Tav; il presidente Cirio: “Finalmente da Conte parole chiare e di apertura”

Tema
Mobilità e trasporti
Autore
Gianni Gennaro
Creato il
23 Luglio 2019
Interno del cantiere

Finalmente parole chiare e di apertura sulla Tav, che confermano la posizione che la Regione Piemonte ha da sempre sull’opera. Queste erano le dichiarazioni che attendevamo da tempo”: il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha commentato così le dichiarazioni rilasciate nella serata del 23 luglio dal premier Giuseppe Conte sulla Torino-Lione.

Cirio ha poi ringraziato il vicepremier Matteo Salvini “per essere riuscito a far superare le resistenze avute finora all’interno del Governo” ed ha esortato a procedere “con la formalizzazione all’Europa di questa posizione” e “ad andare avanti con i cantieri” perché “il Piemonte non può più aspettare”.

Il presidente del Consiglio ha dichiarato che “non realizzare il Tav costerebbe molto più che completarlo. Non realizzare l'opera ci esporrebbe a tutti i costi derivanti dalla rottura dell'accordo con la Francia. Per bloccarla non potremmo confidare nel mutuo dissenso di altri protagonisti, la Francia e la stessa Europa. A queste condizioni solo il Parlamento potrebbe assumere una decisione unilaterale, viste anche le leggi di ratifica adottate proprio del Parlamento su questo punto”.

Tag
#torino-lione
#presidente-alberto-cirio
#premier-conte