16. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2.997 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 323 dopo test antigenico), pari al 8,8 % dei 34.152 tamponi eseguiti, di cui 20.172 antigenici. Dei 2.997 nuovi casi, gli asintomatici sono 1.037 (34,6%).
I casi sono così ripartiti: 449 screening, 1.645 contatti di caso, 903 con indagine in corso; per ambito: 47 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 226 scolastico, 2.724 popolazione generale 
Il totale dei casi positivi diventa quindi 289.051 così suddivisi su base provinciale: 23.883 Alessandria, 14.056 Asti, 9.304 Biella, 39.974 Cuneo, 22.387 Novara, 154.222 Torino, 10.892 Vercelli, 10.766 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.317 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.250 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.
I ricoverati in terapia intensiva sono 326 ( + 11 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.332 (+ 53 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 29.797.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.452.957 (+ 34.152 rispetto a ieri), di cui 1.284.742 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 9.844. Sono 33 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 4 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).
Il totale è ora di 9.844 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.451 Alessandria, 616 Asti, 392 Biella, 1.179 Cuneo, 814 Novara, 4.535 Torino, 442 Vercelli, 329 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 86 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 245.752 Pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 245.752 (+1669 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 20.994 Alessandria, 12.423 Asti, 8.232 Biella, 33.413 Cuneo, 19.099 Novara, 130.111 Torino, 9023 Vercelli, 9.410 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.176 extraregione e 1.871 in fase di definizione.

Giovedì 18 marzo

Ore 21. Per gli over80 finisce l’incertezza sui tempi. In Piemonte finisce l'incertezza sui tempi per la vaccinazione degli over 80: entro questa settimana tutti quelli che aspettano ancora la convocazione la riceveranno. La nuova struttura commissariale nazionale comunica ora le disponibilità delle dosi con l’anticipo di un mese anziché di una settimana, rendendo possibile una programmazione a più ampio respiro.

Ore 20.30. Ripartono le convocazioni per AstraZeneca. Dopo il via libera decretato dall’Agenzia europea per i medicinali al vaccino AstraZeneca, il Piemonte è pronto a far ripartire immediatamente le convocazioni. Si attende solo la revoca del blocco da parte di #Aifa (l’Agenzia italiana del farmaco), previsto per domani.

“La rassicurazione dell’Ema su AstraZeneca è una buona notizia", dichiara il presidente Alberto Cirio, aggiungendo che "alla fine è stato necessario questo chiarimento, perché la campagna vaccini si fa con le siringhe, ma soprattutto con la fiducia. E la fiducia la si ha quando le istituzioni parlano poco, ma soprattutto parlano in modo chiaro e al cospetto dell’Europa. L’Ema ha detto che il vaccino AstraZeneca è sicuro e che i benefici sono superiori ai rischi. Il Piemonte sta già predisponendo le riconvocazioni dei suoi cittadini per le somministrazioni”.
 

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 10.252, tra cui 8.278 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 7.190 è stata somministrata la seconda dose.
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 618.207 dosi (delle quali 194.632 come seconda), corrispondenti all’80,7% delle 766.330 finora disponibili per il Piemonte.

Al quarto giorno dall’avvio le preadesioni della fascia 70-79 anni attraverso il portale www.ilPiemontetivaccina.it sono state in tutto 128.117. Invece 64.431 le richieste di vaccinazione per persone estremamente vulnerabili e disabili gravi e 14.264 per conviventi e caregiver espresse tramite i medici di famiglia.

Ore 16. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2357 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 387 dopo test antigenico), pari al 8,9 % dei 26.369 tamponi eseguiti, di cui 14.783 antigenici. Dei 2357 nuovi casi, gli asintomatici sono 807 (34,2%). I casi sono così ripartiti: 349 screening, 1.295 contatti di caso, 713 con indagine in corso; per ambito: 33 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 189 scolastico, 2.135 popolazione generale  

Il totale dei casi positivi diventa quindi 286.054 così suddivisi su base provinciale: 23.760 Alessandria, 13.928 Asti, 9.250 Biella, 39.573 Cuneo, 22.166 Novara, 152.446 Torino, 10.712 Vercelli, 10.687 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.314 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.218 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 315 (uguale a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.279  (-2 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 28.566.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.418.805 (+26.369 rispetto a ieri), di cui 1.277.138 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 9.811. Sono 45 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 5 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.811 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.451 Alessandria, 615 Asti, 392 Biella, 1.175 Cuneo, 809 Novara, 4.512 Torino, 442 Vercelli, 329 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 86 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 244.083 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 244.083 (+1546 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 20.901 Alessandria, 12.377 Asti, 8.214 Biella, 33.207 Cuneo, 18.988 Novara, 129.070 Torino, 8.945 Vercelli, 9.338 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.175 extraregione e 1.868 in fase di definizione.

Mercoledì 17 marzo

Ore 18.45. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 10.879, tra cui 8.313 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 6.752 è stata somministrata la seconda dose.
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 605.731 dosi (delle quali 186.941 come seconda), corrispondenti al 79% delle 766.330 finora disponibili per il Piemonte. La percentuale è inferiore rispetto al giorno precedente perché il totale comprende 57.330 nuove dosi di vaccino Pfizer arrivate ieri.

Al terzo giorno dall’avvio le preadesioni della fascia 70-79 anni attraverso il portale www.ilPiemontetivaccina.it sono state in tutto 113.742. Invece 44.893 le richieste di vaccinazione per persone estremamente vulnerabili e disabili gravi e 9.713 per conviventi e caregiver espresse tramite i medici di famiglia.

Ore 16.30 La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2374 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 399 dopo test antigenico), pari al 9,0 % dei 26.452 tamponi eseguiti, di cui 13.937 antigenici. Dei 2374 nuovi casi, gli asintomatici sono 837 (35,2%). I casi sono così ripartiti: 390 screening, 1339 contatti di caso, 645 con indagine in corso; per ambito: 37 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 172 scolastico, 2.165 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 283.697 così suddivisi su base provinciale: 23.645 Alessandria, 13.827 Asti, 9.201 Biella, 39.117 Cuneo, 21.966 Novara, 151.193 Torino, 10.636 Vercelli, 10.594 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.309 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.209 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 315 (+16 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.281 (+ 112 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 27.798.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.392.436 (+26.452 rispetto a ieri), di cui 1.270.309 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 9.766. Sono 41 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 4 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.766 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.448 Alessandria, 612 Asti, 392 Biella, 1.167 Cuneo, 805 Novara, 4.485 Torino, 442 Vercelli, 329 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 86 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 242.537 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 242.537 (+1723 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 20.800 Alessandria, 12.336 Asti, 8.198 Biella, 32.974 Cuneo, 18.878 Novara, 128.183 Torino, 8.885 Vercelli, 9.251 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.171 extraregione e 1.861 in fase di definizione.

Martedì 16 marzo

Ore 20.30. Per AstraZeneca si attende l'Ema. "Eravamo predisposti per raggiungere le 20.000 inoculazioni al giorno, il Piemonte è tra le Regioni più performanti. Astrazeneca ci bloccherà al 50%
almeno fino a giovedì, quando è previsto il parere di Ema"; così il presidente Alberto Cirio sugli
effetti dello stop al vaccino anti Covid.
"Ema deve pronunciarsi non al cospetto di un'azienda, ma dell'Italia e dell'Europa intera - aggiunge Cirio - Ridarà fiducia, spero, quale sarà la decisione farà chiarezza. Attendiamo il parere di Ema e a quello crederò".

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 9355, tra cui 6161 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 5902 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 593.766 dosi (delle quali 179.994 come seconda), corrispondenti all’83,7% delle 709.000 finora disponibili per il Piemonte.  

Proseguono intanto le preadesioni degli over70 tramite il portale www.ilPiemontetivaccina.it e delle persone estremamente vulnerabili (inclusi i conviventi) e dei disabili gravi (inclusi conviventi e caregiver) mediante il proprio medico di famiglia. Ad oggi, secondo giorno dall’avvio, sono in totale 94.633 le preadesioni della fascia 70-79 anni, 24.953 le richieste per gli estremamente vulnerabili e disabili gravi, 5.235 quelle di caregiver e conviventi.

Intanto oggi sono arrivate e sono in via distribuzione 57.330 dosi di vaccino Pfizer.

Ore 16.30 La situazione dei contagi. L'Unità di Crisi ha comunicato 2074 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 421 dopo test antigenico), pari al 7,5 % dei 27.698 tamponi eseguiti, di cui 16.578 antigenici. Dei 2074 nuovi casi, gli asintomatici sono 776 (37,4%).

I casi sono così ripartiti: 364 screening, 1112 contatti di caso, 598 con indagine in corso; per ambito: 31 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 152 scolastico, 1.891 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 281.323 così suddivisi su base provinciale: 23.497 Alessandria, 13.732 Asti, 9.150 Biella, 38.679 Cuneo, 21.772 Novara, 149.921 Torino, 10.552 Vercelli, 10.508 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.307 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.205 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 299 (+23 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.169 (+99 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 27.316.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.365.984 (+27.698 rispetto a ieri), di cui 1.262.807 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 9.725. Sono 43 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.725 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.444 Alessandria, 611 Asti, 392 Biella, 1.156 Cuneo, 804 Novara, 4.463 Torino, 440 Vercelli, 329 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 86 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 240.814 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 240.814 (+1447 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 20.721 Alessandria, 12.285 Asti, 8.179 Biella, 32.727 Cuneo, 18.744 Novara, 127.162 Torino, 8.804 Vercelli, 9.173 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.165 extraregione e 1.854 in fase di definizione.

Lunedì 15 marzo

Ore 20.30. Sospensione AstraZeneca. “La decisione dell’Aifa di sospendere la somministrazione del vaccino AstraZeneca a livello nazionale dimostra la lungimiranza del Piemonte, che ieri ha saputo agire con la massima cautela per la sicurezza dei propri cittadini. È la prova che la campagna vaccinale è monitorata costantemente giorno per giorno h24, pronti a intervenire immediatamente dove se ne ravvisi la necessità. Ora ci auguriamo che Ema chiarisca in fretta ogni dubbio, perché la campagna vaccinale deve poter ripartire in sicurezza e con fiducia”: è la dichiarazione rilasciata dal presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e dall’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi dopo che l’Agenzia italiana del farmaco ha deciso di estendere in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema), il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca su tutto il territorio nazionale. Per approfondire

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 9569, tra cui 5333 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.45). A 5332 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 583.392 dosi (delle quali 173.764 come seconda), corrispondenti all’82,3% delle 709.000 finora disponibili per il Piemonte.

Oggi intanto sono partite le preadesioni degli over70 tramite il portale www.ilPiemontetivaccina.it e delle persone estremamente vulnerabili (inclusi i conviventi) e dei disabili gravi (inclusi conviventi e caregiver) mediante il proprio medico di famiglia. Oltre 69.000 le preadesioni della fascia 70-79 anni, 10.500 le richieste per gli estremamente vulnerabili e disabili gravi, 2.200 quelle di caregiver e conviventi.

Ore 16. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi ha comunicato 1.742 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 158 dopo test antigenico), pari al 12,3% dei 14.163 tamponi eseguiti, di cui 7.156 antigenici. Dei 1.742 nuovi casi, gli asintomatici sono 649 (37,2%).

I casi sono così ripartiti: 352 screening, 901 contatti di caso, 489 con indagine in corso; per ambito: 24 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 145 scolastico, 1.573 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 279.249 così suddivisi su base provinciale: 23.424 Alessandria, 13.661 Asti, 9.096 Biella, 38.159 Cuneo, 21.581 Novara, 148.876 Torino, 10.515 Vercelli, 10.477 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.297 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.163 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 276 (+9 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.070 (+184 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 26.854.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.338.286 (+14.163 rispetto a ieri), di cui 1.254.268 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 9.682. Sono 19 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.682 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.440 Alessandria, 609 Asti, 389 Biella, 1.148 Cuneo, 797 Novara, 4.451 Torino, 436 Vercelli, 326 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 86 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 239.367 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 239.367 (+1175 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 20.639 Alessandria, 12.240 Asti, 8.116 Biella, 32.492 Cuneo, 18.633 Novara, 126.372 Torino, 8.767 Vercelli, 9.115 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.149 extraregione e 1.844 in fase di definizione.

Ore 12.30. AstraZeneca non è un vaccino di serie B. “Il messaggio che vogliamo dare è di vaccinarsi tranquillamente. Il vaccino è sicuro, non di serie B e funziona”: ad affermarlo è l'assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi.

Sulla morte del professore di Biella, Icardi spiega che "in attesa degli accertamenti l'Unità di Crisi della Regione ha ritenuto di accantonare questo lotto e per fare la ricognizione ha sospeso per un'ora e mezza la vaccinazione, che è poi ripartita. E' stato chiesto di accantonarlo in attesa delle risultanze che, credo e spero, non daranno contezza del nesso di causalità fra decesso e vaccinazione, perché la vaccinazione è sicura. E' nell'ordinario dei vaccini che purtroppo ci sia qualche evento avverso, ma il nesso di causalità è tutto da vedere. Purtroppo qualcuno ci ha ripensato, l'effetto mediatico c'è, ma cercheremo di convincere le persone che non ci sono pericoli".

Tag
#coronavirus
#piemonte
#covid
#unità-di-crisi
#regione-piemonte
#presidente-alberto-cirio