Il 4° Festival del Giornalismo Alimentare

Tema
Turismo
Autore
Donatella Actis
Creato il
21 Febbraio 2019

La quarta edizione del Festival del Giornalismo Alimentare ha confermato Torino come capitale italiana del dibattito culturale sul cibo.

Durante la manifestazione si sono alternati seminari, tavole rotonde, laboratori pratici, incontri b2b, educational ed eventi off. Sono stati chiamati a dare il proprio contributo esperti provenienti dal mondo del giornalismo, rappresentanti delle pubbliche amministrazioni, aziende, foodblogger, influencer, professionisti della sicurezza alimentare, chef, rappresentanti di associazioni e uffici stampa. Filo conduttore dei dibattiti il confronto e la riflessione tra i vari protagonisti della comunicazione alimentare a fronte anche di un pubblico di consumatori sempre più attento a queste tematiche.

Non sono mancate le informazioni sulle buone pratiche alimentari e su come combattere l’obesità infantile, nonché sulle strategie di comunicazione per il turismo enogastronomico. Anche quest’anno, infatti, il Festival ha voluto contribuire a migliorare la qualità dell’informazione che ruota attorno al cibo, per rispondere al diritto dei cittadini di essere davvero liberi di scegliere cosa e come mangiare.

Alla cerimonia di inaugurazione è intervenuto l’assessore regionale all'Agricoltura, Giorgio Ferrero, che ha dato il benvenuto della Regione Piemonte a tutti i partecipanti e ringraziato chi si occupa di comunicare tutti i temi importanti che riguardano il cibo. Ha inoltre ricordato che “nel nuovo Testo unico dell’agricoltura sono contenute tutte quelle innovazioni che gli agricoltori piemontesi hanno introdotto nel loro lavoro quotidiano e a cui la legislazione a volte fatica a stare dietro, e al tempo stesso sono prese in considerazione le sfide ambientali e climatiche che abbiamo il dovere di fronteggiare. In questa legge quadro, l’acqua, la terra, il paesaggio, la qualità sono protagonisti assieme alle aziende agricole e all’importantissimo ruolo sociale che rivestono per il nostro territorio e soprattutto per le aree più fragili e marginali”.

Il Commissario europeo alla Salute alimentare, Vytenis Andriukakis, si è soffermato sui principi fondamentali della tutela della salute alimentare dei cittadini, tema molto importante anche per la Regione Piemonte: “La sicurezza alimentare è un problema mondiale ma in Europa abbiamo molti strumenti per migliorarla. Stiamo prendendo accordi con gli altri Paesi per stabilire nuovi standard sanitari. Dobbiamo fermare questa epidemia di obesità e proteggere i nostri bambini dal marketing dei fastfood”. Ha inoltre ricordato che “solo in Europa sprechiamo 88 milioni di tonnellate di cibo all’anno” e sostenuto che “è compito dei giornalisti diffondere correttamente la notizia per aprire gli occhi ai cittadini”.

Il riconoscimento “Scrivere di cibo”

Per la prima volta il Festival, in partnership con la Commissione europea, la Regione Piemonte e l’Istituto Zooprofilattico, ha consegnato il riconoscimento “Scrivere di cibo” a sei giornalisti che si sono distinti durante il 2018 nel raccontare le eccellenze enogastronomiche del territorio piemontese e nell’analisi delle tematiche sulla salute alimentare.

Si tratta di Franca Braga di Altroconsumo, Gabriele Beccaria de La Stampa, Anna Scafuri del Tg1, Tarcisio Mazzeo del Tgr Piemonte, Sandro Capitani di Rai Radio 1, Marco Trabucco di Repubblica.

 

Guarda la galleria fotografica (Foto di Lara Prato)

Alla scoperta del Piemonte enogastronomico

Infine, sabato 23 febbraio una trentina di giornalisti ha partecipato ad un press tour nelle Langhe per scoprire le peculiarità dell'enogastronomia piemontese.

 

Allegati

Le motivazioni dei riconoscimenti
File pdf - 109.66 KB
Tag
#festival-giornalismo-alimentare
#regione-piemonte
#assessore-giorgio-ferrero