Torino Città del Cinema 2020, un film lungo un anno

Tema
Cultura
Autore
Donatella Actis
Creato il
09 Novembre 2019

Presentato sabato 9 novembre, al Museo del Cinema, ‘Torino Città del Cinema 2020. Un film lungo un anno’, un progetto di Città di Torino, Museo Nazionale del Cinema e Film Commission Torino Piemonte, con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, in collaborazione con Regione Piemonte, Fondazione per la Cultura Torino, media partner Rai.

In occasione del ventennale dell’apertura del Museo e della nascita di Film Commission Torino e Piemonte, formalizzata il 20 luglio 2000, lo stesso giorno in cui il Museo del Cinema ha aperto le porte al pubblico dentro la Mole Antonelliana, si è deciso di dedicare il 2020 al cinema, creando questo progetto al quale la Regione dà il proprio sostegno attraverso una Film Commission tra le più attive e qualificate in Italia.

Nel 2020 dunque il capoluogo piemontese sarà ‘Città del Cinema’, con un panorama che mette in luce una varietà di enti, associazioni, istituti e laboratori che contraddistingue Torino come eccellenza nel panorama nazionale e internazionale. Il legame di Torino con il cinema ha radici profonde, risalendo alla fine dell’Ottocento, quando i fratelli Lumière hanno allestito in città la prima proiezione italiana. Da allora ad oggi il ruolo di Torino e del Piemonte nel mondo del cinema ha sempre assunto una notevole rilevanza, sia dal punto di vista dello sviluppo dell’industria cinematografica, che dello sviluppo di talenti e professionalità che delle ricadute in termini di promozione, anche internazionale, dell’immagine della città e del territorio tutto.

“La nostra Regione - ha detto l’assessore alla Cultura, al Turismo e al Commercio del Piemonte, Vittoria Poggio - è certamente all’avanguardia nella creazione e nella formazione del settore, nella produzione e nella distribuzione, ed è molto attenta alla funzione di ‘racconto e promozione del territorio’ che il cinema svolge come pochissimi altri settori. Cinema e turismo condividono una fondamentale missione comune: diffondere l’immagine del Piemonte nel mondo, rafforzandone la forza attrattiva e la competitività internazionale. Il sistema cinema, che la Regione sostiene convintamente e con risorse importanti, è fondamentale per sua funzione culturale, perché è strumento strategico per la promozione del territorio, ma non solo, è ,non da oggi, ma oggi sempre più , un sistema economico rilevante per la nostra regione, contribuendo a far innalzare il livello occupazionale e generando un volano che non può essere sottovalutato, ma anzi deve essere sostenuto e promosso. Celebrando due compleanni importanti sarà l’occasione non soltanto per celebrare il legame indissolubile tra Torino, il Piemonte ed il mondo del cinema, ma anche un modo per far sì che tutti gli operatori ed i soggetti del settore possano mostrare tutta la qualità del proprio lavoro, confermandosi eccellenze a livello internazionale. E sarà una importante occasione di promozione della città e, mi auguro, del territorio tutto, così come il Piemonte si merita, partendo dal suo capoluogo per irradiarsi in ogni provincia.”

Questo ventennale viene celebrato con un importante programma di attività ed eventi volto a valorizzare e promuovere Torino come ‘Città del Cinema’. L’evento inaugurale sarà il 21 novembre 2019: la serata inizierà alle ore 19 con il taglio del nastro dell’installazione dedicata a “Torino Città del Cinema”, che rimarrà esposta in piazza Castello per tutto il 2020; dalle ore 21 al Teatro Regio sarà in programma il concerto ‘Prendete posto, inizia il film’, che vederà l’Orchestra del Teatro, sotto la direzione del maestro Alessandro Molinari, interpretare brani tratti dalle colonne sonore che hanno fatto la storia del cinema italiano, omaggiando la grandezza dei più importanti compositori nazionali, vincitori dei più prestigiosi riconoscimenti mondiali alla musica per il cinema. Le musiche, scelte in collaborazione con l’Associazione Compositori Musica per Film, saranno accompagnate dalle più belle immagini dei film protagonisti della serata. Poi la 37a edizione del Torino Film Festival, che prenderà il via il giorno successivo.

Nel 2020 è in programma un ricco calendario di iniziative, in cui confluiranno tutti i tradizionali eventi cinematografici del territorio, che vedranno coinvolte tutte le istituzioni culturali torinesi con l’obiettivo di creare ‘contaminazioni cinematografiche’ in ciascun ambito, dall’editoria alla musica, dall’arte contemporanea al teatro, sviluppandosi su diversi assi tematici tra cui innovazione, tecnologia, multimedialità,educazione, formazione e accessibilità.

A partire da gennaio l'onda cinema coinvolgerà anche il look of the city ‘I luoghi del cinema’. Nei punti strategici della città verranno allestiti supporti di forte impatto visivo e iconografico per una città ‘cinema friendly’. In questo modo 20 luoghi ‘cinematograficamente’ significativi come piazze e palazzi del centro cittadino saranno le tappe per ripercorrere la storia del cinema torinese attraverso i 20 film che ne hanno fatto la storia. I passanti con il supporto di mappe cartacee e digitali o attraverso guide turistiche potranno visitare le location cittadine e i ‘Maestri’ che in quei luoghi hanno realizzato i loro film.

Tag
#città-del-cinema
#assessore-vittoria-poggio
#torino