I provvedimenti della Giunta regionale

Tema
Regione Utile
Autore
Gianni Gennaro
Creato il
02 Agosto 2019

Sviluppo delle filiere corte, dimensionamento scolastico 2020-21 e assistenza ai disabili gravi privi del sostegno familiare i principali provvedimenti assunti questa mattina dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal vicepresidente Fabio Carosso.

Sviluppo delle filiere corte. Con l’obiettivo di consolidare il comparto agroalimentare piemontese è stata disposta, su indicazione dell’assessore Marco Protopapa, l’attivazione per le annualità 2019 e 2020 della sottomisura del Piano di sviluppo rurale che prevede il sostegno alla creazione e allo sviluppo delle filiere corte e dei mercati locali e delle relative attività di promozione.

La dotazione è di 2.160.000 euro. La quota di un milione di euro relativa al 2019 sarà utilizzata per completare il finanziamento delle domande inserite nella graduatoria vigente.

Dimensionamento scolastico 2020-21. Approvato, su proposta dell’assessore Elena Chiorino, l’atto di indirizzo contenente i criteri per la definizione del piano regionale di revisione e dimensionamento della rete scolastica e del piano dell’offerta formativa delle autonomie scolastiche piemontesi per l’a.s. 2020/21. Inizia così un percorso che porterà al voto del Consiglio regionale e alla trasmissione del documento alle Province e alla Città Metropolitana, che avranno tempo fino al 25 ottobre 2019 per inviare alla Regione le proprie proposte.

Nella delibera viene sottolineata l’importanza di valorizzare il sistema dell’istruzione nel suo complesso, con particolare riguardo e attenzione alla salvaguardia del servizio scolastico nelle aree montane di tutto il Piemonte, con l'obiettivo di contrastare e arrestare il fenomeno dello spopolamento. Grande attenzione sarà anche dedicata ai percorsi sussidiari di istruzione e formazione professionale.

Assistenza ai disabili. Le risorse relative al 2018 assegnate dal Governo alla Regione Piemonte per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, ammontanti a 3.680.000 euro, saranno impiegate, come proposto dall’assessore Chiara Caucino, per le seguenti finalità: accoglienza in appartamenti appositamente destinati ad esperienze di autonomia dal nucleo familiare, erogazione dell’assegno di cura per l’assunzione di assistente familiare, sostegno a famiglie disponibili ad ospitare il disabile, programmi di accrescimento delle competenze per la gestione della vita quotidiana e di raggiungimento della maggiore autonomia possibile.

La Giunta ha inoltre deliberato:

- su proposta dell’assessore Fabio Carosso, il piano regolatore generale del Comune di Mazzè;

- su proposta degli assessori Fabio Carosso e Matteo Marnati, il giudizio di valutazione di incidenza positivo e il parere motivato contenente le raccomandazioni e le disposizioni relative al piano d’area del Parco naturale del Ticino;

- su proposta dell’assessore Luigi Icardi, l’autorizzazione all’azienda ospedaliero universitaria Maggiore della Carità di Novara per la partecipazione al progetto riguardante i trapianti di organi solidi in pazienti Hiv positivi, nonché il recepimento dell’accordo Stato-Regioni sulla disciplina dei corsi di formazione propedeutici all’inserimento nell’elenco nazionale dei soggetti idonei alla nomina a direttore generale di azienda sanitaria.

Tag
#giunta-regionale
#regione-piemonte
#disabili
#filiere-corte
#dimensionamento-scolastico