L'Unione Europea finanzierà al 50% la Torino-Lione

Tema
Mobilità e trasporti
Autore
Gianni Gennaro
Creato il
27 Marzo 2019

L’Unione Europea finanzierà al 50% i lavori di realizzazione della Torino-Lione: a renderlo noto è l'assessore ai Trasporti della Regione Piemonte, Francesco Balocco, che in qualità di presidente dell'AIPo (Agenzia interregionale per il fiume Po) ha partecipato alla visita che la coordinatrice europea del Corridoio Mediterraneo, Iveta Radicova, ha effettuato il 27 marzo al porto di Valdaro (Mantova) e alla conca di navigazione sul Po di Isola Serafini (Piacenza), a un anno dalla sua inaugurazione.

Lunedì scorso - precisa Balocco - è stato deciso dall'Unione Europea che i finanziamenti relativi alla prossima programmazione per il Corridoio Mediterraneo nell'ambito dei progetti per l'interoperabilità, la decarbonizzazione e la digitalizzazione copriranno il 50% del costo. Una notizia importante, che vale anche per la Torino-Lione e conferma quanto anticipato nei mesi scorsi".

Nell’intervento effettuato durante il workshop "Il sistema navigabile del fiume Po nel contesto del Corridoio Mediterraneo - rete dei trasporti TEN-T: realizzazioni e prospettive future", Balocco ha ricordato “l’importanza dei corridoi europei e la necessità di spostare i traffici merci dalla gomma al ferro e nel caso specifico alle idrovie per superare la dipendenza dal petrolio”.

Tag
#torino-lione
#assessore-francesco-balocco
#ivana-radicova
#corridosio-mediterraneo