I 5 anni del riconoscimento Unesco per i paesaggi vitinicoli del Piemonte

Tema
Turismo
Autore
Donatella Actis
Creato il
21 Giugno 2019

Il quinto anniversario dal riconoscimento Unesco dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, festeggiato con un convegno nazionale svoltosi il 21 giugno nell’Ecomuseo della Pietra da Cantoni di Cella Monte (AL), è stata un’occasione per ribadire che la Regione Piemonte intende adoperarsi per integrare la cultura nelle proprie politiche di sviluppo, a tutti i livelli, al fine di creare condizioni propizie alla crescita sostenibile del territorio nelle sue componenti culturali e paesaggistico-ambientali.

“L'importante risultato ottenuto cinque anni fa con il riconoscimento Unesco e tutto il lavoro svolto in questi anni - ha dichiarato nel suo intervento l’assessore alla Cultura, Turismo e Commercio, Vittoria Poggio - da un lato rappresentano un grande orgoglio ed indicano che la strada imboccata è quella giusta, ma dall'altro non possono essere considerati un traguardo finale, bensì uno stimolo continuo che deve guidare il percorso di crescita verso obiettivi sempre più ambiziosi. “

La Regione ha assunto da sempre un ruolo di cerniera non solo fra i diversi livelli istituzionali, ma anche nei confronti degli operatori culturali pubblici e privati e nei confronti degli ambiti esterni a quello culturale (il turismo, il commercio, lo sport, le politiche sociali, l’ambiente, le attività produttive, ecc).

Anche il momento del convegno, al quale hanno partecipato molti sindaci e rappresentanti dell’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato, è stato importante per fare una riflessione su come rafforzare le capacità di coordinamento di tutti gli attori istituzionali coinvolti nella gestione dei siti riconosciuti dall'Unesco in Piemonte. Il confronto è stato riconosciuto quale strumento imprescindibile di coesione e di promozione dei valori Unesco, incoraggiato dall’organizzazione stessa al fine della partecipazione consapevole degli attori coinvolti.

Tag
#unesco
#paesaggi-vitivinicoli
#regione-piemonte
#assessore-vittoria-poggio