La Regione vuole salvaguardare la siderurgia italiana e piemontese

Tema
Lavoro
Autore
Redazione
Creato il
21 Novembre 2019

La salvaguardia dell’industria siderurgica italiana e piemontese è l’obiettivo con il quale l’assessore regionale al Lavoro, Elena Chiorino, ha partecipato ad un incontro tenutosi il 21 novembre presso il Ministero dello Sviluppo economico con il ministro Stefano Patuanelli ed altri amministratori delle Regioni interessate.

"Ho ribadito - spiega Chiorino - la necessità di salvaguardare il siderurgico italiano e i quasi mille posti di lavoro degli addetti degli stabilimenti piemontesi di Novi Ligure e di Racconigi, ma anche di quelli delle aziende dell'indotto, come la Sanac. Per fare questo è necessario reintrodurre immediatamente lo scudo penale per Arcerlor Mittal ed evitare che la seconda potenza manifatturiera d'Europa perda la lavorazione dell'acciaio”.

Chiorino ha anche garantito che “la Regione continuerà a seguire con estrema attenzione l'evolversi della vicenda, con il fine di tutelare tessuto industriale piemontese, i lavoratori e le loro famiglie".

 

Tag
#ilva
#siderurgia
#assessore-elena-chiorino
The website encountered an unexpected error. Please try again later.