Guasto all’impianto di Torino Lingotto del 25 Marzo

Tema
Mobilità e trasporti
Data comunicato

L’assessore Balocco ha incontrato i vertici territoriali di RFI e Trenitalia per analizzarne le cause e valutare le misure messe in campo per evitare il ripetersi di casi analoghi.

L’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco ha convocato i vertici regionali di RFI e Trenitalia per fare il punto della situazione dopo l’episodio di interruzione del servizio che si è verificato il 25 marzo scorso e che ha causato notevoli disagi agli utenti.

È stato spiegato che a Torino Lingotto la circolazione dei treni è gestita dall’ACC, un sistema computerizzato di ultima generazione,  ridondato in molte sue parti fondamentali per garantire che il servizio ferroviario non risenta di eventuali guasti. Lunedì mattina, invece, l’impianto si è completamente disalimentato per una dispersione verso terra che ha fatto scattare entrambi gli interruttori di protezione.

Il problema è stato individuato dai tecnici di RFI che, intervenuti, hanno rimesso in funzione l’impianto alle 8.40. Si è comunque creato un “effetto domino” sulla circolazione. Il guasto infatti ha fermato il traffico ferroviario gestito dall’impianto nevralgico del Nodo Ferroviario di Torino, in un orario particolarmente congestionato.

È stato poi necessario eseguire un ulteriore  intervento in fascia oraria notturna, senza interferire con la circolazione ferroviaria, insieme alla ditta costruttrice dell'impianto.

Balocco ha ottenuto rassicurazioni sul fatto che, individuata la causa (non prevista a livello progettuale), l’impianto sarà modificato per evitare il ripetersi di casistiche analoghe.

The website encountered an unexpected error. Please try again later.