Riunione della Giunta regionale: i principali provvedimenti

Tema
Regione Utile
Autore
Gianni Gennaro
Creato il
16 Maggio 2019

L’organizzazione sanitaria, il sostegno alla delocalizzazione dell’abitazione principale nelle zone alluvionate nel 2016, le strategie per lo sviluppo sostenibile, il rinnovo dei mezzi per il trasporto locale e le flotte pubbliche, la ricerca aerospaziale sono stati i principali argomenti trattati il 16 maggio dalla Giunta regionale nel corso di una riunione nel corso di una riunione coordinata dal presidente.

Sanità. Diverse le delibere approvate su iniziativa dell’assessore alla Sanità:

- il programma 2019 di lotta alle zanzare, che prevede uno stanziamento di 2,5 milioni per la realizzazione delle misure previste e che dedica particolare attenzione alle attività di contrasto e prevenzione delle malattie trasmesse da tali insetti;

- la continuazione del progetto R@dhome, che affida al Centro di riferimento per la Radiologia domiciliare dell’Aou Città della Salute e della Scienza di Torino la prosecuzione dell’erogazione delle prestazioni nell’area afferente all’Asl Città di Torino e l’elaborazione di un progetto per la diffusione sul territorio piemontese dello svolgimento al domicilio delle persone non autosufficienti di indagini diagnostiche di basso contenuto tecnologico a sostegno dei percorsi di deospedalizzazione;

- l’istituzione a Torino di unico Centro per la prevenzione e la cura delle malattie sessualmente trasmissibili, che avrà sede nell’Asl Città di Torino, Dipartimento di Prevenzione, e di fatto unifica le tre strutture attualmente attive, che continuerà a garantire ai cittadini le prestazioni di diagnosi e cura delle infezioni trasmesse per via sessuale, con accesso diretto in gratuità e anonimato, integrandole con nuove funzioni per la promozione della salute sessuale;

- le linee di indirizzo programmatiche per la presa in carico integrata (sanitaria, socio-educativa, scolastica, formativa) delle persone adulte con disturbo dello spettro autistico.

Sostegno agli alluvionati. La quota del 20% che doveva essere a carico dei privati che devono delocalizzare la propria abitazione principale in seguito all’evento calamitoso che ha colpito nel novembre 2016 le province di Alessandria, Asti, Cuneo e Torino sarà invece coperta dalla Regione.

I fondi necessari per questa operazione, ammontanti a 660.000 euro, sono stati stanziati su proposta dell’assessore alle Opere pubbliche e Difesa del suolo.

Sviluppo sostenibile. Come proposto dall’assessore all’Ambiente, la Regione continuerà il percorso di costruzione della strategia per lo sviluppo sostenibile del Piemonte, che si propone di indirizzare le politiche e i programmi in linea con le sfide poste dagli accordi globali, a partire dall’Agenda 2030 dell’ONU.

A questo scopo si intendono predisporre modelli di governance che coinvolgano il sistema delle istituzioni, dell’innovazione e della ricerca, delle imprese e della società civile.

Trasporto locale. Via libera, su proposta dell’assessore ai Trasporti, allo schema di convenzione tra la Regione Piemonte e il Ministero delle Infrastrutture riguardante il rinnovo del parco mezzi destinato ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale e che contiene il piano degli investimenti interamente finanziato dallo Stato con 43,2 milioni di euro.

In particolare, si prevede l’acquisto di treni diesel, elettrici e bimodali a media ed alta capacità, in composizione da destinare ai servizi ferroviari eserciti in Piemonte.

Rinnovo delle flotte pubbliche. Sono stati definiti, su proposta dell’assessore all’Ambiente, i criteri per l'erogazione ai Comuni e agli enti di gestione delle aree protette regionali di contributi per un totale di un milione di euro da utilizzare per lo sviluppo della mobilità sostenibile mediante il rinnovo delle rispettive flotte pubbliche.

La sostituzione di veicoli spesso caratterizzati da una notevole anzianità di esercizio, e pertanto spesso interessati dalle misure restrittive della circolazione adottate per combattere lo smog, con nuovi mezzi a basso impatto ambientale consentirà la riduzione delle emissioni in atmosfera e il miglioramento della qualità dell’aria.

La delibera si inserisce in una logica di collaborazione istituzionale e di attuazione della programmazione regionale.

Aerospazio. La Regione Piemonte, come proposto dall’assessore all’Innovazione, aderirà con un stanziamento di 13 milioni di euro al piano multiregionale per il sostegno ai progetti di ricerca e sviluppo per l’inserimento del sistema produttivo italiano nel settore dell’esplorazione spaziale e delle tecnologie connesse, con particolare riguardo ai sistemi per agganciare gli oggetti in orbita e renderli più efficienti, ripristinarli oppure dare ad essi una prospettiva di utilizzo più lunga.

Stanziato anche un milione di euro per sostenere il programma di sviluppo di un sistema innovativo infrastrutturale sull’osservazione della Terra.

La Giunta ha inoltre approvato:

* su proposta dell’assessora alla Cultura:

- l’assegnazione di un contributo complessivo di 22.300.000 euro a sostegno della realizzazione dei progetti presentati dagli enti partecipati dalla Regione che operano nei settori dei beni e delle attività culturali;

- la collaborazione tra Regione Piemonte e Tavola Valdese per lo sviluppo del progetto “Valdesi e Metodisti in Piemonte: spazi di cultura e di fede attraverso i secoli”, per il quale sono stanziati 100.000 euro;

- la stipula di convenzioni con la Fondazione Polo teologico torinese, che potrà così ampliare gli archivi, e la Fondazione Centro Studi Alfieriani di Asti;

- l’avvio delle procedure per l’attuazione degli avvisi pubblici che assegnano alle imprese editoriali e alle librerie contributi per la partecipazione al Salone del Libro 2019 e alle rassegne di settore che si svolgono durante l’anno;

* su proposta dell’assessora ai Diritti, il programma annuale contro le discriminazioni, che stanzia 150.000 euro per il sostegno alle iniziative di enti e organizzazioni presenti sul territorio, la comunicazione delle attività della Rete regionale, i corsi di formazione per avvocati in diritto antidiscriminatorio, il monitoraggio di questi fenomeni, la revisione del sito www.piemontecontrolediscriminazioni.it;

* su proposta dell’assessora all’Istruzione, la direttiva per la programmazione integrata dell’offerta formativa del sistema degli ITS (Istituti di Formazione Tecnica Superiore) per il periodo 2019-2022, che si avvarrà di una dotazione di 15.500.000 euro;

* su proposta degli assessori alle Politiche sociali e all’Immigrazione, i nuovi requisiti delle strutture residenziali per l’accoglienza di minori e giovani adulti e di minori stranieri non accompagnati;

* su proposta dell’assessore alle Politiche sociali, le nuove linee guida per la predisposizione dei progetti di vita indipendente, nonché lo schema accordo tra la Regione Piemonte e gli enti di Servizio civile universale per la valorizzazione degli apprendimenti acquisiti dai volontari durante lo svolgimento dei progetti;

* su proposta dell’assessore all’Urbanistica e Protezione civile:

- i criteri per l’assegnazione di 132.000 euro di contributi alle associazioni fondiarie per il recupero produttivo dei terreni in Comuni classificati come montani o collina depressa;

- l’integrazione della convenzione con il Coordinamento regionale del volontariato di Protezione civile di ulteriori 140.000 euro annui, di cui 40.000 per lo sviluppo e consolidamento di una struttura organizzativa finalizzata a garantire le prescrizioni di sicurezza nei presidi regionali e nelle sedi territoriali e 100.000 per sostenere l’acquisizione di un’area logistica idonea a ricostituire la sede territoriale di Asti;

- lo schema di accordo di pianificazione territoriale tra Regione Piemonte, Province di Novara e Vercelli, Comuni di Borgovercelli, Casalino e Casalvolone per il potenziamento di un polo industriale di livello interprovinciale.

Tag
#giunta-regionale
#sanità
#trasporto-locale
#sviluppo
#aerospazio