La Robiola di Roccaverano celebra i 40 anni da Dop

Tema
Agricoltura
Autore
Alessandra Quaglia
Creato il
15 Gennaio 2019

Assessore Ferrero: la qualità di un prodotto ottenuta grazie ad un disciplinare rigido

La Robiola di Roccaverano, formaggio caprino piemontese celebra a marzo 2019 i 40 anni di riconoscimento di prodotto italiano Dop, denominazione di origine protetta.

Un’eccellenza dell’agroalimentare piemontese: ad oggi si producono tra le 400 e 420 mila forme all’anno per il mercato nazionale ed estero, che vanno a soddisfare le richieste da parte di ristoratori e gastronomie.

Il Consorzio per la tutela del formaggio Robiola di Roccaverano Dop è costituito da piccoli produttori distribuiti in un territorio specifico tra le province di Asti e Alessandria: 10 comuni nell’Astigiano e 9 nell’Alessandrino, nell’area collinare della Langa di Roccaverano (At), in Val Bormida e Val Erro, come prevede il disciplinare di produzione.

“Questa nostra eccellenza agroalimentare, la Robiola di Roccaverano, si distingue per il territorio di produzione, Langa astigiana e Monferrato Acquese – sottolinea l’assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte, Giorgio Ferrero - esempio in cui si cerca di coniugare turismo, enogastronomia e prodotti di qualità. Il successo di questo prodotto – prosegue Ferrero – è nel coraggio di un disciplinare tra i più rigidi nei Dop a livello nazionale, dove razze animali, pascolo, alimentazione sono stati selezionati in modo estremamente specifico. Quando si crede nella qualità del prodotto non si dice solo a parole ma si traduce in elementi concreti”.

I dati relativi alla Robiola di Roccaverano sono stati presentati il 14 gennaio a Torino, al Circolo dei Lettori, da Fabrizio Garbarino, presidente del Consorzio per la tutela del formaggio Robiola di Roccaverano Dop; Roberto Arru, direttore di Assopiemonte; Filippo Mobrici presidente di Piemonte Land of Perfection; Fabio Vergellato, sindaco di Roccaverano (At).

Per celebrare i 40 anni di Dop il Consorzio ha organizzato una serie di appuntamenti:

  • il 23 marzo 2019 ad Asti, a Palazzo Mazzetti, presentazione delle tesi di laurea dedicate alla Robiola, che confermano le peculiarità organolettiche e salubri del formaggio.
  • nel mese di maggio 2019 a Roccaverano, in piazza Barbero, apertura dello show room vetrina, quale punto informativo sulla Robiola di Roccaverano, vendita e degustazione del prodotto e punto di partenza dei tour a conoscenza del territorio di produzione.
  • il 29 e 30 giugno 2019 a Roccaverano la Fiera Carrettesta e Festa della Robiola di Roccaverano.
Tag
#agroalimentare
#dop