I prossimi passi per l’applicazione del decreto che riconosce il sistema del lavoro di Torino area di crisi complessa

Tema
Lavoro
Data comunicato

La Regione Piemonte, con la collaborazione di Ires, predisporrà un documento di proposte operative da sottoporre ai partner locali per l’applicazione delle misure previste dal decreto del Ministero dello Sviluppo economico che riconosce i 112 Comuni del sistema del lavoro di Torino come area di crisi complessa, con l’obiettivo di individuare precise risorse e strategie da far inserire nella legge nazionale di bilancio del 2020.

E’ quanto deciso durante un incontro svoltosi questo pomeriggio in Regione al quale hanno partecipato gli assessori regionali alle Attività produttive e al Lavoro e rappresentanti di Città metropolitana, Comune di Torino, organizzazioni imprenditoriali e sindacali.

Durante la riunione è anche emersa l’esigenza di verificare nel confronto con il Ministero dello Sviluppo economico l’effettiva entità delle risorse attivabili e gli strumenti che potranno esserersono emerse alcune perplessità sull’effettiva entità delle risorse attivati.

E’ stato poi annunciato che il presidente della Regione chiederà al Ministero dello Sviluppo economico di integrare il gruppo di coordinamento con i Ministeri dei Trasporti e dell’Ambiente e con la Città metropolitana di Torino.

Il documento di proposte di concentrerà sulle priorità già individuate, quali l’accompagnamento della filiera automotive verso l’elettrico, l’aerospazio, l’industria 4.0, la salute e le biotecnologie, filiere che possono far riferimento a progetti già avviati come il Competence e Manufacturing Center e il nuovo Parco della Salute.

The website encountered an unexpected error. Please try again later.