A “Più Libri, più Liberi” 35 editori piemontesi

Tema
Cultura
Autore
Donatella Actis
Creato il
03 Dicembre 2019

Anche per questa edizione la Regione Piemonte, nell’ambito delle iniziative a sostegno dell’editoria piemontese, partecipa con un collettivo di editori a Più Libri, più Liberi – Fiera nazionale della piccola e media editoria dal 4 al 8 dicembre a Roma, presso la sede del Convention Center La Nuvola .

La manifestazione, promossa da AIE ( Associazione Italiana Editori), rappresenta da sempre un fondamentale punto di riferimento per la piccola e media editoria italiana e costituisce per gli editori piemontesi un’ottima occasione per commercializzare sul mercato italiano i propri prodotti editoriali.

Gli editori piemontesi che hanno aderito all’invito di fare parte del collettivo e quindi presenti con le proprie opere sono 35: per quelli che invece partecipano in maniera autonoma, la Regione Piemonte ha riservato un voucher fiere a parziale copertura delle spese.

“Si tratta di partecipare ad una importante iniziativa - ha dichiarato l’assessore regionale alla Cultura, al Turismo e al Commercio, Vittoria Poggio - che rimarca l’impegno della Regione Piemonte nel garantire la promozione, la valorizzazione e lo sviluppo della piccola imprenditoria editoriale piemontese, accompagnando gli editori in un percorso sempre più strategico al fine di svilupparne vendita e visibilità”.

Tra le iniziative promosse dalla Regione Piemonte ritroviamo il progetto "Incipit offresi"Giovedì 5 dicembre alle ore 18.30 verrà infatti presentata la tappa extraterritoriale del progetto, primo talent letterario itinerante dedicato agli aspiranti scrittori, ideato e promosso dalla Fondazione ECN-Biblioteca Civica Multimediale di Settimo Torinese in sinergia con la Regione Piemonte. Uno spettacolo letteral-musicale per la sfida a colpi di "incipit".

La presenza alla manifestazione, segno tangibile dell’attenzione riservata dalla Regione Piemonte al comparto editoria, è inoltre occasione per valorizzare non solo la produzione editoriale piemontese, ma anche il patrimonio culturale e turistico del territorio. Nel collettivo sarà possibile trovare buona parte del panorama editoriale piemontese, composto da piccole e medie case editrici, i cui testi abbracciano una vasta gamma di temi e argomenti.

Verrà ospitata inoltre, all’interno della Fiera, una delegazione del Salone Internazionale del Libro, in vista della manifestazione torinese che avrà luogo nel maggio 2020 con l’obiettivo di rafforzare l’immagine e la vocazione internazionale del Piemonte.

Tag
#editori
#roma
#assessore-vittoria-poggio
#regione-piemonte