Dal Cipe via libera all’Asti-Cuneo

Tema
Mobilità e trasporti
Autore
Gianni Gennaro
Creato il
01 Agosto 2019

Il via libera del Cipe alla conclusione dei lavori dell’autostrada Asti-Cuneo è stato accolto con enorme soddisfazione dal presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e dall’assessore ralle Infrastrutture e Trasporti, Marco Gabusi: “È una bellissima notizia che attendevamo da moltissimo tempo: ora finalmente possono ripartire i cantieri di un’infrastruttura strategica per il nostro territorio che i piemontesi aspettano da più di 30 anni”.

Cirio ha quindi voluto ricordare che quella del 1° agosto “è stata una mattina intensissima, iniziata direttamente al telefono con il ministro Toninelli e il sottosegretario Giorgetti per chiarire gli ultimi dubbi e definire i passaggi necessari al via libera. Ho inviato l’assessore Gabusi a presidiare personalmente la seduta e desidero ringraziare per questo fondamentale risultato il Governo e anche l’on. Molinari, che è stato un prezioso tramite tra il Piemonte e Roma. Il Cipe ha chiesto di tenere aggiornata sull’evoluzione della procedura l’Unione Europea, da cui però non è necessaria nessuna autorizzazione preventiva. Per cui i lavori possono partire”.

In quella che ha definito “una giornata storica per il nostro territorio”, Cirio ha poi voluto ricordare che “in soli due mesi, da quando abbiamo assunto la guida della Regione, la Tav è ripartita e l’Asti-Cuneo si è sbloccata. Questo vuol dire governare con i fatti e non con le parole”.

Tag
#asti-cuneo
#autonomia.-presidente-alberto-cirio
#assessore-marco-gabusi
#cipe