RIUNIONE DELLA GIUNTA REGIONALE

Tema
Regione Utile
Data comunicato

Potenziamento degli ospedali cuneesi, procreazione assistita, assistenza domiciliare, supporto all’agricoltura, edilizia sociale e formazione dei gestori di sale gioco e scommesse sono stati i principali argomenti esaminati questo pomeriggio dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal presidente Sergio Chiamparino.

 Ospedali Fossano, Saluzzo e Savigliano. Uno stanziamento di 9 milioni di euro proposto dall’assessore Antonio Saitta consentirà di finanziare il potenziamento e l’integrazione degli ospedali di Fossano, Saluzzo e Savigliano, secondo quanto previsto dal piano direttorio dell’Asl CN1. Viene così completato il quadro delle risorse necessarie per avviare il progetto.

 

Procreazione assistita. Come indicato dall’assessore Antonio Saitta viene innalzato fino al compimento dei 46 anni il limite d’età per l’accesso in Piemonte alla procreazione medicalmente assistita, sia per le tecniche di tipo omologo che per quelle di tipo eterologo. Allo stesso tempo viene portato da 3 a 6 cicli il numero massimo di tentativi possibili.

Assistenza domiciliare. Le ulteriori risorse del Fondo nazionale per la non autosufficienza, ammontanti a 1.083.000 euro, che il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha assegnato al Piemonte saranno destinate, come proposto dagli assessori Augusto Ferrari e Aldo Reschigna, agli enti gestori delle funzioni socio-assistenziali per integrare gli interventi a sostegno della domiciliarità in lungoassistenza per le persone anziane o con disabilità non autosufficienti.

Supporto all’agricoltura. Come proposto dall’assessore Giorgio Ferrero, il bando 2017 della misura del Programma di sviluppo rurale sul cosiddetto “pacchetto giovani” sarà integrato con 15 milioni di euro derivanti da risorse non utilizzate negli anni precedenti per decadimenti, rinunce e ridimensionamenti delle domande a suo tempo presentate. In questo modo si potrà rispondere alle richieste di investimenti degli agricoltori tra i 18 e i 41 anni che intendono insediarsi nelle aziende agricole.

 La stessa operazione di riutilizzo di risorse giacenti viene autorizzata sul bando 2017 per la creazione e sviluppo di attività extragricole, al quale vengono assegnati ulteriori 2,9 milioni per consentire lo scorrimento della graduatoria.

Disposta anche l’emanazione dei bandi 2019 per l’insediamento dei giovani agricoltori, finanziato con 1,8 milioni, e per il miglioramento del rendimento globale e della sostenibilità delle aziende agricole, finanziato con 5 milioni.

Edilizia sociale. Due regolamenti presentati dall’assessore Augusto Ferrari disciplinano: uno le procedure per l’esecuzione dei controlli sugli atti e sulla gestione delle Agenzia territoriali per la casa, in modo da accertarne produttività, efficacia ed efficienza; l’altro riguarda le modalità di esecuzione degli interventi di efficientamento energetico degli immobili di edilizia sociale e dispone che per tutta la durata del periodo di ammortamento del costo dell’intervento sia riconosciuta agli assegnatari una quota tra il 5 e il 10 per cento del risparmio ottenuto.

Formazione dei gestori di sale gioco e scommesse. Via libera, su proposta degli assessori Gianna Pentenero e Antonio Saitta. alla disciplina dei corsi di formazione per la promozione del gioco responsabile, previsti dalla legge regionale n.9/2016 sul contrasto e la prevenzione al gioco d’azzardo patologico.

Viene fissata al 31 dicembre 2019 la data entro la quale i gestori di sale gioco e sale scommesse e gli esercenti che gestiscono apparecchi per il gioco e chi vorrà aprire nuove attività dovranno aver frequentato i corsi che nel frattempo verranno organizzati. Dal 1° gennaio 2020 l’apertura di nuove sale o la gestione di apparecchiature per il gioco sarà possibile solo dopo aver frequentati i corsi.

                              La Giunta ha inoltre deliberato:

- su proposta degli assessori Monica Cerutti e Augusto Ferrari, il protocollo di intesa tra Regione Piemonte, Garante regionale dei detenuti e Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia per la realizzazione di percorsi di formazione dei cittadini che intendano impegnarsi nel servizio volontario penitenziario, in modo da stimolare e facilitare opportunità di socializzazione e reinserimento nel contesto lavorativo e sociale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale;

- su proposta dell’assessore Augusto Ferrari, il protocollo d’intesa tra Regione Piemonte e Labsus-Laboratorio per la sussidiarietà, che darà avvio ad una attività di analisi e confronto per promuovere percorsi formativi e di aggiornamento in tema di amministrazione condivisa, coprogettazione e pratiche collaborative che coinvolgano gli enti pubblici e i cittadini, singoli o associati, oltre che sostenere iniziative pubbliche o del privato sociale finalizzate a promuovere e valorizzare il principio di sussidiarietà, con una specifica attenzione alla realizzazione di attività solidaristiche, da intendersi come interventi di utilità sociale nella comunità;

- su proposta dell’assessora Gianna Pentenero, il protocollo d’intesa tra le Regioni Piemonte e Valle d’Aosta per la diffusione del sistema di istruzione tecnica superiore nelle aree tecnologiche strategiche per lo sviluppo economico e la competitività dei rispettivi territori;

- su proposta dell’assessore Alberto Valmaggia, la dichiarazione di notevole interesse pubblico quale bene paesaggistico del castello di Govone e del suo intorno rurale.