Covid: gli aggiornamenti su contagi e vaccini

Tema
Sanità

Autore

Data notizia

Martedì 26 ottobre

Ore 19.30. Il monitoraggio settimanale sulle scuole della Regione Piemonte. Dal monitoraggio condotto dalla Regione Piemonte, nella settimana dal 18 al 24 ottobre, la situazione del contagio nelle scuole del territorio continua a rimanere contenuta, seppure con un leggero aumento dei focolai e delle quarantene, che anche questa settimana interessa una minima percentuale del totale delle classi scolastiche piemontesi.

Nel dettaglio, i focolai passano da 17 a 21: 1 nei nido (età 0-2anni), 2 nelle scuole dell’infanzia (3-5anni), 9 nelle scuole primarie (6-10anni), 3 nelle scuole secondarie di 1°grado (11-13anni), 6 nelle scuole superiori (14-18anni).

Suddivisi su base provinciale: 4 nell’Alessandrino (1 infanzia, 3 scuola elementare), 2 nell'Astigiano (1 nido, 1 primaria), 1 nel Novarese (1 scuola media) 6 Torino città (1 elementare, 1 media, 4 superiori), 8 Torino città metropolitana (1 scuola dell’infanzia, 4 scuola primaria, 1 scuola media, 2 scuole superiori). Nessun focolaio nelle province di Biella, Cuneo, Vercelli e nel Vco.

Le classi in quarantena passano da 127 della scorsa settimana a 185: 5 nei nido, 23 nelle scuole dell’infanzia, 70 classi nelle scuole primarie, 44 classi nelle scuole secondarie di 1° grado, 43 classi nelle scuole superiori. Suddivise su base provinciale, le classi in quarantena sono 18 nell’Alessandrino (1 nido, 5 scuole dell’infanzia, 9 elementari, 2 medie, 1 superiori), 8 nell’Astigiano (1 nido, 5 elementari, 1 media, 1 superiore), 2 nel Biellese (1 infanzia, 1 primaria), 31 nel Cuneese (1 nido, 1 materna, 10 primarie, 8 medie, 11 superiori), 8 Novara (4 primarie, 2 medie, 2 superiori), 36 Torino città (2 nido, 6 infanzia, 10 primaria, 5 medie, 13 superiori), 80 Torino città metropolitana (10 infanzia, 30 primaria, 26 medie, 14 superiori), 2 VCO (1 primaria, 1 superiore), 0 Vercelli.

Ore 19.30. Incidenza del contagio in età scolastica. Nell'età scolastica con 53.2 casi l'incidenza (ovvero l’incremento settimanale di nuovi casi di Covid per 100.000 abitanti della stessa classe di età) maggiore si registra nella fascia 11-13 anni, mentre sono 52.8 i casi nella fascia 6-10 anni. Sono invece 35.1 i casi nella fascia di età 14-18, 33.4 casi nella fascia 3-5 anni e 16.7 casi nella fascia 0-2 anni.

Ore 19.30. IL 94,4% del personale scolastico e il 70,4% degli studenti tra 12-19 hanno aderito alla vaccinazione. Per quanto riguarda la vaccinazione, oltre il 94,4% del personale scolastico del Piemonte ha dato la propria adesione e di questo il 97% ha già completato il ciclo vaccinale. Alta anche l'adesione degli studenti che, ad oggi, è del 70,4%, su una popolazione complessiva di 315.000 nella fascia 12-19 anni. Tra coloro che hanno aderito più del 91% ha già completato il ciclo vaccinale.

Ore 19.30. Screening con test salivari alle elementari. Sono ad oggi 353 le scuole elementari e circa 14.400 i piccoli studenti che hanno aderito allo screening del Piano Scuola Sicura della Regione Piemonte, che prevede ogni 15 giorni un test salivare a scuola su base volontaria. Più di 500.000 i test salivari acquistati dal Piemonte per gli screening.

Ore 19.00. Incidenza del contagio nelle fasce di età adulta. Nella settimana dal 18 al 24 ottobre l'incidenza regionale (ovvero l’incremento settimanale di nuovi casi di Covid per 100.000 abitanti) è di 35.9, in aumento rispetto al 27.4 della scorsa settimana, ma sempre sotto la soglia di allerta dei 50 casi e senza ripercuotersi sull’occupazione dei posti letti ospedalieri, che si mantiene bassa e stabile al 3%.
L'incremento dei casi è principalmente dovuto all'aumento dei tamponi, in coincidenza con l'introduzione del "green pass" nei luoghi di lavoro.
In particolare, nella fascia 25-59 anni, i casi sono saliti dai 31.4 della settimana 11-17 ottobre ai 40.8 della settimana 18-24 ottobre, con un incremento del 30% circa.
Nelle ultime due settimane (11-24 ottobre) in media sono stati eseguiti circa 44.500 tamponi al giorno e il numero medio dei casi al giorno è stato di circa 194: nelle due settimane precedenti (27 settembre-10 ottobre) il numero medio di tamponi eseguiti è stato di 24.200 e il numero medio di casi al giorno è stato di 158. I tamponi sono aumentati del 84%, mentre i positivi sono incrementati del 22%.  
 

Ore 18.00. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 16.707 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 5.515 è stata somministrata la seconda dose, a 9.363 la terza dose. Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 471 i 12-15enni, 1.608 i 16-29enni, 1.473 i trentenni,  1.354 i quarantenni, 1.174 i cinquantenni, 407 i sessantenni, 208 i settantenni, 429 gli estremamente vulnerabili e 5.569 gli over80.Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.431.973 dosi, di cui 2.923.065 come seconde e 187.991 come terze, corrispondenti all’89,7% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 16. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 260 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 146 dopo test antigenico), pari allo 0,4% di 60.924 tamponi eseguiti, di cui 54.218 antigenici. Dei 260 nuovi casi, gli asintomatici sono 170 (65,4%).
I casi sono così ripartiti: 157 screening, 87 contatti di caso, 16 con indagine in corso.
Il totale dei casi positivi diventa quindi 387.761, così suddivisi su base provinciale: 31.918 Alessandria, 18.544 Asti, 12.211 Biella, 55.866 Cuneo, 30.057 Novara, 206.530 Torino, 14.430 Vercelli, 13.778 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.599 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.828 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 17 (-3 rispetto a ieri).
I ricoverati non in terapia intensiva sono 184 (-2 rispetto a ieri).
Le persone in isolamento domiciliare sono 3.553 I tamponi diagnostici finora processati sono 8.089.936 (+60.924 rispetto a ieri), di cui 2.344.583 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 11.806. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19, 0 di oggi, è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). 
Il totale diventa 11.806 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.581 Alessandria, 722 Asti, 436 Biella, 1.467 Cuneo, 950 Novara, 5.640 Torino, 533 Vercelli, 376 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 101 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 372.101 Guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 372.101 (+169 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 30.013 Alessandria, 17.655 Asti, 11.714 Biella, 53.803 Cuneo, 28.970 Novara, 198.815 Torino, 13.750 Vercelli, 13.329 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.508 extraregione e 2.544 in fase di definizione.
 

 

Lunedì 25 ottobre

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 16.286 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 5.212 è stata somministrata la seconda dose, a 8.827 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 477 i 12-15enni, 1.825 i 16-29enni, 1.443 i trentenni, 1.419 i quarantenni, 1.068 i cinquantenni, 372 i sessantenni, 211 i settantenni, 474 gli estremamente vulnerabili e 5.431 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.415.430 dosi, di cui 2.918.052 come seconde e 178.316 come terze, corrispondenti all’89,4% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 19. Le decisioni dell’Unità di Crisi. Numerose le decisioni assunte questo pomeriggio durante la riunione settimanale dell’unità di crisi con il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi.

Prorogato al 30 novembre l’accesso diretto per le prime dosi. Per continuare a incentivare e rendere il più possibile agevoli le nuove adesioni alla vaccinazione, la Regione Piemonte ha deciso di prorogare per un altro mese gli accessi diretti per le prime dosi fino a fine novembre (scadevano il 31 ottobre).

Prenotazioni per le terze dosi della fascia 60-79 anni. Per ottimizzare i tempi ed evitare le code, da oggi tutti i cittadini di età compresa tra i 60 e i 79 anni che hanno già completato il percorso vaccinale da almeno 6 mesi (ad eccezione dei soggetti affetti da patologie gravi) hanno la possibilità di prenotare un appuntamento per la dose addizionale, la cosiddetta “terza dose”, attraverso il portale www.ilPiemontetivaccina.it (è possibile selezionare e scegliere sia giorno e ora per la somministrazione della dose aggiuntiva che l’hub in cui recarsi).
Resta sempre valida, fino al 31 ottobre, anche la possibilità di accesso diretto agli hub vaccinali.

I 60-79enni che finora in Piemonte hanno concluso il ciclo vaccinale sono oltre 680.000. Di questi, 164.000 potranno accedere alla terza dose già tra ottobre e novembre, avendo ricevuto l’ultima dose da almeno 6 mesi come previsto dalle disposizioni ministeriali.

Richiamo per Johnson&Johnson. Coloro che rientrano in una delle categorie autorizzate ad oggi per la dose “booster” di vaccino antiCovid, la cosiddetta “terza dose”, e hanno ricevuto il monodose Johnson&Johnson da almeno 6 mesi riceveranno il richiamo con Pfizer. Si tratta in particolare degli over60. Per le altre fasce d’età vaccinate con J&J si attendono invece al momento le indicazioni da parte dell’autorità sanitaria nazionale.

Dopo 40 mila vaccini il Valentino va in stand by come hub vaccinale. Alla luce dell’avanzamento della campagna vaccinale, che ad oggi vede meno la necessità di specifici Open day e visto anche l’abbassamento delle temperature che implicherebbe un elevato costo di riscaldamento, l’hub del Valentino di Torino viene messo in stand by come centro vaccinale e resta pronto in configurazione ospedaliera, qualora dovesse essere necessario (al momento in Piemonte si conferma una bassa occupazione dei posti letto per Covid e la situazione è sotto controllo, per cui ci si augura che questa ipotesi non debba verificarsi).

Attraverso l’hub del Valentino dal 4 giugno ad oggi, in 21 weekend di attività, oltre all’Open day della vigilia di Ferragosto, sono state vaccinate quasi 40.000 persone, grazie al supporto dell’AOU Città della Salute di Torino e dell’Asl Città di Torino.

Situazione negli aeroporti. Per fare il punto sulla situazione negli aeroporti piemontesi e valutare eventuali criticità, soprattutto per gli arrivi dai Paesi in cui si riscontra al momento un incremento importante del contagio, verrà convocata nei prossimi giorni una riunione straordinaria da parte della Regione Piemonte con tutti gli interlocutori coinvolti.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 105 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 57 dopo test antigenico), pari allo 0,2% di 45.783 tamponi eseguiti, di cui 42.331 antigenici. Dei 105 nuovi casi, gli asintomatici sono 67 (63,8%). I casi sono così ripartiti: 64 screening, 36 contatti di caso, 5 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 387.501, così suddivisi su base provinciale: 31.893 Alessandria, 18.529 Asti, 12.207 Biella, 55.832 Cuneo, 30.044 Novara, 206.394 Torino, 14.412 Vercelli, 13.775 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.598 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.817 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 20 (invariati rispetto a ieri rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 186 (+1 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.558

I tamponi diagnostici finora processati sono 8.029.019 (+45.783 rispetto a ieri), di cui 2.338.711 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.805. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19, non di oggi, è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa 11.805 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.581 Alessandria, 722 Asti, 436 Biella, 1.467 Cuneo, 950 Novara, 5.639 Torino, 533 Vercelli, 376 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 101 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 371.932 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 371.932 (+118 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.995 Alessandria, 17.641 Asti, 11.708 Biella, 53.780 Cuneo, 28.953 Novara, 198.738 Torino, 13.742 Vercelli, 13.328 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.506 extraregione e 2.541 in fase di definizione.

Domenica 24 ottobre

Ore 18.45 Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 9.430 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 3.356 è stata somministrata la seconda dose, a 4.807 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 430 i 12-15enni, 707 i 16-29enni, 892 i trentenni, i 1000 quarantenni, 787 i cinquantenni, 204 i sessantenni, 74 i settantenni, 117 gli estremamente vulnerabili e 3.839 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.402.620 dosi, di cui 2.916.795 come seconde e 169.064 come terze, corrispondenti all’89,3% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30. Effettuati 540 tamponi gratuiti e 452 a pagamento. Alle ore 17 erano stati effettuati negli hot spot delle aziende sanitarie piemontesi 540 tamponi gratuiti a persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino e sono in attesa di ricevere il Green pass (che per disposizione ministeriale arriva 15 giorni dopo la somministrazione).

Sempre alle ore 17 erano stati effettuati 452 tamponi a pagamento per ottenere il Green pass valido 48 ore.

Ore 16. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 160 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 96 dopo test antigenico), pari allo 0,5% di 35.529 tamponi eseguiti, di cui 31.818 antigenici. Dei 160 nuovi casi, gli asintomatici sono 96 (60%). I casi sono così ripartiti: 66 screening, 69 contatti di caso, 25 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 387.396, così suddivisi su base provinciale: 31.888 Alessandria, 18.517 Asti, 12.203 Biella, 55.821 Cuneo, 30.029 Novara, 206.341 Torino, 14.411 Vercelli, 13.773 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.598 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.815 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 20 (+2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 185 (+6 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.573

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.983.229 (+35.529 rispetto a ieri), di cui 2.335.292 risultati negativi.

Ore 16. I decessi rimangono 11.804. Nessun decesso di persone positiva al test del Covid-19, è stato comunicato oggi dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale rimane quindi 11.804 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.581 Alessandria, 721 Asti, 436 Biella, 1.467 Cuneo, 950 Novara, 5.639 Torino, 533 Vercelli, 376 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 101 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 371.814 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 371.814 (+139 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.982 Alessandria, 17.634 Asti, 11.702 Biella, 53.776 Cuneo, 28.933 Novara, 198.675 Torino, 13.740 Vercelli, 13.326 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.506 extraregione e 2.540 in fase di definizione.

Sabato 23 ottobre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 14.622 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 5.638 è stata somministrata la seconda dose, a 6.542 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 987 i 12-15enni, 1.762 i 16-29enni, 1.494 i trentenni, 1.560 i quarantenni, 1.221 i cinquantenni, 348 i sessantenni, 123 i settantenni, 249 gli estremamente vulnerabili e 4.247 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.391.442 dosi, di cui 2.911.709 come seconde e 164.240 come terze, corrispondenti all’89,1% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30. Aggiornamento sui tamponi gratuiti ed a pagamento. Alle ore 17 erano stati effettuati negli hot spot delle aziende sanitarie piemontesi 198 tamponi gratuiti a persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino e sono in attesa di ricevere il Green pass (che per disposizione ministeriale arriva 15 giorni dopo la somministrazione).

Le prenotazioni per domani sono 380, quelle per lunedì 263. In totale, quelle già registrate fino al 31 ottobre sono quasi 1.200.

Sempre alle ore 17 erano stati effettuati 53 tamponi a pagamento per ottenere il Green pass valido 48 ore, mentre per domani ne risultano prenotati oltre 230.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 246 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 102 dopo test antigenico), pari allo 0,4% di 60.636 tamponi eseguiti, di cui 54.690 antigenici. Dei 246 nuovi casi, gli asintomatici sono 134 (54,5%). I casi sono così ripartiti: 121 screening, 88 contatti di caso, 37 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 387.236, così suddivisi su base provinciale: 31.868 Alessandria, 18.512 Asti, 12.199 Biella, 55.803 Cuneo, 30.025 Novara, 206.245 Torino, 14.411 Vercelli, 13.771 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.595 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.807 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 18 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 179 (+3 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.560

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.947.700 (+60.636 rispetto a ieri), di cui 2.331.087 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.804. Due decessi di persone positive al test del Covid-19, nessuno di oggi, sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.804 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.581 Alessandria, 721 Asti, 436 Biella, 1.467 Cuneo, 950 Novara, 5.639 Torino, 533 Vercelli, 376 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 101 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 371.675 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 371.675 (+127 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.966 Alessandria, 17.625 Asti, 11.700 Biella, 53.758 Cuneo, 28.924 Novara, 198.597 Torino, 13.737 Vercelli, 13.325 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.505 extraregione e 2.538 in fase di definizione.

Venerdì 22 ottobre

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 17.770 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.169 è stata somministrata la seconda dose, a 8.590 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 604 i 12-15enni, 1.968 i 16-29enni, 1.662 i trentenni, i 1.604 quarantenni, 1.289 i cinquantenni, 427 i sessantenni, 212 i settantenni, 312 gli estremamente vulnerabili e 5.823 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.374.721 dosi, di cui 2.904.019 come seconde e 157.661 come terze, corrispondenti all’88,9% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 19. Da domani tampone gratuito per i lavoratori in attesa del green pass dopo la prima dose di vaccino. 
Dal momento che per disposizione ministeriale il green pass è valido solo dopo 15 giorni dalla prima dose di vaccino, la Regione Piemonte ha deciso di mettere a disposizione, a partire da domani il tampone gratuito per tutti i lavoratori che dopo aver ricevuto la prima dose sono in attesa della validazione del Green pass. Per tutte le info cliccare qui 

“Abbiamo scelto questa procedura - sottolinea il presidente della Regione Alberto Cirio - per agevolare i cittadini nell’organizzazione della propria giornata. Sarà così possibile evitare che si formino code e ottimizzare al massimo i tempi di attesa per il tampone. In Piemonte ci sono ancora più di 280 mila persone in età lavorativa non vaccinate e ci auguriamo che questo possa essere un incentivo in più per scegliere il vaccino che è lo strumento più forte che abbiamo per mettere in sicurezza la nostra vita e il nostro lavoro. Un grazie particolare va alle nostre Aziende sanitarie che ancora una volta si sono strutturate in pochissimo tempo per offrire questo servizio in più”.

Ore 19. Tamponi rapidi a pagamento sabato e domenica. Proseguirà anche domani e domenica, 23 e 24 ottobre, l’iniziativa della Regione Piemonte per consentire ai cittadini di effettuarlo negli hot spot delle aziende sanitarie.

Il tampone, del costo di 15 euro, va prenotato e pagato tramite il portale regionale www.salutepiemonte.it

Dalla home page accedere alla sezione Servizi nel menu in alto (se si utilizza il cellulare cliccare sul menu a tendina in alto). Quindi selezionare Prenotazione visite ed esami, Vai al servizio, Prestazioni in libera professione, Ricerca paziente, conferma paziente e prosegui, Cerca prestazione, digitare “tampone” nell’apposito riquadro, scegliere “Tampone anti-Covid19 a pagamento”, cliccare sull’icona Prenota subito (quella con la freccia) e proseguire. La ricevuta del pagamento arrivate per e-mail dovrà essere stampata e consegnata all’operatore sanitario, unitamente ad documento di identificazione e alla tessera sanitaria.

In questo modo la Regione Piemonte intende supportare le farmacie e i laboratori privati, che potrebbero registrare un considerevole afflusso di prenotazioni e richieste di tamponi rapidi dai cittadini non ancora vaccinati che necessitano di ottenere il Green pass valido 48 ore. 

Ore 19. In Piemonte l'84% dei pazienti Covid in terapia intensiva non è vaccinato. Dai dati aggiornati ad oggi in Piemonte l’84% dei pazienti Covid che si trovano in questo momento ricoverati in terapia intensiva non è vaccinato. In particolare, dei 19 ricoveri attuali in terapia intensiva 16 riguardano pazienti non vaccinati (5 uomini e 11 donne), altri 3 sono invece pazienti vaccinati ma con un quadro clinico serio per patologie pregresse (2 uomini e 1 donna). Dei 176 ricoveri in terapia ordinaria i pazienti non vaccinati sono 93.

Ore 16.30 La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 278 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 102 dopo test antigenico), pari allo 0,5% di 60.535 tamponi eseguiti, di cui 54.400 antigenici. Dei 278 nuovi casi, gli asintomatici sono 150 (54%). I casi sono così ripartiti: 123 screening, 115 contatti di caso, 40 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 386.990, così suddivisi su base provinciale: 31.857 Alessandria, 18.503 Asti, 12.191 Biella, 55.754 Cuneo, 30.008 Novara, 206.107 Torino, 14.408 Vercelli, 13.767 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.595 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.800 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 19 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 176 (-4 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.446

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.887.064 (+ 60.535 rispetto a ieri), di cui 2.323.614 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.802. Due decessi di persone positive al test del Covid-19, nessuno di oggi, sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.802 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.580 Alessandria, 721 Asti, 436 Biella, 1.467 Cuneo, 950 Novara, 5.638 Torino, 533 Vercelli, 376 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 101 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 371.548 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 371.548 (+117 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.956 Alessandria, 17.610 Asti, 11.700 Biella, 53.728 Cuneo, 28.917 Novara, 198.542 Torino, 13.733 Vercelli, 13.320 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.505 extraregione e 2.537 in fase di definizione.

Giovedì 21 ottobre

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 18.759 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.469 è stata somministrata la seconda dose, a 9.256 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 580 i 12-15enni, 2.179 i 16-29enni, 1.864 i trentenni, 1.777 i quarantenni, 1.453 i cinquantenni, 485 i sessantenni, 252 i settantenni, 351 gli estremamente vulnerabili e 6.180 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.356.517 dosi, di cui 2.897.126 come seconde e 148.802 come terze, corrispondenti all’88,6% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 19. Copertura vaccinale all'80%. In Piemonte oltre l’85% delle persone con più di 12 anni ha aderito alla campagna vaccinale e di questi il 92% ha completato il ciclo con due dosi (circa l'80% se si considera la platea complessiva degli over12 piemontesi). Quasi 150.000 persone hanno già ricevuto anche la terza dose. Ad oggi mancano all’appello circa 590.000 persone (di cui 149.000 over60).

“È un dato in costante miglioramento se consideriamo che nelle ultime tre settimane hanno aderito più di 100 mila persone - spiega il presidente Alberto Cirio -. Stiamo facendo tutto il possibile per continuare a incentivare la vaccinazione e per questo, da sabato 23 ottobre, i lavoratori che scelgono di vaccinarsi e sono in attesa della validazione del green pass, che per regola ministeriale avviene dopo 15 giorni dalla prima dose, potranno avere accesso gratuitamente al tampone negli hotspot delle Asl”.

Le modalità per prenotare il tampone e accedere agli hotspot saranno pubblicate domani sul sito della Regione Piemonte.

Ore 19. I non aderenti per classi di età. Sono 288.000 le persone tra i 30 e 59 anni, l’età centrale a livello lavorativo, che non si sono ancora vaccinate. Ad esse si aggiungono circa 60.000 ventenni, 75.000 sessantenni, 45.000 ci sono anche 45.000 settantenni, 28.000 over80, 93.000 studenti tra i 12 e i 19 anni (sono gli ultimi ad aver iniziato le vaccinazioni, ma con una percentuale di adesione alta di oltre il 70%. Un dato che si riflette sulla buona situazione a scuola rispetto allo scorso anno, grazie anche all’adesione alla vaccinazione del personale scolastico che in Piemonte è del 94%).

Ore 19. In Piemonte prosegue la zona bianca. Il Pre-Report settimanale Ministero Salute - Istituto Superiore di Sanità riscontra che nella settimana 11-17 ottobre il numero dei nuovi casi segnalati cresce, ma rispetto alla settimana precedente si riducono lievemente il numero dei focolai e l’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi, che resta inferiore a 1 e passa da 0.93 a 0.91. La percentuale di positività dei tamponi si conferma all’1%.

Stabile il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e dei posti letto ordinari (per entrambi 3%). Il valore dell’incidenza (33,14 casi ogni 100 mila abitanti ad oggi) e il numero dei ricoveri ancora contenuti concorrono favorevolmente a mantenere la nostra regione in zona bianca.

Ore 16,30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 267 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 119 dopo test antigenico), pari allo 0,5% di 54.942 tamponi eseguiti, di cui  49.564 antigenici. Dei 267 nuovi casi, gli asintomatici sono 162 (60,7%). I casi sono così ripartiti: 143 screening, 87 contatti di caso, 37 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 386.712, così suddivisi su base provinciale: 31.825 Alessandria, 18.487 Asti, 12.188 Biella, 55.726 Cuneo, 29.996 Novara, 205.943 Torino, 14.392 Vercelli, 13.761 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.596 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.798 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 18 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 180 (- 9 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.283.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.826529 (+54.942 rispetto a ieri), di cui 2.320.400 risultati negativi.

Ore 16,30.I decessi diventano 11.800. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19, di oggi, è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). 

Il totale diventa quindi 11.800 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.580 Alessandria, 721 Asti, 436 Biella, 1.467 Cuneo, 950 Novara, 5.637 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 101 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. 

Ore 16,30. 371.431 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 371.431 (+ 218 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.956 Alessandria, 17.610 Asti, 11.697 Biella, 53.708 Cuneo, 28.917 Novara, 198.471 Torino, 13.730 Vercelli, 13.313 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.503 extraregione e 2.526 in fase di definizione.

Mercoledì 20 ottobre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 17.651 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 5.519 è stata somministrata la seconda dose, a 9.059 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 535 i 12-15enni, 1.899 i 16-29enni, 1.721 i trentenni, 1.609 i quarantenni, 1.357 i cinquantenni, 469 i sessantenni, 194 i settantenni, 444 gli estremamente vulnerabili e 6.007 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.337.808 dosi, di cui 2.890.821 come seconde e 139.440 come terze, corrispondenti all’88,4% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 16. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 280 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 102 dopo test antigenico), pari allo 0,5% di 53.556 tamponi eseguiti, di cui 46.980 antigenici. Dei 280 nuovi casi, gli asintomatici sono 158 (56,6%). I casi sono così ripartiti: 130 screening, 111 contatti di caso, 39 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 386.445, così suddivisi su base provinciale: 31.794 Alessandria, 18.478 Asti, 12.185 Biella, 55.705 Cuneo, 29.986 Novara, 205.800 Torino, 14.368 Vercelli, 13.752 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.592 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.785 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 19 (invariato rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 189 (+ 5 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.225.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.771.587 (+ 53.556 rispetto a ieri), di cui 2.312.159 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 11.799. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19, non di oggi, è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.799 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.580 Alessandria, 721 Asti, 436 Biella, 1.466 Cuneo, 950 Novara, 5.637 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 101 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 371.213 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 371.213 (+230 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.926 Alessandria, 17.595 Asti, 11.688 Biella, 53.686 Cuneo, 28.902 Novara, 198.356 Torino, 13.723 Vercelli, 13.308 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.503 extraregione e 2.526 in fase di definizione.

Martedì 19 ottobre

Ore 18. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 17.628 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.263 è stata somministrata la seconda dose, a 7.770 la terza dose,. Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 532 i 12-15enni, 2.405 i 16-29enni, 1.965 i trentenni, 1.870 i quarantenni, 1.457 i cinquantenni, 536 i sessantenni, 203 i settantenni, 345 gli estremamente vulnerabili e 5.714 gli over80.Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.321.223 dosi, di cui 2.886.502 come seconde e 130.253 come terze, corrispondenti all’88% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18. Monitoraggio settimanale sulle scuole del Piemonte. Dal monitoraggio condotto dalla Regione Piemonte, nella settimana dall’11 al 17 ottobre, la situazione del contagio nelle scuole del territorio risulta pressoché stabile. Salgono lievemente i focolai, che passano da 13 a 17: 1 nei nido (età 0-2anni), 1 nelle scuole dell’infanzia (3-5anni), 2 nelle scuole primarie (6-10anni), 2 nelle scuole secondarie di 1°grado (11-13anni), 11 nelle scuola secondarie di secondo grado (14-18anni). Suddivisi su base provinciale: 3 nell’Alessandrino ( 1 nido, 1 scuola elementare, 1 scuola media), 2 nel Biellese (2 scuole superiori), 1 nel Cuneese ( 1 scuola superiore), 6 Torino città (1 scuola media, 5 superiori), 5 Torino città metropolitana (1 scuola dell’infanzia, 1 scuola primaria, 3 scuola superiore). Nessun focolaio nelle città e province di Asti, Novara, Vercelli e Vco.

Leggera diminuzione invece delle classi in quarantena, che passano da 130 a 127: 5 nei nido, 13 nelle scuole dell’infanzia, 39 classi nelle scuole primarie, 25 classi nelle scuole secondarie di 1° grado, 45 classi nelle scuole secondarie di secondo grado. Suddivise su base provinciale, le classi in quarantena sono 10 nell’Alessandrino (2 nido, 2 scuole dell’infanzia, 2 elementari, 2 medie, 2 superiori), 2 nell’Astigiano (1 nido, 1 superiori), 3 nel Biellese (1 media, 2 superiori), 31 nel Cuneese ( 2 nido, 2 materne, 11 primarie, 6 medie, 10 superiori), 6 Novara (4  primarie, 2 superiori), 21 Torino città (2 infanzia, 3 primaria, 2 medie, 14 superiori), 50 Torino città metropolitana (6 infanzia, 18 primaria, 12 medie, 14 superiori), 4 VCO (1 infanzia 1 primaria, 2 superiori), 0 Vercelli.

Nell’età scolastica l’incidenza del virus si mantiene sotto la soglia di allerta e non mostra trend in salita, al di là di qualche lieve variazione sulle singole classi di età. In particolare nella fascia 11-13 anni l’incidenza è di 48 nuovi casi nella settimana 11-17 ottobre ogni 100 mila giovani di questa età, 42.4 nella fascia 14-18 anni, 39.5 nella fascia 6-10 anni, 32.4 da 3 a 5 anni ed infine 26.2 nell’età 0-2 anni.

Ore 18. I dati sull'incidenza del virus per classi di età. Per quanto riguarda le altre fasce di popolazione, i dati aggiornati sull’incidenza del virus in Piemonte evidenziano nell’ultima settimana (11-17 ottobre) una sostanziale stabilità del tasso regionale che è di 27.4 casi x 100.000 abitanti, poco più della metà della soglia di allerta dei 50 casi ogni 100.000 abitanti. Situazione pressochè costante dal punto di vista epidemiologico, come nelle classi di età scolastiche, anche in quelle adulte. Con 38 casi l’incidenza maggiore si registra nella fascia 25-44 anni, per scendere al 25.3 tra i 45-59 anni, al 21.5 nella fascia 19-24 anni, al 21.4 tra i 60-69 anni, al 14.8 nella fascia over80. Il dato più basso, 14.2, è quello tra i 70 e 79 anni.

Ore 16,30 La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 245 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 115 dopo test antigenico), pari allo 0,4% di 60.783 tamponi eseguiti, di cui  53.628 antigenici. Dei 245 nuovi casi, gli asintomatici sono 154 (62,9%). I casi sono così ripartiti: 134 screening, 87 contatti di caso, 24 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 386.165, così suddivisi su base provinciale: 31.755 Alessandria, 18.464 Asti, 12.180 Biella, 55.677 Cuneo, 29.978 Novara, 205.641 Torino, 14.362 Vercelli, 13.747 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.591 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.770 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 19 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 184 (+ 9 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.181.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.718.031 (+60.783 rispetto a ieri), di cui 2.304.263 risultati negativi.

Ore 16,30. I decessi diventano 11.798. Quattro decessi di persone positive al test del Covid-19 (nessuno di oggi) sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). 
Il totale diventa quindi 11.798 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.580 Alessandria, 721 Asti, 436 Biella, 1.466 Cuneo, 950 Novara, 5.636 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 101 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16,30. 370.983 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 370.983 (+162 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.885 Alessandria, 17.574 Asti, 11.680 Biella, 53.658 Cuneo, 28.896 Novara, 198.244 Torino, 13.720 Vercelli, 13.299 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.503 extraregione e 2.524 in fase di definizione.

Lunedì 18 ottobre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 18.991 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 7.331 è stata somministrata la seconda dose, a 7.701 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 674 i 12-15enni, 2.685 i 16-29enni, 2.344 i trentenni, 2.218 i quarantenni, 1.731 i cinquantenni, 582 i sessantenni, 213 i settantenni, 410 gli estremamente vulnerabili e 5.555 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.303.339 dosi, di cui 2.880.234 come seconde e 122.278 come terze, corrispondenti all’87,9% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30. Dal 23 ottobre tamponi gratuiti ai lavoratori in attesa del Green pass dopo la prima dose. Dal momento che per disposizione ministeriale il Green pass viene validato solo dopo 15 giorni dalla prima dose di vaccino, la Regione Piemonte ha deciso di mettere a disposizione da sabato 23 ottobre i tamponi gratuiti a tutti i lavoratori che hanno già aderito o aderiranno alla campagna vaccinale e sono in attesa della validazione del Green pass.

Sarà possibile accedere direttamente agli hot spot pubblici delle Asl esibendo il certificato vaccinale (è necessario aver già ricevuto la prima dose) e autocertificando di essere un lavoratore. L’elenco degli hot spot sarà pubblicato sul sito della Regione da venerdì prossimo.

Il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi spiegano che “in Piemonte ci sono 300 mila persone in età lavorativa che non hanno ancora aderito alla vaccinazione. Per questo metteremo a disposizione come incentivo la possibilità di sottoporsi gratuitamente al tampone in attesa che trascorrano i 15 giorni per la validazione del Green pass”.

Ore 18.30 Tamponi rapidi a pagamento negli hot spot pubblici anche sabato 23 e domenica 24 ottobre. Estesa al prossimo fine settimana la possibilità di fare a pagamento un tampone rapido valido per il Green pass negli hot spot pubblici del Piemonte. L’elenco, con i relativi orari di accesso, sarà pubblicato entro la giornata di venerdì sul sito della Regione.

Ore 16. La situazione dei contagi. L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 102 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 61 dopo test antigenico), pari allo 0,2% di 43.816 tamponi eseguiti, di cui 41.132 antigenici. Dei 102 nuovi casi, gli asintomatici sono 67 (65,7%). I casi sono così ripartiti: 62 screening, 28 contatti di caso, 12 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 385.920, così suddivisi su base provinciale: 31.742 Alessandria, 18.457 Asti, 12.174 Biella, 55.650 Cuneo, 29.966 Novara, 205.491 Torino, 14.347 Vercelli, 13.742 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.590 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.761 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 20 (+ 4 rispetto a ieri).

I ricoverati non in terapia intensiva sono 175 (-6 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.110.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.657.248 (+ 43.816 rispetto a ieri), di cui 2.294.813 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 11.794. Quattro decessi di persone positive al test del Covid-19 (uno di oggi) sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.794 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.579 Alessandria, 721 Asti, 436 Biella, 1.466 Cuneo, 949 Novara, 5.634 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 101 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 370.821 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 370.821 (+134 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.875 Alessandria, 17.562 Asti, 11.676 Biella, 53.637 Cuneo, 28.873 Novara, 198.170 Torino, 13.709 Vercelli, 13.293 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.504 extraregione e 2.522 in fase di definizione.

Domenica 17 ottobre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 12.682 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 5.063 è stata somministrata la seconda dose, a 4.660 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 685 i 12-15enni, 1.694 i 16-29enni, 1.657 i trentenni, 1.740 i quarantenni, 1.333 i cinquantenni, 334 i sessantenni, 125 i settantenni, 336 gli estremamente vulnerabili e 4.214 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.286.870 dosi, di cui 2.875.866 come seconde e 114.177 come terze, corrispondenti all’87,6% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30. Terze dosi agli over60: accesso diretto da domani al 31 ottobre. Sono 50 in Piemonte i centri vaccinali ad accesso diretto dove gli over60 possono recarsi da domani al 31 ottobre per farsi somministrare la terza dose aggiuntiva del vaccino contro il Covid. L’elenco, con gli orari di apertura, è su www.regione.piemonte.it

Si ricorda che, come previsto dall’autorità sanitaria nazionale, tra la seconda dose e la terza devono essere trascorsi almeno 6 mesi.

Le 168.000 persone con elevata fragilità (esclusi gli immunodepressi, che sono stati i primi a partire con la terza dose) vengono invece convocate direttamente dalle aziende sanitarie.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 105 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 41 dopo test antigenico), pari allo 0,3% di 36.382 tamponi eseguiti, di cui 33.384 antigenici. Dei 105 nuovi casi, gli asintomatici sono 70 (66,7%). I casi sono così ripartiti: 48 screening, 45 contatti di caso, 12 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 385.818, così suddivisi su base provinciale: 31.738 Alessandria, 18.449 Asti, 12.170 Biella, 55.631 Cuneo, 29.961 Novara, 205.428 Torino, 14.346 Vercelli, 13.742 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.590 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.763 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 16 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 181 (-1 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.144.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.616.432 (+36.382 rispetto a ieri), di cui 2.287.471 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.790. Quattro decessi di persone positive al test del Covid-19 (nessuno di oggi) sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.790 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.579 Alessandria, 721 Asti, 435 Biella, 1.465 Cuneo, 949 Novara, 5.632 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 101 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 370.687 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 370.687 (+77 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.856 Alessandria, 17.553 Asti, 11.674 Biella, 53.622 Cuneo, 28.860 Novara, 198.098 Torino, 13.709 Vercelli, 13.289 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.504 extraregione e 2.522 in fase di definizione.

Sabato 16 ottobre

Ore 18.00. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 18.781 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 7.867 è stata somministrata la seconda dose, a 5.332 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.341 i 12-15enni, 2.900 i 16-29enni, 2.508 i trentenni, 2.626 i quarantenni, 2.201 i cinquantenni, 675 i sessantenni, 191 i settantenni, 588 gli estremamente vulnerabili e 4.342 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.273.493 dosi, di cui 2.870.126 come seconde e 109.506 come terze, corrispondenti all’87,5% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 16,30. La situazione dei contagi.L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 214 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 111 dopo test antigenico), pari allo 0,4% di 52.866 tamponi eseguiti, di cui 47.591 antigenici. Dei  214 nuovi casi, gli asintomatici sono 142 (66,4 %).
I casi sono così ripartiti: 115 screening, 78 contatti di caso, 21 con indagine in corso.
Il totale dei casi positivi diventa quindi 385.713, così suddivisi su base provinciale: 31.727 Alessandria, 18.442 Asti, 12.169 Biella, 55.618 Cuneo, 29.955 Novara, 205.371 Torino, 14.343 Vercelli, 13.742 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.590 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.756 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 17 (- 3  rispetto a ieri).
I ricoverati non in terapia intensiva sono 182 (+ 5 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.118. I tamponi diagnostici finora processati sono 7.577050 (+ 52.866 rispetto a ieri), di cui 2.280.813 risultati negativi.

Ore 16,30. I decessi diventano 11.786. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19 ( 0 di oggi) è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale diventa  quindi 11.786 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.579 Alessandria, 720 Asti, 435 Biella, 1.464 Cuneo, 949 Novara, 5.630 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 101 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16,30. 370.610 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 370.610  (+160 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.839 Alessandria, 17.549 Asti, 11.674 Biella, 53.611 Cuneo, 28.852 Novara, 198.067 Torino, 13.709 Vercelli, 13.286 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.503 extraregione e 2.520 in fase di definizione.

Venerdì 15 ottobre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 20.487 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.979 è stata somministrata la seconda dose, a 7.494 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 975 i 12-15enni, 3.03i 16-29enni, 2.577 i trentenni, 2.578 i quarantenni, 2.090 i cinquantenni, 622 i sessantenni, 220 i settantenni, 50gli estremamente vulnerabili e 5.715 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.252.465 dosi, di cui 2.860.091 come seconde e 104.105 come terze, corrispondenti all’87,2% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30. In Piemonte l’80% dei pazienti in terapia intensiva non è vaccinato. Dai dati aggiornati ad oggi in Piemonte l’80% dei pazienti Covid che si trovano in questo momento ricoverati in terapia intensiva non è vaccinato. In particolare, dei 20 ricoveri attuali in terapia intensiva 16 riguardano pazienti non vaccinati (8 uomini e 8 donne), altri 4 sono invece pazienti vaccinati ma con un quadro clinico serio per patologie pregresse (2 uomini e 2 donne). Dei 177 ricoveri in terapia ordinaria i pazienti non vaccinati sono 93.

Ore 18.30. Copertura vaccinale. In Piemonte l’85% delle persone con più di 12 anni ha aderito alla campagna vaccinale e di questi l’83% ha completato il ciclo con due dosi. Circa 100.000 persone hanno già ricevuto anche la terza dose.
Ad oggi mancano all’appello circa 600.000 persone (di cui 150.000 over60), un dato però in costante miglioramento se si considera che a fine settembre erano 100.000 in più e a metà agosto erano 250.000 in più.

Nel dettaglio, i non aderenti sono 300.000 tra i 30 e 60 anni, l’età centrale a livello lavorativo, a cui si aggiungono circa 65.000 ventenni e 75.000 sessantenni. Fuori dalle età lavorative ci sono anche 70.000 over70 e 90.000 studenti tra i 12 e i 19 anni (sono gli ultimi ad aver iniziato le vaccinazioni, ma con una percentuale di adesione alta di oltre il 70%. Un dato che si riflette sulla buona situazione a scuola rispetto allo scorso anno, grazie anche all’adesione alla vaccinazione del personale scolastico che in Piemonte è del 94%).

Ore 18.30. Incremento degli accessi diretti. Negli hub vaccinali del Piemonte si è registrato negli ultimi due giorni un incremento del 45,5% degli accessi diretti rispetto alle stesse giornate della settimana scorsa.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 203 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 107 dopo test antigenico), pari allo 0,3% di 64.502 tamponi eseguiti, di cui 59.390 antigenici. Dei 203 nuovi casi, gli asintomatici sono 120 (59,1 %). I casi sono così ripartiti: 113 screening, 64 contatti di caso, 26 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 385.499, così suddivisi su base provinciale: 31.710 Alessandria, 18.430 Asti, 12.165 Biella, 55.589 Cuneo, 29.943 Novara, 205.246 Torino, 14.339 Vercelli, 13.739 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.590 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.748 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 20 (invariato rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia  intensiva sono 177 (+2 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.067.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.524.184 (+ 64.502 rispetto a ieri), di cui 2.268.582 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.785  Due decessi di persone positive al test del Covid-19 ( 0 di oggi) sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.785 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.579 Alessandria, 720 Asti, 435 Biella, 1.463 Cuneo, 949 Novara, 5.630 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 101 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 370.450 guariti . I pazienti guariti diventano complessivamente 370.450 (+185 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.819 Alessandria, 17.530 Asti, 11.669 Biella, 53.583 Cuneo, 28.842 Novara, 197.994 Torino, 13.707 Vercelli, 13.285 Verbano-Cusio-Osola, oltre a 1.502 extraregione e 2.519 in fase di definizione.

Giovedì 14 ottobre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 20.772 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.773 è stata somministrata la seconda dose, a 8.717 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 843 i 12-15enni, 2.884 i 16-29enni, 2.351 i trentenni, 2.346 i quarantenni, 1.851 i cinquantenni, 617 i sessantenni, 251 i settantenni, 479 gli estremamente vulnerabili e 7.351 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.230.589 dosi, di cui 2.851.823 come seconde e 96.567 come terze, corrispondenti all’86,9% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30. Il Piemonte si conferma in zona bianca. Il Pre-Report settimanale Ministero Salute - Istituto Superiore di Sanità rileva che nella settimana 4-10 ottobre, in Piemonte il numero dei nuovi casi segnalati e dei focolai attivi risulta in riduzione rispetto alla settimana precedente.

La percentuale di positività dei tamponi si conferma all’1% e l’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi resta inferiore a 1, pari a 0.93. Stabile il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e dei posti letto ordinari (per entrambi 3%). Il valore dell’incidenza (26.19 casi ogni 100 mila abitanti ad oggi) e il numero dei ricoveri ancora contenuti concorrono favorevolmente a mantenere il Piemonte in zona bianca.

Ore 18.30. Sabato 16 ottobre nuovo Open Day al Valentino. Open day all’hub vaccinale Valentino di Torino anche sabato 16 ottobre. Sono 750 i posti disponibili dalle ore 8 alle ore 15 per tutto il Piemonte e per tutte le fasce d’età (dai 12 anni in su): 500 si possono prenotare su www.IlPiemontetivaccina.it e altri 250 saranno ad accesso diretto il giorno stesso senza necessità di prenotazione.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 198 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 75 dopo test antigenico), pari allo 0,6% di 32.996 tamponi eseguiti, di cui 27.727 antigenici. Dei 198 nuovi casi, gli asintomatici sono 97 (49%). I casi sono così ripartiti: 93 screening, 72 contatti di caso, 33 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 385.296, così suddivisi su base provinciale: 31.681 Alessandria, 18.428 Asti, 12.160 Biella, 55.551 Cuneo, 29.938 Novara, 205.136 Torino, 14.334 Vercelli, 13.736 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.589 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.743 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.I ricoverati in terapia intensiva sono 20 (+1 rispetto a ieri).

I ricoverati non in terapia intensiva sono 175 (+2 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.053. I tamponi diagnostici finora processati sono 7.459.682 (+ 32.996 rispetto a ieri), di cui 2.247.683 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.783. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19 ( 0 di oggi) è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.783 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.579 Alessandria, 720 Asti, 435 Biella, 1.463 Cuneo, 949 Novara, 5.629 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 370.265 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 370.265 (+131 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.784 Alessandria, 17.524 Asti, 11.660 Biella, 53.555 Cuneo, 28.833 Novara, 197.912 Torino, 13.701 Vercelli, 13.274 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.501 extraregione e 2.521 in fase di definizione.

Mercoledì 13 ottobre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 20.325 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.531 è stata somministrata la seconda dose, a 8.460 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 898 i 12-15enni, 2.792 i 16-29enni, 2.405 i trentenni, 2.277 i quarantenni, 1.719 i cinquantenni, 642 i sessantenni, 250 i settantenni, 561 gli estremamente vulnerabili e 6.684 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.209.911 dosi, di cui 2.845.289 come seconde e 87.711 come terze, corrispondenti all’86,6% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 16.00. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 195 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 66 dopo test antigenico), pari all’1% di 20.069 tamponi eseguiti, di cui  14.259 antigenici. Dei 195 nuovi casi, gli asintomatici sono 107 (54,9%). I casi sono così ripartiti: 76 screening, 92 contatti di caso, 27 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 385.098, così suddivisi su base provinciale: 31.662 Alessandria, 18.414 Asti, 12.152 Biella, 55.518 Cuneo, 29.925 Novara, 205.033 Torino, 14.332 Vercelli, 13.731 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.588 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.743 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 19 ( invariato rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 173 (- 10 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 2.990. I tamponi diagnostici finora processati sono 7.426.686 (+ 20.069 rispetto a ieri), di cui 2.239.455 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 11.782. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19 avvenuto oggi è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa  quindi 11.782 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.579 Alessandria, 720 Asti, 435 Biella, 1.463 Cuneo, 949 Novara, 5.628 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 370.134 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 370.134 (+227 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.770 Alessandria, 17.513 Asti, 11.659 Biella, 53.527 Cuneo, 28.825 Novara, 197.885 Torino, 13.699 Vercelli, 13.267 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.500 extraregione e 2.519 in fase di definizione.

Martedì 12 ottobre

Ore 20. Diminuiscono i contagi nelle scuole. Ad un mese dall’inizio nuovo anno scolastico è fatto stato fatto il punto in Regione sull’andamento del contagio in classe. Il presidente e gli assessori all’Istruzione, alla Sanità e ai Trasporti hanno sottolineato come i dati mostrino in modo chiaro che, soprattutto nelle fasce d’età coinvolte dalla vaccinazione (scuole medie e superiori), l’incidenza del contagio in classe sia molto inferiore rispetto allo stesso periodo del 2020: nelle scuole secondarie di primo grado è metà e in quelle di secondo grado è 1/4 di quella che si registrava un anno fa. Lo si deve proprio alla campagna vaccinale, al rispetto del distanziamento e all’uso della mascherina. Per approfondire

Ore 19.45. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 18.563 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 5.993 è stata somministrata la seconda dose, a 7.720 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 706 i 12-15enni, 2.637 i 16-29enni, 2.107 i trentenni, 2.050 i quarantenni, 1.593 i cinquantenni, 596 i sessantenni, 223 i settantenni, 573 gli estremamente vulnerabili e 6.389 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.190.189 dosi, di cui 2.839.478 come seconde e 79.144 come terze, corrispondenti all’86,3% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 17. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 189 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 102 dopo test antigenico), pari allo 0,6% di 29.842 tamponi eseguiti, di cui  23.785 antigenici. Dei 189 nuovi casi, gli asintomatici sono 120 (63,5%). I casi sono così ripartiti: 101 screening, 63 contatti di caso, 25 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 384.903, così suddivisi su base provinciale: 31.647 Alessandria, 18.403 Asti, 12.150 Biella, 55.480 Cuneo, 29.910 Novara, 204.932 Torino, 14.325 Vercelli, 13.728 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.586 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.742 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 19 (invariato rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 183 (+4 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.013. 

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.406.617 (+29.842 rispetto a ieri), di cui 2.235190 risultati negativi.

Ore 17. I decessi diventano 11.781. Due decessi di persona positiva al test del Covid-19, nessuno di oggi, sono stati  comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). 

Il totale diventa  quindi 11.781 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.579 Alessandria, 720 Asti, 435 Biella, 1.463 Cuneo, 949 Novara, 5.627 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 17. 369.907 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 369.907 (+221 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.751 Alessandria, 17.500 Asti, 11.643 Biella, 53.487 Cuneo, 28.817 Novara, 197.738 Torino, 13.692 Vercelli, 13.261 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.499 extraregione e 2.519 in fase di definizione.

Lunedì 11 ottobre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 16.965 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.266 è stata somministrata la seconda dose, a 6.242 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 862 i 12-15enni, 2.559 i 16-29enni, 2.081 i trentenni, 1.939 i quarantenni, 1.620 i cinquantenni, 585 i sessantenni, 247 i settantenni, 472 gli estremamente vulnerabili e 5.527 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.172.994 dosi, di cui 2.834.938 come seconde e 71.365 come terze, corrispondenti all86,1% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18,30. Dal 18 ottobre le terze dosi anche per over60 e persone con elevata fragilità. Vista la circolare ministeriale di venerdì scorso, che allarga ai 60enni e 70enni e alle persone con elevata fragilità di età compresa tra 18 e 79 anni la possibilità di fare la terza dose del vaccino anti Covid, la Regione Piemonte si è già strutturata per dare immediato avvio a questa nuova fase, che in Piemonte inizierà lunedì 18 ottobre. Come previsto dall’autorità sanitaria nazionale, tra la seconda dose e la terza devono essere passati almeno 6 mesi.

Over60

La platea potenziale per la terza dose degli over60 che hanno già concluso il primo ciclo vaccinale comprende in Piemonte 665.000 persone (esclusi gli over80, gli operatori sanitari, le persone con elevatà fragilità e ospiti e operatori di Rsa, per cui la campagna della terza dose è già in corso).
Si partirà dal 18 ottobre con le prime 6.400 persone che hanno già superato i 6 mesi dalla seconda dose. Per agevolare l’avvio immediato della somministrazione per questa categoria, da lunedì prossimo fino al 31 ottobre chi ha maturato i requisiti potrà presentarsi ad accesso diretto in uno degli hub vaccinali appositamente selezionati, il cui elenco verrà pubblicato sul sito della Regione Piemonte.
Da novembre, invece, aumentando considerevolmente la platea potenziale dei 60-70enni che possono ricevere la terza dose (148.500 a novembre, 252.000 a dicembre, 198.000 a gennaio e il restante suddiviso tra i mesi di febbraio, marzo e aprile), sarà possibile prenotare l’appuntamento per la dose aggiuntiva sul portale www.ilPiemontetivaccina.it

Persone con elevata fragilità

Le persone con elevata fragilità verranno convocate direttamente dalle aziende sanitarie regionali già da domani. Sono in tutto 168.000 persone (esclusi gli immunodepressi, che sono stati i primi a partire con la terza dose).

Anche in questo caso le convocazioni dovranno tenere conto del fatto che siano passati almeno 180 giorni tra seconda e terza dose. Questa platea, dunque, potrà ricevere la terza dose così scaglionata: 27.600 a ottobre, 106.000 a novembre, 18.500 a dicembre, 10.700 a gennaio e i restanti a seguire tra febbraio, marzo e aprile.

Ore 18.30. Modifica appuntamento per gli over80. Si ricorda agli over80 che hanno ricevuto l’sms di convocazione per la terza dose che è possibile, in caso di necessità, modificare la data dell’appuntamento accedendo alla propria sezione sul portale www.ilPiemontetivaccina.it

Ore 16.30 La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 109 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 40 dopo test antigenico), pari allo 0,6% di 16.823 tamponi eseguiti, di cui 13.479 antigenici. Dei 109 nuovi casi, gli asintomatici sono 70 (64,2%). I casi sono così ripartiti: 48 screening, 54 contatti di caso, 7 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 384.714, così suddivisi su base provinciale: 31.620 Alessandria, 18.389 Asti, 12.146 Biella, 55.446 Cuneo, 29.893 Novara, 204.850 Torino, 14.323 Vercelli, 13.724 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.586 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.737 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 19 (+2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 179 ( +15 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.051

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.376.775 (+16.823 rispetto a ieri), di cui 2.228.717 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.779. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19, nessuno di oggi, è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.779 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.578 Alessandria, 720 Asti, 435 Biella, 1.463 Cuneo, 949 Novara, 5.626 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 369.686 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 369.686 (+204 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.737 Alessandria, 17.476 Asti, 11.639 Biella, 53.465 Cuneo, 28.804 Novara, 197.608 Torino, 13.687 Vercelli, 13.253 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.498 extraregione e 2.519 in fase di definizione.

Domenica 10 ottobre

Ore 18. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 12.756 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 4.878 è stata somministrata la seconda dose, a 4.392 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 967 i 12-15enni, 1.857 i 16-29enni, 1.547 i trentenni, 1.590 i quarantenni, 1.234 i cinquantenni, 328 i sessantenni, 125 i settantenni, 461 gli estremamente vulnerabili e 4.018 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.157.328 dosi, di cui 2.830.488 come seconde e 64.651 come terze, corrispondenti all’85,8% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 15.45. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 114 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 44 dopo test antigenico), pari allo 0,6% di 18.260 tamponi eseguiti, di cui 15.227 antigenici. Dei 114 nuovi casi, gli asintomatici sono 75 (65,8%). I casi sono così ripartiti: 54 screening, 47 contatti di caso, 13 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 384.605, così suddivisi su base provinciale: 31.617 Alessandria, 18.374 Asti, 12.145 Biella, 55.436 Cuneo, 29.890 Novara, 204.776 Torino, 14.322 Vercelli, 13.719 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.586 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.740 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 17 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 164 (+2 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.345

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.359.952 (+18.260 rispetto a ieri), di cui 2.226.078 risultati negativi.

Ore 15.45. I decessi rimangono 11.778. Nessun decesso di persone positiva al test del Covid-19 è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale rimane quindi 11.778 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.578 Alessandria, 720 Asti, 435 Biella, 1.463 Cuneo, 949 Novara, 5.625 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 15.45. 369.482 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 369.482 (+91 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.725 Alessandria, 17.463 Asti, 11.630 Biella, 53.454 Cuneo, 28.792 Novara, 197.468 Torino, 13.685 Vercelli, 13.247 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.498 extraregione e 2.520 in fase di definizione.

Sabato 9 ottobre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 17.480 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 7.198 è stata somministrata la seconda dose, a 5.167 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.684 i 12-15enni, 2.708 i 16-29enni, 2.233 i trentenni, 2.375 i quarantenni, 1.911 i cinquantenni, 548 i sessantenni, 191 i settantenni, 742 gli estremamente vulnerabili e 4.584 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.143.141 dosi, di cui 2.824.512 come seconde e 60.059 come terze, corrispondenti all85,6% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30. Terze dosi per over 60 e fragili. In queste ore l’Unità di Crisi della Regione Piemonte sta lavorando per definire le platee e la scansione dei tempi per iniziare immediatamente la somministrazione della terza dose di vaccino agli over60 e alle persone fragili over18 non appena trascorsi i 6 mesi dalla seconda. La data precisa di partenza per queste categorie sarà comunicata lunedì prossimo.

Ore 18.30. I non aderenti alla vaccinazione in Piemonte. Le persone che in Piemonte non hanno ancora aderito alla campagna vaccinale sono scese a circa 630.000.

Suddivise per fasce di età, si tratta di circa 65.000 12-15enni su un totale di 157.00, 31.000 16-19enni su 157.000, 67.000 ventenni su 448.000, oltre 92.000 trentenni su quasi 482.000, oltre 109.000 quarantenni su 614.000, oltre 110.000 cinquantenni su 716.000, 79.000 sessantenni su 580.000, 45.000 settantenni su 485.000, 28.000 over80 su 407.000.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 196 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 96 dopo test antigenico), pari allo 0.5% di 41.540 tamponi eseguiti, di cui 35.983 antigenici. Dei 196 nuovi casi, gli asintomatici sono 112 (57,1%).

I casi sono così ripartiti: 94 screening, 75 contatti di caso, 27 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 384.491, così suddivisi su base provinciale: 31.601 Alessandria, 18.363 Asti, 12.143 Biella, 55.418 Cuneo, 29.879 Novara, 204.727 Torino, 14.320 Vercelli, 13.718 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.586 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.736 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 16 (-3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 162 (+8 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.144

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.341.692 (+41.540 rispetto a ieri), di cui 2.222.054 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.778. 2 i decessi di persone positive al test del Covid-19, nessuno di oggi, comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.778 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.578 Alessandria, 720 Asti, 435 Biella, 1.463 Cuneo, 949 Novara, 5.625 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 369.391 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 369.391 (+231 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.708 Alessandria, 17.455 Asti, 11.622 Biella, 53.442 Cuneo, 28.780 Novara, 197.445 Torino, 13.681 Vercelli, 13.241 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.498 extraregione e 2.519 in fase di definizione.

Venerdì 8 ottobre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 18.999 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.413 è stata somministrata la seconda dose, a 7.877 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.318 i 12-15enni, 2.600 i 16-29enni, 2.058 i trentenni, 2.006 i quarantenni, 1.567 i cinquantenni, 606 i sessantenni, 218 i settantenni, 806 gli estremamente vulnerabili e 6.687 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.122.893 dosi, di cui 2.814.593 come seconde e 54.849 come terze, corrispondenti all’85,4% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30. L’84% dei pazienti Covid in terapia intensiva non è vaccinato. Dai dati aggiornati ad oggi in Piemonte l’84% dei pazienti Covid che si trovano in questo momento ricoverati in terapia intensiva non è vaccinato. In particolare, dei 19 ricoveri attuali in terapia intensiva 16 riguardano pazienti non vaccinati (7 uomini e 9 donne), altri 3 sono invece pazienti vaccinati ma con un quadro clinico serio per patologie pregresse (2 uomini e 1 donna). Dei 154 ricoveri in terapia ordinaria i pazienti non vaccinati sono 76.

Ore 16.45. La situazione dei contagi . L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 118 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 45 dopo test antigenico), pari allo 0.5% di 23.423 tamponi eseguiti, di cui 19.458 antigenici. Dei 118 nuovi casi, gli asintomatici sono 66 (55,9%). I casi sono così ripartiti: 49 screening, 57 contatti di caso, 12 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 384.295, così suddivisi su base provinciale: 31.591 Alessandria, 18.344 Asti, 12.140 Biella, 55.378 Cuneo, 29.860 Novara, 204.630 Torino, 14.316 Vercelli, 13.714 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.585 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.737 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 19 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 154 (-7 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.186

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.300.152 (+23.423 rispetto a ieri), di cui 2.213.733 risultati negativi.

ore 16.45. I decessi diventano 11.776. Due decessi di persone positive al test del Covid-19, nessuno di oggi, sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.776 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.578 Alessandria, 720 Asti, 435 Biella, 1.463 Cuneo, 949 Novara, 5.623 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.45. 369.043 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 369.160 (+117 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.693 Alessandria, 17.430 Asti, 11.611 Biella, 53.418 Cuneo, 28.764 Novara, 197.321 Torino, 13.676 Vercelli, 13.235 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.497 extraregione e 2.515 in fase di definizione.

Giovedì 7 ottobre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazini. Sono 16.712 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 5.318 è stata somministrata la seconda dose, a 7.390 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.033 i 12-15enni, 2.292 i 16-29enni, 1.781 i trentenni, 1.550 i quarantenni, 1.205 i cinquantenni, 491 i sessantenni, 237 i settantenni, 1.004 gli estremamente vulnerabili e 6.198 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.104.327 dosi, di cui 2.808.647 come seconde e 46.967 come terze, corrispondenti all’86,1% di 7.092.020 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30. Il Piemonte resta zona bianca. Il Pre-Report settimanale Ministero Salute-Istituto Superiore di Sanità rileva che in Piemonte, nella settimana 27 settembre-3 ottobre, il numero dei nuovi casi segnalati e dei focolai attivi risulta in riduzione rispetto alla settimana precedente.

La percentuale di positività dei tamponi si conferma all’1% e l’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi risulta inferiore a 1, pari a 0.86. Stabile il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e dei posti letto ordinari (per entrambi 3% calcolato sui dati di oggi). Il valore dell’incidenza (alla data di oggi è di 25,67 casi ogni 100 mila abitanti) e il numero dei ricoveri ancora contenuti concorrono favorevolmente a mantenere il Piemonte in zona bianca.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 208 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 71 dopo test antigenico), pari allo 0.9% di 23.952 tamponi eseguiti, di cui 17.185 antigenici. Dei 208 nuovi casi, gli asintomatici sono 107 (51,4%).
I casi sono così ripartiti: 78 screening, 97 contatti di caso, 33 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 384.177, così suddivisi su base provinciale: 31.578 Alessandria, 18.328 Asti, 12.139 Biella, 55.364 Cuneo, 29.851 Novara, 204.573 Torino, 14.310 Vercelli, 13.713 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.583 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.738 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 20 (-1  rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 161 (-5 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.179

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.276729 (+ 23.952 rispetto a ieri), di cui 2.210451 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.774. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19, nessuno di oggi, è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). 

Il totale diventa quindi 11.774 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.576 Alessandria, 720 Asti, 435 Biella, 1.463 Cuneo, 949 Novara, 5.623 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 369.043 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 369.043 (+200 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.679 Alessandria, 17.424 Asti, 11.608 Biella, 53.399 Cuneo, 28.758 Novara, 197.256 Torino, 13.674 Vercelli, 13.232 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.496 extraregione e 2.517 in fase di definizione.

Mercoledì 6 ottobre

Ore 18. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 17.132 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.139 è stata somministrata la seconda dose, a 6.077 la terza dose. Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.194 i 12-15enni, 2.743 i 16-29enni, 2.065 i trentenni, 2.019 i quarantenni, 1.503 i cinquantenni, 547 i sessantenni, 242 i settantenni, 1.251 gli estremamente vulnerabili e 4.896 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.088.834 dosi, di cui 2.804.618 come seconde e 39.539 come terze, corrispondenti all’85,9% di 7.092.020 finora disponibili in Piemonte.

Intanto, oggi sono arrivate e sono in via di distribuzione nelle Aziende sanitarie del territorio 80.730 dosi di Pfizer.

Ore 18. Open day Valentino di sabato 9 ottobre. Open day all’hub vaccinale Valentino di Torino anche sabato 9 ottobre. Sono 750 i posti disponibili dalle ore 8 alle ore 15 per tutto il Piemonte e per tutte le fasce d’età (dai 12 anni in su): 500 si possono prenotare su www.IlPiemontetivaccina.it e altri 250 saranno ad accesso diretto il giorno stesso senza necessità di prenotazione.

Ore 16.00. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 197 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 59 dopo test antigenico), pari allo 0.9% di 20.787 tamponi eseguiti, di cui 14.193 antigenici. Dei 197 nuovi casi, gli asintomatici sono 101 (51,3%).

I casi sono così ripartiti: 70 screening, 91 contatti di caso, 36 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 383.969, così suddivisi su base provinciale: 31.556 Alessandria, 18.312 Asti, 12.135 Biella, 55.330 Cuneo, 29.833 Novara, 204.469 Torino, 14.304 Vercelli, 13.710 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.584 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.736 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 21 (-3  rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 166 (-16 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.166

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.252.777 (+ 20.787 rispetto a ieri), di cui 2.206.356 risultati negativi.

Ore 16.00. I decessi diventano 11.773. Quattro decessi di persona positiva al test del Covid-19, nessuno di oggi, sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.773 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.575 Alessandria, 720 Asti, 435 Biella, 1.463 Cuneo, 949 Novara, 5.623 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.00. 368.843 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 368.843 (+258 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.659 Alessandria, 17.417 Asti, 11.605 Biella, 53.375 Cuneo, 28.739 Novara, 197.138 Torino, 13.668 Vercelli, 13.228 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.496 extraregione e 2.518 in fase di definizione.

Martedì 5 ottobre

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 16.703 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.937 è stata somministrata la seconda dose, a 4.672 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.362 i 12-15enni, 3.140 i 16-29enni, 2.247 i trentenni, 2.082 i quarantenni, 1.554 i cinquantenni, 623 i sessantenni, 260 i settantenni, 1.229 gli estremamente vulnerabili e  3.470 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.073.189 dosi, di cui 2.799.862 come seconde e 33.579 come terze, corrispondenti all’85,6% di 7.092.020 finora disponibili in Piemonte.

Ore 19. Vaccino antinfluenzale: la prossima settimana la presentazione della campagna con i medici di famiglia. Oggi il presidente della Regione e l’assessore alla Sanità, con i vertici dell’Assessorato, hanno incontrato i rappresentanti dei medici di famiglia (Fimmg, Smi e Snami) per definire l’avvio della campagna vaccinale antinfluenzale, che partirà a metà ottobre e verrà presentata la prossima settimana in modo ufficiale.

Si partirà dagli over85 attraverso il supporto dei medici di medicina generale, grazie alla consegna del primo lotto dei cinque acquistati dalla Regione Piemonte, per un totale di circa 1,1 milioni di vaccini antinfluenzali. Sarà possibile garantire nella stessa seduta in modo combinato anche la vaccinazione anticovid con Pfizer o Moderna, al momento sempre per gli over85. La campagna poi procederà secondo classi di età e vulnerabilità. Da metà ottobre i medici di famiglia potranno somministrare Pfizer e Moderna a tutte le fasce d’età consentite e in base alle indicazioni del Piano nazionale, anche indipendentemente dal vaccino antinfluenzale.

La vaccinazione anti-Covid continuerà a procedere in parallelo anche negli hub insicati dalle aziende sanitarie locali.

Ore 19. Monitoraggio settimanale delle scuole. Dal monitoraggio condotto dalla Regione Piemonte, nella settimana dal 27 settembre al 3 ottobre emerge una sostanziale stabilità dei numeri dei focolai nelle scuole del territorio, che passano da 14 a 16: 1 nei nido (età 0-2anni), 1 nelle scuole dell’infanzia (3-5anni), 6 nelle scuole primarie (6-10anni), 4 nelle scuole secondarie di 1°grado (11-13anni), 4 nelle scuola secondarie di secondo grado (14-18anni). Suddivisi su base provinciale: 5 nell’Alessandrino (2 primarie, 2 scuole medie, 1 scuola superiore), 1 nell’Astigiano (1 scuola superiore), 1 nel Biellese (1 scuola media), 1 nel Vercellese (1 scuola superiore), 6 Torino città (1 scuola materna, 4 scuole primarie, 1 scuola media), 2 Torino città metropolitana (1 nido, 1 scuola superiore).

Diminuiscono invece alla data di ieri le classi in quarantena, che passano da 173 a 141: 4 nei nido, 22 nelle scuole dell’infanzia, 43 classi nelle scuole primarie, 32 classi nelle scuole secondarie di 1° grado, 40 classi nelle scuole secondarie di secondo grado. Suddivise su base provinciale, le classi in quarantena sono 20 nell’Alessandrino (3 scuole dell’infanzia, 7 primarie, 6 medie, 4 superiori), 2 nell’Astigiano (1 media, 1 superiore), 4 nel Biellese (2 infanzia, 1 media, 2 superiori), 16 nel Cuneese (2 infanzia, 5 primaria, 4 medie, 5 superiori), 11 Novara (1 nido, 2 infanzia, 6 primaria, 1 medi, 2 superiori), 39 Torino città (1 nido, 11 infanzia, 10 primaria, 4 medie, 13 superiori), 40 Torino città metropolitana (2 nido, 1 infanzia, 14 primaria, 14 medie, 9 superiori), 1 Vercelli (1 scuola superiore), 8 VCO (1 scuole d’infanzia, 1 primaria, 1 media, 5 superiori).

Ore 16. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 137 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 61 dopo test antigenico), pari allo 0.6% di 23.215 tamponi eseguiti, di cui 17.006 antigenici. Dei 137 nuovi casi, gli asintomatici sono 84 (61,3%). I casi sono così ripartiti: 74 screening, 56 contatti di caso, 7 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 383.772, così suddivisi su base provinciale: 31.527 Alessandria, 18.301 Asti, 12.130 Biella, 55.297 Cuneo, 29.828 Novara, 204.368 Torino, 14.301 Vercelli,13.702 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.584 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.734 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 24 (+1  rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 182 (-9 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.212.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.231.990 (+23.215 rispetto a ieri), di cui 2.201.978 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 11.769. Quattro decessi di persona positiva al test del Covid-19, 1 di oggi, sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). 

Il totale diventa quindi 11.769 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.574 Alessandria, 720 Asti, 435 Biella, 1.462 Cuneo, 949 Novara, 5.621 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 368.585 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 368.585 (+239 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.621 Alessandria, 17.408 Asti, 11.598 Biella, 53.339 Cuneo, 28.733 Novara, 196.983 Torino, 13.668 Vercelli, 13.221 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.495 extraregione e 2.519 in fase di definizione.

Lunedì 4 ottobre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 16.727 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.883 è stata somministrata la seconda dose, a 5.072 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.398 i 12-15enni, 3.018 i 16-29enni, 2.179 i trentenni, 1.925 i quarantenni, 1.500 i cinquantenni, 581 i sessantenni, 244 i settantenni, 1.561 gli estremamente vulnerabili e  3.363 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.055.988 dosi, di cui 2.792.498 come seconde e 28.872 come terze, corrispondenti all’85,4% di 7.092.020 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30.Oggi al via le ternze dosi per over80, ospiti e personale di Rsa e sanitari. In Piemonte ha preso il via oggi la somministrazione della terza dose del vaccino per gli over 80, gli ospiti e gli operatori delle Rsa e il personale sanitario. Per approfondire

Ore 18.30. Domani incontro con i medici di famiglia per la campagna anti-influenzale. Dall’Aifa è arrivato il via libera alla co-somministrazione del vaccino Covid e di quello antinfluenzale e domani il presidente e l'assessore alla Sanità incontreranno i rappresentanti dei medici di medicina generale per definire il piano per la nuova stagione invernale, che dovrebbe partire tra il 10 e il 15 ottobre. L’assessore alla Sanità ha ricordato come il sistema si stia organizzando per garantire ai piemontesi un autunno e un inverno in sicurezza. Sono 1.200.000 i vaccini anti-influenzali acquistati con gara Scr, che saranno più che sufficienti per coprire il fabbisogno degli aventi diritto.   

Ore 18.30. I dati sull'incidenza per età..I dati aggiornati sull’incidenza del virus in Piemonte per classe di età evidenziamo nell’ultima settimana (27/09-03/10) un tasso di 26.2 casi x 100.000 abitanti, il minimo valore registrato nelle ultime 9 settimane. Questo si riflette nelle incidenze per le diverse classi di età. In particolare, presenta un trend decrescente il tasso della classe di età 16-19, che scende da 34.1 a 24.9, e di quella dei ventenni, che passa dal 38.1 al 25.7.

Il valore più basso, 17 casi ogni 100.000 persone della stessa classe di età, si riscontra nei 60-79enni. Ampiamente sotto la media generale piemontese anche l’incidenza negli over80, a quota 17.4, mentre nei 30-59enni è del 30.4. Una più manifesta circolazione del virus invece, seppur in forma non grave, continua tra i giovanissimi: nella fascia 0-11 anni l’incidenza è 38.2, in quella 12-15 anni è 40.1, comunque al di sotto dei 50 casi ogni 100.000.

Per i 12-15enni, come noto, la vaccinazione è partita da Piano nazionale dopo quella delle altre categorie prioritarie e, al momento, la copertura completa sui 156 mila che fanno parte di questa fascia d’età è intorno al 45%, ma tra i giovanissimi che hanno aderito già più del 76% ha completato il ciclo vaccinale. I non aderenti 12-15enni al momento sono 67.000.

Ore 16.45. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 78 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 44 dopo test antigenico), pari allo 0.5% di 15.968 tamponi eseguiti, di cui 13.076 antigenici. Dei 78 nuovi casi, gli asintomatici sono 45 (57,7%). I casi sono così ripartiti: 45 screening, 22 contatti di caso, 11 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 383.635, così suddivisi su base provinciale: 31.516 Alessandria, 18.290 Asti, 12.125 Biella, 55.274 Cuneo, 29.814 Novara, 204.310 Torino, 14.294 Vercelli,13.697 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.583 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.732 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (invariati rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 191 (+ 2 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.310.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.208.775 (+ 15.968 rispetto a ieri), di cui 2.196.651 risultati negativi.

Ore 16.45. I decessi diventano 11.765. Sono 2 i decessi di persone positive al test del Covid-19, 1 di oggi, comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.765 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.574 Alessandria, 718 Asti, 434 Biella, 1.462 Cuneo, 949 Novara, 5.620 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

 Ore 16.45. 368.346 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 368.346 (+139 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.608 Alessandria, 17.383 Asti, 11.579 Biella, 53.319 Cuneo, 28.714 Novara, 196.861 Torino, 13.656 Vercelli, 13.215 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.495 extraregione e 2.516 in fase di definizione.

Domenica 3 ottobre 

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 10.520 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 5.519 è stata somministrata la seconda dose, 1.579 immunodepressi hanno ricevuto la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.421 i 12-15enni, 2.180 i 16-29enni, 1.576 i trentenni, 1.573 i quarantenni, 1.175 i cinquantenni, 341 i sessantenni, 143 i settantenni, 1.439 gli estremamente vulnerabili e 275 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.052.649 dosi, di cui 2.789.080 come seconde e 23.743 come terze, corrispondenti all85,2% di 7.092.020 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30. Terze dosi: domani il Piemonte darà il via alla dose aggiuntiva per il personale sanitario, gli over80 e gli ospiti e operatori delle Rsa. Domani alle ore 12 presso l’hub vaccinale del Castello di Moncalieri dell’Asl Città di Torino il Presidente della Regione e l’Assessore alla Sanità daranno il via simbolicamente alle somministrazioni in Piemonte della terza dose per gli over80 e gli operatori e ospiti delle Rsa.

Sempre domani il Piemonte sarà la prima Regione in Italia a partire con la dose aggiuntiva anche per il personale sanitario. Alle ore 14 il Presidente della Regione e l’Asessore alla Sanità saranno all’Ospedale Molinette della Città della Salute di Torino per dare il via simbolico a questa nuova fase della campagna vaccinale che coinvolge alcune delle categorie più esposte ai rischi del Coronavirus.

Ore 18.30. L’84% dei piemontesi ha già aderito alla campagna vaccinale. In Piemonte ha aderito ad oggi alla campagna vaccinale circa l’84% dei 4 milioni di persone con più di 12 anni che vi possono accedere (quasi l’80% se si considera l’intera popolazione dai neonati in su).

Tra coloro che hanno aderito oltre il 90% ha già completato il ciclo vaccinale (il 75% considerando l’intera popolazione piemontese over12). Mancano però quasi 652 mila persone, di cui più di 155 mila over60. Un numero che per fortuna si abbassa giorno dopo giorno, ma che resta ancora alto.

Il Presidente della Regione e l’Assessore alla Sanità sottolineano che il Piemonte sta mettendo in campo ogni azione possibile per fare in modo che tutti i cittadini aderiscano alla campagna vaccinale.

Ore 17. La situazione dei contagi. L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 169 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 31 dopo test antigenico), pari allo 0.7% di 24.369 tamponi eseguiti, di cui 18.516 antigenici. Dei 169 nuovi casi, gli asintomatici sono 81 (47,9%).

I casi sono così ripartiti: 43 screening, 99 contatti di caso, 27 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 383.557, così suddivisi su base provinciale: 31.506 Alessandria, 18.286 Asti, 12.124 Biella, 55.254 Cuneo, 29.811 Novara, 204.268 Torino, 14.292 Vercelli,13.692 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.583 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.741 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (invariati rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 189 (+ 4 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.375.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.192.807 (+ 24.369 rispetto a ieri), di cui 2.194.228 risultati negativi.

Ore 17. I decessi rimangono 11.763. Nessun decesso di persona positiva al test del Covid-19 è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale rimane quindi 11.763 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.574 Alessandria, 717 Asti, 434 Biella, 1.462 Cuneo, 949 Novara, 5.619 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 17. 368.207 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 368.021 (+186 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.592 Alessandria, 17.368 Asti, 11.578 Biella, 53.302 Cuneo, 28.708 Novara, 196.773 Torino, 13.653 Vercelli, 13.211 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.495 extraregione e 2.527 in fase di definizione.

Sabato 2 ottobre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 15.329 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 8.372 è stata somministrata la seconda dose, 1.248 immunodepressi hanno ricevuto la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.568  i 12-15enni, 3.356 i 16-29enni, 2.312 i trentenni, 2.377 i quarantenni, 1.784 i cinquantenni, 553 i sessantenni, 208 i settantenni, 1.268 gli estremamente vulnerabili e  178 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.032.463 dosi, di cui 2.783.893 come seconde e 22.164 come terze, corrispondenti all’85,1% di 7.092.020 finora disponibili in Piemonte.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 152 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 52 dopo test antigenico), pari allo 0.4% di 34.944 tamponi eseguiti, di cui 31.810 antigenici. Dei 152 nuovi casi, gli asintomatici sono 86 (56,6%). I casi sono così ripartiti: 53 screening, 82 contatti di caso, 17 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 383.388, così suddivisi su base provinciale: 31.480 Alessandria, 18.272 Asti, 12.117 Biella, 55.235 Cuneo, 29.803 Novara, 204.194 Torino, 14.282 Vercelli, 13.688 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.581 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.736 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (+3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 185 (-4 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.396.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.168.438 (+34.944 rispetto a ieri), di cui 2.190.422 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.763. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19 (nessuno di oggi), comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.763 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.574 Alessandria, 717 Asti, 434 Biella, 1.462 Cuneo, 949 Novara, 5.619 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 368.021 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 368.021 (+135 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.569 Alessandria, 17.355 Asti, 11.567 Biella, 53.284 Cuneo, 28.697 Novara, 196.677 Torino, 13.652 Vercelli, 13.202 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.494 extraregione e 2.524 in fase di definizione.

Venerdì 1° ottobre

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 14.731 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.928 è stata somministrata la seconda dose, 2081 immunodepressi hanno ricevuto la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.480 i 12-15enni, 3.368 i 16-29enni, 2.212 i trentenni, 2.121 i quarantenni, 1.758 i cinquantenni, 590 i sessantenni, 238 i settantenni, 1.163 gli estremamente vulnerabili e 172 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.016.281 dosi, di cui 2.774.680 come seconde e 20.917 come terze, corrispondenti all’84,8% di 7.092.020 finora disponibili in Piemonte.

Ore 19. Il Piemonte primo in Italia a partire con le terze dosi per il personale sanitario. Il generale Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza Covid ha accolto la richiesta del Piemonte di poter iniziare subito con la somministrazione delle terze dosi al personale sanitario, in parallelo a quelle per gli over80 ed ospiti e operatori delle Rsa.

Dopo il via libera arrivato nel pomeriggio al Piemonte sul personale sanitario si procederà immediatamente anche con l’organizzazione delle dosi aggiuntive per questa categoria, partendo in particolare dal personale sanitario con più di 60 anni o affetto da patologie concomitanti tali da renderli vulnerabili a forme gravi di Covid o con elevato livello di esposizione all’infezione, così come previsto dalla circolare ministeriale. Per approfondire

Ore 19. L’85% dei pazienti Covid in terapia intensiva non è vaccinato. Dai dati aggiornati ad oggi in Piemonte l’85% dei pazienti Covid che si trovano in questo momento ricoverati in terapia intensiva non è vaccinato. In particolare dei 20 ricoveri attuali in terapia intensiva 17 riguardano pazienti non vaccinati (11 uomini e 6 donne), altri 3 sono invece pazienti vaccinati ma con un quadro clinico serio per patologie pregresse (2 uomini e 1 donna). Dei 189 ricoveri in terapia ordinaria i pazienti non vaccinati sono 99.

Ore 19. Rientro a scuola dopo un’assenza non Covid: sufficiente l’autocertificazione. La Regione Piemonte in una nota di chiarimento all’Usr rivolta alle scuole precisa che non è necessario il certificato medico per il rientro in classe dopo un’assenza non Covid, è sufficiente l’autodichiarazione dei genitori. Tale autodichiarazione deve essere presentata anche nel caso di un solo giorno di assenza.

Ore 17.15. La situazione dei contagi. La Regione Piemonte ha comunicato 156 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 51 dopo test antigenico), pari allo 0.6% di 27.977 tamponi eseguiti, di cui 22.735 antigenici. Dei 156 nuovi casi, gli asintomatici sono 64 (41,0%). I casi sono così ripartiti: 58 screening, 67 contatti di caso, 31 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 383.236, così suddivisi su base provinciale: 31.462 Alessandria, 18.247 Asti, 12.114 Biella, 55.217 Cuneo, 29.790 Novara, 204.131Torino, 14.280 Vercelli, 13.680 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.578 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.737 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 20 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 189 (+5 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.379.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.133.494 (+27.977 rispetto a ieri), di cui 2.182.097 risultati negativi.

Ore 17.15. I decessi rimangono 11.762. Nessun decesso di persona positiva al test del Covid-19 è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale rimane 11.762 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.573 Alessandria, 717 Asti, 434 Biella, 1.462 Cuneo, 949 Novara, 5.619 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 17.15. 367.886 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 367.886 (+215 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.540 Alessandria, 17.349 Asti, 11.562 Biella, 53.273 Cuneo, 28.685 Novara, 196.621 Torino, 13.648 Vercelli, 13.196 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.493 extraregione e 2.519 in fase di definizione.

Giovedì 30 settembre

Ore 19.45. Anticipare le terze dosi ai sanitari. Il presidente e l’assessore alla Sanità hanno scritto oggi al commissario Figliuolo per chiedere che si proceda immediatamente anche con la terza dose per il personale sanitario, tra i primi a concludere il ciclo vaccinale nella prima fase, ma anche tra coloro sono in prima linea da quasi due anni e che è fondamentale possano continuare a lavorare in sicurezza, per loro e per i pazienti.

Ore 19. SUPERATA QUOTA 6 MILIONI. In Piemonte è stata superata la quota di 6 milioni di vaccini somministrati: con le 18.575 persone vaccinate oggi (tra cui 9.019 seconde dosi e 1.671 terze agli immunodepressi), dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.001.906 dosi.

Un risultato che per il Presidente e l’Assessore alla Sanità della Regione Piemonte ribadisce ancora una volta il ritmo veloce che si è voluto imprimere alla campagna vaccinale, con il grande supporto di tutto il sistema sanitario, delle istituzioni e del mondo imprenditoriale, per garantire la maggiore sicurezza possibile alla popolazione e la ripresa delle attività economiche.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.063 i 12-15enni, 4.363 i 16-29enni, 3.084 i trentenni, 2.890 i quarantenni, 2.210 i cinquantenni, 811 i sessantenni, 364 i settantenni,1.823 gli estremamente vulnerabili e 200 gli over80.

Il totale odierno, che comprende 2.768.127 seconde e 18.841 terze dosi, corrisponde all’84,6% di 7.092.020 dosi finora disponibili in Piemonte (la percentuale è inferiore a ieri perché comprende le nuove dosi di Pfizer e Moderna consegnate alle aziende sanitarie).

Ore 19. Il Piemonte resta in zona bianca. Il Pre-Report settimanale Ministero Salute - Istituto Superiore di Sanità riporta che nella settimana 20-26 settembre il numero dei nuovi casi segnalati in Piemonte risulta in riduzione rispetto alla settimana precedente.

La percentuale di positività dei tamponi si conferma all’1% e l’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi risulta inferiore a 1, pari a 0.87. Stabili il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e quello dei posti letto ordinari, entrambi al 3%, calcolati sui dati di oggi. Si riducono lievemente i focolai attivi e nuovi.
Il valore dell’incidenza e il numero dei ricoveri ancora contenuti concorrono favorevolmente a mantenere il Piemonte in zona bianca.

Ore 19. Al via domani i tamponi gratuiti per personale e studenti universitari. Da domani al via l’iniziativa “Ripartenza sicura” per gli atenei piemontesi. Fino al 15 ottobre il personale universitario docente e non docente, gli studenti e gli ospiti e gli operatori delle residenze universitarie potranno sottoporsi gratuitamente ad un tampone negli hub elencati su https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2021-09/hotspot_universita.pdf

Ore 19. Unità mobili vaccinali nel fine settimana ad Euromineralexpo e Douja d’Or. Una delle Unità mobili vaccinali della Regione Piemonte in occasione di grandi eventi, per dare la possibilità a chi non è ancora vaccinato di farlo e contemporaneamente di effettuare un tampone rapido gratuito per ottenere il Green pass per partecipare alla manifestazione, sarà presente alla 50a edizione di Euromineralexpo, che si terrà nel fine settimana al Pala Alpitour di Torino (corso Sebastopoli 123). Venerdì 1 e sabato 2 ottobre ci si potrà vaccinare e fare il tampone dalle 8.30 alle 18, domenica 3 ottobre dalle 8.30 alle 17.30.

Un’altra Unità tornerà domenica 3 ottobre dalle 9 alle 14 in piazza Alfieri ad Asti in occasione della Douja d’Or.

Ore 16,30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 207 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 63 dopo test antigenico), pari allo 0.9% di 23.457  tamponi eseguiti, di cui 17.433 antigenici. Dei 207 nuovi casi, gli asintomatici sono 101 (48,8%). I casi sono così ripartiti: 66 screening, 108 contatti di caso, 33 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 383.080, così suddivisi su base provinciale: 31.443 Alessandria, 18.235 Asti, 12.106 Biella, 55.201 Cuneo, 29.784 Novara, 204.054 Torino, 14.275 Vercelli, 13.670 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.578 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.734 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 21 (-1  rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 184 (+1 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.442. I tamponi diagnostici finora processati sono 7.105.517 (+23.457 rispetto a ieri), di cui 2.177.042 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi rimangono 11.762. Nessun decesso di persona positiva al test del Covid-19  è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale rimane 11.762 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.573 Alessandria, 717 Asti, 434 Biella, 1.462 Cuneo, 949 Novara, 5.619 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 367.498 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 367.671 (+173 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.518 Alessandria, 17.333 Asti, 11.555 Biella, 53.249 Cuneo, 28.668 Novara, 196.507 Torino, 13.643 Vercelli, 13.191 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.493 extraregione e 2.514 in fase di definizione.

Mercoledì 29 settembre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 18.967 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 9.256 è stata somministrata la seconda dose, 2.298 immunodepressihanno ricevuto la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.869 i 12-15enni, 4.557 i 16-29enni, 3,037 i trentenni, 2.824 i quarantenni, 2.101 i cinquantenni, 764 i sessantenni, 359 i settantenni, 2.421 gli estremamente vulnerabili e 272 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.982,642 dosi, di cui 2.758.469 come seconde e 17.158 come terze, corrispondenti all’88,5% di 6.759.180 finora disponibili in Piemonte.

Oggi sono arrivate, e sono in distribuzione alle aziende sanitarie, 236.340 dosi di vaccino Pfizer e 96.500 di Moderna.

Ore 18.30. Il 98% delle Rsa in Piemonte è Covid free. I dati del monitoraggio settimanale rilevano che il 98% delle residenze per anziani sono “Covid free” e si confermano quindi uno dei luoghi più sicuri grazie alla campagna vaccinale e al lavoro svolto in questi mesi dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte insieme alle oltre 700 strutture del territorio.

Su più di 33 mila ospiti al momento solo 46 risultano in isolamento per Covid, lo 0,13%, mentre la percentuale di positività nel personale è dello 0,10%. Minime anche le ospedalizzazioni, che sul totale degli ospiti sono lo 0,76%. La mortalità si conferma ridotta dei 2/3 rispetto al dicembre 2020, prima dell’avvio della campagna vaccinale.

Ore 15.45. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 217 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 61 dopo test antigenico), pari all’ 1.1% di 19.717  tamponi eseguiti, di cui 13.830 antigenici. Dei 217 nuovi casi, gli asintomatici sono 102 (47%).

I casi sono così ripartiti: 79 screening, 103 contatti di caso, 35 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 382.873, così suddivisi su base provinciale: 31.407 Alessandria, 18.223 Asti, 12.098 Biella, 55.172 Cuneo, 29.771 Novara, 203.966 Torino, 14.269 Vercelli, 13.661 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.576 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.730 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 22 (-2  rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 183 (-9 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.408.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.082.060 (+19.717 rispetto a ieri), di cui 2.172.234 risultati negativi.

Ore 15.45. I decessi diventano 11.762. Tre decessi di persone positive al test del Covid-19 (0 di oggi) sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa 11.762 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.573 Alessandria, 717 Asti, 434 Biella, 1.462 Cuneo, 949 Novara, 5.619 Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 15.45. 367.498 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 367.498 (+262 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.497 Alessandria, 17.316 Asti, 11.552 Biella, 53.232 Cuneo, 28.661 Novara, 196.412 Torino, 13.637 Vercelli, 13.187 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.492 extraregione e 2.512 in fase di definizione.

Martedì 28 settembre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 18.326 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 9.244 è stata somministrata la seconda dose, 2.115 immunodepressi hanno ricevuto la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.894 i 12-15enni, 4.235 i 16-29enni, 2.751 i trentenni, 2.696 i quarantenni, 2.153 i cinquantenni, 805 i sessantenni, 388 i settantenni, 2.237 gli estremamente vulnerabili e 252 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.963.791 dosi, di cui 2.749.374 come seconde e 14.846 come terze, corrispondenti all’88,2% di 6.759.180 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30. Dal 4 ottobre terze dosi nelle Rsa e agli over80. Dopo aver iniziato il 20 settembre con la somministrazione delle terze dosi agli immunodepressi, lunedì 4 ottobre il Piemonte partirà con la somministrazione delle dosi aggiuntive di vaccino anti Covid (la cosiddetta “terza dose”, appunto) nelle Rsa e agli over80. In queste ore vengono estratti i dati di coloro per i quali, come previsto dalla circolare ministeriale, siano già trascorsi sei mesi dalla seconda dose e che, quindi, potranno essere vaccinati con la terza. Nelle Rsa, per ospiti e operatori, si procederà come nella prima fase con personale interno, oppure, dove necessario, con il supporto delle Asl territoriali. Gli over80 saranno convocati direttamente dalle Asl. Per ottimizzare le somministrazioni e per facilitare l’accesso anche in termini di prossimità alle persone è previsto che le Asl organizzino delle giornate dedicate per singole aree territoriali, soprattutto nelle zone che vedono molti piccoli Comuni vicini gli uni agli altri.

Ore 18.30. Accessi diretti estesi fino al 31 ottobre. La Regione Piemonte ha deciso di prorogare ulteriormente  l’accesso diretto negli hub del territorio per tutte le fasce d’età fino al 31 ottobre. È possibile quindi presentarsi anche senza prenotazione in uno dei centri vaccinali (l’elenco verrà aggiornato a breve sul sito della Regione). Ad oggi hanno usufruito di questa possibilità in Piemonte quasi 200 mila persone.

Ore 18.30. Nuovo Open day Valentino sabato 2 ottobre. Open day all’hub vaccinale Valentino di Torino anche sabato 2 ottobre. Sono 750 i posti disponibili dalle ore 8 alle ore 15 per tutto il Piemonte e per tutte le fasce d’età (dai 12 anni in su): 500 si possono prenotare su www.IlPiemontetivaccina.it e altri 250 saranno ad accesso diretto il giorno stesso senza necessità di prenotazione.

Ore 18.30. Monitoraggio settimanale su focolai scolastici e classi in quarantena. Dal monitoraggio condotto dalla Regione Piemonte, nella settimana dal 20 al 26 settembre sono emersi in tutto 14 focolai nelle scuole del territorio: 2 nei nidi (età 0-2anni), 2 nelle scuole dell’infanzia (3-5anni), 6 nella scuola primaria (6-10anni), 0 nella scuola secondaria di 1°grado (11-13anni), 4 nella scuola secondaria di secondo grado (14-18anni). Suddivisi su base provinciale: 1 nell’Alessandrino (infanzia), 2 nell’Astigiano (2 scuola  primaria), 3 nel Biellese (1 scuola d’infanzia, 1 primaria, 1 scuola superiore), 1 nel Cuneese (1 scuola primaria), 1 nel Vercellese (1 scuola superiore), 2 Torino città (1 scuola primaria, 1 scuola superiore), 4 Torino città metropolitana (2 nido, 1 scuola primaria, 1 scuola superiore).
In totale, sono 173 alla data di ieri le classi in quarantena: 5 nel nido, 32 nelle scuole dell’infanzia, 59 classi nella scuola primaria, 33 classi nella scuola secondaria di 1°grado, 44 classi nella scuola secondaria di secondo grado. Suddivise su base provinciale, le classi in quarantena sono 20 nell’Alessandrino (4 scuole dell’infanzia, 4 primarie, 6 medie, 6 superiori), 12 nell’Astigiano (2 infanzia, 4 primarie, 1 medie, 5 superiori), 6 nel Biellese (1 nido, 2 infanzia, 1 primaria, 2 superiori), 20 Cuneese (2 infanzia, 9 primaria, 5 medie, 4 superiori), 16 Novara (4 infanzia, 9 primaria, 1 medie, 2 superiori),  62 Torino città (1 nido, 11 infanzia, 22 primaria, 10 medie, 18 superiori), 31 Torino città metropolitana (3 nido, 3 infanzia, 9 primaria, 10 medie, 6 superiori), 1 Vercelli (1 scuola superiore), 5 VCO (4 scuole d’infanzia, 1 primaria).

Ore 18.30. Distribuzione dei primi 100.000 test salivari. Si sta completando in queste ore, in vista dell’imminente avvio della campagna di screening “Scuola Sicura”, la distribuzione alle Asl del Piemonte dei primi 100.000 test salivari antigenici, dei 400.000 già acquistati dal Dirmei, e destinati agli alunni delle scuole elementari.

Ore 18.30. Ripartenza sicura per le Università. La Regione Piemonte ha esteso l’iniziativa “Ripartenza sicura” anche agli atenei piemontesi, come avvenuto a inizio settembre per la scuola.
Pertanto, dall’1 al 15 ottobre il personale universitario docente e non docente, gli studenti e gli ospiti e gli operatori delle residenze universitarie potranno sottoporsi gratuitamente ad un tampone negli hub elencati sul sito della Regione.
L’Assessore regionale  all’Istruzione e al Diritto universitario esprime soddisfazione per un’iniziativa che garantisce una “ripartenza sicura” anche per il mondo dell’Università, tutelando la salute di tutti coloro che vivono questa realtà a partire dagli atenei fino alle residenze universitarie.

Ore 16,30. La situazione dei contagi. L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 192 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 77 dopo test antigenico), pari allo 0.8% di 23.564  tamponi eseguiti, di cui 17.010 antigenici. Dei 192 nuovi casi, gli asintomatici sono 105 (54,7%).I casi sono così ripartiti: 96 screening, 68 contatti di caso, 28 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 382.656, così suddivisi su base provinciale: 31.389 Alessandria, 18.208 Asti, 12.086 Biella, 55.139 Cuneo, 29.749 Novara, 203.855 Torino, 14.267 Vercelli, 13.660 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.575 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.728 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 24 (-1  rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 192 (-16 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.445.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.062.343 (+23.564 rispetto a ieri), di cui 2.167.473 risultati negativi.

Ore 16,30. I decessi diventano 11.759. Un decesso  di persona positiva al test del Covid-19 (0 di oggi) è stato  comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).
Il totale diventa 11.759 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 717 Asti, 434 Biella, 1.462 Cuneo, 948 Novara, 5.619 Torino, 532 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16,30. 367.236 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 367.236 (+280 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.461 Alessandria, 17.300 Asti, 11.538 Biella, 53.211 Cuneo, 28.642 Novara, 196.275 Torino, 13.630 Vercelli, 13.178 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.492 extraregione e 2.509 in fase di definizione.

Ore 14. Il Piemonte verde grande soddisfazione. Il presidente della Regione commenta con grande soddisfazione il fatto che il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie abbia inserito il Piemonte nelle aree a minor rischio, quelle colorate di verde, in quanto è una risposta concreta a quelli che continuano a dire che il vaccino è un qualcosa che non andrebbe fatto o comunque che non è così determinante nel contrasto a virus.

A SkyTg24 il presidente ha dichiarato che in Piemonte la campagna di vaccinazioni, che segue personalmente, è molto performante e lo dimostrano i dati complessivi a partire dall’incidenza, che rimanendo a 35 casi ogni 100 mila abitanti permette di essere una delle poche Regioni verdi d'Europa. E questa, insieme al 75% di persone non vaccinate ricoverate in terapia intensiva è una prova concreta di come il vaccino funziona. Quandi, quando si dice che il vaccino e il Green pass sono uno strumento di libertà si dice proprio quello che ieri il Cts ha certificato sull'aumento delle capienze. Perché l'unico modo per convincere la gente a vaccinarsi è dimostrare che funziona e prendere per mano quelle che hanno paura e che non sono No vax, che sostengono a priori che il vaccino non funziona.

Lunedì 27 settembre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 17.976 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 9.688 è stata somministrata la seconda dose, 1.684 hanno ricevuto la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.014 i 12-15enni, 4.431 i 16-29enni, 2.810 i trentenni, 2.722 i quarantenni, 2.096 i cinquantenni, 834i sessantenni, 330 i settantenni, 1.789 gli estremamente vulnerabili e 168 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.945.791 dosi, di cui 2.740.516 come seconde e 12.714 come terze, corrispondenti all’88% di 6.759.180 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30. Saranno convocati gli over60 che non hanno ancora aderito. Nella consueta riunione del lunedì dell’Unità di Crisi, alla presenza del presidente della Regione, si è nuovamente affrontato il tema degli over60 non ancora vaccinati. Al momento, su una popolazione di oltre 1,4 milioni rientranti in questa classe di età ha già aderito il 90% e di questi oltre il 95% ha già completato il ciclo vaccinale. Ne mancano quindi all’appello ancora 158.000, inclusi 6.000 che hanno contratto il Covid negli ultimi 6 mesi.

Come ulteriore tentativo per convincere gli indecisi, la Regione ha dato indicazione alle Asl di inviare a ciascuno di loro una lettera a casa, con una prenotazione (data, ora e luogo) per essere vaccinati, specificando che, pur non esistendo un obbligo, la vaccinazione rappresenta uno strumento di prevenzione fondamentale. Lo confermano i dati sui ricoveri in terapia intensiva, che attualmente in Piemonte interessano per il 74% persone non vaccinate.

L’iniziativa, spiegano il presidente e l’assessore alla Sanità, va ad aggiungersi alle altre che la Regione ha già messo in campo negli ultimi mesi (dagli accessi diretti alla scelta del vaccino) per ampliare il più possibile la platea degli over60, la più esposta alle forme gravi della malattia.

Ore 18.30. Chiarimento sulle quarantene scolastiche. Una circolare a tutte le scuole di ogni ordine e grado ribadisce i criteri per la messa in quarantena di una classe nel caso al suo interno si riscontri una positività. Rimane la distinzione tra vaccinati e non. I primi devono effettuare 7 giorni di isolamento e gli altri 10. Per entrambi serve un tampone negativo per il rientro in aula. In assenza di tampone, la quarantena per vaccinati e non è di 14 giorni.

Intanto domani, in vista dell’imminente avvio della campagna di screening “Scuola Sicura”, presso il magazzino di Momo (Novara) verranno distribuiti alle Asl del Piemonte i primi 100.000 test salivari antigenici, dei 400.000 già acquistati dal Dirmei, e destinati agli alunni delle scuole elementari.

Ore 18.30. L’’incidenza del virus per classi di età. I dati aggiornati sulla diffusione dell’epidemia per incidenza di età confermano che dal 2 agosto il Piemonte registra una sostanziale stabilità, con un’incidenza media settimanale di circa 35 casi per 100.000 abitanti, valore contenuto grazie anche agli effetti positivi della vaccinazione.

Il valore più basso, 20.7 casi ogni 100.000 persone della stessa classe di età, si riscontra nei 60-79enni. Ampiamente sotto la media generale piemontese anche l’incidenza negli over80, a quota 26, mentre nei 30-59 enni è del 32.8. Migliora questa settimana anche la fascia dei ventenni, con una incidenza passata da 44.7 a 38.1, e la fascia dei 16-19 enni dove l’incidenza da 41.3 è scesa a 34.1. Si tratta in generale delle classi di età con maggiore numero di vaccinati, a riprova dell’importanza dell’immunizzazione. In particolare sul totale di 157 mila giovani tra 16 e 19 anni il 61,4%, in Piemonte, ha già completato il ciclo vaccinale. Una più manifesta circolazione del virus invece, seppur in forma non grave, continua tra i giovanissimi: nella fascia 0-11 anni l’incidenza è 57.2, in quella 12-15 anni è 48.5. Per questi ultimi, come noto, la vaccinazione è partita da Piano nazionale dopo quella delle altre categorie prioritarie e, al momento, la copertura completa sui 156 mila che fanno parte di questa fascia d’età si avvicina al 40%.

Ore 18.30. Il Piemonte tra le poche Regioni verdi nella mappa europea. Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie inserisce il Piemonte nelle aree a minor rischio.
Il presidente e l’assessore alla Sanità lo considerano un risultato importante frutto dei buoni risultati della campagna vaccinale, del potenziamento del contact tracing e di tutte le misure adottate  e sottolineano che si deve continuare così.

Ore 16.15La situazione dei contagi L'Unità di di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 118 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 45 dopo test antigenico), pari allo 0.7% di 17.625 tamponi eseguiti, di cui 14.287 antigenici. Dei 118 nuovi casi, gli asintomatici sono 79 (66,9%).

I casi sono così ripartiti: 57 screening, 53 contatti di caso, 8 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 382.464, così suddivisi su base provinciale: 31.365 Alessandria, 18.200 Asti, 12.074 Biella, 55.111 Cuneo, 29.737 Novara, 203.756 Torino, 14.266 Vercelli, 13.650 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.574 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.731 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 25 (+2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 208 (+9 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.517.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.038.779 (+17.625 rispetto a ieri), di cui 2.161.998 risultati negativi.

Ore 16.15. I decessi diventao 11.758. Due decessi di persone positive al test del Covid-19 (0 di oggi) sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa 11.758 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 717 Asti, 434 Biella, 1.462 Cuneo, 947 Novara, 5.619 Torino, 532 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 366.796 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 366.956 (+160 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.440 Alessandria, 17.269 Asti, 11.524 Biella, 53.166 Cuneo, 28.618 Novara, 196.159 Torino, 13.603 Vercelli, 13.174 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.492 extraregione e 2.511 in fase di definizione.

Domenica 26 settembre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 14.455 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 7.667 è stata somministrata la seconda dose, 1.295 hanno ricevuto la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.979 i 12-15enni, 3.416 i 16-29enni, 2.283 i trentenni, 2.262 i quarantenni, 1.78i cinquantenni, 562 i sessantenni, 198 i settantenni, 1.41gli estremamente vulnerabili e 70 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.928.016 dosi, di cui 2.731.133 come seconde e 10.94come terze, corrispondenti all’87,7% di 6.759.180 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30. 70 vaccinati nelle Unità mobili di Asti e Torino. Sono state circa 40 le persone che dalle ore 9 alle ore 18 di oggi si sono presentate spontaneamente per ricevere il vaccino nell’Unità mobile presente in piazza Alfieri ad Asti in occasione della Douja d’Or. Per aderire c’è tempo fino alle ore 21.

Altre 30 persone sono state invece vaccinate con l’Unità mobile presente ieri e oggi alle giornate di prevenzione di Tennis&Friends presso il Circolo della Stampa Sporting di Torino.

L’attività delle Unità mobili vaccinali è stata realizzata grazie alla collaborazione della Croce Rossa Piemonte, che mette a disposizione i camper, e con il supporto delle Asl Città di Torino e Asti.

Ore 15.30. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 145 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 36 dopo test antigenico), pari allo 0.8% di 19.072 tamponi eseguiti, di cui 15.265 antigenici. Dei 145 nuovi casi, gli asintomatici sono 73 (50,3%).

I casi sono così ripartiti: 42 screening, 79 contatti di caso, 24 con indagine in corso; nessuno importato.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 382.346, così suddivisi su base provinciale: 31.354 Alessandria, 18.196 Asti, 12.070 Biella, 55.097 Cuneo, 29.728 Novara, 203.686 Torino, 14.263 Vercelli, 13.646 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.575 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.731 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (invariati rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 199 (+6 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.572.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.021.154 (+19.072 rispetto a ieri), di cui 2.159.062 risultati negativi.

Ore 15.30. I decessi diventano 11.756. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19 (0 di oggi) è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa 11.756 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 717 Asti, 434 Biella, 1.461 Cuneo, 947 Novara, 5.618 Torino, 532 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 15.30. 366.796 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 366.796 (+172 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.420 Alessandria, 17.251 Asti, 11.519 Biella, 53.152 Cuneo, 28.610 Novara, 196.069 Torino, 13.598 Vercelli, 13.171 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.492 extraregione e 2.514 in fase di definizione.

Sabato 25 settembre

Ore 18. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 20.294 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 10.418 è stata somministrata la seconda dose, 1.247 hanno ricevuto la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.819 i 12-15enni, 4.633 i 16-29enni, 3.343 i trentenni, 3.108 i quarantenni, 2.706 i cinquantenni, 816 i sessantenni, 299 i settantenni, 1.409 gli estremamente vulnerabili e 161 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.913.592 dosi, di cui come 2.723.508 seconde e 9.651 come terze, corrispondenti all’87,5% di 6.759.180 finora disponibili in Piemonte.

Intanto oggi durante l’open day all’hub del Valentino di Torino sono state vaccinate 533 persone, di cui 202 con accesso diretto.

Ore 16. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 215 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 65 dopo test antigenico), pari allo 0.6% di 36.696 tamponi eseguiti, di cui 31.326 antigenici. Dei 215 nuovi casi, gli asintomatici sono 122 (56,7%).I casi sono così ripartiti: 83 screening, 104 contatti di caso, 28 con indagine in corso, 1 importato dall’estero.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 382.201, così suddivisi su base provinciale: 31.330 Alessandria, 18.184 Asti, 12.064 Biella, 55.089 Cuneo, 29.725 Novara, 203.609 Torino, 14.261 Vercelli, 13.636 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.574 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.729 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (invariati rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 193 (+12 rispetto a ieri).Le persone in isolamento domiciliare sono 3.606. I tamponi diagnostici finora processati sono 7.002.082 (+36.696 rispetto a ieri), di cui 2.154.096 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 11.755. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19 (0 di oggi) è stato comunicato oggi dall’Unità di Crisi della Regione (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa 11.755 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 717 Asti, 434 Biella, 1.460 Cuneo, 947 Novara, 5.618 Torino, 532 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 366.624 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 366.624 (+165 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.401 Alessandria, 17.234 Asti, 11.517 Biella, 53.121 Cuneo, 28.596 Novara, 195.989 Torino, 13.594 Vercelli, 13.167 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.491 extraregione e 2.514 in fase di definizione.

Venerdì 24 settembre

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 19.626 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 10.280 è stata somministrata la seconda dose, 1865 hanno ricevuto la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.126 i 12-15enni, 4.623 i 16-29enni, 3.135 i trentenni, 3.002 i quarantenni, 2.493 i cinquantenni, 866 i sessantenni, 368 i settantenni, 1989 gli estremamente vulnerabili e 174 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.892.664 dosi, di cui 2.712.477 come seconde e 8. 404 come terze, corrispondenti all’87,2 di 6.759.180 finora disponibili in Piemonte.

Ore 19. Non vaccinato il 74% dei ricoverati in terapia intensiva. Dai dati aggiornati ad oggi in Piemonte il 74% dei pazienti Covid che si trovano in questo momento ricoverati in terapia intensiva non è vaccinato.

In particolare dei 23 ricoveri attuali in terapia intensiva 17 riguardano pazienti non vaccinati (13 uomini e 4 donne), altri 6 sono invece pazienti vaccinati ma con un quadro clinico serio per patologie pregresse (3 uomini e 3 donne). Dei 180 ricoveri in terapia ordinaria i pazienti non vaccinati sono 107.

Ore 19. Unità mobili vaccinali ad Asti e Torino. Le unità mobili vaccinali della Regione Piemonte in occasione di grandi eventi, per dare la possibilità a chi non è ancora vaccinato di farlo e contemporaneamente di effettuare un tampone rapido gratuito per ottenere il green pass per partecipare alla manifestazione, faranno tappa nel fine settimana ad Asti e a Torino, grazie ai camper messi a disposizione dalla Croce Rossa del Piemonte e dalle sue sezioni territoriali.

Ad Asti, per la Douja d’Or, l’unità mobile vaccinale, in collaborazione con il Comune e l’Asl, sarà in piazza Alfieri domenica dalle 9 alle 21. A Torino, per Tennis&Friends, sabato e domenica sarà al Circolo della Stampa Sporting di corso Agnelli 67/a dalle 8:30 alle 18:30, con il supporto dell’Asl Città di Torino.

Ore 16.45 La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 213 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 70 dopo test antigenico), pari all’0,8% di 26.497 tamponi eseguiti, di cui 21.262 antigenici. Dei 213 nuovi casi, gli asintomatici sono 118 (55,4%).

I casi sono così ripartiti: 85 screening, 92 contatti di caso, 36 con indagine in corso, 5 importati dall’estero.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 381.986, così suddivisi su base provinciale: 31.309 Alessandria, 18.168 Asti, 12.056 Biella, 55.064 Cuneo, 29.706 Novara, 203.503 Torino, 14.255 Vercelli, 13.628 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.573 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.724 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (invariati rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 181 (+5 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.569.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.965.386 (+26.497 rispetto a ieri), di cui 2.145.968 risultati negativi.

Ore 16.45. I decessi diventano 11.754. Tre decessi di persona positiva al test del Covid-19 (nessuno di oggi) comunicati oggi dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa 11.751 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 717 Asti, 434 Biella, 1.459 Cuneo, 947 Novara, 5.618 Torino, 532 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.45. 366.459 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 366.459 (+241 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.388 Alessandria, 17.226 Asti, 11.514 Biella, 53.089 Cuneo, 28.576 Novara, 195.916 Torino, 13.587 Vercelli, 13.161 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.490 extraregione e 2.512 in fase di definizione.

Giovedì 23 settembre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 20.038 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 10.628 è stata somministrata la seconda dose, 2.153 hanno ricevuto la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.905 i 12-15enni, 4.938 i 16-29enni, 3.054 i trentenni,   2.993 i quarantenni,  2.353 i cinquantenni, 883 i sessantenni, 383 i settantenni, 2.339 gli estremamente vulnerabili e 353 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.872.714 dosi, di cui 2.701.890 come seconde e 6.537 come terze, corrispondenti all’86,9 di 6.759.180 finora disponibili in Piemonte. La percentuale è inferiore a quella di ieri perché comprende i nuovi caricamenti di Pfizer e Moderna.

Ore 18.30. Il Piemonte resta in zona bianca. Nella settimana 13-19 settembre il numero dei nuovi casi segnalati in Piemonte risulta stabile rispetto alla settimana precedente.  La percentuale di positività dei tamponi scende dal 2% all’1% e anche l’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi si abbassa a 0.83 (era 0.91).
In calo anche il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva che passa dal 4% al 3%, mentre resta stabile al 3% quello dei posti letto ordinari.
Aumentano lievemente i focolai attivi, ma diminuisce il numero di persone non collegate a catene di trasmissione note. Il valore dell’incidenza e il numero dei ricoveri ancora contenuti concorrono favorevolmente a mantenere la nostra regione in zona bianca.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. La Regione Piemonte ha comunicato 242 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 77 dopo test antigenico), pari all’1,0% di 23.858 tamponi eseguiti, di cui 17.773 antigenici. Dei 242 nuovi casi, gli asintomatici sono 140 (57,9%).

I casi sono così ripartiti: 88 screening, 104 contatti di caso, 50 con indagine in corso, 3 importati dall’estero.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 381.773, così suddivisi su base provinciale: 31.282 Alessandria, 18.154 Asti, 12.046 Biella, 55.045 Cuneo, 29.695 Novara, 203.398 Torino, 14.248 Vercelli, 13.615 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.574 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.716 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 ( invariati rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 176 (-9 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.605.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.938.889 (+23.858 rispetto a ieri), di cui 2.141.084 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi rimangono 11.751. Nessun decesso è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale rimane 11.751 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 717 Asti, 434 Biella, 1.459 Cuneo, 947 Novara, 5.615 Torino, 532 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 366.218 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 366.218 (+224 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.357 Alessandria, 17.200 Asti, 11.507 Biella, 53.054 Cuneo, 28.572 Novara, 195.790 Torino, 13.585 Vercelli, 13.154 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.489 extraregione e 2.510 in fase di definizione.

Mercoledì 22 settembre

Ore 18.30, Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 19.403 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 10.796 è stata somministrata la seconda dose, 1.855 hanno ricevuto la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.395 i 12-15enni, 4.633 i 16-29enni, 3.094 i trentenni, 2.799 i quarantenni, 2.129 i cinquantenni, 946 i sessantenni, 370 i settantenni, 2.015 gli estremamente vulnerabili e 207 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.852,938 dosi, di cui 2.691.551 come seconde e 4.384 come terze, corrispondenti all’88,2% di 6.633.110 finora disponibili in Piemonte.

Oggi sono arrivate e sono in distribuzione alle aziende sanitarie 31.300 dosi di Moderna e 94.770 di Pfizer.

Ore 17.30 La situazione dei contagi. L'Unnità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 278 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 67 dopo test antigenico), pari all’ 1,4% di 19.810 tamponi eseguiti, di cui 14.131 antigenici. Dei 278 nuovi casi, gli asintomatici sono 119 (42,8%).

I casi sono così ripartiti: 87 screening, 142 contatti di caso, 49 con indagine in corso, 6 importati (5 dall’estero, 1 da altra regione italiana).

Il totale dei casi positivi diventa quindi 381.531, così suddivisi su base provinciale: 31.263 Alessandria, 18.132 Asti, 12.033 Biella, 55.025 Cuneo, 29.679 Novara, 203.267 Torino, 14.245 Vercelli, 13.604 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.574 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.709 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (+2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 185 (- 14 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.578.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.915.031 (+ 19.810 rispetto a ieri), di cui 2.136.137 risultati negativi.

Ore 17.30. I decessi diventano 11.751. Due decessi (uno nella giornata di oggi) di persone positive al test del Covid-19 sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale diventa 11.751 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 717 Asti, 434 Biella, 1.459 Cuneo, 947 Novara, 5.615 Torino, 532 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 17.30. 365.994 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 365.994 (+246 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.325 Alessandria, 17.179 Asti, 11.502 Biella, 53.018 Cuneo, 28.563 Novara, 195.682 Torino, 13.581 Vercelli, 13.149 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.487 extraregione e 2.508 in fase di definizione.

Martedì 21 settembre

Ore 18.30, Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 18.061 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 10.328 è stata somministrata la seconda dose, 1.405 hanno ricevuto la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.010 i 12-15enni, 4.541 i 16-29enni, 2.881 i trentenni, 2.693 i quarantenni, 2.141 i cinquantenni, 834 i sessantenni, 352 i settantenni, 1.571 gli estremamente vulnerabili e 192 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.833.949 dosi, di cui 2.681.185 come seconde e 2.530 come terze, corrispondenti all’88% di 6.633.110 finora disponibili in Piemonte.

Ore 18.30. Nuovo Open day al Valentino. Anche sabato 25 settembre si terrà un Open day all’hub vaccinale Valentino di Torino. Sono 750 i posti disponibili dalle ore 8 alle ore 15 per tutto il Piemonte e per tutte le fasce d’età (dai 12 anni in su): 500 si possono prenotare su www.IlPiemontetivaccina.it e altri 250 saranno ad accesso diretto il giorno stesso senza necessità di prenotazione.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 225 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 90 dopo test antigenico), pari all’ 1,0% di 22.240 tamponi eseguiti, di cui 16.798 antigenici. Dei 225 nuovi casi, gli asintomatici sono 121 (53,8%).
I casi sono così ripartiti: 98 screening, 111 contatti di caso, 16 con indagine in corso, 4 importati (3 dall’estero).

Il totale dei casi positivi diventa quindi 381.253, così suddivisi su base provinciale: 31.223 Alessandria, 18.111 Asti, 12.018 Biella, 54.987 Cuneo, 29.673 Novara, 203.119 Torino, 14.245 Vercelli, 13.595 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.575 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.707 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 21 (-3  rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 199 (-6 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.536.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.895.221 (+22.240 rispetto a ieri), di cui 2.131.745 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.749. Un decesso (nessuno nella giornata di oggi) di persona positiva al test del Covid-19 è stato comunicato  dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale diventa 11.749 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 717 Asti, 434 Biella, 1.458 Cuneo, 947 Novara, 5.614 Torino, 532 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 365.748 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 365.748 (+289 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.266 Alessandria, 17.171 Asti, 11.485 Biella, 52.975 Cuneo, 28.558 Novara, 195.588 Torino, 13.571 Vercelli, 13.144 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.486 extraregione e 2.504 in fase di definizione.

Lunedì 20 settembre

Ore 18 Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 17.558 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18).

A 10.642 è stata somministrata la seconda dose e, nel primo giorno di avvio, a 1.102 la terza dose.

Ore 18. Adesione del 72.7% degli aventi diritto. Mancano 720.000 persone che è fondamentale recuperare. Il Piemonte ha ormai completato i richiami del 90% dei cittadini che hanno aderito, oltre 3,3 milioni di persone che rappresentano il 72,7% della popolazione over 12 degli aventi diritto.

Mancano infatti all’appello circa 720.000 persone che non hanno ancora manifestato la volontà di essere vaccinati. Per provare a convincerli la Regione Piemonte sta mettendo in campo numerose iniziative che facilitino la vaccinazione, come ad esempio l’unità mobile per i grandi eventi inaugurata in occasione di Cheese (con oltre 250 persone “recuperate” e vaccinate nei tre giorni di manifestazione).

Il presidente della Regione ricorda che si continua sempre con la filosofia di portare il vaccino alle persone e non le persone al vaccino, che ha contraddistinto con successo la campagna vaccinale piemontese, sottolinea anche l’importanza che le persone che non hanno ancora aderito lo facciano, perché avere paura verso un virus e un farmaco che sono entrambi nuovi è comprensibile, ma bisogna avere fiducia nella scienza, ed evidenzia che se le 700.000 persone che mancano all’appello aderissero il Piemonte con la sua capacità vaccinale sarebbe in grado di immunizzare rapidamente il 100% degli over12, mettendo in totale sicurezza il territorio e i suoi cittadini.

Fanno fede i dati delle terapie intensive, dove giornalmente la percentuale di ricoveri riguarda per il 70/80% pazienti non vaccinati, come ha affermato sempre il presidente dando simbolicamente il via alle somministrazioni della terza dose presso l’ospedale San Giovanni Bosco di Torino.

Il Piemonte è stata una delle prime Regioni a partire, cominciando dai 53.000 immunodepressi individuati dalla circolare ministeriale. In questi giorni si stanno convocando tutti i soggetti fragili che rientrano nell'elenco del Ministero per vaccinarli rapidamente, con l’obiettivo di completare nell'arco di 20 giorni la somministrazione della terza dose compatibilmente naturalmente con le condizioni sanitarie dei singoli.

Ore 18. Situazione epidemiologica e incidenza per fasce d’età. Nel corso della riunione settimanale dell’Unità di Crisi si è analizzato, come di consueto, l’andamento dell’epidemia, con un focus particolare sulla suddivisione per classi di età.

L’indagine degli epidemiologi ha evidenziato come al momento in Piemonte l’incidenza media continui ad essere stabile sui 35 casi ogni 100.000 abitanti, un valore rimasto costante e contenuto da agosto grazie agli effetti positivi della vaccinazione. Il valore più basso, 21.5 casi ogni 100.000 aitanti, si riscontra nei 60-79 enni. Ampiamente sotto la media generale piemontese anche l’incidenza negli over80, a quota 23.9, mentre leggermente superiore appare nei 30-59 enni dove è del 38.8. Si tratta delle classi di età con maggiore numero di vaccinati, a riprova dell’importanza dell’immunizzazione.

Una più manifesta circolazione del virus, seppur in forma non grave, è presente invece tra i giovani, per i quali la campagna vaccinale è ancora in pieno svolgimento, essendo partita da Piano nazionale dopo quella delle categorie più esposte: tra 0-11 anni l’incidenza è 51.7, tra i 12-15 anni è 46.6, tra i 16-19 anni è 41.3, tra i 20-29 anni è 44.7, in ogni caso sempre al di sotto della soglia di allerta di 50 casi ogni 100,000 abitanti.

Rispetto alle coperture vaccinali, quasi l’80% dei ragazzi tra 16 e 19 anni in Piemonte ha aderito alla campagna e di questi i 2/3 hanno già ricevuto due dosi. Nella fascia 12-15, per la quale le vaccinazioni sono iniziate dopo, ha già aderito il 55% e di questi più della metà ha completato il ciclo vaccinale.

Ore 16. La situazione dei contagi. L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 135 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 47 dopo test antigenico), pari allo 0,8% di 16.160 tamponi eseguiti, di cui 12.990 antigenici. Dei 135 nuovi casi, gli asintomatici sono 78 (57,8%).

I casi sono così ripartiti: 55 screening, 73 contatti di caso, 7 con indagine in corso, 3 importati dall’estero.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 381.028, così suddivisi su base provinciale: 31.211 Alessandria, 18.098 Asti, 12.006 Biella, 54.952 Cuneo, 29.650 Novara, 203.009 Torino, 14.239 Vercelli, 13.589 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.575 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.699 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 24 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 205 (+ 4 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.593.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.872.981 (+16.160 rispetto a ieri), di cui 2.126.612 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 11.748. Due decessi (nessuno nella giornata di oggi) di persone positive al test del Covid-19 sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale diventa di 11.748 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 717 Asti, 434 Biella, 1.458 Cuneo, 947 Novara, 5.614 Torino, 531 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 365.548 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 365.548 (+173 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.252 Alessandria, 17.153 Asti, 11.471 Biella, 52.937 Cuneo, 28.511 Novara, 195.467 Torino, 13.544 Vercelli, 13.139 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.485 extraregione e 2.500 in fase di definizione.

Domenica 19 settembre

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 12.065 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.474 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.642 i 12-15enni, 3.022 i 16-29enni, 2.071 i trentenni, 2.136 i quarantenni, 1.677 i cinquantenni, 499 i sessantenni, 174 i settantenni, 120 gli estremamente vulnerabili e 137 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.799.580 dosi, di cui 2.661.538 come seconde, corrispondenti all’87,4% di 6.633.110 finora disponibili in Piemonte

Ore 19. Quasi 200 vaccinati a Cheese con la nuova unità mobile per i grandi eventi. Sono state quasi 200 persone (188 per l’esattezza alle ore 18) le persone vaccinate a Bra, in occasione di Cheese, con la nuova unità mobile vaccinale dedicata ai grandi eventi.

A tutti è stato effettuato contestualmente anche un tampone rapido gratuito che ha consentito di ottenere il green pass provvisorio per accedere alla manifestazione.

Ore 19. Domani in Piemonte si parte con la terza dose. Domani, lunedì 20 settembre, il Piemonte sarà una delle prime Regioni a partire con la somministrazione della terza dose, dopo il via libera ministeriale. Alle ore 14 il presidente della Regione darà il via a questa nuova fase della campagna vaccinale all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino.

La prima categoria interessata sarà quella dei pazienti immunodepressi, secondo un elenco di patologie definite dalla circolare del Ministero della Salute (in attesa di trapianto o già trapiantati, in chemioterapia o radioterapia, affetti da Hiv o con insufficienza renale/surrenale cronica, per citarne alcune). In Piemonte si tratta di quasi 53.000 persone, che verranno chiamate direttamente dai centri specialistici che li hanno in cura. I vaccini utilizzati saranno Pfizer e Moderna.

Ore 19. Copertura vaccinale per il 90% degli aderenti alla campagna. Quasi il 90% dei 3,3 milioni di piemontesi che hanno aderito alla campagna vaccinale ha già completato il ciclo con due dosi.

La platea potenziale degli over12 in Piemonte è composta da 4 milioni di persone, per cui coloro che non hanno ancora aderito sono 720.000 (il 17%) e di questi 160.000 hanno più di 60 anni. Un numero importante, che però migliora quotidianamente.

Da inizio settembre hanno aderito 80.000 persone e al momento si registrano circa 3-4.000 nuove preadesioni al giorno su www.IlPiemontetivaccina.it, raddoppiate rispetto alla scorsa settimana dopo l’estensione del green pass ad altre categorie lavorative.

Ore 19. I non aderenti con green pass da guarigione. Tra i soggetti che non hanno ancora aderito alla campagna vaccinale sono circa 38.000 quelli che hanno contratto il Covid negli ultimi 6 mesi e sono quindi in possesso del green pass da guarigione.

A chi si è infettato dopo più di due settimane dalla prima dose di vaccino l’autorità sanitaria nazionale non prevede la somministrazione di una seconda dose. Coloro che invece sono stati contagiati entro i 14 giorni dalla prima dose dovranno completare il ciclo vaccinale con una seconda dose entro 6 mesi dalla data del test che ha certificato la positività al Covid.

Si ricorda che la Regione Piemonte offre la possibilità di accedere gratuitamente al tampone ai cittadini che hanno l’esenzione dalla vaccinazione o che, avendo contratto il Covid dopo la prima dose di vaccino, sono in attesa dell’estensione della validità del green pass a 12 mesi.

Ore 19. Le dosi di vaccino disponibili in Piemonte. Attualmente il Piemonte ha a disposizione circa 900.000 vaccini: oltre 580.000 dosi di Pfizer, 300.000 di Moderna e 25.000 di Johnson&Johnson. Quantitativi giudicati più che sufficienti per coprire il fabbisogno attuale della campagna vaccinale, anche alla luce degli arrivi previsti nelle prossime settimane.

Per quanto riguarda invece AstraZeneca il Piemonte, nelle scorse settimane, ha trattenuto le dosi necessarie al completamento dei richiami degli over60 (circa 3.000) e rimesso nelle disponibilità della struttura commissariale altre 36.500 dosi, il cui utilizzo sul territorio piemontese è stato sostituito dai vaccini Pfizer e Moderna.

Ore 17. La situazione dei contagi.  L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 153 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 47 dopo test antigenico), pari allo 0,9% di 18.000 tamponi eseguiti, di cui 14.336 antigenici. Dei 153 nuovi casi, gli asintomatici sono 91 (59,5%).

I casi sono così ripartiti: 50 screening, 74 contatti di caso, 29 con indagine in corso, 3 importati dall’estero.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 380.893, così suddivisi su base provinciale: 31.200 Alessandria, 18.084 Asti, 11.998 Biella, 54.940 Cuneo, 29.641 Novara, 202.930 Torino, 14.236 Vercelli, 13.586 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.575 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.703 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 201 (+4 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.637.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.856.821 (+18.000 rispetto a ieri), di cui 2.123.802 risultati negativi.

Ore 17. I decessi rimangono 11.746.  Nessun decesso è stato comunicato oggi dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale rimane 11.746 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 716 Asti, 433 Biella, 1.458 Cuneo, 947 Novara, 5.614 Torino, 531 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 17. 365.286 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 365.286 (+157 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.236 Alessandria, 17.138 Asti, 11.457 Biella, 52.908 Cuneo, 28.501 Novara, 195.389 Torino, 13.544 Vercelli, 13.131 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.485 extraregione e 2.497 in fase di definizione.

Sabato 18 settembre

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 19.007 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 11.190 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 3.002 i 12-15enni,4.521 i 16-29enni, 2.989 i trentenni, 3.441 i quarantenni, 2.752 i cinquantenni,789 i sessantenni, 345 i settantenni,166 gli estremamente vulnerabili e 152 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.787.481 dosi, di cui 2.655.059 come seconde, corrispondenti all’87,3% di 6.633.110 finora disponibili per il Piemonte.

Si conferma l’incremento delle nuove preadesioni di oggi sul portale IlPiemontetivaccina.it rispetto alla settimana scorsa. Oggi sono state circa 3.300 alle ore 18, mentre sabato scorso erano state in tutto 1.088.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 237 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 82 dopo test antigenico), pari allo 0,7% di 36.194 tamponi eseguiti, di cui 31.200  antigenici.

Dei 237 nuovi casi, gli asintomatici sono 118 (49,8%). I casi sono così ripartiti: 77 screening, 130 contatti di caso, 30 con indagine in corso, 6 importati  (di cui 5 dall’estero).

Il totale dei casi positivi diventa quindi 380.740, così suddivisi su base provinciale: 31.181 Alessandria, 18.076 Asti, 11.995 Biella, 54.930 Cuneo, 29.633 Novara, 202.829 Torino, 14.234 Vercelli, 13.582 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.573 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.697 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 22 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 197 (-9 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.646.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.838.821 (+36.194 rispetto a ieri), di cui 2.118.853 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.746. Quattro decessi di persone positive al test del Covid-19 (uno di oggi) comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). 

Il totale diventa quindi 11.746 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 716 Asti, 433 Biella, 1.458 Cuneo, 947 Novara, 5.614 Torino, 531 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16,30. 365.129 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 365.129 (+213 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.218 Alessandria, 17.120 Asti, 11.454 Biella, 52.885 Cuneo, 28.492 Novara, 195.315 Torino, 13.540 Vercelli, 13.125 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.483 extraregione e 2.497 in fase di definizione.

Venerdì 17 settembre

Ore 18.30. In Piemonte il 70% dei pazienti Covid in terapia intensiva non è vaccinato. Il 70% dei pazienti Covid che si trovano in questo momento ricoverati in terapia intensiva non è vaccinato. In particolare, dei 23 degenti attuali 16 sono non vaccinati, altri 7 sono invece vaccinati ma con un quadro clinico serio per patologie pregresse.

Dei 206 ricoveri in terapia ordinaria i pazienti non vaccinati sono 127.

Ore 18.30. Effetto Green Pass: raddoppiate le nuove adesioni. Raddoppiate in Piemonte le adesioni quotidiane alla vaccinazione dopo l’estensione dell’uso del Green Pass. Oggi alle ore 18 si registravano quasi 4.100 nuove adesioni rispetto alle 1.900 di venerdì scorso alla stessa ora.

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 15.052 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 9.422 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.244 i 12-15enni, 4.093 i 16-29enni, 2.431 i trentenni, 2.321 i quarantenni, 1.974 i cinquantenni, 656 i sessantenni, 311 i settantenni, 131 gli estremamente vulnerabili e 177 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.768.452 dosi, di cui 2.643.860 come seconde, corrispondenti all’87% di 6.633.110 finora disponibili per il Piemonte. La percentuale è inferiore a quella di ieri perché comprende i nuovi caricamenti di Pfizer.

Ore 16.30 La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 296 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 69 dopo test antigenico), pari all’1,1% di 27.649 tamponi eseguiti, di cui 22.426 antigenici. Dei 296 nuovi casi, gli asintomatici sono 133 (44,9%).

I casi sono così ripartiti: 79 screening, 158 contatti di caso, 59 con indagine in corso, 4 importati dall’estero.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 380.503, così suddivisi su base provinciale: 31.144 Alessandria, 18.059 Asti, 11.987 Biella, 54.893 Cuneo, 29.618 Novara, 202.737 Torino, 14.224 Vercelli, 13.578 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.571 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.692 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 206 (+12 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.616.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.802.627 (+27.649 rispetto a ieri), di cui 2.110.424 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.742. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19 (nessuno di oggi) comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.742 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 714 Asti, 433 Biella, 1.457 Cuneo, 947 Novara, 5.614 Torino, 530 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 364.702 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 364.916 (+214 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.183 Alessandria, 17.113 Asti, 11.446 Biella, 52.846 Cuneo, 28.462 Novara, 195.244 Torino, 13.533 Vercelli, 13.117 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.481 extraregione e 2.491 in fase di definizione.

Giovedì 16 settembre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 14.512  le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 9.956 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.896  i 12-15enni, 4.368 i 16-29enni, 2.389 i trentenni,   2.039 i quarantenni,  1.696 i cinquantenni, 686 i sessantenni, 340 i settantenni, 158 gli estremamente vulnerabili e 158 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.753.368 dosi, di cui 2.634.431 come seconde, corrispondenti all’88% di 6.540.110 finora disponibili per il Piemonte. La percentuale è inferiore a quella di ieri perché comprende i nuovi caricamenti di Moderna.

Intanto oggi sono arrivate e sono in via di distribuzione alle aziende sanitarie 93.600 dosi di Pfizer.

Ore 18.30. Il Piemonte resta in zona bianca. Il Pre-report Ministero della Salute-Istituto Superiore di Sanità rileva che nella settimana 6-12 settembre in Piemonte il numero dei nuovi casi segnalati risulta in calo rispetto alla settimana precedente. La percentuale di positività dei tamponi resta al 2%, mentre l’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi scende da 0.99 a 0.91. Resta costante il tasso di occupazione sia dei posti letto in terapia intensiva (al 4%) che dei posti letto ordinari (3%). Calano i focolai attivi e il numero di persone non collegate a catene di trasmissione note.

Il valore dell’incidenza e il numero dei ricoveri ancora contenuti concorrono favorevolmente a mantenere il Piemonte in zona bianca.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 263 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 64 dopo test antigenico), pari all’1,2% di 22.371 tamponi eseguiti, di cui 16.578  antigenici. Dei 263 nuovi casi, gli asintomatici sono 126 (47,9%).

I casi sono così ripartiti: 86 screening, 122 contatti di caso, 55 con indagine in corso, 6 importati  dall’estero.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 380.207, così suddivisi su base provinciale: 31.101 Alessandria, 18.031 Asti, 11.977 Biella, 54.870 Cuneo, 29.603 Novara, 202.571 Torino, 14.221 Vercelli, 13.575 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.570 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.688 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 24 (invariati rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 194 (-2 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.546. 

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.774.978 (+ 22.371 rispetto a ieri), di cui 2.105.685 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.741. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19 (nessuno di oggi) comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi di 11.741 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 714 Asti, 433 Biella, 1.457 Cuneo, 947 Novara, 5.614 Torino, 529 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 364.702 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 364.702 (+175 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.164 Alessandria, 17.096 Asti, 11.435 Biella, 52.811 Cuneo, 28.451 Novara, 195.136 Torino, 13.527 Vercelli, 13.112 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.481 extraregione e 2.489 in fase di definizione.

Mercoledì 15 settembre

Ore 18 Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 15.776 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 9.525 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.149 i 12-15enni, 4.382 i 16-29enni, 2.700 i trentenni, 2.325 i quarantenni, 1673 i cinquantenni, 863 i sessantenni, 453 i settantenni, 200 gli estremamente vulnerabili e 202 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.738.825 dosi, di cui 2.624.461 come seconde, corrispondenti all’88,4% di 6.492.310 finora disponibili per il Piemonte.

Intanto oggi sono arrivate e sono in via di distribuzione alle aziende sanitarie 47.800 dosi di Moderna.

Ore 18. Il 98% delle Rsa in Piemonte è Covid free. Le Rsa in Piemonte si confermano uno dei luoghi più sicuri, grazie alla campagna vaccinale e al lavoro fatto in questi mesi dall’Unità di crisi della Regione Piemonte insieme alle oltre 700 strutture per anziani del territorio. Lo testimoniano i dati della piattaforma creata dalla Regione Piemonte per rilevare quotidianamente all’interno delle Rsa la situazione legata all’emergenza sanitaria.

Dall’ultima rilevazione fatta sul 90% delle strutture la quasi totalità, ovvero il 98%, risulta in questo momento completamente priva di contagio. Sugli oltre 33 mila ospiti delle Rsa piemontesi al momento solo 30 risultano in isolamento per Covid, lo 0,09%, mentre la percentuale di positività nel personale è dello 0,11%. Minime anche le ospedalizzazioni, che sul totale degli ospiti sono lo 0,76% e la mortalità si conferma ridotta dei 2/3 rispetto al dicembre 2020, prima dell’avvio della campagna vaccinale.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 306 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 65 dopo test antigenico), pari all’ 1,5% di 20.211 tamponi eseguiti, di cui 14.383 antigenici. Dei 306 nuovi casi, gli asintomatici sono 143 (46,7%).

I casi sono così ripartiti: 84 screening, 161 contatti di caso, 61 con indagine in corso, 12 importati (11 dall’estero e 1 da altra regione italiana)

Il totale dei casi positivi diventa quindi 379.944, così suddivisi su base provinciale: 31.073 Alessandria, 18.017 Asti, 11.976 Biella, 54.840 Cuneo, 29.576 Novara, 202.431 Torino, 14.206 Vercelli, 13.568 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.570 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.687 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 24 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 196 (-5 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.457.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.752.607 (+20.211 rispetto a ieri), di cui 2.101.340 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.740. Sono 2 i decessi di persone positive al test del Covid-19 (nessuno di oggi) comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi di 11.740 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 714 Asti, 433 Biella, 1.457 Cuneo, 947 Novara, 5.613 Torino, 529 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 364.527 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 364.527 (+267 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.150 Alessandria, 17.092 Asti, 11.431 Biella, 52.765 Cuneo, 28.428 Novara, 195.058 Torino, 13.521 Vercelli, 13.107 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.481 extraregione e 2.494 in fase di definizione.

Ore 10. Prorogati gli accessi diretti. Per incentivare e facilitare il più possibile le vaccinazioni e le nuove adesioni, l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha deciso di posticipare al 30 settembre l’accesso diretto per tutte le fasce d’età in alcuni dei centri vaccinali del territorio. Per maggiori info

Da quando il 18 agosto il Piemonte ha dato il via agli accessi diretti per tutte le fasce d’età sono stati oltre 70.000 coloro che ne hanno usufruito.

Sono invece circa 746.000, di cui 164.000 over60, le persone che non hanno ancora aderito in Piemonte alla campagna vaccinale. Un numero importante che però migliora quotidianamente, tanto che solo nelle ultime due settimane sono state più di 40.000 le nuove adesioni. Quasi il 90% degli oltre 3,2 milioni di piemontesi che hanno aderito ha invece già completato il ciclo vaccinale.

Martedì 14 settembre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 15.940 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 10.008 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.518 i 12-15enni, 3.623 i 16-29enni, 2.552 i trentenni, 2.098 i quarantenni, 1.747 i cinquantenni, 854 i sessantenni, 483 i settantenni, 174 gli estremamente vulnerabili e 184 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.722.987 dosi, di cui 2.614.938 come seconde, corrispondenti all’88,2% di 6.492.310 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 204 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 17 dopo test antigenico), pari all’ 0,9% di 22.851 tamponi eseguiti, di cui 16.444  antigenici.

Dei 204 nuovi casi, gli asintomatici sono 91 (44,6%).
I casi sono così ripartiti: 39 screening, 142 contatti di caso, 23 con indagine in corso, 8 importati dall’estero.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 379.638, così suddivisi su base provinciale: 31.045 Alessandria, 17.996 Asti, 11.968 Biella, 54.794 Cuneo, 29.559 Novara, 202.283 Torino, 14.192 Vercelli, 13.560 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.565 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.676 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 201 (+6 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.416.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.732.396 (+22.851 rispetto a ieri), di cui 2.096.151 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 11.738. Sono 5 i decessi di persone positive al test del Covid-19 (nessuno di oggi) comunicato oggi dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi di 11.738 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.572 Alessandria, 714 Asti, 433 Biella, 1.457 Cuneo, 947 Novara, 5.611 Torino, 529 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 364.260 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 364.260 (+315 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.114 Alessandria, 17.080 Asti, 11.422 Biella, 52.716 Cuneo, 28.415 Novara, 194.936 Torino, 13.516 Vercelli, 13.094 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.474 extraregione e 2.493 in fase di definizione.

Lunedì 13 settembre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 15.635 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 9.734 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.168 i 12-15enni, 3.235 i 16-29enni, 2.738 i trentenni, 2.119i quarantenni, 1.637 i cinquantenni, 834 i sessantenni, 411 i settantenni, 156 gli estremamente vulnerabili e 172 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.706.919 dosi, di cui 2. 604.895 come seconde, corrispondenti all’87,9% di 6.492.310 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 18. Da lunedì 20 settembre la somministrazione della terza dose. Da lunedì 20 settembre il Piemonte partirà con la somministrazione della terza dose. Lo comunicano il presidente della Regione Piemonte e l’assessore alla Sanità, a cui nelle scorse ore il commissario Figliuolo aveva anticipato il via libera dalla prossima settimana alla nuova fase della campagna vaccinale. Si comincerà con la terza dose negli immunodepressi e trapiantati che hanno già ricevuto in Piemonte due dosi di vaccino. Come avvenuto finora non sarà necessaria nessuna preadesione, perché saranno i centri specializzati ospedalieri che li hanno in cura a convocare gli immunodepressi.

Ore 18. Gli effetti positivi del vaccini sull'incidenza per fasce di età. Nel corso della riunione del Dirmei si è analizzato l’andamento dell’epidemia, con un focus particolare sulla suddivisione per classi di età. L’indagine degli epidemiologi ha evidenziato come al momento in Piemonte l’incidenza media sia di 35 casi ogni 100 mila abitanti, un valore rimasto stabile e contenuto, da inizio agosto ad oggi, grazie agli effetti positivi della vaccinazione che ha ormai dato copertura completa al 94% di coloro che hanno aderito sopra i 50 anni. Una più manifesta circolazione del virus, seppur in forma non grave, è presente invece tra i giovani, per i quali la campagna vaccinale è ancora in pieno svolgimento, essendo partita da Piano nazionale dopo quella delle categorie più esposte.

Al momento tra coloro che hanno aderito nella fascia 12-19 anni il 94% ha già ricevuto la prima dose, mentre ha già completato il ciclo vaccinale quasi il 70% dei 16-19 enni e il 37% dei 12-15 enni.
Gli effetti positivi della vaccinazione sulla capacità del virus di propagarsi emerge in modo evidente dall’attuale incidenza nelle diverse fasce d’età.

La più bassa con 16.5 casi ogni 100 mila si riscontra nei 70 enni, dove ha il ciclo completo del vaccino il 96% degli aderenti (l’85% di tutta la popolazione piemontese con questa età). Ampiamente sotto la media generale piemontese anche l’incidenza dei 60enni a quota 18.9, degli over80 a quota 21.7 e della fascia 44-59 anni a quota 29.8

La presenza di casi aumenta invece nelle fasce più giovani: tra i 25-44 anni l’incidenza è 47.6, tra i 19-24 anni è 37.9, tra i 14-18 anni è 47.7, tra gli 11-13 anni è 62.6, da 6 a 10 anni è 59.5, da 3 a 5 anni è 65.8, mentre sotto i 2 anni l’incidenza è 42.9.Sono dati che ancora una volta confermano quanto sia importante che ad aderire siano anche i più giovani, spiegano il presidente della Regione Piemonte e l’assessore alla Sanità. Se i ricoveri ospedalieri si mantengono bassi e continuiamo a essere in zona bianca è grazie alla campagna vaccinale, che rappresenta la più efficace misura di prevenzione contro il Covid.

Nell’ultimo Report del Ministero della Salute e dell’Istituto superiore di sanità l’occupazione delle terapie intensive Covid in Piemonte è del 4% (su 628 posti e 99 attivabili), mentre resta del 3% quella delle terapie ordinarie Covid. La percentuale di positività dei tamponi rimane al 2% e l’Rt sotto la soglia dell’uno.

Ore 18. Nuovo Open Day al centro vaccinale Valentino di Torino sabato 18 settembre. Sono 750 i posti disponibili dalle ore 8 alle ore 15 per tutto il Piemonte e per tutte le fasce d’età (dai 12 anni in su): 500 si potranno prenotare dalle ore 9 di domani su www.IlPiemontetivaccina.it e altri 250 saranno ad accesso diretto il giorno stesso senza necessità di prenotazione.

Ore 16.30 La situazione dei contagi . L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 87 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 14 dopo test antigenico), pari all’ 0,6% di 15.508 tamponi eseguiti, di cui 12.591 antigenici. Degli 87 nuovi casi, gli asintomatici sono 47 (54,0%).

I casi sono così ripartiti: 24 screening, 52 contatti di caso, 11 con indagine in corso, 2 importati dall’estero.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 379.434, così suddivisi su base provinciale: 31.020 Alessandria, 17.977 Asti, 11.960 Biella, 54.770 Cuneo, 29.549 Novara, 202.180 Torino, 14.181 Vercelli, 13.557 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.557 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.683 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 24 ( -1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 195 (+5 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.537.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.709.545 (+15.508 rispetto a ieri), di cui 2.090.477 risultati negativi.

ore 16.30. I decessi rimangono 11.733. Nessun decesso di persone positive al test del Covid-19 comunicato oggi dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale rimane quindi di 11.733 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.571 Alessandria, 713 Asti, 433 Biella, 1.457 Cuneo, 946 Novara, 5.609 Torino, 529 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 363.945 Guariti I pazienti guariti diventano complessivamente 363.945 (+194 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.086 Alessandria, 17.065 Asti, 11.411 Biella, 52.666 Cuneo, 28.400 Novara, 194.766 Torino, 13.503 Vercelli, 13.087 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.470 extraregione e 2.491 in fase di definizione.

Domenica 12 settembre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 10.669 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.662 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.655 i 12-15enni, 3.269 i 16-29enni, 1.738 i trentenni, 1.555 i quarantenni, 1.093 i cinquantenni, 441 i sessantenni, 192 i settantenni, 133 gli estremamente vulnerabili e 66 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.691.215 dosi, di cui 2.595.129 come seconde, corrispondenti all’87,7% di 6.492.310 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 18.30. "Ripartenza sicura": 2.566 i tamponi eseguiti in una settimana. Nella settimana dal 6 al 12 settembre, sono 2.566 i tamponi eseguiti nell’ambito del progetto “Ripartenza sicura”, che fino al 19 settembre offre la possibilità per gli studenti dai 6 ai 19 anni, il personale scolastico e della formazione professionale (docente e non docente), gli autisti e i controllori del trasporto scolastico locale di sottoporsi gratuitamente ad un tampone antigenico rapido in uno degli hot spot indicati nell’elenco disponibile sul sito regionale (https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2021-09/hotspot_tamponi_ripartenza_sicura_0909.pdf).

Di questi 2.566, 507 sono stati effettuati nella città di Torino, 698 in provincia di Torino, 154 nell’Alessandrino, 97 nell’Astigiano, 277 nel Biellese, 273 nel Cuneese, 407 nel Novarese, 29 nel Verbano-Cusio-Ossola e 124 nel Vercellese.

Ore 15.45. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 228 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 9 dopo test antigenico), pari all’1,3% di 17.753 tamponi eseguiti, di cui 13.819  antigenici. Dei 228 nuovi casi, gli asintomatici sono 106 (46,5%).

I casi sono così ripartiti: 30 screening, 152 contatti di caso, 46 con indagine in corso, 0 importati dall’estero.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 379.347, così suddivisi su base provinciale: 31.019 Alessandria, 17.967 Asti, 11.959 Biella, 54.751 Cuneo, 29.546 Novara, 202.127 Torino, 14.179 Vercelli, 13.556 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.558 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.685 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 25 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 190 (+9 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.648.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.694.037 (+ 17.753 rispetto a ieri), di cui 2.087.814 risultati negativi.

Ore 15.45. I decessi rimangono 11.733. Nessun decesso di persone positive al test del Covid-19 comunicato oggi dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale rimane quindi di 11.733 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.571 Alessandria, 713 Asti, 433 Biella, 1.457 Cuneo, 946 Novara, 5.609 Torino, 529 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 15.45. 363.751 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 363.751 (+156 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.074 Alessandria, 17.055 Asti, 11.406 Biella, 52.626 Cuneo, 28.393 Novara, 194.676 Torino, 13.487 Vercelli, 13.080 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.469 extraregione e 2.485 in fase di definizione.

Sabato 11 settembre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 18.466 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 11.626 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 3.833 i 12-15enni, 5.391 i 16-29enni, 2.708 i trentenni, 2.472 i quarantenni, 1.801 i cinquantenni, 730 i sessantenni, 316 i settantenni, 168 gli estremamente vulnerabili e 136 gli over80.

Sono state 538 le persone vaccinate oggi nel corso dell’Open day del Valentino a Torino: un centinaio hanno utilizzato l’accesso diretto, le altre si erano prenotate nei giorni scorsi su www.ilPiemontetivaccina.it

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.680.545 dosi, di cui 2.588.507 come seconde, corrispondenti all’87,5% di 6.492.310 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 18.30. 25.000 accessi diretti dal 4 al 10 settembre. Gli accessi diretti senza prenotazione negli hub vaccinali del Piemonte sono stati 25.000 nell’ultima settimana, in particolare da venerdì 4 a venerdì 10 settembre (più di 1.700 ad Alessandria, 800 ad Asti, quasi 900 a Biella, 6.800 a Torino città e 7.350 nella sua area metropolitana, 3.700 nel Cuneese, 1.900 a Novara, 860 nel VCO, e oltre 800 a Vercelli).

A sfruttare la possibilità di accesso diretto sono stati soprattutto i giovani tra 12 e 19 anni (37%), ma anche ventenni (13%), trentenni (13%) e quarantenni (14%), con una buona risposta anche dei cinquantenni (12%) e degli over60 (11%).

La vaccinazione ad accesso diretto senza prenotazione per gli over12 è possibile fino al 15 settembre. Su https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2021-09/hub_vaccinali-_accesso_diretto_over_12_0909.pdf è pubblicato l’elenco dei centri che offrono questa opportunità.

Ore 17. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 232 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 17 dopo test antigenico), pari allo 0,7% di 33.984 tamponi eseguiti, di cui 28.699 antigenici. Dei 232 nuovi casi, gli asintomatici sono 97 (41,8%).

I casi sono così ripartiti: 29 screening, 150 contatti di caso, 53 con indagine in corso, 3 importati dall’estero.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 379.119, così suddivisi su base provinciale: 30.970 Alessandria, 17.944 Asti, 11.947 Biella, 54.734 Cuneo, 29.539 Novara, 202.024 Torino, 14.170 Vercelli, 13.552 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.557 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.682 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 24 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 181 (-8 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.586.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.676.284 (+33.984 rispetto a ieri), di cui 2.082.746 risultati negativi.

Ore 17. I decessi salgono a 11.733. Sono 2 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati oggi dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, nessuno verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.733 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.571 Alessandria, 713 Asti, 433 Biella, 1.457 Cuneo, 946 Novara, 5.609 Torino, 529 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 17. 363.595 guariti. I pazienti guariti diventano complessivamente 363.595 (+226 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.058 Alessandria, 17.047 Asti, 11.400 Biella, 52.581 Cuneo, 28.378 Novara, 194.622 Torino, 13.483 Vercelli, 13.077 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.468 extraregione e 2.481 in fase di definizione.

Venerdì 10 settembre

Ore 19. Il Piemonte pronto per la terza dose. Il presidente della Regione e l’assessore alla Sanità dichiarano che, anche dal punto di vista organizzativo e delle quantità di siero disponibili, il Piemonte è pronto ad avviare questa nuova fase della campagna vaccinale secondo quanto verrà previsto a livello ministeriale e della struttura commissariale. Inoltre, ricordano che nelle scorse settimane l’Unità di Crisi aveva già effettuato una ricognizione sulle platee che sarebbero probabilmente state individuate come destinatarie della terza dose.

In Piemonte ad aver completato il ciclo vaccinale sono circa 60.000 immunodepressi, 316.339 over80 e 34.679 ospiti delle Rsa.

Ore 19. Indicazioni per chi contrae il Covid dopo la prima dose. Emanata dal ministero della Salute la circolare che fornisce le indicazioni per le persone che abbiano contratto il Covid dopo la prima dose di vaccino. In caso di infezione contratta entro il 14° giorno dall’inoculazione, per completare il ciclo vaccinale occorre ricevere una seconda dose entro 6 mesi dal primo test molecolare positivo. In caso invece di malattia sviluppatasi dopo il 14° giorno, il ciclo vaccinale si ritiene completato, anche se una seconda dose non è sconsigliata.

Ore 19. Pre-Report settimanale Ministero Salute-ISS. Nella settimana 30 agosto-5 settembre in Piemonte il numero dei nuovi casi segnalati risulta in lieve calo rispetto alla settimana precedente.

La percentuale di positività dei tamponi resta al 2%, mentre l’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi passa da 0.98 a 0.99. Il tasso di occupazione dei letti in terapia intensiva passa da 2% a 4% e quello dei posti letto ordinari resta 3%. Aumentano lievemente i focolai attivi, mentre cala il numero di persone non collegate a catene di trasmissione note. Il valore dell’incidenza e il numero dei ricoveri ancora contenuti concorrono favorevolmente a mantenere la nostra regione in zona bianca.

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 17.141 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 11.239 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 3.456 i 12-15enni, 4.570 i 16-29enni, 2.698 i trentenni, 2.117 i quarantenni, 1.715 i cinquantenni, 766 i sessantenni, 392 i settantenni, 195 gli estremamente vulnerabili e 171 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.662.063 dosi, di cui 2.576.875 come seconde, corrispondenti all’87,2% di 6.492.310 finora disponibili per il Piemonte.

In Piemonte il 70% dei pazienti Covid che si trovano in questo momento ricoverati in terapia intensiva e ordinaria non è vaccinato. In particolare dei 23 ricoveri attuali in terapia intensiva 16 riguardano pazienti non vaccinati, altri 7 sono invece pazienti vaccinati ma con un quadro clinico serio per patologie pregresse. Dei 189 ricoveri in terapia ordinaria i pazienti non vaccinati sono 127.

Ore 16.30 La situazione dei contagi . L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 238 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 23 dopo test antigenico), pari all’1,0% di 24.024 tamponi eseguiti, di cui 19.412 antigenici. Dei 238 nuovi casi, gli asintomatici sono 87 (36,6%).

I casi sono così ripartiti: 27 screening, 163 contatti di caso, 48 con indagine in corso; 8 quelli importati, tutti dall’estero.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 378.887, così suddivisi su base provinciale: 30.958 Alessandria, 17.924 Asti, 11.938 Biella, 54.700 Cuneo, 29.519 Novara, 201.916 Torino, 14.162 Vercelli, 13.541 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.557 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.672 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (+2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 189 (+8 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.575.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.642.300 (+ 24.024 rispetto a ieri), di cui 2.074.765 risultati negativi.

 Ore 16.30. I decessi salgono a 11.731. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19 comunicato oggi dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, nessuno di oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.731 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.571 Alessandria, 713 Asti, 433 Biella, 1.457 Cuneo, 946 Novara, 5.607 Torino, 529 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 363.369 guariti. I pazienti guariti rimangono complessivamente 363.369 (+211 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.039 Alessandria, 17.037 Asti, 11.396 Biella, 52.545 Cuneo, 28.368 Novara, 194.502 Torino, 13.473 Vercelli, 13.062 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.468 extraregione e 2.479 in fase di definizione.

Giovedì 9 settembre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 15.713 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 8.973 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.922 i 12-15enni, 4.615 i 16-29enni, 2.522 i trentenni, 2.009 i quarantenni, 1.472 i cinquantenni, 753 i sessantenni, 364 i settantenni, 167 gli estremamente vulnerabili e 182 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.644.771 dosi (di cui 2.565.554 come seconde), corrispondenti all’86,9% di 6.492.310 finora disponibili per il Piemonte (la percentuale è inferiore a ieri perché il totale comprende 145.080 nuove dosi di vaccino Pfizer).

Ore 18.30. Arrivati i primi 33.600 test salivari. Sono arrivati al magazzino della Regione Piemonte di Momo (Novara) i primi 33.600 test salivari per il Covid. In totale ne sono stati acquistati 1,2 milioni e verranno usati per lo screening nelle scuole elementari, perché consentono di monitorare i bambini con il semplice prelievo della saliva e quindi sono meno invasivi dei tradizionali test da inserire in gola e nel naso. La stessa attenzione sarà successivamente riservata agli anziani.

Ore 16.45. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 234 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 17 dopo test antigenico), pari all’1,2% di 20.336 tamponi eseguiti, di cui 14.966 antigenici. Dei 234 nuovi casi, gli asintomatici sono 95 (40,6%).

I casi sono così ripartiti: 44 screening, 142 contatti di caso, 48 con indagine in corso; 6 quelli importati, tutti dall’estero.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 378.649, così suddivisi su base provinciale: 30.934 Alessandria, 17.908 Asti, 11.937 Biella, 54.668 Cuneo, 29.510 Novara, 201.778 Torino, 14.150 Vercelli, 13.534 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.555 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.675 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 21 (-2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 181 (+5 rispetto a ieri).Le persone in isolamento domiciliare sono 3.757.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.618.276 (+ 20.336 rispetto a ieri), di cui 2.069.839 risultati negativi.

Ore 16.45. I decessi salgono a 11.730. Due decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicate oggi dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, nessuno di oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.730 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.571 Alessandria, 713 Asti, 433 Biella, 1.457 Cuneo, 946 Novara, 5.606 Torino, 529 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.45. 363.158 guariti. I pazienti guariti rimangono complessivamente 363.158 (+198 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.019 Alessandria, 17.024 Asti, 11.379 Biella, 52.508 Cuneo, 28.348 Novara, 194.410 Torino, 13.469 Vercelli, 13.053 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.467 extraregione e 2.481 in fase di definizione.

Mercoledì 8 settembre

Ore 18. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 16.062 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 9.153 è stata somministrata la seconda dose. Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.905 i 12-15enni, 4.849 i 16-29enni, 2.431 i trentenni, 2.115 i quarantenni, 1.501 i cinquantenni, 721 i sessantenni, 391 i settantenni, 155 gli estremamente vulnerabili e 150 gli over80. Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.628.972 dosi (di cui 2.556.551 come seconde), corrispondenti all’88,7 % di 6.347.230 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 17. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 264 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 25 dopo test antigenico), pari all’1,5% di 17.711 tamponi eseguiti, di cui 12.123 antigenici. Dei 264 nuovi casi, gli asintomatici sono 116 (43,9%).

I casi sono così ripartiti: 45 screening, 169 contatti di caso, 50 con indagine in corso: 2 quelli importati, entrambi dall’estero.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 378.415, così suddivisi su base provinciale: 30.920 Alessandria, 17.886 Asti, 11.927 Biella, 54.643 Cuneo, 29.494 Novara, 201.656 Torino, 14.135 Vercelli, 13.531 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.554 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.669 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (invariati rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 176 (-2 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.528.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.597.940 (+17.711 rispetto a ieri), di cui 2.065.033 risultati negativi.

Ore 17. I decessi salgono a 11.728. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19 comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui nessuno oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.728 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.571 Alessandria, 713 Asti, 433 Biella, 1.456 Cuneo, 946 Novara, 5.606 Torino, 528 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 17. 362.960 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 362.960 (+272 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 28.999 Alessandria, 17.015 Asti, 11.371 Biella, 52.467 Cuneo, 28.337 Novara, 194.319 Torino, 13.463 Vercelli, 13.043 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.466 extraregione e 2.480 in fase di definizione.

Martedì 7 settembre

Ore 18.45. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 18.337 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 11.546 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 3.454 i 12-15enni, 5.160 i 16-29enni, 3.007 i trentenni, 2.313 i quarantenni, 1.840 i cinquantenni, 929 i sessantenni, 447 i settantenni, 214 gli estremamente vulnerabili e 165 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.612.942 dosi (di cui 2.547.442 come seconde), corrispondenti all’88,4% di 6.347.230 finora disponibili per il Piemonte. La percentuale è inferiore a ieri perché il totale comprende le 119.200 dosi di vaccino Moderna arrivate oggi.

Ore 18.45. Tampone gratuito per chi ha l’esenzione dal vaccino e per chi ha fatto la prima dose e poi contratto il Covid. La Regione Piemonte da questa settimana offre la possibilità di accedere gratuitamente al tampone ai cittadini che hanno l’esenzione dalla vaccinazione (circa 6.000) oppure sono in attesa dell’estensione della validità del green pass a 12 mesi, avendo contratto il Covid dopo la prima dose di vaccino (circa 7.350).

L’elenco dei centri dove è possibile recarsi è pubblicato su https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2021-09/hotspot_tamponi_ripartenza_sicura.pdf

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 242 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 21 dopo test antigenico), pari allo 1,0% di 23.522 tamponi eseguiti, di cui 16.985 antigenici. Dei 242 nuovi casi, gli asintomatici sono 98 (40.5%). I casi sono così ripartiti: 37 screening, 154 contatti di caso, 51 con indagine in corso; 5 quelli importati (tutti dall’estero).

Il totale dei casi positivi diventa quindi 378.151, così suddivisi su base provinciale: 30.891 Alessandria, 17.870 Asti, 11.912 Biella, 54.590 Cuneo, 29.470 Novara, 201.554 Torino, 14.120 Vercelli, 13.526 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.552 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.666 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (+2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 178 (- 8 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.535.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.580.229 (+23.522 rispetto a ieri), di cui 2.060.547 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi salgono a 11.727. Sono 3 decessi di persone positive al test del Covid-19, comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui nessuno oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.727 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.570 Alessandria, 713 Asti, 433 Biella, 1.456 Cuneo, 946 Novara, 5.606 Torino, 528 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 362.688 Guariti . I pazienti guariti sono complessivamente 362.688 (+338 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 28.967 Alessandria, 17.005 Asti, 11.358 Biella, 52.406 Cuneo, 28.321 Novara, 194.205 Torino, 13.457 Vercelli, 13.030 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.465 extraregione e 2.474 in fase di definizione.

Lunedì 6 settembre

Ore 19.30. Tamponi gratis per esenti o in attesa di vaccinazione. Viene data la possibilità di sottoporsi gratuitamente a un tampone a tutti i cittadini che hanno l’esenzione dalla vaccinazione oppure sono in attesa dell’estensione della validità del Green pass a 12 mesi avendo contratto il Covid dopo aver fatto la prima dose di vaccino.

L'elenco dei centri è su  https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2021-09/hotspot_tamponi_ripartenza_sicura.pdf

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 17.304 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 10.880 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 3.256 i 12-15enni, 5.074 i 16-29enni, 2.949 i trentenni, 2.119 i quarantenni, 1.704 i cinquantenni, 772 i sessantenni, 366 i settantenni, 204 gli estremamente vulnerabili e 131 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.594.534 dosi (di cui 2.535.868 come seconde), corrispondenti all’89,8% di 6.228.030 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 19. Sabato 11 settembre 750 posti all’Open Day del Valentino. Nuovo Open Day al centro vaccinale Valentino di Torino sabato 11 settembre: 750 i posti disponibili dalle ore 8 alle ore 15 per tutto il Piemonte e per tutte le fasce d’età (dai 12 anni in su): 500 si potranno prenotare dalle ore 9 di domani su www.IlPiemontetivaccina.it e altri 250 saranno ad accesso diretto il giorno stesso senza necessità di prenotazione.

Ore 19. Le dosi di vaccino disponibili attualmente in Piemonte. Si è fatto il punto sui quantitativi disponibili di vaccini anti-Covid nella riunione che, come di consuetudine, il presidente della Regione Piemonte e l’assessore alla Sanità tengono ogni lunedì all’Unità di crisi.

Attualmente il Piemonte ha a disposizione circa 700 mila vaccini, 500 mila dosi di Pfizer, 180 mila di Moderna e 29 mila di Johnson&Johnson. Quantitativi giudicati più che sufficienti per coprire il fabbisogno attuale della campagna vaccinale, anche alla luce degli arrivi previsti nelle prossime settimane (domani, ad esempio sono attese 119.200 dosi di Moderna).

Per quanto riguarda invece AstraZeneca il Piemonte, nelle scorse settimane, ha trattenuto le dosi necessarie al completamento dei richiami degli over60 (circa 3.200) e rimesso nelle disponibilità della struttura commissariale altre 36.500 dosi, il cui utilizzo sul territorio piemontese è stato sostituito dai vaccini Pfizer e Moderna.

Ore 19. Progetto sperimentale dell’Asl Città di Torino per incentivare gli over60 e la fascia 12-19 anni. Altro argomento all’ordine del giorno durante la riunione di oggi all’Unità di Crisi è stato il problema delle 780 mila persone che in Piemonte non hanno ancora aderito alla vaccinazione.

In particolare, per incentivare gli over60, i maggiormente esposti ai rischi della malattia, ed accelerare sulla fascia dei 12-19enni e del personale scolastico in vista del ritorno in classe, l’Asl Città di Torino ha messo a punto un progetto sperimentale, ampliando l’attività degli hub vaccinali con dei corner dedicati alla prevenzione e specifici check-up riservati a coloro che si presenteranno per ricevere la prima dose di vaccino.

Si inizierà sabato 11 e domenica 12 settembre con un weekend dedicato al cuore, presso l’hub del Lingotto, con la collaborazione dell’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” onlus e il sostegno della Fondazione La Stampa Specchio dei Tempi, che metteranno a disposizione lo Specchiobus dotato di due ambulatori mobili, dove - nell’ambito delle iniziative previste per la Giornata mondiale del cuore - sarà possibile fare un elettrocardiogramma gratuito, refertato in telemedicina dai cardiologi dell’Asl.

Da lunedì 13 settembre, poi, presso i centri vaccinali Compagnia di San Paolo, Lingotto e Nuvola-Lavazza, oltre all’elettrocardiogramma, sempre per chi di queste specifiche categorie si presenterà per ricevere la prima dose, sarà possibile un controllo approfondito dei parametri vitali, quali la frequenza cardiaca, la saturazione, la pressione arteriosa e la glicemia, i cui valori sono significativi per lo stato di salute e di benessere della persona (sarà necessario per il controllo della glicemia essere a digiuno).

Un progetto sperimentale giudicato interessante dalla Regione, che sta studiando la possibilità di estenderlo a tutto il territorio.

In Piemonte ad oggi sono circa 170 mila gli over60 che non hanno ancora aderito alla vaccinazione (su 1,4 milioni), 120 mila i giovani tra i 12 e i 19 anni (su 311 mila totali) e circa 9.700 gli operatori scolastici (su 127 mila).

Ore 16.30 La situazione dei contagi L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 99 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 10 dopo test antigenico), pari allo 0,7% di 14.857 tamponi eseguiti, di cui 11.843 antigenici. Dei 99 nuovi casi, gli asintomatici sono 49 (49.5%).

I casi sono così ripartiti: 28 screening, 55 contatti di caso, 16 con indagine in corso; 3 quelli importati ( tutti dall’estero).

Il totale dei casi positivi diventa quindi 377.909, così suddivisi su base provinciale: 30.857 Alessandria, 17.842 Asti, 11.903 Biella, 54.546 Cuneo, 29.449 Novara, 201.463 Torino, 14.115 Vercelli, 13.517 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.552 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.665 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 21 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 186 (+22 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.628.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.556.707 (+ 14.857 rispetto a ieri), di cui 2.054.120 risultati negativi.

Ore 16.30 I decessi rimangono 11.724. Nessun decesso di persona positiva al test del Covid-19 è stato comunicato oggi dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale rimane quindi a 11.724 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.570 Alessandria, 713 Asti, 433 Biella, 1.455 Cuneo, 946 Novara, 5.604 Torino, 528 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30 - 362.350 Gguariti I pazienti guariti sono complessivamente 362.350 (+130 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 28.944 Alessandria, 16.988 Asti, 11.335 Biella, 52.355 Cuneo, 28.288 Novara, 194.032 Torino, 13.449 Vercelli, 13.022 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.464 extraregione e 2.473 in fase di definizione.

Domenica 5 settembre

Ore 18.30. Pubblicati gli hotspot dove fare i tamponi gratis per una ripartenza sicura della scuola. E’ disponibile su https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2021-09/hotspot_tamponi_ripartenza_sicura.pdf l’elenco degli hotspot dove da domani al 19 settembre sarà possibile per gli studenti dai 6 ai 19 anni, il personale scolastico e della formazione professionale (docente e non docente), gli autisti e i controllori del trasporto scolastico locale sottoporsi gratuitamente ad un tampone antigenico rapido o molecolare per una ripartenza sicura.

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 13.289 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 8.227 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.278 i 12-15enni, 4.103 i 16-29enni, 2.386 i trentenni, 1.748 i quarantenni, 1.299 i cinquantenni, 504 i sessantenni, 216 i settantenni, 157 gli estremamente vulnerabili e 59 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.577.101 dosi (di cui 2.524.912 come seconde), corrispondenti all’89,5% di 6.228.030 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 173 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 10 dopo test antigenico), pari all’1,1% di 16.169 tamponi eseguiti, di cui 12.101 antigenici. Dei 173 nuovi casi, gli asintomatici sono 68 (39.3%).

I casi sono così ripartiti: 16 screening, 109 contatti di caso, 48 con indagine in corso; 2 quelli importati (1 dall’estero, 1 da altra regione italiana).

Il totale dei casi positivi diventa quindi 377.810, così suddivisi su base provinciale: 30.844 Alessandria, 17.837 Asti, 11.903 Biella, 54.534 Cuneo, 29.445 Novara, 201.409 Torino, 14.111 Vercelli, 13.511 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.552 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.664 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 22 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 164 (+5 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.680.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.541.850 (+16.169 rispetto a ieri), di cui 2.051.489 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi salgono a 11.724. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19, nessuno oggi, è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale sale quindi a 11.724 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.570 Alessandria, 713 Asti, 433 Biella, 1.455 Cuneo, 946 Novara, 5.604 Torino, 528 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 362.220 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 362.220 (+161 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 28.936 Alessandria, 16.983 Asti, 11.329 Biella, 52.348 Cuneo, 28.275 Novara, 193.947 Torino, 13.449 Vercelli, 13.017 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.463 extraregione e 2.473 in fase di definizione.

Sabato 4 settembre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 19.678 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 11.769 è stata somministrata la seconda dose. Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 3.513 i 12-15enni, 6.001 i 16-29enni, 3.213 i trentenni, 2.698 i quarantenni, 1.903 i cinquantenni, 790 i sessantenni, 345 i settantenni, 183 gli estremamente vulnerabili e 132 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.563.816 dosi (di cui 2.516.690 come seconde), corrispondenti al 89,3% di 6.228.030 finora disponibili per il Piemonte.

Buon riscontro per l’Open day del Valentino di Torino: vi hanno partecipato 761 cittadini da tutto il Piemonte, tra i quali 91 giovanissimi dai 12 ai 15 anni.

Ore 17. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 302  nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 28 dopo test antigenico), pari allo 0,9% di 33.102 tamponi eseguiti, di cui 27.747  antigenici. Dei 302 nuovi casi, gli asintomatici sono 136 (45%).

I casi sono così ripartiti: 36 screening, 187 contatti di caso, 79 con indagine in corso, 2 importati (1  dall’estero e 1 da altre regioni).

Il totale dei casi positivi diventa quindi 377.637 così suddivisi su base provinciale: 30.818 Alessandria, 17.834 Asti, 11.896 Biella, 54.521 Cuneo, 29.434 Novara, 201.315 Torino, 14.102 Vercelli, 13.504 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.552 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.661 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (+3 rispetto a ieri).I ricoverati non in terapia intensiva sono 159 (invariati rispetto a ieri).Le persone in isolamento domiciliare sono 3.673. I tamponi diagnostici finora processati sono 6.525.681 (+ 33.102 rispetto a ieri), di cui 2.046.264 risultati negativi.

Ore 17. I decessi salgono a 11.723. Sono 3 i decessi di persone positive al test del Covid-19, di cui uno verificatosi oggi, comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale sale quindi a 11.723 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.570 Alessandria, 713 Asti, 433 Biella, 1.455 Cuneo, 946 Novara, 5.603 Torino, 528 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 17. 362.059 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 362.059 (+161 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 28.918 Alessandria, 16.981 Asti, 11.326 Biella, 52.331 Cuneo, 28.258 Novara, 193.856 Torino, 13.444 Vercelli, 13.011 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.462 extraregione e 2.472 in fase di definizione.

Ore 9. Si rimane in zona bianca. Il Piemonte rimane in zona bianca: è quanto risulta dall'ultimo report settimanale del Ministero della Salute.

Il presidente della Regione fa presente che mentre la campagna vaccinale corre veloce, in ospedale finisce chi non si vaccina, come dimostrano i dati: l'80% dei ricoverati Covid in terapia intensiva non sono vaccinati e non lo sono neppure il 72% di quelli nelle degenze ordinarie. Ma nel complesso l'occupazione ospedaliera è del 3% sia nelle terapie intensive sia in quelle ordinarie, e l'incidenza è di 37 casi ogni 100.000 abitanti contro i 74 registrati a livello nazionale. Il tasso di positività è al 2%, l'Rt è 0.98.

Venerdì 3 settembre

Ore 18.30 Aggiornamento sulle vaccinazioni.  Sono 18.233 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 11.160 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.599 i 12-15enni, 5.833 i 16-29enni, 3.153 i trentenni, 2.365 i quarantenni, 1.718 i cinquantenni, 809 i sessantenni, 413i settantenni, 186 gli estremamente vulnerabili e 182 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.544.116 dosi (di cui 2.504.906 come seconde), corrispondenti al 89% di 6.228.030 finora disponibili per il Piemonte. La percentuale è inferiore a quella di ieri perché comprende i nuovi caricamenti Pfizer.

Oggi il Presidente della Regione ha anticipato che da lunedì 6 settembre in Piemonte verrà data la possibilità di sottoporsi gratuitamente a un tampone a tutti i cittadini che hanno l’esenzione dalla vaccinazione e a coloro che sono in attesa dell’estensione della validità del green pass a 12 mesi, avendo contratto il Covid dopo aver fatto la prima dose di vaccino.

Ore 17. La situazione dei contagi.Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 286 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 15 dopo test antigenico), pari all’1,0% di 28.600 tamponi eseguiti, di cui 23.356 antigenici. Dei 286 nuovi casi, gli asintomatici sono 83 (29%).
 
I casi sono così ripartiti: 26 screening, 178 contatti di caso, 82 con indagine in corso, 7 importati (5 dall’estero e 2 da altre regioni ).
 
Il totale dei casi positivi diventa quindi 377.335 così suddivisi su base provinciale: 30.804 Alessandria, 17.826 Asti, 11.883 Biella, 54.417 Cuneo, 29.411 Novara, 201.202 Torino, 14.097 Vercelli, 13.489 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.551 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.655 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.
 
I ricoverati in terapia intensiva sono 20 (invariati rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 159 (+1 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.538.
 
I tamponi diagnostici finora processati sono 6.492.579 (+ 28.600 rispetto a ieri), di cui 2.037.885 risultati negativi.
 
Ore 17. I decessi rimangono 11.720. Nessun decesso di persone positive al test del Covid-19 è stato comunicato oggi dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.
 
Il totale rimane quindi 11.720 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.569 Alessandria, 713 Asti, 433 Biella, 1.455 Cuneo, 945 Novara, 5.602 Torino, 528 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.
 
Ore 17. 361.898 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 361.898 (+206 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 28.907 Alessandria, 16.979 Asti, 11.315 Biella, 52.306 Cuneo, 28.236 Novara, 193.788 Torino, 13.434 Vercelli, 13.000 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.462 extraregione e 2.471 in fase di definizione.
 

Giovedì 2 settembre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 17.084 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 10.182 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.927 i 12-15enni, 5.585 i 16-29enni, 2.707 i trentenni, 2.056 i quarantenni, 1.415 i cinquantenni, 814 i sessantenni, 383 i settantenni, 198 gli estremamente vulnerabili e 159 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.525.814 dosi (di cui 2.493.743 come seconde), corrispondenti al 90,8% di 6.085.290 finora disponibili per il Piemonte. Sono in consegna oggi alle Asl del Piemonte 142.740 dosi di Pfizer.

Ore 18.30. Aumentati a 1.000 i posti al Valentino per il 4 settembre. Considerato che i 500 posti disponibili su prenotazione per sabato 4 settembre all’hub Valentino di Torino ieri sono andati tutti esauriti, la Regione ha deciso di ampliare mettendone a disposizione altri 250 su prenotazione sul portale www.IlPiemontetivaccina.it. A questi se ne aggiungono nella stessa giornata 250 ad accesso diretto senza appuntamento. Il totale dei posti fruibili al Valentino per sabato sale quindi a 1.000.

Le vaccinazioni saranno somministrate dalle ore 8 alle ore 15 a persone di tutto il Piemonte e di tutte le fasce d’età (dai 12 anni in su).

Ore 18.30. Il pre-report settimanale del ministero della Sanità e dell'Iss. Nella settimana 22-29 agosto in Piemonte il numero dei nuovi casi segnalati risulta in crescita rispetto alla settimana precedente.

La percentuale di positività dei tamponi resta al 2%, mentre l’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi si riduce passando da 1.05 a 0.98. Il tasso di occupazione dei letti in terapia intensiva passa da 1% a 2% e quello dei posti letto ordinari da 2% a 3%. Aumentano i focolai attivi e il numero di persone non collegate a catene di trasmissione note. 

Il valore dell’incidenza e il numero dei ricoveri ancora contenuti concorrono favorevolmente a mantenere il Piemonte in zona bianca.

Ore 16,30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 255 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 31 dopo test antigenico), pari all’1,3% di 19.898 tamponi eseguiti, di cui 13.879 antigenici. Dei 255 nuovi casi, gli asintomatici sono 104 (40,8%).

I casi sono così ripartiti: 55 screening, 120 contatti di caso, 80 con indagine in corso, 6 importati (tutti e 6 dall’estero).

Il totale dei casi positivi diventa quindi 377.049 così suddivisi su base provinciale: 30.750 Alessandria, 17.809 Asti, 11.877 Biella, 54.373 Cuneo, 29.396 Novara, 201.067 Torino, 14.090 Vercelli, 13.482 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.552 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.653 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 20 (+3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 158 (- 5 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.459.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.463.979 (+19.898 rispetto a ieri), di cui 2.031.949 risultati negativi.

Ore 16,30. I decessi diventano 11.720. Sono 3 i decessi di persone positive al test del Covid-19, di cui 1 verificatosi oggi, comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). 

Il totale diventa quindi 11.720 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.569 Alessandria, 713 Asti, 433 Biella, 1.455 Cuneo, 945 Novara, 5.602 Torino, 528 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16,30. 361.692 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 361.692 (+188 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 28.889 Alessandria, 16.976 Asti, 11.295 Biella, 52.284 Cuneo, 28.220 Novara, 193.689 Torino, 13.421 Vercelli, 12.994 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.459 extraregione e 2.465 in fase di definizione.

Mercoledì 1° settembre

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 18.853 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 11.350 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 2.845 i 12-15enni, 6.476 i 16-29enni, 2.848 i trentenni, 2.403 i quarantenni, 1.722 i cinquantenni, 963 i sessantenni, 442 i settantenni, 200 gli estremamente vulnerabili e 170 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.508.539 dosi (di cui 2.483.409 come seconde), corrispondenti al 90,5% di 6.085.290 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 18.30. Aumentati a 750 i posti al Valentino per il 4 settembre. Considerato che i 250 posti disponibili su prenotazione per sabato 4 settembre all’hub Valentino di Torino ieri sono andati tutti esauriti, la Regione ha deciso di ampliare mettendone a disposizione altri 250 su prenotazione sul portale www.IlPiemontetivaccina.it

A questi se ne aggiungono nella stessa giornata 250 ad accesso diretto senza appuntamento. Il totale dei posti fruibili al Valentino per sabato sale quindi a 750.

Le vaccinazioni saranno somministrate dalle ore 8 alle ore 15 a persone di tutto il Piemonte e di tutte le fasce d’età (dai 12 anni in su).

Ore 16. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 259 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 25 dopo test antigenico), pari all’1,2% di 21.409 tamponi eseguiti, di cui 15.532 antigenici. Dei 220 nuovi casi, gli asintomatici sono 85 (32,8%).

I casi sono così ripartiti: 28 screening, 150 contatti di caso, 81 con indagine in corso, 7 importati (6 dall’estero, 1 da altra regione italiana).

Il totale dei casi positivi diventa quindi 376.794 così suddivisi su base provinciale: 30.734 Alessandria, 17.791 Asti, 11.869 Biella, 54.344 Cuneo, 29.373 Novara, 200.934 Torino, 14.082 Vercelli, 13.470 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.550 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.647 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 17 (+3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 163 (+10 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.393.

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.444.081 (+21.409 rispetto a ieri), di cui 2.026.034 risultati negativi.

Ore 16. I decessi restano 11.717. Nessun decesso di persone positive al test del Covid-19 è stato comunicato oggi dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale rimane quindi 11.717 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.569 Alessandria, 713 Asti, 433 Biella, 1.455 Cuneo, 945 Novara, 5.600 Torino, 528 Vercelli, 374 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 361.504 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 361.504 (+296 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 28.877 Alessandria, 16.975 Asti, 11.293 Biella, 52.274 Cuneo, 28.194 Novara, 193.564 Torino, 13.418 Vercelli, 12.987 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.458 extraregione e 2.464 in fase di definizione.

Tag
#coronavirus
#piemonte
#covid
#unità-di-crisi
#regione-piemonte
#presidente-alberto-cirio