Atteso lo stato di emergenza per la frana di Quincinetto

Tema
Ambiente e Territorio
Autore
Gianni Gennaro
Creato il
29 Luglio 2019

L’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte, Marco Gabusi, rende noto che è in fase di completamento l’iter per la dichiarazione dello stato di emergenza a Quincinetto, che consentirà di sbloccare l’avvio dei lavori per la messa in sicurezza del tratto autostradale della A5 interessato dalla frana che dal 2012 minaccia la strada e il territorio circostante, e che in accordo con la Regione autonoma Valle d’Aosta e il Comune, sono state attivate le procedure necessarie per avviare il piano di emergenza.

La settimana scorsa i tecnici del dipartimento nazionale della Protezione civile hanno effettuato il primo sopralluogo e hanno completato il dossier della Regione Piemonte per illustrare la situazione. Il documento è ora nelle mani del Ministero dei Trasporti, in attesa del riscontro del Prefetto di Torino.

“L’accelerazione sul dossier - sottolinea Gabusi - è stata possibile dal contributo di tutti gli enti e rappresenta il primo importante elemento dell’attuazione dell’accordo di programma sottoscritto nei giorni scorsi tra le Regioni Piemonte e Valle d’Aosta. Operativamente è già iniziata la fase di pre-progettazione, che in due o tre mesi, ci porterà a capire quali saranno le soluzioni tecniche migliori”.

Il piano di emergenza mette al primo posto la sicurezza degli utenti e con l’avvio dei lavori consentirà di evitare le chiusure a singhiozzo dell’autostrada ogni volta che scatta l’allarme, con evidenti disagi per gli automobilisti costretti a ore di coda e per gli abitanti dei paesi che vengono invasi dai mezzi usciti dall’autostrada.  Le due Regioni e il Comune stanno valutando i miglioramenti da introdurre alla procedura operativa sperimentale che si innesca sul Piano di viabilità principale, come previsto dal protocollo del 4 luglio scorso. Nella richiesta di stato di emergenza è stato chiesto al Governo di comprendere tra gli interventi prioritari a valenza strategica previsti dalla normativa il potenziamento della statale 26 per poter disporre di viabilità alternativa in grado di ridurre i forti disagi al traffico nazionale e internazionale conseguenti alla chiusura dell’autostrada in fase emergenziale e per l’attuazione dei programmati interventi di messa in sicurezza.

 

Tag
#frana-quincinetto
#assessore-marco-gabusi
#stato-di-emergenza