A Torino il 12 e 13 novembre celebrazione per i 190 anni del Consiglio di Stato e i 50 anni dell'istituzione del TAR

Tema
Regione Utile
Data notizia

Dai 190 anni dell’editto di Racconigi ai 50 anni della legge istitutiva dei Tribunali Amministrativi regionali” è il tema delle due giornate celebrative della storia e dei luoghi del Consiglio di Stato che si terranno venerdì 12 e sabato 13 novembre a Torino presso il Teatro Carignano.  

Come sede dell’evento, organizzato da Consiglio di Stato, TAR Piemonte e Regione Piemonte, è stato scelto il teatro situato di fronte a Palazzo Carignano, prima sede del Consiglio di Stato, istituito il 18 agosto del 1831 con l’editto di Racconigi a firma di Re Carlo Alberto.

La giornata del 12 novembre

Alle celebrazioni erano presenti il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e diverse alte cariche dello Stato tra cui: la vicepresidente del Senato Anna Rossomando, il presidente della Corte Costituzionale Giancarlo Coraggio, il primo presidente della Cassazione Pietro Curzio, il presidente della Corte dei Conti Guido Carlino e i più alti rappresentanti delle Istituzioni locali, civili, militari e religiose. Tra i rappresentanti del Governo il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Roberto Garofoli, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, il ministro dell’Economia Daniele Franco e il ministro per le Politiche giovanili Fabiana Dadone.

La giornata è iniziata con i saluti del sindaco di Torino Stefano Lo Russo e del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, ai quali è seguita la relazione introduttiva del presidente del Consiglio di Stato, Filippo Patroni Griffi. I professori Guido Melis, Paola Vittoria Casana, Francesco Aimerito e il Presidente di Sezione emerito del Consiglio di Stato Giuseppe Severini hanno svolto relazioni sulla storia del Consiglio di Stato dalle origini ad oggi.

Nel suo saluto, il presidente Cirio si è detto orgoglioso di accogliere il Capo dello Stato in un Piemonte che “grazie ad una efficace campagna vaccinale ha i parametri sanitari tra i migliori in Europa ed è la prima Regione in Italia per terze dosi già somministrate. Questo grazie allo sforzo straordinario messo in campo da tutto il sistema, che vede tutti i poteri dello Stato e tutte le istituzioni lavorare insieme. Ora - ha proseguito - è tempo di guardare al futuro, e penso in particolare alle sfide del Pnrr che ci stanno trovando pronti e operativi. Ma penso anche alla necessità di mantenere alta l'attenzione affinché in questa fase, così delicata e ricca di risorse economiche, tutto proceda nel segno della trasparenza e della legalità. In questo percorso il lavoro della magistratura amministrativa che oggi celebriamo, così come quello della magistratura ordinaria e contabile, sarà come sempre preziosissimo e fondamentale”.

La giornata del 13 novembre

I lavori sono stati coordinati dal presidente aggiunto del Consiglio di Stato Franco Frattini. La relazione introduttiva è stata del presidente del TAR per il Piemonte Vincenzo Salamone, mentre hanno relazionato sulla funzione consultiva del Consiglio di Stato e sull'assetto della giurisdizione amministrativa il presidente della 1^ Sezione Consultiva del Consiglio di Stato Mario Luigi Torsello, il consigliere del TAR per il Piemonte Paola Malanetto, il professore Carlo Emanuele Gallo e il consigliere di Stato (coordinatore dell’Ufficio studi della Giustizia Amministrativa) Vincenzo Neri. Conclusioni del presidente della Corte costituzionale Giancarlo Coraggio.  

Le due giornate sono state trasmesse in diretta streaming sul canale Youtube della Giustizia Amministrativa e sul sito istituzionale della Regione Piemonte.