Mondolè 2024, piano per lo sviluppo del Monregalese

Tema
Sviluppo
Autore
Gianni Gennaro
Creato il
20 Settembre 2019

Sostenibilità e protezione dell'ambiente, ampliamento dell'offerta turistica e diminuzione degli effetti stagionali sulle presenze valorizzando l'identità delle aree di sviluppo sono gli elementi che caratterizzano Mondolè 2024, il piano integrato per lo sviluppo della montagna monregalese grazie al quale si stima un potenziale aumento degli arrivi del 25% e della permanenza dei turisti da 4 a 6 giorni, per un totale di mezzo milione di presenze in più l'anno.

Il documento è stato presentato il 20 settembre in Regione dal vicepresidente Fabio Carosso, e dagli amministratori delegati della Prato Nevoso Spa, Gian Luca Oliva, e della RINA Consulting,  Roberto Carpaneto.

"La montagna - ha dichiarato Carosso - è motore di sviluppo del Piemonte, per tornare e continuare a crescere. Lo sviluppo non può avvenire solo attraverso le istituzioni e i finanziamenti pubblici, bisogna lavorare a nuove opportunità insieme agli imprenditori: servono idee e persone con la voglia di investire sul nostro territorio".

Il presidente Alberto Cirio, impegnato a Bra per l’inaugurazione di Cheese, ha voluto far sapere che “questo progetto è uno degli esempi di sinergia positiva che può essere messa in campo tra pubblico e privato. La Regione, attraverso un accordo di programma avviato nei mesi scorsi da chi mi ha preceduto e che noi sosterremo, investirà sullo sviluppo del comprensorio del Mondolè quasi 5 milioni di euro. Con la volontà comune di investire per lo sviluppo del territorio con azioni che guardano avanti in modo strutturato e la consapevolezza della necessità di una progettazione e programmazione di medio e lungo periodo, per quello che in Piemonte è uno dei settori turistici strategici per l’economia del territorio e il futuro delle nostre montagne”.

Il masterplan prevede diversi investimenti infrastrutturali per accrescere l'attrattività del comprensorio sciistico e montano. Fra quelli già in corso, la 'telecabina spaziale' progettata da Porsche, con un investimento di 8 milioni. Poi il potenziamento dell'innevamento artificiale, la realizzazione di due nuovi chalet per un totale di 400 posti letto, la costruzione di un hotel a 5 stelle e di nuovi parcheggi per 500 posti.

Tag
#mondolè-2024
#presidente-alberto-cirio
#vicepresidente-fabio-carosso