Stampa

Il codice percorso

Esempio

E TO N 2 18 0 000 (ETON2180000)

E il primo carattere è una lettera che identifica la Regione (la Regione Piemonte è identificata con la lettera E);
TO il secondo ed il terzo carattere corrispondono alla sigla ACI della Provincia (l'insieme dei primi tre caratteri identifica pertanto la zona);
N il quarto carattere identifica l'area; se la zona non è stata suddivisa in aree tale carattere viene avvalorato con A;
2 il quinto carattere è un numero (o una lettera) che identifica il settore;
18 il sesto ed il settimo carattere identificano il numero del percorso;
0 l'ottavo carattere individua il soggetto responsabile del percorso (sezione CAI, associazione, Ente…), codificato in un apposito elenco con un numero o con una lettera;
000 l'undicesimo carattere, dopo 00, è a disposizione per l'indicazione di eventuali varianti. Un breve tratto di collegamento, ad esempio, che non merita l'attribuzione di un numero a se stante, può essere indicato con il codice del sentiero dal quale si diparte con l'aggiunta di un "00A", "00B", etc...

E

TO

N

2

18

0

000

i primi tre caratteri identificano la zona

lettera che identifica la regione (la regione Piemonte è identificata con la lettera E)

sigla ACI della provincia

identifica l'area; se la zona non è stata suddivisa in aree tale carattere viene avvalorato con A

numero o lettera che identifica il settore

numero del percorso (da 0 a 99)

numero del soggetto responsabile del percorso, codificato in un apposito elenco con un numero da 0 a 99 per ciascuna provincia

indicazione di eventuali varianti; un breve tratto di collegamento o un percorso, che rappresenta una variante ad un altro percorso già codificato, viene indicato con il codice del percorso dal quale si diparte, con l'aggiunta di un "A", "B", “AA”, “XA”…