Tav: il commento del presidente Chiamparino sul vertice di Governo

Tema
Mobilità e trasporti
Autore
Gianni Gennaro
Creato il
05 Marzo 2019

E’ stato critico il commento rilasciato dal presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino sull’esito del vertice di Governo sulla Torino-Lione tenutosi il 5 marzo, che si è concluso con l’annuncio che sarà effettuata una scelta entro venerdì prossimo: “Mi sembra che la montagna abbia partorito un topolino, anzi un brodino visto che c'è un ulteriore allungamento del brodo. La scadenza è dietro l'angolo e non capisco cosa ci sia ancora da approfondire”.

“La questione - ha proseguito Chiamparino - è dire sì al fatto che Telt lunedì possa far partire i bandi, ma senza se e senza ma, senza ridicole pantomime che farebbero sembrare il nostro il Paese dei balocchi".

Il presidente ha quindi ribadito che “se non si faranno partire i bandi sarà inevitabile mettere in campo tutte le forme di pressione politica necessarie. Il primo passo, se diranno no o ci saranno ulteriori rinvii, sarà da parte mia inviare al ministero dell'Interno il quesito per avere il via libera per indire, con le elezioni europee e regionali, una consultazione popolare. Le frasi che ho sentito oggi sono alquanto critiche e sono le stesse che sento da novembre".

Tag
#torino-lione
#presidente-sergio-chiamparino