Edilizia sociale: prorogati i termini per pagare le quote minime

Tema
Politiche sociali
Autore
Redazione
Creato il
25 Ottobre 2019

La scadenza entro la quale gli assegnatari di alloggi di edilizia sociale devono provvedere al pagamento della quota minima di affitto relativa al 2018 è stata prorogata dalla Giunta regionale al 31 dicembre 2019 e quella riguardante il 2019 è stata spostata al 30 aprile 2020.

In questo modo, come precisa l’assessore alle Politiche sociali, Chiara Caucino,oltre 5.000 famiglie che si trovano nella fascia economica più bassa, quella sotto i 6.200 euro annui, avranno finalmente tutela”.

“Lo spostamento delle scadenze fissate dalla Giunta precedente - prosegue Caucino - consentirà a molti nuclei famigliari, che spesso anche per pochi euro non erano riusciti a completare i pagamenti, di accedere al fondo sociale regionale senza incorrere nella decadenza per morosità”.

Il mancato pagamento della quota comporta l’impossibilità per gli assegnatari degli alloggi di beneficiare della condizione di morosi incolpevoli e può generare nei loro confronti procedimenti di decadenza dall’utilizzo dell’abitazione, con evidenti ricadute anche sul piano sociale.

Tag
#edilizia-sociale
#assessore-chiara-caucino
#quote-minime