Ad Alba la Fiera internazionale del Tartufo bianco

Tema
Agricoltura
Autore
Gianni Gennaro
Creato il
04 Ottobre 2019

Inaugurazione ufficiale per l’89a. edizione della Fiera internazionale del Tartufo bianco d'Alba, che per otto fine settimana, fino al 24 novembre, richiamerà decine di migliaia di turisti, moltissimi dall'estero, attirati da uno dei più pregiati prodotti enogastronomici al mondo e dal ricco programma di attività artistiche e culturali che fanno ormai parte della rassegna.

Il taglio del nastro è avvenuto la sera del 4 ottobre nel cortile della Maddalena, alla presenza del ministra della Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone, del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, degli assessori regionali Fabio Carosso, Marco Protopapa e Vittoria Poggio, del sindaco di Alba, Carlo Bo. Le immagini

Il segreto del successo delle Langhe e del Monferrato - ha dichiarato Cirio - sta nel dna e nelle persone di questo territorio; in tre parole lavorare creare e donare, citando Michele Ferrero. Questo è un territorio dove lavorano tutti, ciascuno fa la sua parte. É un insegnamento che bisognerebbe che anche a Roma imparassero".

Sullo sfondo il disegno di legge affinché sia riconosciuto il marchio Tartufo bianco d'Alba. "Battaglia che continuiamo - ha ricordato il presidente - ma sappiamo quanto sia difficile perché molti vorrebbero eliminare la parola Alba, un po' come era successo con la nocciola tonda gentile delle Langhe".

Rinnovata la Consulta

Nel giorno dell'inaugurazione della Fiera la Giunta regionale ha deliberato il rinnovo della Consulta per la valorizzazione del patrimonio tartufigeno piemontese, i cui componenti sono decaduti con il cambio di legislatura.

L'organismo, presieduto dal vicepresidente della Regione Fabio Carosso, che ha la delega alle Foreste, è composto da un rappresentante designato da ciascuna delle tre Province a vocazione tartufigena (Alessandria, Asti, Cuneo), uno dalla Città metropolitana, tre dall'Unione regionale delle associazioni di raccoglitori di tartufi, uno dal Centro Nazionale Studi Tartufo, uno dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, uno dall’Istituto per la Protezione sostenibile delle Piante di Torino, uno dalle organizzazioni agricole e uno dal Coordinamento regionale tartuficoltori associati piemontesi.

"Il lavoro che ci attende - afferma Carosso - è molto impegnativo. Il tartufo bianco di Alba è conosciuto a livello internazionale ed è uno straordinario richiamo turistico. E' un patrimonio che dobbiamo conservare e accrescere, come prevede la legge regionale che ci assegna il compito di conservazione e diffusione delle provenienze autoctone dei tartufi e delle piante ospiti, e il miglioramento e lo sviluppo della tartuficoltura".

Servizio Navetta

Due nuovi servizi navetta per rendere il collegamento con il cuore delle Langhe più comodo che mai: nei fine settimana fino al 24 novembre dall’aeroporto di Torino è possibile raggiungere Alba, mentre un secondo servizio collegherà Alba con Asti, in concomitanza con la mostra “Monet e gli Impressionisti in Normandia” allestita a Palazzo Mazzetti.

Questa opportunità, voluta fortemente da Regione Piemonte con VisitPiemonte, è resa possibile grazie ad una significativa collaborazione per la valorizzazione integrata di enogastronomia, cultura e paesaggio tra diversi partner: Turismo AlpMed, Ente Turismo Langhe Monferrato Roero, Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba, Palazzo Mazzetti - Fondazione Asti Musei Piemonte.

L’iniziativa si aggiunge al Servizio della Navetta Verde ad Alba, che si rinnova anche quest’anno con percorsi alternativi per permettere lo svolgimento delle manifestazioni nel centro cittadino (info Comune di Alba 0173.292353 o biglietteria dell’Autostazione 0173.440216).

La navetta Torino Airport-Alba parte da Caselle nelle giornate di venerdì, sabato, domenica e lunedì alle 10 e alle 16, il rittorno da Alba avviene alle 13 e alle 19. Il servizio è effettuato su prenotazione ed è possibile acquistare il titolo di viaggio sul portale di Booking Piemonte

Per la navetta Alba-Asti cliccare qui

Inoltre, sul portale di Booking Piemonte è possibile acquistare il pacchetto turistico che, oltre al titolo di viaggio, dà diritto all’ingresso a tariffa ridotta sia alla Fiera del Tartufo Bianco d’Alba che alla mostra di Asti.

Tag
#alba
#fiera-del-tartufo-bianco
#presidente-alberto-cirio