Riunione della Giunta regionale: i principali provvedimenti

Tema
Regione Utile
Autore
Gianni Gennaro
Creato il
01 Febbraio 2019

Edilizia sanitaria, nuovo piano dell’apicoltura e Carta etica della montagna sono stati i principali argomenti esaminati il 1° febbraio dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal presidente Sergio Chiamparino.

Edilizia sanitaria. Come proposto dall’assessore Antonio Saitta, le Asl TO3, TO4, TO5, VC, BI, NO, CN1, CN2 e AT e le aziende ospedaliere di Orbassano, Novara, Cuneo e Alessandria vengono autorizzate ad utilizzare gli utili di esercizio definiti nei bilanci consuntivi 2017, ammontanti complessivamente a 28.300.000 euro, per la conclusione di opere edilizie in corso di costruzione, la messa in sicurezza antincendio, antisismica e normativa degli edifici, l’acquisto di tecnologie per la riduzione dei tempi di attesa, gli interventi per la privacy e la sicurezza. A dicembre la stessa operazione era stata autorizzata per l’Asl AL per un importo di 650.000 euro.

Piano apistico triennale. Il piano apistico triennale 2019-2021 presentato dall’assessore Giorgio Ferrero prevede le seguenti tipologie di intervento: assistenza tecnica agli apicoltori nella produzione e commercializzazione; lotta contro gli aggressori e le malattie dell’alveare; razionalizzazione della transumanza; sostegno ai laboratori di analisi dei prodotti dell’apicoltura al fine di garantirne la qualità; supporto al ripopolamento del patrimonio apistico; collaborazione con gli organismi specializzati nella realizzazione di programmi di ricerca applicata; miglioramento della qualità dei prodotti per una maggiore valorizzazione sul mercato.

Carta etica della montagna. Su proposta degli assessori Alberto Valmaggia e Augusto Ferrari è stato deliberato il testo della Carta etica della montagna, che si pone l’obiettivo di valorizzare le zone montane come patrimonio e risorsa insostituibile della collettività, come luogo accessibile e fruibile da tutti, come opportunità di sviluppo sociale ed economico legato ad una frequentazione turistica sostenibile e socialmente inclusiva in quanto in grado di accogliere anche le fasce più deboli della popolazione. I sottoscrittori si impegneranno pertanto a rendere la montagna un luogo accogliente durante tutto l’anno e farne emergere i benefici a livello psicofisico e terapeutico legati alla montagnaterapia.

La Giunta ha inoltre approvato, su proposta dell’assessore Alberto Valmaggia:

- un disegno di legge, che passa ora all’esame del Consiglio regionale, che intende inserire nella legge regionale n.1/2018 sulla gestione dei rifiuti alcune modifiche necessarie per una migliore attuazione del nuovo sistema di governance del servizio integrato (coinvolgimento di cittadini e associazioni ambientaliste nel contrasto all’abbandono dei rifiuti; promozione nelle scuole di giornate educative di pulizia attiva di strade, parchi, giardini e altri luoghi pubblici interessati da degrado e abbandono volontario o casuale di rifiuti; individuazione nella misura del 10 per cento del gettito del tributo speciale introitato dalla Regione la quota da destinare ai Comuni dove sono ubicate discariche o impianti di contenimento senza recupero energetico ed a quelli limitrofi per la realizzazione di interventi di miglioramento ambientale del territorio interessato, tutela igienico-sanitaria dei residenti, sviluppo di sistemi di monitoraggio e controllo);

- lo schema di protocollo d’intesa tra Regione Piemonte, Provincia di Alessandra ed Ente di governo dell’Ambito 6 Alessandrino per la messa in sicurezza del sistema di approvvigionamento idrico.

 

Tag
#giunta-regionale
#presidente-sergio-chiamparino
#edilizia-sanitaria
#montagna
#apicoltura