Livelli del lago Maggiore: riprende la sperimentazione

Tema
Ambiente e Territorio
Data notizia

E’ stato dedicato alla sperimentazione della regolazione estiva dei livelli dell’acqua del lago Maggiore il confronto che l’assessore regionale all’Ambiente Matteo Marnati ha avuto il 21 gennaio con i sindaci dei Comuni rivieraschi della sponda piemontese

Nell’illustrare la delibera adottata dalla Giunta regionale e che recepisce il parere formulato dall’organismo bilaterale italo-elvetico, Marnati ha precisato che “si riprende con la sperimentazione esattamente da dove la si è portata avanti negli ultimi 5 anni, ossia dal livello di +1,25; in caso di eccezionale scarsità che dovesse affliggere la pianura si può avere un innalzamento a +1,35. Il livello di +1,50 citato è il massimo di regolazione attiva. La novità della ripresa della sperimentazione consiste proprio nel migliorare gli scambi di informazioni e di dati tra Italia e Svizzera, che potranno migliorare i modelli previsionali e gestionali impiegati sul lago Maggiore per mitigare il rischio idraulico sia durante la sperimentazione estiva che durante la gestione ordinaria”.

Marnati ha poi sostenuto che “le problematiche del lago Maggiore, per le sue dimensioni e per complessità, hanno un’importanza strategica di livello nazionale”, che “è importante che nessuno sia dimenticato e abbandonato”, che “dobbiamo giocare in squadra e trovare un giusto equilibrio” e che occorre “provare insieme a capire se si può costruire qualcosa di strutturale che possa sistemare l’aspetto delle sponde, delle spiagge, dei lidi e delle attività economiche legate al turismo, comparto che è nostra premura difendere, con l’impegno di risorse, nostre, anche attraverso i nostri bandi di riqualificazione dei corpi idrici, ma anche dello Stato”.

A questo proposito con il presidente Cirio è stata inviata una lettera ai ministri Cingolani, Giovannini, Patuanelli, Franceschini e al capo del dipartimento della Protezione civile Curcio per chiedere l’istituzione di un tavolo tecnico-politico di confronto per giungere ad una soluzione definitiva anche attraverso un sostegno finanziario che possa sostenere l’attività di sperimentazione e regolamentazione a carattere interregionale e transnazionale.


 

Tag
#lago-maggiore
#livelli
#piemonte
#assessore-matteo-marnati