Coronavirus: gli aggiornamenti su contagi e vaccini

Tema
Sanità

Autore

Data notizia

Mercoledì 24 febbraio

Ore 20.30. A marzo vaccino ai disabili. Al termine di una riunione di aggiornamento e potenziamento del piano vaccinale svoltasi nel pomeriggio presso l’Unità di Crisi, l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi ha dichiarato che “ai primi di marzo partiremo con la vaccinazione delle persone disabili, a cominciare dai circa 6000 ospiti delle strutture residenziali e semiresidenziali, ai quali verranno somministrati i vaccini Pfizer e Moderna. Inoltre, nell’arco di una settimana potenzieremo il sistema aumentando il numero dei centri vaccinali in tutto il Piemonte, che saranno attivati anche all’interno delle strutture ospedaliere. Queste ultime, infatti, hanno praticamente quasi ultimato la campagna di immunizzazione del personale sanitario e potranno adesso dare supporto a quella del personale docente e non docente e delle forze dell’ordine. In particolare, all’interno degli ospedali, con percorsi dedicati e in sicurezza, vaccineremo i cittadini più giovani, mentre, per maggiore precauzione, per gli over 80 continueranno ad essere privilegiati i centri vaccinali extraospedalieri. Infine, stiamo già lavorando all’organizzazione della Fase 4, la più ampia della campagna, coinvolgendo in prima linea i 3.200 medici di famiglia piemontesi in un sistema analogo a quello, già rodato, della vaccinazione antinfluenzale. Ovviamente è fondamentale poter contare sugli approvvigionamenti per capire quando questa fase potrà prendere il via”.

Il commissario dell’Area giuridico-amministrativa dell’Unità di Crisi Antonio Rinaudo ha anticipato che il taglio delle consegne di AstraZeneca per il Piemonte ammonta a 13.000 dosi per il mese di marzo: “Da quanto ci è stato comunicato dovrebbero arrivare 151.700 dosi, invece delle 164.700 precedentemente annunciate. Come noto, si sta utilizzando questa tipologia di vaccino per l’immunizzazione del personale scolastico, universitario e della formazione professionale, delle forze dell’ordine e delle forze armate, la cui platea verrà ora aumenta alla luce del via libera dell’Aifa sulla possibilità di somministrarlo fino a 65 anni anziché 55”.

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 8.690, di cui 4.752 ultra80enni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.05). A 371 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto, all’inoculazione di 342.788 dosi, (delle quali 135.960 come seconda), corrispondenti al 71,46% delle 480.150 finora disponibili per il Piemonte. La percentuale è inferiore a quella di ieri in quanto comprende anche la nuova fornitura di 51.480 dosi del vaccino Pfizer.

Prosegue la raccolta di adesioni per la fase della campagna vaccinale rivolta agli over80 e al personale scolastico, universitario e della formazione professionale. Sono 300.106 le richieste ricevute finora: 64.559 dal personale docente e non docente sul portale www.ilpiemontetivaccina.it e 235.547 inserite dai medici di famiglia, sull’apposita piattaforma regionale, per i propri pazienti con più di 80 anni (inclusi i nati nel 1941).

Ore 17.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1453 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 197 dopo test antigenico), pari al 6.8% dei 21.363 tamponi eseguiti, di cui 11.176 antigenici. Dei 1453 nuovi casi, gli asintomatici sono 498 (34,3% ).

I casi sono così ripartiti: 237 screening, 738 contatti di caso, 478 con indagine in corso; per ambito: 36 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 133 scolastico, 1284 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 246.092 così suddivisi su base provinciale: 21.621 Alessandria, 12.658 Asti, 8.454 Biella, 33.304 Cuneo, 19.108 Novara, 129.673 Torino, 9.070 Vercelli, 9.072 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.205 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.927 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 152 (+7 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.911 (-8 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 11.541. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.915.346 (+21.363 rispetto a ieri), di cui 1.135.203 risultati negativi.

Ore 17.30. I decessi diventano 9.326. Sono 17 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.326 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.413 Alessandria, 595 Asti, 377 Biella, 1.108 Cuneo, 771 Novara, 4.248 Torino, 422 Vercelli, 307 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 85 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 17.30. 223.162 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 223.162 (+924 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 19.408 Alessandria, 11.524 Asti, 7.602 Biella, 30.760 Cuneo, 17.506 Novara, 117.151 Torino, 8.215 Vercelli, 8.131 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.111 extraregione e 1.754 in fase di definizione.

Martedì 23 febbraio

Ore 20. AstraZeneca fino a 65 anni. L'assessore Luigi Icardi ritiene che "con il via libera del Ministero della Salute all’utilizzo del vaccino AstraZeneca sulle persone fino a 65 anni la campagna vaccinale riceve un’accelerazione importante. E’ il provvedimento che le Regioni avevano invocato all’unanimità per allineare l’Italia alle modalità della vaccinazione adottate negli altri Paesi europei. Ora si può finalmente guardare con più fiducia al futuro. Vuol dire poter tornare ad affidarsi con maggiore efficacia a medici di famiglia e farmacisti per vaccinare la più ampia fascia di popolazione in età lavorativa".

Come noto, questo vaccino può essere agevolmente conservato, trasportato e utilizzato a temperature normali, tra 2 e 8 gradi centigradi, come avviene ad esempio per gli antinfluenzali, per almeno 6 mesi. Si potranno quindi destinare le forniture Pfizer, che invece richiedono somministrazioni in apposite strutture vaccinali attrezzate per mantenere una catena del freddo decisamente più complessa, alla popolazione più anziana.

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 7.706, di cui 3.657 ultra80eeni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.05). A 430 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto, all’inoculazione di 332.679 dosi (delle quali 135.558 come seconda), corrispondenti al 77.6% delle 428.670 finora disponibili per il Piemonte.In queste ore, intanto, è arrivata la nuova fornitura di 51.480 dosi del vaccino Pfizer.

Prosegue la raccolta di adesioni per la fase della campagna vaccinale rivolta agli over80 e al personale scolastico, universitario e della formazione professionale. Sono 298.144 le richieste ricevute finora: 62.387 dal personale docente e non docente sul portale www.ilpiemontetivaccina.it e 235.757 inserite dai medici di famiglia, sull’apposita piattaforma regionale, per i propri pazienti con più di 80 anni (inclusi i nati nel 1941).

Ore 16,30. La situazione dei contagi.L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1023 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 255 dopo test antigenico), pari al 4.7% dei 21.884 tamponi eseguiti, di cui 13.451 antigenici.Dei 1023 nuovi casi, gli asintomatici sono 430 (42,0% ). I casi sono così ripartiti: 198 screening, 554 contatti di caso, 271 con indagine in corso; per ambito: 25 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 117 scolastico, 881 popolazione generale. Il totale dei casi positivi diventa quindi 244.639 così suddivisi su base provinciale: 21.503 Alessandria, 12.614 Asti, 8.403 Biella, 33.127 Cuneo, 19.035 Novara, 128.859 Torino, 9004 Vercelli, 8.980 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.202 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.912 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 145 (+4 rispetto a ieri).I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.919 (+14 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 11.028. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.893.983 (+21.884 rispetto a ieri), di cui 1.128.675 risultati negativi.

Ore 16,30. I decessi diventano 9.309. Sono 22 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale è ora di 9.309 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.407 Alessandria, 594 Asti, 377 Biella, 1.108 Cuneo, 771 Novara, 4.240 Torino, 421 Vercelli, 306 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 85 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16,30. 222.238 Pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 222.238 (+ 816 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 19321 Alessandria, 11.472 Asti, 7.581 Biella, 30.683 Cuneo, 17.449 Novara, 116.593 Torino, 8.178 Vercelli, 8.098 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.111 extraregione e 1.752 in fase di definizione.

Lunedì 22 febbraio

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 7204, tra cui 3475 over80, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.05). A 421 è stata somministrata la seconda dose.
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 323.776 dosi (delle quali 134.920 come seconda), corrispondenti al 75,5% delle 428.670 finora disponibili per il Piemonte.
Domani, inoltre, in base alle comunicazioni ricevute dall’Unità di Crisi, è atteso l’arrivo di 51.480 dosi del vaccino Pfizer.

Per quanto riguarda le adesioni alla campagna vaccinale rivolta agli over80 e al personale scolastico, universitario e della formazione professionale, sono 292.769 le richieste ricevute finora: 59.787 dal personale docente e non docente sul portale www.ilpiemontetivaccina.it e 232.982 inserite dai medici di famiglia, sull’apposita piattaforma regionale, per i propri pazienti con più di 80 anni (inclusi i nati nel 1941).

Ore 16.30 La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione ha comunicato 639 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 55 dopo test antigenico), pari al 5.7% degli 11.194 tamponi eseguiti, di cui 6.837 antigenici. Dei 639 nuovi casi, gli asintomatici sono 228 (35,7% ).

I casi sono così ripartiti: 111 screening, 351 contatti di caso, 177 con indagine in corso; per ambito: 26 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 60 scolastico, 553 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 243.616 così suddivisi su base provinciale: 21.470 Alessandria, 12.543 Asti, 8.351 Biella, 32.942 Cuneo, 18.942 Novara, 128.329 Torino, 8.964 Vercelli, 8.966 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.202 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.907 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 141 (+3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.905 (+37 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.861.

I tamponi diagnostici finora processati sono 2.872.099 (+11.194 rispetto a ieri), di cui 1.122.028 risultati negativi.

Ore 16.30 I decessi diventano 9.287. Sono 22 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 3 oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.287 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.406 Alessandria, 593 Asti, 376 Biella, 1.105 Cuneo, 770 Novara, 4.232 Torino, 417 Vercelli, 303 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 85 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. I guariti sono 221.422. I pazienti guariti sono complessivamente 221.422 (+517 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 19.273 Alessandria, 11.425 Asti, 7.557 Biella, 30.606 Cuneo, 17.381 Novara, 116.097 Torino, 8.150 Vercelli, 8.074 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.111 extraregione e 1.748 in fase di definizione.

Domenica 21 febbraio

Ore 20. Vaxday per gli over80. Sono iniziate oggi, con un V-Day in tutto il Piemonte, sono iniziate le vaccinazioni delle persone ultra80enni. In questo primo giorno le dosi inoculate sono state 3.296.

“In Piemonte ci sono circa 370.000 over80, 20.000 sono stati già vaccinati all’interno delle Rsa e più di 200.000 hanno già manifestato la volontà di essere vaccinati - afferma il presidente Alberto Cirio - L’obiettivo è di completare l’immunizzazione nel giro di un mese, perché significa mettere in sicurezza una delle fasce più fragili della nostra comunità. Il Piemonte va avanti, attendiamo però le munizioni, cioè le dosi, che sono fondamentali per proseguire con il nostro programma”.

Ore 20. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 4.779 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 13 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 316.231 dosi (delle quali 134.440 come seconda), corrispondenti al 73,8% delle 428.670 finora disponibili per il Piemonte. La percentuale è inferiore rispetto a ieri perché il totale comprende anche 36.200 nuove dosi di AstraZeneca consegnate nelle scorse ore.

Prosegue intanto la raccolta di adesioni per la nuova fase della campagna vaccinale rivolta agli over80 e al personale scolastico, universitario e della formazione professionale. Sono 275.137 le richieste ricevute finora: 57.019 dal personale docente e non docente sul portale www.ilpiemontetivaccina.it e 218.118 inserite dai medici di famiglia, sull’apposita piattaforma regionale, per i propri pazienti con più di 80 anni (inclusi i nati nel 1941).

Ore 17.30. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 802 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 64 dopo test antigenico), pari al 6.7% degli 11.988 tamponi eseguiti, di cui 5.624 antigenici. Degli 802 nuovi casi, gli asintomatici sono 262 (32,7% ).

I casi sono così ripartiti: 106 screening, 446 contatti di caso, 250 con indagine in corso; per ambito: 24 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 80 scolastico, 698 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 242.977 così suddivisi su base provinciale: 21.468 Alessandria, 12.539 Asti, 8.322 Biella, 32.876 Cuneo, 18.909 Novara, 127.903 Torino, 8.937 Vercelli, 8.914 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.201 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.908 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 138 (+8 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.868 (+11 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.801.

I tamponi diagnostici finora processati sono 2.860.905 (+11.988 rispetto a ieri), di cui 1.119.326 risultati negativi.

Ore 17.30. I decessi diventano 9.265. Sono 8 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.265 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.406 Alessandria, 592 Asti, 376 Biella, 1.103 Cuneo, 766 Novara, 4.218 Torino, 416 Vercelli, 303 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 85 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 17.30. 220.905 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 220.905 (+582 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 19.239 Alessandria, 11.403 Asti, 7.548 Biella, 30.560 Cuneo, 17.345 Novara, 115.766 Torino, 8.140 Vercelli, 8.047 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.109 extraregione e 1.748 in fase di definizione.

Sabato 20 febbraio

Ore 19.45. Rimodulato il piano vaccinale. Vaccinare entro la fine di febbraio oltre 80.000 persone è l’obiettivo della rimodulazione che la Regione Piemonte ha concordato con i direttori generali delle aziende sanitarie.alla luce dei nuovi approvvigionamenti e dell’avvio della campagna di vaccinazione di over 80 e personale scolastico, che farà crescere sensibilmente la media giornaliera delle vaccinazioni.

Ore 19.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 3.189 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 17 è stata somministrata la seconda dose.Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 310.908 dosi (delle quali 134.337 come seconda), corrispondenti al 79,2 % delle 392.470 finora disponibili per il Piemonte.

La raccolta di adesioni per la nuova fase della campagna vaccinale rivolta agli over80 e al personale scolastico, universitario e della formazione professionale ha registrato ad oggi 265.468 richieste: 55.263 dal personale docente e non docente sul portale www.ilpiemontetivaccina.it e 210.205 inserite dai medici di famiglia, sull’apposita piattaforma regionale, per i propri pazienti con più di 80 anni (inclusi i nati nel 1941).

Dopo l’avvio di ieri delle somministrazioni dei vaccini per il personale scolastico, universitario e della formazione professionale, domani, domenica 21 febbraio, inizieranno le inoculazioni agli ultra80enni.

Ore 16. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 765 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 108 dopo test antigenico), pari al 3,7% dei 20.595 tamponi eseguiti, di cui 14.138 antigenici. Dei 765 nuovi casi, gli asintomatici sono 253 (33,1 %).

I casi sono così ripartiti: 103 screening, 404 contatti di caso, 258 con indagine in corso; per ambito: 12 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 85 scolastico, 668 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 242.175 così suddivisi su base provinciale: 21.441 Alessandria, 12.505 Asti, 8.304 Biella, 32.799 Cuneo, 18.876 Novara, 127.392 Torino, 8.910 Vercelli, 8.847 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.200 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.901 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 130 ( +0 rispetto a ieri).I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.857 (+8 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.608.

I tamponi diagnostici finora processati sono 2.848.917 (+20.595 rispetto a ieri), di cui 1.114.541 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 9.257. Sono 12 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, 0 oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.257 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.406 Alessandria, 591 Asti, 376 Biella, 1.102 Cuneo, 766 Novara, 4.212 Torino, 416 Vercelli, 303 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 85 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 220.323 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 220.323 (+582 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 19.209 Alessandria, 11.364 Asti, 7.542 Biella, 30.517 Cuneo, 17.282 Novara, 115.427 Torino, 8.119 Vercelli, 8.012 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.108 extraregione e 1.743 in fase di definizione.

Venerdì 19 febbraio

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 4.695 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 392 è stata somministrata la seconda dose.Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 307.010  dosi (delle quali 134.187 come seconda), corrispondenti al 78,2% delle 392.470 finora disponibili per il Piemonte.

La raccolta di adesioni per la nuova fase della campagna vaccinale rivolta agli over80 e al personale scolastico, universitario e della formazione professionale ha registrato ad oggi 249.966 richieste: 52.983 dal personale docente e non docente sul portale www.ilpiemontetivaccina.it e 196.983 inserite dai medici di famiglia, sull’apposita piattaforma regionale, per i propri pazienti con più di 80 anni (inclusi i nati nel 1941).

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione ha comunicato 1307 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 150 dopo test antigenico), pari al 4,7% dei 27.569 tamponi eseguiti, di cui 17.461 antigenici. Dei 1307 nuovi casi, gli asintomatici sono 476 (36,4 %).

I casi sono così ripartiti: 213 screening, 664 contatti di caso, 430 con indagine in corso; per ambito: 63 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 117 scolastico, 1.127 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 241.410 così suddivisi su base provinciale: 21.393 Alessandria, 12.475 Asti, 8.275 Biella, 32.702 Cuneo, 18.813 Novara, 126.997 Torino, 8.873 Vercelli, 8.789 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.201 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.892 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 130 ( +2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.849 (- 17 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.441. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.828.322 (+ 27.569 rispetto a ieri), di cui 1.109.614 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 9.245. Sono 25 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.245 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.401 Alessandria, 591 Asti, 376 Biella, 1.102 Cuneo, 765 Novara, 4.206 Torino, 416 Vercelli, 303 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 85 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 219.745 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 219.745 (+851 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 19.171 Alessandria, 11.327 Asti, 7.538 Biella, 30.438 Cuneo, 17.219 Novara, 115.108 Torino, 8.102 Vercelli, 7.996 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.106 extraregione e 1.740 in fase di definizione.

Giovedì 18 febbraio

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 4.278 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 265 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 301.745 dosi (delle quali 133.682 come seconda), corrispondenti al 76,9% delle 392.470 finora disponibili per il Piemonte.

La raccolta di adesioni per la nuova fase della campagna vaccinale rivolta agli over80 e al personale scolastico, universitario e della formazione professionale ha registrato ad oggi 216.767 richieste: 48.452 dal personale docente e non docente sul portale www.ilpiemontetivaccina.it e 168.315 inserite dai medici di famiglia, sull’apposita piattaforma regionale, per i propri pazienti con più di 80 anni (inclusi i nati nel 1941).

Ore 17.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 501 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 115 dopo test antigenico), pari al 3,5% dei 14.438 tamponi eseguiti, di cui 8.647 antigenici. Dei 501 nuovi casi, gli asintomatici sono195 (38,9 %).

I casi sono così ripartiti: 79 screening, 279 contatti di caso, 143 con indagine in corso; per ambito: 13 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 54 scolastico, 434 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 240.103 così suddivisi su base provinciale: 21.290 Alessandria, 12.432 Asti, 8.202 Biella, 32.578 Cuneo, 18.714 Novara, 126.246 Torino, 8.847 Vercelli, 8.720 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.196 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.878 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 128 (-10 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.866 (-9 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 9.995..

I tamponi diagnostici finora processati sono 2.800.753 (+14.438 rispetto a ieri), di cui 1.103.336 risultati negativi.

Ore 17.30. I decessi diventao 9.220. Sono 16 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 di oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.220 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.397 Alessandria, 591 Asti, 376 Biella, 1.097 Cuneo, 763 Novara, 4.195 Torino, 414 Vercelli, 302 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 85 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 17.30. 218.248 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 218.894 (+ 646 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 19.106 Alessandria, 11.284 Asti, 7.505 Biella, 30.344 Cuneo, 17.145 Novara, 114.617 Torino, 8.083 Vercelli, 7.970 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.104 extraregione e 1.736 in fase di definizione.

Mercoledì 17 febbraio

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 4272 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 971 è stata somministrata la seconda dose.
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 297.003 dosi, 133.402 come seconda, corrispondenti al 75,7% delle 392.470 finora disponibili per il Piemonte (la percentuale è inferiore a quella di ieri perché include la nuova fornitura di 53.820 dosi di vaccino Pfizer).

Prosegue intanto la raccolta di adesioni per la nuova fase della campagna vaccinale rivolta agli over80 e al personale scolastico, universitario e della formazione professionale. Sono 185.139 le richieste arrivate finora: 43.993 dal personale docente e non docente sul portale www.ilpiemontetivaccina.it e 141.146 inserite dai medici di famiglia, sull’apposita piattaforma regionale, per i propri pazienti con più di 80 anni (inclusi i nati nel 1941).

Ore 16,30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 959 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 120 dopo test antigenico), pari al 4,3% dei 22.151 tamponi eseguiti, di cui 14.838 antigenici. Dei 959 nuovi casi, gli asintomatici sono 338 (35,2 %).

I casi sono così ripartiti: 150 screening, 533 contatti di caso, 276 con indagine in corso; per ambito: 24 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 100 scolastico, 835 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 239.602 così suddivisi su base provinciale: 21.210 Alessandria, 12.416 Asti, 8.199 Biella, 32.489 Cuneo, 18.705 Novara, 125.976 Torino, 8.815 Vercelli, 8.719 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.194 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.879 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 138 (-3 rispetto a ieri).I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.875 (- 25 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.137. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.786315 (+22.151 rispetto a ieri), di cui 1.100.276 risultati negativi.

Ore 16,30. I decessi diventano 9.204. Sono 22 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 5 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.204 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.394 Alessandria, 591 Asti, 376 Biella, 1.095 Cuneo, 761 Novara, 4.189 Torino, 414 Vercelli, 300 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 84 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 218.248 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 218.248 (+996 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 19.023 Alessandria, 11.245 Asti, 7.504 Biella, 30.254 Cuneo, 17.123 Novara, 114262 Torino, 8.050 Vercelli, 7.956 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.099 extraregione e 1.732 in fase di definizione.

Martedì 16 febbraio

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 3580 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 747 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 292.413 dosi (delle quali 132.420 come seconda), corrispondenti all’86,3% delle 338.650 finora disponibili per il Piemonte. Intanto, nel pomeriggio di oggi è stata completata la consegna della nuova fornitura di 53.820 dosi di vaccino Pzifer.

Prosegue con successo intanto la raccolta di adesioni per la nuova fase della campagna vaccinale rivolta agli over80 e al personale scolastico, universitario e della formazione professionale.
136.969 in tutto le richieste arrivate finora: 37.117 dal personale docente e non docente sul portale www.ilpiemontetivaccina.it e 99.852 inserite dai medici di famiglia sull’apposita piattaforma regionale per i propri pazienti con più di 80 anni (inclusi i nati nel 1941).

Ore 16.30 La situazione dei contagi L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 771 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 141 dopo test antigenico), pari al 4,1% dei 18.824 tamponi eseguiti, di cui 11.315 antigenici. Dei 771 nuovi casi, gli asintomatici sono 310 (40,2 %).

I casi sono così ripartiti: 175 screening, 431 contatti di caso, 165 con indagine in corso; per ambito: 18 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 65 scolastico, 688 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 238.643 così suddivisi su base provinciale: 21.152 Alessandria, 12.391 Asti, 8.174 Biella, 32.431 Cuneo, 18.660 Novara, 125.357 Torino, 8.782 Vercelli, 8.638 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.189 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.869 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 141 (-3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.900 (-33 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.168

I tamponi diagnostici finora processati sono 2.764.164 (+18.824 rispetto a ieri), di cui 1.093.919 risultati negativi.

Ore 16.30 I decessi diventano 9.182. Sono 37 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 3 di oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.182 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.393 Alessandria, 591 Asti, 376 Biella, 1.095 Cuneo, 761 Novara, 4.170 Torino, 413 Vercelli, 299 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 84 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 217.252 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 217.252 (+834 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.938 Alessandria, 11.198 Asti, 7.494 Biella, 30.145 Cuneo, 17.060 Novara, 113.654 Torino, 8.023 Vercelli, 7.918 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.095 extraregione e 1.727 in fase di definizione.

Lunedì 15 febbraio

Ore 19. Grande successo per la prima giornata di adesione alla nuova fase della campagna vaccinale. Finora registrate 68.000 richieste: 25.500 caricate dal personale docente e non docente della scuola, dell'Università e della formazione professionale su www.ilpiemontetivaccina.it42.500 inserite dai medici di famiglia, sull’apposita piattaforma regionale, per i propri pazienti con più di 80 anni (inclusi i nati nel 1941). Le somministrazioni dei vaccini inizieranno rispettivamente venerdì 19 febbraio  e domenica 21 febbraio.

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 3900 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 1183 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 288.309 dosi (delle quali 131.646 come seconda), corrispondenti all’85,1% delle 338.650 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 16:30 La situazione dei contagi

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 438 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 53 dopo test antigenico), pari al 4,3% dei 10.263 tamponi eseguiti, di cui 6.309 antigenici. Dei 438 nuovi casi, gli asintomatici sono 201 (45,9 %).

I casi sono così ripartiti: 85 screening, 251 contatti di caso, 102 con indagine in corso; per ambito: 14 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 44 scolastico, 380 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 237.872 così suddivisi su base provinciale: 21.118 Alessandria, 12.348 Asti, 8.140 Biella, 32.342 Cuneo, 18.591 Novara, 124.925 Torino, 8.767 Vercelli, 8.600 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.182 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.859 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 144 ( + 4 rispetto a ieri).

I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.933 (+ 20 rispetto a ieri).

Le persone in isolamento domiciliare sono 10.232

I tamponi diagnostici finora processati sono 2.745.340 (+10.263 rispetto a ieri), di cui 1.088.884 risultati negativi.

Ore 16:30 I decessi diventano 9145

Sono 14 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.145 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.384 Alessandria, 590 Asti, 376 Biella, 1.090 Cuneo, 757 Novara, 4.157 Torino, 409 Vercelli, 298 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 84 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

 

Ore 16:30. 216.418 pazienti guariti

I pazienti guariti sono complessivamente 216.418 (+459 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.892 Alessandria, 11.161 Asti, 7.464 Biella, 30.050 Cuneo, 16.986 Novara, 113.199 Torino, 7.984 Vercelli, 7.871 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.092 extraregione e 1.719 in fase di definizione.

 

Domenica 14 febbraio

Ore 18. Aggiornamento delle vaccinazioni. Sono 1437 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 603 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 284.047 dosi (delle quali 130.435 come dose), corrispondenti all'83,9% delle 338.650 dosi finora disponibili per il Piemonte. La percentuale risulta inferiore a quella di ieri perché include le nuove forniture di vaccini Moderna e AstraZeneca.

Ore 16. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 549 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 46 dopo test antigenico), pari al 5% dei 10.990 tamponi eseguiti, di cui 5.830 antigenici. Dei 549 nuovi casi, gli asintomatici sono 202 (37%).  casi sono così ripartiti: 80 screening, 306 contatti di caso, 163 con indagine in corso; per ambito:  9 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 54 scolastico, 486 popolazione generale. 

Il totale dei casi positivi diventa quindi 237.434 così suddivisi su base provinciale: 21.107 Alessandria, 12.344 Asti, 8.120 Biella, 32.310 Cuneo, 18.575 Novara, 124.596 Torino, 8.757 Vercelli, 8.589 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.181 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.855 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 140 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1913 (+24 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.291. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.735.077 (+10.990 rispetto a ieri), di cui 1.086.471 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 9.131. Sono 6 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.131 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.380 Alessandria, 589 Asti, 376 Biella, 1.089 Cuneo, 756 Novara, 4.150 Torino, 409 Vercelli, 298 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 84 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 215.959 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 215.959 (+ 449 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.853 Alessandria, 11.135 Asti, 7.455 Biella, 29.993 Cuneo, 16.950 Novara, 112.960 Torino, 7.973 Vercelli, 7.833 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.091 extraregione e 1.716 in fase di definizione.

Sabato 13 febbraio

Ore 18. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 3514 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 1045 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 282.011 dosi (delle quali 129.655 come seconda), corrispondenti al 92% delle 306.650 finora disponibili per il Piemonte.

Nel tardo pomeriggio di oggi sono state consegnate al Piemonte le 11.100 dosi di vaccino Moderna e le 20.900 di AstraZeneca arrivate ieri all’hub nazionale di Pratica di Mare.

Ore 16,30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 749 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 129 dopo test antigenico), pari al 3,1 % dei 23.834 tamponi eseguiti, di cui 17.273 antigenici. Dei 749 nuovi casi, gli asintomatici sono 299 (39,9%).I casi sono così ripartiti: 135 screening, 412 contatti di caso, 202 con indagine in corso; per ambito: 13 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 70 scolastico, 666 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 236.885 così suddivisi su base provinciale: 21.078 Alessandria, 12.333 Asti, 8116 Biella, 32.261 Cuneo, 18.553 Novara, 124.235 Torino, 8750 Vercelli, 8528 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1181 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1850 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 141 (-3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1889 (-35 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.220. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.724.087 (+23.834 rispetto a ieri), di cui 1.083.020 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 9125. Sono 16 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9125 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1379 Alessandria, 588 Asti, 376 Biella, 1087 Cuneo, 756 Novara, 4.149 Torino, 409 Vercelli, 297 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 84 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16,30. 215.510 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 215.510 (+811 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.829 Alessandria, 11.106 Asti, 7449 Biella, 29.954 Cuneo, 16.910 Novara, 112.685 Torino, 7966 Vercelli, 7805 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1091 extraregione e 1715 in fase di definizione. 

Venerdì 12 febbraio

Ore 19. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 6016 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 2663 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 277.751 dosi (delle quali 128.241 come seconda dose), corrispondenti al 90,6% delle 306.650 dosi finora disponibili per il Piemonte.

La struttura commissariale di Domenico Arcuri ha comunicato oggi all’Unità diCcrisi l’avvenuto arrivo presso l’Hub di Pratica di Mare delle attese forniture di vaccini Moderna e AstraZeneca, che domani saranno distribuite presso le aziende sanitarie. Le dosi in consegna dovrebbero essere 11.100 di Moderna e circa 20.000 di AstraZeneca.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 869 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 117 dopo test antigenico), pari al 4,2% dei 20.644 tamponi eseguiti, di cui 13.465 antigenici. Degli 869 nuovi casi, gli asintomatici sono 306 (35,2%).

I casi sono così ripartiti: 149 screening, 433 contatti di caso, 287 con indagine in corso; per ambito: 22 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 77 scolastico, 770 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 236.136 così suddivisi su base provinciale: 20.998 Alessandria, 12.304 Asti, 8090 Biella, 32.175 Cuneo, 18.487 Novara, 123.851 Torino, 8727 Vercelli, 8481 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1177 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1846 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 144 (-6 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.924 (-32 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.260. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.700.253 (+20.644 rispetto a ieri), di cui 1.078.162 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 9109. Sono 20 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9109 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.377 Alessandria, 588 Asti, 376 Biella, 1085 Cuneo, 754 Novara, 4141 Torino, 408 Vercelli, 297 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 83 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 214.699 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 214.699 (+694 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.746 Alessandria, 11.062 Asti, 7328 Biella, 29.857 Cuneo, 16.843 Novara, 112.350 Torino, 7950 Vercelli, 7771 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1089 extraregione e 1703 in fase di definizione.

Giovedì 11 febbraio

Ore 18. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 5564 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 3022 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 270.668 dosi (delle quali 124.793 come seconda dose), corrispondenti all’88,3% delle 306.650 finora disponibili per il Piemonte. La percentuale è inferiore a quella di ieri perché include la prima fornitura di 17.800 dosi di vaccino AstraZeneca consegnate nella giornata di ieri.
 
Ore 17. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.189 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 143 dopo test antigenico). Nota bene: dei 1.189 casi, 974 sono nuove segnalazioni di oggi e 215 sono aggiornamenti relativi alla giornata di ieri.

Positivi al tampone 5.9% dei 20.128 tamponi eseguiti, di cui 11.657 antigenici. Dei 1.189 nuovi casi, gli asintomatici sono 430 (36,2%). I casi sono così ripartiti: 217 screening, 593 contatti di caso, 379 con indagine in corso; per ambito: 36 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 119 scolastico, 1.043 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 235.267 così suddivisi su base provinciale: 20.938 Alessandria, 12.240 Asti, 8.071 Biella, 32.083 Cuneo, 18.424 Novara, 123.321 Torino, 8.703 Vercelli, 8.461 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.173 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.853 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 150 (-3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1956 (-47 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.067

I tamponi diagnostici finora processati sono 2.679.609 (+20.128 rispetto a ieri), di cui 1.073.676 risultati negativi.

Ore 17.  I decessi diventano 9089. Sono 22 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 3 di oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9089 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1374 Alessandria, 588 Asti, 374 Biella, 1082 Cuneo, 753 Novara, 4133 Torino, 408 Vercelli, 294 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 83 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 17. 214.005 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 214.005 (+1026 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.686 Alessandria, 11.031 Asti, 7314 Biella, 29.776 Cuneo, 16.769 Novara, 111.960 Torino, 7934 Vercelli, 7748 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1087 extraregione e 1700 in fase di definizione.

Ore 16.30. Vaccinazione nelle aziende. Il Piemonte chiede al premier incaricato Mario Draghi di avviare la vaccinazione in proprio a carico delle aziende. Dopo un incontro con le Camere di Commercio, il presidente Alberto Cirio ha dichiarato che “a fianco della campagna di vaccinazione pubblica, che facciamo e in cui crediamo, chiediamo di autorizzarci a vaccinare i lavoratori a carico delle aziende, che sono pronte e chiedono solo di poter ripartire e far lavorare i propri dipendenti in sicurezza. E’ una richiesta che abbiamo voluto assecondare perché ha un interesse pubblico fondamentale: da un lato garantire che la produttività delle nostre aziende continui, dall'altro solleveremmo il pubblico, che potrà così concentrarsi di più sulle categorie più fragili. Due percorsi paralleli, che non si toccano, che non hanno interscambi ma che vanno autonomamente”.

Per questo scopo la Società di committenza regionale (Scr) è stata incaricata di effettuare un’indagine di mercato per vedere dove nel mondo questi vaccini si possono comprare, quanti e a che prezzo.

Mercoledì 10 febbraio

Ore 20.30. Domani si inizierà con Carabinieri, Polizia di Stato ed Esercito. Le prime 17.800 dosi di AstraZeneca consegnate questa mattina serviranno per l’avvio da domani della vaccinazione di Forze dell’ordine, Forze Armate e Polizia municipale.

In particolare, questa fornitura è destinata a Carabinieri, Polizia di Stato ed Esercito, che saranno i primi a partire. I Carabinieri presso la struttura del Primo Reggimento Piemonte a Moncalieri, che farà da punto vaccinale per l’area di Torino e parte delle aree di Asti e Cuneo. L’Esercito invece farà riferimento all’ex Ospedale militare Riberi di Torino. Sempre nei prossimi giorni inizierà la vaccinazione degli agenti della Polizia di Stato con il supporto dei punti vaccinali e del personale sanitario delle Asl territoriali. Esercito, Carabinieri e Polizia di Stato per il territorio di Torino ritireranno domani le dosi di AstraZeneca arrivate all’ospedale San Giovanni Bosco, mentre la Protezione civile regionale provvederà a consegnarle alle Asl territoriali.

Ore 19. Le Regioni chiedono chiarimenti sulla campagna vaccinale. L’assessore Luigi Genesio Icardi, in qualità di coordinatore nazionale della Commissione Salute della Conferenza Stato-Regioni, ha chiesto al Governo l’attivazione di un tavolo tecnico paritetico con Regioni, Ministero, Istituto Superiore di Sanità, Agenas e Aifa “per sgombrare il campo dalle incertezze che stanno creando difficoltà all’andamento della campagna vaccinale contro il Covid. In particolare, tra le altre, sarà necessario avere indicazioni precise sull’utilizzo del vaccino AstraZeneca sulle persone over55 e senza patologie, sulla data di somministrazione della seconda dose e sull’acquisto da parte dell’Italia di ulteriori forniture di vaccini in autonomia rispetto agli accordi con l’Europa”.

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 6619 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 5366 è stata somministrata la seconda dose.
 
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 264,218 dosi (delle quali 120,999 come seconda), corrispondenti al 91,5% delle 288.850 dosi finora disponibili per il Piemonte.

Ore 17.30, La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 669 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 106 dopo test antigenico), pari al 3,5% dei 18.882 tamponi eseguiti, di cui 10.505 antigenici. Dei 669 nuovi casi, gli asintomatici sono 270 (40,3%).

I casi sono così ripartiti: 114 screening, 370 contatti di caso, 185 con indagine in corso; per ambito: 19 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 70 scolastico, 580 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 234.078 così suddivisi su base provinciale: 20.880 Alessandria, 12.175 Asti, 8048 Biella, 31.966 Cuneo, 18.339 Novara, 122.574 Torino, 8657 Vercelli, 8425 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1170 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1844 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 153 (+5 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2003 (-37 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 9876. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.659.481 (+18.882 rispetto a ieri), di cui 1.068.547 risultati negativi.

Ore 17.30 I decessi diventano 9.067. Sono 18 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui nessuno verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9.067 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.370 Alessandria, 588 Asti, 374 Biella, 1.080 Cuneo, 753 Novara, 4.117 Torino, 408 Vercelli, 294 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 83 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 17.30. 212.979 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 212.979 (+673 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.586 Alessandria, 10.984 Asti, 7.285 Biella, 29.635 Cuneo, 16.701 Novara, 111.400 Torino, 7897 Vercelli, 7.710 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.084 extraregione e 1.697 in fase di definizione.

Martedì 9 febbraio

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 6606 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 5947 è stata somministrata la seconda dose.
 
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 256.865 dosi (delle quali 115.027 come seconda dose), corrispondenti all'88,9% delle 288.850 dosi finora disponibili per il Piemonte. La percentuale è inferiore a quella di ieri perché include la nuova fornitura di 36.270 dosi Pfizer consegnate nel corso della giornata.

Ore 16,30.La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 619 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 154 dopo test antigenico), pari al 3,2% dei 19.175 tamponi eseguiti, di cui 11436 antigenici. Dei 619 nuovi casi, gli asintomatici sono 310 (50,1%). I casi sono così ripartiti: 185 screening, 326 contatti di caso, 108 con indagine in corso; per ambito: 16 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 65 scolastico, 538 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 233.409 così suddivisi su base provinciale: 20.824 Alessandria, 12.119 Asti, 8.034 Biella, 31.926 Cuneo, 18.293 Novara, 122.165 Torino, 8644 Vercelli, 8403 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1168 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1833 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 148 (+0 rispetto a ieri).I ricoverati non in terapia intensiva sono 2040 (+4 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 9866.I tamponi diagnostici finora processati sono 2.640.599 (+19.175 rispetto a ieri), di cui 1.063.001 risultati negativi.

Ore 16,30. I decessi diventano 9049. Sono 35 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9049 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1368 Alessandria, 586 Asti, 374 Biella, 1077 Cuneo, 752 Novara, 4107 Torino, 408 Vercelli, 294 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 83 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

ore 16,30. 212.306 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 212.306 (+804 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.533 Alessandria, 10.945 Asti, 7270 Biella, 29.540 Cuneo, 16.665 Novara, 111.003 Torino, 7879 Vercelli, 7700 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1080 extraregione e 1691 in fase di definizione.

Lunedì 8 febbraio

Ore 20.30. Aggiornamento sui vaccini. La struttura commissariale di Domenico Arcuri ha comunicato la consegna per mercoledì 10 febbraio della prima fornitura di AstraZeneca. Per il Piemonte si tratta di 17.800 dosi che verranno utilizzate per l’avvio della campagna di vaccinazione delle Forze dell’ordine, Forze Armate e di Polizia municipale, in tutto oltre 30.000 persone (circa 4000 Polizia di Stato, 6700 Carabinieri, 2500 Guardia di Finanza, 4500 Vigili del fuoco, 2900 Polizia Penitenziaria, 4500 Polizia municipale, 6000 Esercito, 1000 Aeronautica), di cui circa il 70% in media ha già manifestato la volontà di vaccinarsi.

In particolare la prima fornitura di AstraZeneca sarà destinata a Carabinieri, Polizia di Stato ed Esercito, che saranno i primi a partire con la vaccinazione del proprio personale. I Carabinieri inizieranno le vaccinazioni giovedì 11 febbraio presso la struttura del Primo Reggimento Piemonte a Moncalieri, che farà da punto vaccinale regionale per l’Arma. Anche l’Esercito inizierà giovedì con il coordinamento dell’ex ospedale militare Riberi di Torino. Sempre in settimana partirà anche la vaccinazione degli agenti della Polizia di Stato. Domani sono in programma ulteriori confronti operativi con gli altri Corpi a cui sarà destinata la successiva fornitura di AstraZeneca in programma nella settimana del 15 febbraio.

La maggior parte sarà vaccinata in strutture degli stessi Corpi militari e delle Forze dell’ordine, con proprio personale sanitario e supporto aggiuntivo delle Asl. Per gli agenti di Polizia municipale e penitenziaria, invece, verranno utilizzati i punti vaccinali delle Asl. Le dosi arriveranno presso l’Asl Città di Torino e sarà l’Unità di Crisi, con il supporto del sistema di Protezione civile, a distribuirle ai vari Corpi di polizia e militari.

In settimana inoltre arriveranno altre 47.000 dosi di vaccini Pfizer (36.270) e Moderna (11.100) che serviranno a proseguire la Fase 1/A, che coinvolge il personale del sistema sanitario e ospiti ed operatori delle RSA, e la Fase 1/B che riguarda le professioni sanitarie e quelle operanti in ambito sanitario (odontoiatri, farmacisti, veterinari, biologi, chimici, fisici, psicologi, ostetriche, tecnici di radiologia medica, di riabilitazione e prevenzione e informatori farmaceutici).

Con le successive forniture, dal 21 febbraio, si darà avvio anche alla campagna di vaccinazione della popolazione over 80.

In totale nell’arco del mese è prevista in Piemonte la consegna di circa 280.000 vaccini: 141.570 dosi di Pfizer (dopo le 36.270 in consegna in questi giorni dovrebbero arrivarne altre 53.820 la prossima settimana e poi una terza fornitura di 51.480 dosi in quella del 22 febbraio); 51.000 di Moderna (dopo le 11.100 in consegna in questi giorni, dovrebbero arrivarne altre 39.900 in quella del 22 febbraio); 89.500 dosi di AstraZeneca (dopo le 17.800 in consegna in questi giorni, dovrebbero arrivarne altre 20.200 la prossima settimana e poi una terza fornitura di 51.500 dosi in quella del 22 febbraio). Quest’ultimo vaccino, fa presente l’assessore Icardi, “può essere somministrato a persone con meno di 55 anni e in Piemonte sarà utilizzato, oltre che per l’avvio della campagna vaccinale delle Forze dell’ordine, Forze armate e di Polizia Municipale, anche per il personale scolastico, di cui dal 15 febbraio inizieremo a raccogliere le adesioni”.

Ore 17.45. Le vaccinazioni di oggi. Sono 6326 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 5814 è stata somministrata la seconda dose.
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 249.717 dosi (delle quali 108.644 come seconda dose), corrispondenti al 98,9% delle 252.580 dosi finora disponibili per il Piemonte.

Ore 16.30 La situazione dei contagi. L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 483 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 44 dopo test antigenico), pari al 4,8% dei 10.008 tamponi eseguiti, di cui 5529 antigenici. Dei 483 nuovi casi, gli asintomatici sono 209 (43,3%).

I casi sono così ripartiti: 95 screening, 281 contatti di caso, 107 con indagine in corso; per ambito: 32 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 59 scolastico, 392 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 232.790 così suddivisi su base provinciale: 20.739 Alessandria, 12.098 Asti, 8.010 Biella, 31.839 Cuneo, 18.233 Novara, 121.862 Torino, 8627 Vercelli, 8379 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1166 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1837 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 148 (+8 rispetto a ieri), i ricoverati non in terapia intensiva sono 2036 (+19 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.090. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.621.424 (+ 10.008 rispetto a ieri), di cui 1.057.584 risultati negativi.

Ore 16.30. I decessi diventano 9014. Sono 12 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9014 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1362 Alessandria, 586 Asti, 373 Biella, 1067 Cuneo, 750 Novara, 4095 Torino, 407 Vercelli, 292 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 82 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 211.502 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 211.502 (+ 502 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.456 Alessandria, 10.902 Asti, 7241 Biella, 29.434 Cuneo, 16.603 Novara, 110.566 Torino, 7863 Vercelli, 7673 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1075 extraregione e 1689 in fase di definizione.

Domenica 7 febbraio

Ore 18. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 2773 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17:30). A 2364 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 242.833 dosi (delle quali 102.402 come seconda), corrispondenti al 96,1% delle 252.580 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 17. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 624 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 52 dopo test antigenico), pari al 7,7% degli 8068 tamponi eseguiti, di cui 3625 antigenici. Dei 624 nuovi casi, gli asintomatici sono 227 (36,4%).

I casi sono così ripartiti: 94 screening, 339 contatti di caso, 191 con indagine in corso; per ambito: 24 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 72 scolastico, 528 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 232.307 così suddivisi su base provinciale: 20.671 Alessandria, 12.087 Asti, 7985 Biella, 31.795 Cuneo, 18.207 Novara, 121.590 Torino, 8607 Vercelli, 8364 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1166 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1835 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 140 (invariati rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2017 (+10 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.148. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.611.416 (+ 8068 rispetto a ieri), di cui 1.055.447 risultati negativi.

Ore 17. I decessi diventano 9002. Sono 8 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 9002 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1360 Alessandria, 584 Asti, 373 Biella, 1066 Cuneo, 748 Novara, 4090 Torino, 407 Vercelli, 292 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 82 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 17. 211.000 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 211.000 (+476 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.403 Alessandria, 10.878 Asti, 7207 Biella, 29.375 Cuneo, 16.565 Novara, 110.317 Torino, 7849 Vercelli, 7644 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1075 extraregione e 1687 in fase di definizione.

Sabato 6 febbraio

Ore 18.30. La prossima settimana altri 65.000 vaccini. “Dalle indicazioni giunte oggi dal commissario Arcuri - spiega l’assessore Luigi Genesio Icardi - la prossima settimana in Piemonte arriveranno altri 65.000 vaccini, 36.270 dosi di Pfizer e 11.100 di Moderna, che continueremo a usare per portare a completamento la vaccinazione del personale del sistema sanitario e degli ospiti e operatori delle nostre Rsa. Lunedì, inoltre, dovrebbero consegnarci le prime 17.800 dosi del vaccino AstraZeneca, in arrivo in queste ore in Italia, che useremo per l’avvio della campagna di vaccinazione delle Forze Armate e delle Forze dell’ordine e di Polizia municipale, che sempre lunedì ci faranno sapere i numeri esatti delle persone da vaccinare, i luoghi in cui verranno effettuate le somministrazioni e l’eventuale necessità di un supporto sul personale sanitario. Come anticipato, con le altre dosi AstraZeneca in arrivo nell’arco del mese avvieremo anche la vaccinazione del personale scolastico con meno di 55 anni, che rappresenta il target d’età indicato per l’uso di questo vaccino”.

“La nostra Protezione civile farà da regia logistica per le consegne di questo vaccino - precisa il commissario generale dell’Unità di Crisi Vincenzo Coccolo - occupandosi di distribuire gli approvvigionamenti”.

Per il mese di febbraio è prevista in Piemonte la consegna di circa 90.000 dosi di vaccino AstraZeneca. Dopo la prima fornitura di 17.800 dosi la prossima settimana, dovrebbero arrivarne altre 20.200 in quella del 15 febbraio e poi una terza fornitura di 51.500 a fine mese.

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 7380 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17:40). A 7041 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 239.410 dosi (delle quali 99.509 come seconda), corrispondenti al 94,8% delle 252.580 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 17. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 717 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 125 dopo test antigenico), pari al 3,7% dei 19.359 tamponi eseguiti, di cui 13.121 antigenici. Dei 717 nuovi casi, gli asintomatici sono 282 (39,3%).

I casi sono così ripartiti: 126 screening, 391 contatti di caso, 200 con indagine in corso; per ambito: 27 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 74 scolastico, 616 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 231.683 così suddivisi su base provinciale: 20.651 Alessandria, 12.042 Asti, 7975 Biella, 31.749 Cuneo, 18.163 Novara, 121.169 Torino, 8601 Vercelli, 8336 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1166 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1831 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 140 (-7 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2007 (-14 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.018.

I tamponi diagnostici finora processati sono 2.603.348 (+19.359 rispetto a ieri), di cui 1.052.764 risultati negativi.

Ore 17. I decessi diventano 8994. Sono 21 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, nessuno verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 8994 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1359 Alessandria, 582 Asti, 373 Biella, 1064 Cuneo, 748 Novara, 4087 Torino, 407 Vercelli, 292 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 82 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 17. 210.524 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 210.524 (+709 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.372 Alessandria, 10.840 Asti, 7199 Biella, 29.328 Cuneo, 16.521 Novara, 110.062 Torino, 7843 Vercelli, 7605 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1075 extraregione e 1679 in fase di definizione.

Venerdì 5 febbraio

Ore 18. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 8813 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17:40). A 8346 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 231.452 dosi (delle quali 92.029 come seconda dose), corrispondenti al 91,6% delle 252.580 finora disponibili per il Piemonte. Come noto, la Fase 1/A riguarda il personale del servizio sanitario regionale unitamente ad ospiti ed operatori delle Rsa.

Ore 16. La situazione dei contagi. Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 936 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 99 dopo test antigenico), pari al 5% dei 18.810 tamponi eseguiti, di cui  13.786  antigenici. Dei 936 nuovi casi, gli asintomatici sono 313 (33,4%).

I casi sono così ripartiti: 152 screening, 498 contatti di caso, 286 con indagine in corso, per ambito:  36 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 113 scolastico, 787 popolazione generale.  

Il totale dei casi positivi diventa quindi 230.966 così suddivisi su base provinciale: 20.611 Alessandria, 11.996 Asti, 7946 Biella, 31.678 Cuneo, 18.112 Novara, 120.755 Torino, 8571 Vercelli, 8303 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1163 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1831 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 147 (+4 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2021 (-44 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.010. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.583.989 (+18.810 rispetto a ieri), di cui 1.048.983 risultati negativi.

Ore 16. I decessi diventano 8973. Sono 22 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 8973 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.357 Alessandria, 581 Asti, 371 Biella, 1.057 Cuneo, 746 Novara, 4.080 Torino, 407 Vercelli, 292 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 82 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16. 209.815 guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 209.815 (+749 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.333 Alessandria, 10.803 Asti, 7.186 Biella, 29.240 Cuneo, 16.442 Novara, 109.678 Torino, 7.817 Vercelli, 7.572 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.070 extraregione e 1.674 in fase di definizione.

Giovedì 4 febbraio

Ore 18. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 9365 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 8960 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 221.841 dosi (delle quali 83.035 come seconda), corrispondenti all’87,8% delle 252.580 finora disponibili per il Piemonte.

Ore 17.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 807 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 98 dopo test antigenico), pari al 4,6% dei 17.449 tamponi eseguiti, di cui 10.327 antigenici. Degli 807 nuovi casi, gli asintomatici sono 300 (37,2%). I casi sono così ripartiti: 153 screening, 426 contatti di caso, 228 con indagine in corso, per ambito: 32 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 63 scolastico, 712 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 230.030 così suddivisi su base provinciale: 20.533 Alessandria, 11.963 Asti, 7.929 Biella, 31.590 Cuneo, 18.053 Novara, 120.168 Torino, 8556 Vercelli, 8253 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1163 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1822 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 143 (-4 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2065 ( - 27 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 9805. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.565.179 (+ 17.449 rispetto a ieri), di cui 1.043.567 risultati negativi.

Ore 17.30. I decessi diventano 8.951. Sono 31 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 8951 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1354 Alessandria, 581 Asti, 371 Biella, 1.052 Cuneo, 743 Novara, 4069 Torino, 407 Vercelli, 292 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 82 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 17.30. 209.066 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 209.066 (+798 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.248 Alessandria, 10.771 Asti, 7169 Biella, 29.171 Cuneo, 16.383 Novara, 109.256 Torino, 7804 Vercelli, 7532 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1068 extraregione e 1664 in fase di definizione.

Ore 16. Il piano vaccinale in Piemonte. Il presidente Alberto Cirio e l’assessore Luigi Icardi hanno presentato l’aggiornamento del piano vaccinale del Piemonte, con le fasi e il cronoprogramma rivisti dopo gli incontri con la struttura commissariale nazionale dei giorni scorsi. L’obiettivo è abbassare la letalità e limitare la diffusione del virus. Per approfondire

Mercoledì 3 febbraio

Ore 18. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 9486 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 8991 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 211.614 dosi (delle quali 73.397 come seconda), corrispondenti all’83,7% delle 252.580 finora disponibili per il Piemonte. La percentuale si è ridotta rispetto a ieri in quanto il computo totale tiene conto della sesta fornitura di Pfizer (50.970 dosi).

Ore 16,30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 819 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 140 dopo test antigenico), pari al 4,4% dei 18.699 tamponi eseguiti, di cui 11.574 antigenici.Degli 819 nuovi casi, gli asintomatici sono 336 (41 %). I casi sono così ripartiti: 184 screening, 413 contatti di caso, 222 con indagine in corso, per ambito: 36 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 77 scolastico, 706 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 229.223 così suddivisi su base provinciale: 20.484 Alessandria, 11.913 Asti, 7.900 Biella, 31.502 Cuneo, 17.983 Novara, 119.701 Torino, 8528 Vercelli, 8235 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1162 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1815 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 147 (-5 rispetto a ieri).I ricoverati non in terapia intensiva sono 2092 (-46 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 9796. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.547.730(+18.699 rispetto a ieri), di cui 1.039.862 risultati negativi.

Ore 16,30. I decessi diventano 8920. Sono 25 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 8920 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1349 Alessandria, 581 Asti, 370 Biella, 1048 Cuneo, 741 Novara, 4.053 Torino, 406 Vercelli, 290 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 82 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16,30. 208.268 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 208.268 (+867 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.167 Alessandria, 10.731 Asti, 7157 Biella, 29.068 Cuneo, 16.321 Novara, 108.819 Torino, 7788 Vercelli, 7494 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1064 extraregione e 1659 in fase di definizione.

Martedì 2 febbraio

Ore 18. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 9494 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 8871 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 201.610 dosi (delle quali 63.858 come seconda), corrispondenti al 97,9% delle 205.780 finora disponibili per il Piemonte.

Domani è in programma un incontro tra il Governo e le Regioni per definire i criteri di distribuzione delle prossime consegne dei vaccini e le fasce di popolazione a cui destinarle.

Ore 17. Il 21 febbraio avvio della vaccinazione per gli over80. Il presidente Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Icardi annunciano che l’avvio della campagna vaccinale per gli ultra80enni sarà domenica 21 febbraio, in concomitanza con il completamento della Fase1 prevista per legge per i dipendenti del sistema sanitario e gli ospiti e gli operatori delle Rsa.

“Dal momento che l’Aifa ha dato una indicazione di utilizzo dei vaccini di AstraZeneca per la fascia d’età 18-55 anni, li useremo per completare la Fase1 e il suo ampliamento sui soggetti che non sono ancora stati vaccinati - spiegano dall’Unità di Crisi -. Per la vaccinazione degli over80 verranno utilizzate, invece, le dosi di Pfizer e Moderna e partiremo il 21 febbraio con il supporto organizzativo dei medici di famiglia”. I dettagli saranno presentati giovedì alle 14 con una videoconferenza stampa.

Ore 16.30. La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 765 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 141 dopo test antigenico), pari al 3,9 % degli 19.867 tamponi eseguiti, di cui 12.061 antigenici. Dei 765 nuovi casi, gli asintomatici sono 382 (49,9 %).

I casi sono così ripartiti: 158 screening, 432 contatti di caso, 175 con indagine in corso, per ambito: 55 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 62 scolastico, 648 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 228.404 così suddivisi su base provinciale: 20.421 Alessandria, 11.890 Asti, 7.871 Biella, 31.424 Cuneo, 17.922 Novara, 119.210 Torino, 8497 Vercelli, 8197 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1158 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1814 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 152 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2138 (-13 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 9818. I tamponi diagnostici finora processati sono 2.529.031(+19.867 rispetto a ieri), di cui 1.034.629 risultati negativi.

Ore 16.30 - I decessi diventano 8895, Sono 37 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 8895 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1346 Alessandria, 577 Asti, 370 Biella, 1045 Cuneo, 741 Novara, 4040 Torino, 405 Vercelli, 289 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 82 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 16.30. 207.401 pazienti guariti.I pazienti guariti sono complessivamente 207.401 (+867 rispetto a ieri) così suddivisi su base  provinciale: 18.064 Alessandria, 10.690 Asti, 7130 Biella, 28.985 Cuneo, 16.249 Novara, 108.356 Torino, 7749 Vercelli, 7466 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1057 extraregione e 1655 in fase di definizione.

Ore 10. Paradossale rimodulare di nuovo il piano vaccini. Il presidente Alberto Cirio ai microfoni di Sky Tg24: "Serve che ci diano i vaccini. Capisco che ci siano difficoltà, che vanno anche al di là della competenza nazionale, ma, con l'esercito dei vaccinatori schierato e gli accordi fatti è paradossale dover rimodulare per la terza volta il piano vaccinale perché non ci sono i vaccini ed essere impediti nel muoverci per cercarli per nostro conto. Se non ci danno i vaccini non siamo in grado di poterci approvvigionare per nostro conto. In Piemonte abbiamo poli farmaceutici sviluppati, che potremmo usare per andare alla ricerca del vaccino, ma il vaccino arriva da Bruxelles e il Governo vieta alle Regioni di poter cercare per proprio conto. Siamo condizionati dalle consegne che arrivano da Roma".

Ore 10. Con gli over80 via ai primi marzo. Il presidente Alberto Cirio a Sky Tg24: "Per la vaccinazione degli ultra80enni ci stiamo muovendo con attenzione. Abbiamo voluto utilizzare i medici di base come strumento per raggiungere le persone, per raccogliere le adesioni, che, con il vaccino antinfluenzale, hanno già un rapporto consolidato e che funziona. Non dovranno registrarsi, verranno chiamati dai loro medici, come ulteriore elemento di garanzia. I primi giorni di marzo contiamo, se non ci sono altri cambiamenti, di partire. Ma quando si parte bisogna farli tutti, altrimenti si crea un livello di apprensione in persone che hanno una certa età che non può essere tollerato e non è rispettoso della loro sensibilità”.

Il presidente ha ricordato che “per la vaccinazione degli ultra80enni avevamo immaginato un Vaccine day in questi giorni, perché era legato all'utilizzo del vaccino AstraZeneca. Abbiamo fatto un accordo con medici di base e farmacie, in cui abbiano definito chi fa cosa e a quale prezzo, avevamo l'esercito dei vaccinatori pronto a partire. Quello che poi è mancato è stata la benzina, perché su AstraZeneca c'è stata la doccia fredda, e mi chiedo perché sia uscito solo all'ultimo momento che può essere somministrato solo a chi ha tra i 18 e i 55 anni".

Ore 10. Prima fase conclusa entro febbraio. Il presidente Alberto Cirio a Sky Tg24: "Se non ci saranno altri cambiamenti da Roma e Bruxelles, entro la fine di febbraio finiremo la prima fase di vaccinazioni per personale sanitario e degli ospedali e per personale e ospiti delle Rsa. Tutte queste persone riceveranno la seconda inoculazione".

Lunedì 1° febbraio

Ore 18.30. Aggiornamento sulle vaccinazioni. Sono 7818 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 7441 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 191.194 dosi (delle quali 54.418 come seconda), corrispondenti al 92,9% delle 205.780 finora disponibili per il Piemonte. Il calcolo della percentuale tiene conto della prima fornitura di 4800 dosi di vaccino Moderna che, come da programma, oggi sono state distribuite alle Asl del Piemonte.

Nel pomeriggio, intanto, si è tenuta una riunione tecnica tra la struttura commissariale di Domenico Arcuri e i responsabili regionali dei piani vaccinali per fare il punto sull’andamento della campagna. Confermate, al momento, le quattro forniture di febbraio di Pfizer. Le altre due consegne di Moderna sono in programma per la settimana dell’8 e per quella del 22 febbraio, ma con un taglio già annunciato di circa il 20% rispetto a quanto preventivato nel primo caso e probabilmente anche nel secondo. Per quanto riguarda AstraZeneca, la consegna delle prime 428.440 dosi in Italia è prevista nella settimana dall’8 al 14 febbraio. Resta da sciogliere, però, la questione del criterio sulla base del quale distribuire le dosi tra le Regioni, se in base alla popolazione generale (in questo caso al Piemonte spetterebbe il 7-8%) o rapportandolo alla quota di anziani. Di questo si discuterà in un incontro tra il Governo e le Regioni in programma nei prossimi giorni.

Ore 17 La situazione dei contagi. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 514 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 53 dopo test antigenico), pari al 4,7% degli 11.050 tamponi eseguiti, di cui 7029 antigenici. Dei 514 nuovi casi, gli asintomatici sono 219 (42,6 %).

I casi sono così ripartiti: 122 screening, 269 contatti di caso, 123 con indagine in corso: per ambito: 15 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 44 scolastico, 455 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 227.639 così suddivisi su base provinciale: 20.377 Alessandria, 11.836 Asti, 7.831 Biella, 31.305 Cuneo, 17.844 Novara, 118.829 Torino, 8473 Vercelli, 8173 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1156 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1815 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 153 (+7 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2151 (+29 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 9.943. I tamponi diagnostici finora processati sono 2. 509.164(+ 11.050 rispetto a ieri), di cui 1.029.705 risultati negativi.

Ore 17. I decessi diventano 8.858. Sono 11 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 8.858 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1337 Alessandria, 577 Asti, 369 Biella, 1041 Cuneo, 733 Novara, 4.028 Torino, 404 Vercelli, 288 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 81 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Ore 17. 206.534 pazienti guariti. I pazienti guariti sono complessivamente 206.534 (+551 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 18.005 Alessandria, 10.638 Asti, 7100 Biella, 28.865 Cuneo, 16.177 Novara, 107.893 Torino, 7735 Vercelli, 7418 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1053 extraregione e 1650 in fase di definizione.

Tag
#coronavirus
#piemonte
#unità-di-crisi
#regione-piemonte
#presidente-alberto-cirio